venerdì, Giugno 21, 2024
News

L’INATTESO ADDIO DI IMBORGIA CHE POTREBBE PASSARE AL PADOVA ALLA PARMIGIANA DI PENOCCHIO

(gmajo) – Sì, l’addio di Antonino Imborgia per me è inatteso. Magari “dormirò da piedi”, però nei giorni precedenti non avevo fiutato, nonostante sia dotato di una buona canapia. che potesse a breve lasciare il Parma FC, in cui rivestiva l’incarico di responsabile dell’area mercato. E dire che tre anni fa fui il primo a rivelare e poi a documentare il suo arrivo nella squadra capitanata da Pietro Leonardi, e già forte del “tecnico” Antonello Preiti. Non a caso, considerata anche la sua esperienza di proprietario del Kas Eupen, avevo additato Imborgia quale migliore erede del Plenipotenziario, ove lo stesso fosse passato al Milan, come sembrava qualche settimana fa quando si diceva che Adriano Galliani a breve avrebbe lasciato la società rossonera. Non sono in grado, al momento, di aggiungere qualche particolare in più, in quanto oggi Imborgia ha preferito non rilasciarmi dichiarazioni, preannunciandomi solo che in serata sarebbe stato emesso un comunicato del club. Eccolo:

imageCollecchio 29 dicembre 2013 – Il Parma Fc comunica che Antonio Imborgia  lascia la carica di Responsabile dell’area mercato. La società lo ringrazia per la professionalità e l’operato svolto augurandogli il meglio per il  futuro. Questo il saluto di Antonio Imborgia: “Lascio per mia scelta perché ritengo di aver terminato il mio percorso di crescita professionale all’interno del Parma. Ringrazio il Presidente Tommaso Ghirardi e il direttore Pietro Leonardi per avermi dato l’opportunità  di fare questa esperienza importante e di misurarmi con la realtà della serie A e non escludo che prossimamente si possa ancora collaborare insieme. Desidero inoltre ringraziare Antonello Preiti con cui ho condiviso il progetto tecnico di queste ultime tre stagioni”.

imageImborgia, dunque, sostiene di avere terminato il proprio percorso di crescita professionale al Parma, anche se non esclude possa tornare. Perché andarsene, dunque, se al  Mulino Bianco è tutto rose e fiori? Stando agli esperti di mercato, starebbe per accettare un importante incarico in una società amica del Parma, il Padova, presieduto dall’ex VP del Parma FC Diego Penocchio ed amministrata da Andrea Valentini, presidente di STS. Leggendo il sempre informato e completo Padova Goal, diretto dall’ottimo Dimitri Canello, vedo che correttamente Imborgia ha applicato la par condicio, perché non ha rilasciato un’intervista neppure a lui:

Ore 19.10 – Abbiamo contattato Antonio Imborgia per chiedergli conferma o meno della possibilità che possa diventare direttore sportivo del Padova. Imborgia non ha voluto rilasciare dichiarazioni. Fonti a lui vicine per ora smentiscono, al momento però non ci sono certezze. La situazione resta da seguire con attenzione

Ore 19.15 – Al momento questa è la situazione relativa ad Antonio Imborgia. L’addio al Parma è stato appena comunicato. Ulteriori verifiche condotte indicano la pista del dirigente palermitano come “più che percorribile”. Insomma, l’arrivo di Imborgia a Padova potrebbe maturare presto, mentre al momento Mutti sembra poter rimanere in sella nonostante la situazione difficile. La posizione di Serena sembra più sfumata. Attendiamo aggiornamenti

Ore 19.30 – Lo scenario più probabile da qui ai prossimi giorni: via Alessio Secco, dentro Antonio Imborgia come direttore sportivo, Bortolo Mutti ancora al suo posto in panchina, Michele Serena per ora rimane sullo sfondo nonostante i buoni rapporti con il dirigente palermitano. Serena è stato forse l’unico caso di un allenatore non esonerato a Grosseto da Piero Camilli. Imborgia ha già lavorato con Marco Valentini e conosce bene sia Mutti sia il team manager Eugenio Caliguri.

Le ipotesi sopra formulate da Padova Goal avrebbero poi trovato la benedizione, sia pure parziale, di Mons. Gianluca Di Marzio, mercatologo eccelso: “Imborgia non è più il responsabile dell’area mercato del Parma. La comunicazione ufficiale è arrivata pochi minuti fa dalla stessa società gialloblu, che ringrazia Imborgia per la professionalità e l’operato svolto augurandogli il meglio per il futuro. Per lui, contatti col Padova ma non approfonditi nell’ultimo periodo. E intanto il saluto al Parma. Il Padova non cambia, avanti con Bortolo Mutti. Nonostante la sconfitta di oggi, la società biancoscudata è convinta nell’andare avanti col proprio allenatore. Alcune voci hanno accostato alla panchina del Padova Serena, ma al momento non c’è alcun riscontro. Avanti con Mutti”.

Insomma, con ogni probabilità nel Padova alla Parmigiana potrebbe esserci spazio per Antonino Imborgia, il quale, a mio modo di vedere era stato tra i principali artefici della mega architettura estiva del Parma con le 300 operazioni sul mercato minore, ribattezzata pesca a strascico da Repubblica, o mercato delle vacche dal Daily Mail. Che ne sarà di quella costruzione?

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

CALCIO & CALCIO PIU’ /  POST-LEONARDI: IMBORGIA E’ IN POLE POSITION

CALCIO & CALCIO PIU’– DOPO L’ALLARME ROSSO LANCIATO IERI SERA DA GHIRARDI CI SI E’ CHIESTO CHI POSSA ESSERE IL SOSTITUTO IDEALE DI LEONARDI: IMBORGIA? GASPARIN?

FOOTBALL MANAGER ‘ANTICIPA’ IL FUTURO: NEL VIDEO GIOCO MANAGERIALE IL DS CROCIATO E’ IMBORGIA. NEL DATABASE FIGURANO BEN 161 CALCIATORI DEL PARMA IN GIRO PER L’EUROPA

I CALDI GIORNI DI IMBORGIA: IERI L’AUDIZIONE, PRESTO LA PROMOZIONE ?

INDISCREZIONE / PRESTO UN NUOVO DS PER IL PARMA ?

IMBORGIA OGGI A PARMA, ECCO LA PRIMA FOTO DELLA TRIADE CROCIATA

LEONARDI, IMBORGIA E STADIOTARDINI.COM

MA QUELLA VOLTA IMBORGIA SCARTO’ MESSI? IL ‘GIALLO’ DELLA PRESUNTA ESPERIENZA DELLA PICCOLA PULCE SUL LAGO DI COMO…

IL DAILY MAIL STRONCA IL RECORD DEL PARMA: “DAL MERCATO DEI TRASFERIMENTI DEI GIOCATORI AL MERCATO DEL BESTIAME. E LA UEFA, CHE DOVREBBE REGOLAMENTARE, NON FA NIENTE”

CALCIO & CALCIO / LEONARDI RISPONDE A MAJO SUL MERCATO DA RECORD

IL COMMERCIALISTA MAROTTA E IL MERCATO MINORE DA RECORD DEL PARMA: “E’ LA LEGGE DEI GRANDI NUMERI APPLICATA AL CALCIO: NON VEDO RISCHI SULLA GESTIONE ECONOMICA”

GHIRARDI SPIEGA LA FILOSOFIA DEL MERCATO MINORE DA RECORD

LEONARDI SPIEGA A STADIOTARDINI.IT LA FILOSOFIA DEL MERCATO MINORE CROCIATO DA RECORD

IL RECORD DEL PARMA: E’ LA SQUADRA CHE STA MOVIMENTANDO PIU’ CALCIATORI AL MERCATO. MA ALLA FINE QUANTI NE AVRA’ A LIBRO PAGA?

IL “SUPERMARKET PARMA” BENEDETTO DA REPUBBLICA: “CHI PIU’ COMPRA MENO SPENDE: UN SISTEMA SCIENTIFICO PER ANDARE AVANTI SENZA SOLDI, PUNTANDO TUTTO SUGLI SVINCOLATI”

ECCO UNA GIORNATA TIPO DELL’ATTIVISSIMO PARMA AL MERCATO MINORE

LO STRANO CASO DEL CARNEADE FIGLIOMENI PARTE SECONDA. LA JUVE STABIA CI SCRIVE: “CONFERMIAMO DI AVERLO CEDUTO AL PARMA”, MA IL DS DEL LATINA INSISTE: “PRESO DALLE VESPE”

LO STRANO CASO DEL CARNEADE FIGLIOMENI: LA JUVE STABIA SCRIVE DI AVERLO CEDUTO A TITOLO DEFINITIVO AL PARMA, MA E’ IL LATINA AD UFFICIALIZZARNE L’ACQUISTO DALLE VESPE…

IL COMMERCIALISTA MAROTTA E LE STRANE PLUSVALENZE NEL CALCIO: “PRASSI DIFFUSA, MA SENZA DOLO SPECIFICO NON C’E’ FALSO IN BILANCIO”

IL PARMA SCEGLIERA’ DS E ALLENATORE DEL GUBBIO, CHE DIVENTERA’ LA “CANTERA” GIALLOBLU’

SATELLITE GUBBIO: NEL TG DI TELEDUCATO ANGELLA FA I NOMI DEI POSSIBILI DS E ALLENATORE SCELTI DAL PARMA (guarda il video)

SATELLITE GUBBIO / GLI UMBRI HANNO FRETTA, MA IL PARMA NICCHIA…

SATELLITE GUBBIO / LA GAZZETTA DELLO SPORT ANNUNCIA: RAGGIUNTA L’INTESA PER UN RAPPORTO BIENNALE COL PARMA. MA IL GIORNALE DELL’UMBRIA FRENA: “I TEMPI SI ALLUNGANO”

CALCIO & CALCIO / LEONARDI, RISPONDE A MAJO SUL GUBBIO

LEONARDI SPIEGA A STADIOTARDINI.IT I PROGETTI GUBBIO E NOVA GORICA: “SE TUTTO ANDRA’ IN PORTO GLI SLOVENI SI ALLENERANNO A COLLECCHIO DAL 15 GIUGNO AGLI ORDINI DI APOLLONI” – video

PARMA E GUBBIO: L’AMORE APPENA NATO E’ GIA’ FINITO? AGLI UMBRI NON E’ PIACIUTO CHE IL GIA’ PROMESSO LUCARELLI ANDASSE AL PERUGIA, E NON SONO CONTENTI DEL ‘RIMEDIO’ DI CHIARA…

IL PIANETA PARMA E I SUOI SATELLITI / CRISTIAN BUCCHI, NUOVO ALLENATORE DEL GUBBIO, HA FIRMATO IERI SERA A COLLECCHIO

CELEBRATO IL FIDANZAMENTO GUBBIO/PARMA. LEONARDI: “VORREMMO ARRIVARE A SPOSARCI E A MANTENERE l’UNIONE”. SU CHIBSAH: “IL SASSUOLO INSISTE, MA NOI NON MOLLIAMO…”

IL PIANETA PARMA E I SUOI SATELLITI / E A CARPI LEONARDI E’ ANDATO A OSSERVARE IL “SUO” LATINA (1-1: ANCORA IN GOL L’ETERNO MORRONE)

IN GRAN BRETAGNA SI PARLA ANCORA DEL RECORD DEL PARMA AL CALCIOMERCATO: IL MAGAZINE “WSC” RIFERISCE DI MOLTE CRITICHE SUL PIANO ETICO E DI ASSENZA DI LEGGI RESTRITTIVE

LEONARDI RISPONDE A SAMUEL: “BENE O MALE L’IMPORTANTE E’ CHE SE NE PARLI, MA NON CI HA CAPITO NULLA…”

NEL TG DI TELEDUCATO MICHELE ANGELLA HA SPIEGATO CHI E’ MARTIN SAMUEL, IL COLUMNIST DEL DAILY MAIL CHE IERI AVEVA STRONCATO IL MERCATO DA RECORD DEL PARMA

IL PIANETA PARMA E I SUOI SATELLITI / NOVA GORICA: I GIOCATORI CROCIATI NELLA ‘LAS VEGAS D’EUROPA’. BENVENUTI IN PARADISO…

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

4 pensieri riguardo “L’INATTESO ADDIO DI IMBORGIA CHE POTREBBE PASSARE AL PADOVA ALLA PARMIGIANA DI PENOCCHIO

  • Sul suo addio possiamo per ora fare solo delle supposizioni. Potrebbe essere andato via perché, forse, a Parma non ha possibilità nel futuro (cioè dopo la fine del campionato) di essere il nuovo plenipotenziario, ruolo che potrebbe ricoprire invece a Padova.
    O a pensar male si può supporre qualcosa di brutto. Io continuo, per ora, a pensare che sia andato a Padova solo per fare il capo

    • Come ho scritto nell’articolo, onestamente non me lo aspettavo che andasse via. Certo, se davvero va al Padova, va in una società amica, amica sia di Ghirardi che di Leonardi, quindi, di fatto rimarrebbe in orbita Parma. Però non al Parma.

      Fa un po’ specie che vada via a stagione in corso, e non alla fine: ma le opportunità vanno colte quando capitano, e sappiamo bene che gennaio è un mese in cui i dirigenti sportivi sono particolarmente attivi.

      Inoltre, sempre come appuntato nella mia riflessione di cui sopra, rimangono tutte le perplessità sul futuro della famosa architettura (di cui Imborgia credo fosse uno dei principali artefici, da conclamato re del mercato minore quale è) delle 300 transazioni estive.

      Cordialmente

      Gmajo

      • Ahi ahi ahi ?!!! Non stai studiando bene il Pepito!! Altri petali cadranno a breve a breve. Un ibterventi dietologico indispensabile. Anche se bisognera’ pure un equilibrio/ troppi grasso o troppo mafro non va bene

  • Ildiavoloincorpo

    Prima il caso Tep, poi gli addii del socio di minoranza Ferrari, del super chef Minuz, ora se ne va uno dei responsabili del mercato… Ma che sta succedendo al Parma? La gestione migliore del mondo del Sor Simpatia Leonardi non piace più? Per fortuna abbiamo un presidente che è equilibrato e coerente nelle sue dichiarazioni.

    Ps Imborgia parla di progetto tecnico. Mi piacerebbe sapere quale visto che non ne vedo uno.

I commenti sono chiusi.