giovedì, Giugno 13, 2024
News

CONTRO IL CHIEVO CON LA CARICA DELLE 101 AWAY…

image(gmajo) – Confesso che quando avevo previsto l’emissione di un centinaio di “away” pensavo di essere piuttosto ottimista: l’unità di misura, infatti, erano i 114 voucher emessi dalla società nel girone d’andata (quelli del girone di ritorno saranno in vendita all’inizio della prossima settimana), e l’obiettivo di centrare l’en-plein, nella tre giorni, è stato solo sfiorato. Secondo gli exit-poll di stadiotardini.it, infatti, sarebbero poco più di 100, e leggermente meno di 114, le tessere del tifoso bis, quelle depotenziate, di freschissima produzione, denominate Parma 100 e di color azzurro già parma100ritirate da coloro che tanto ne avevano anelato l’entrata in servizio, al punto da prodursi in striscione e lettere sul sito dei Boys. Ergo, domenica contro il Chievo, il contingente dei tifosi a supporto dei nostri portacolori dovrebbe superare le 250 unità: appunto quel centinaio di nuovi tesserati, l’ottantina messa insieme dal CCPC, che ha organizzato un paio di pullman (con annessa beccata in un ristorante alle porte di Verona con gli amici del Coordinamento del Chievo), anche se non sono al completo, oltre ad altri che potrebbero muoversi senza ricorrere al tifo organizzato, ma con le proprie autovetture, considerata la relativa vicinanza della città veneta. Perché ho scritto nel titolo la carica delle 101 away? Non avendo un numero preciso preciso – in attesa di comunicazioni ufficiali – ho deciso di ricorrere ad una citazione disneyana

 

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

I TRE GIORNI DELLA AWAY, LA NUOVA TESSERA DEL TIFOSO CHE CONSENTE AGLI OBIETTORI DI ANDARE IN TRASFERTA. Il video integrale della conferenza di Stefano Perrone e tutte le info

IL PARMA SU FACEBOOK RISPONDE A CHI SCRIVE AI BOYS SENTENDOSI PRESO PER IL C… PER LA MANCATA ENTRATA IN FUNZIONE DELLA TESSERA AWAY

LA MANCATA ENTRATA IN FUNZIONE DELLE TESSERE “AWAY” E’ TRA LE CAUSE DELLO STRISCIONE POLEMICO DI LUNEDI: MA IL PARMA NON HA COLPA

LA TESSERA SIMIL-ROMA PER LE TRASFERTE DEI NO-TDT? IL PARMA STA SOPPESANDO PRO E CONTRO…

A NAPOLI IL RITORNO “UFFICIALE” IN TRASFERTA DEI BOYS?

SAMPDORIA-PARMA, Fotogallery amatoriale

SAMPDORIA-PARMA, VIDEO REPORTAGE DAL FAIR PLAY VILLAGE DEI GEMELLATI, a cura di Luca Savarese

L’ARREMBAGGIO DEL GEMELLAGGIO

L’OPINIONE DI MAJO DOPO SAMPDORIA-PARMA 1-0: “SOLO IL GEMELLAGGIO FA SORRIDERE. DAL CAMPO RISPOSTE CHE FANNO PIANGERE…”

OBIETTORI DELLA TESSERA, LA TRASFERTA CON LA SAMPDORIA E’ SALVA. E’ ARRIVATA L’ATTESA “AWAY”, SI CHIAMA “PARMA 100” E DA DOMANI SARA’ IN DISTRIBUZIONE AL TARDINI

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

4 pensieri riguardo “CONTRO IL CHIEVO CON LA CARICA DELLE 101 AWAY…

  • Se la tessera del tifoso Away fa 101 o anche 114, mettiamo, mentre YBlu ha già fatto 10-12000 …….. direi che quella “popolare” è la seconda!!!! Se una cosa la chiedono i Boys (e SOLO x i Boys) possiamo dire che è una cosa ad uso e consumo degli ultrà, il popolo è un’altra cosa.

  • Direttore vado molto fuori tema (forse), chissà se dopo le critiche x il Centenario (e il conseguente arrivo della Boys-Away 101 e del Vaucher 114) ci saranno striscioni anche sull’argomento cessioni al Sassuolo (che è presentato come cosa già fatta almeno dalla Gazza). Al popolo le palle stiano già girando…. vediamo se qualcuno che ama parlare x il popolo (o nascondersi dietro esso) vuol scrivere il pensiero popolare su degli striscioni…..
    A Reggio gli danno lo stadio, noi i giocatori????

  • Però se con 10000 tessere YBLU in trasferta ci vanno 100 persone mentre se con “114” Away c’è ne vanno sempre 100, mi sembra che poi abbiamo ragione i Boys, che vi tesserate a fare se poi non andate in trasferta?

  • Claudio ci siamo tesserati quando è diventato OBBLIGATORIO per fare l’abbonamento, così abbiamo fatto Yblu. Abbiamo preso la tessera che aveva fatto il Parma, senza chiederne altre DUE diverse (i famosi vaucher) per 100-200 persone. Se poi uno vuole andare in trasferta ci va, non è mica un obbligo per gli abbonati. Ci sono persone che hanno anche altre priorità nella vita: famiglia, lavoro, turni, lavoro nei festivi, ecc. ecc.
    Farsi fare AWAY per fingersi diversi, quando Yblu tra le altre cose NON HA MAI AVUTO UNA BANCA e adesso VIENE RILASCIATA in tempo reale (come altre società fanno da anni) è senza senso. Io poi ti giro la domanda. Se il loro obbiettivo era andare in trasferta….. perchè hanno aspettato TRE ANNI per tesserarsi?????
    I Boys amano parlare per gli altri e fare la morale agli altri, ma forse dovrebbero spendere un pochino più di tempo x farsi un esamino di coscienza ogni tanto e riflettere su ciò che fanno e dicono.

I commenti sono chiusi.