IO , IMBORGIA E MESSI…

(gmajo) – Un bontempone che si esprime su una nota piazza virtuale crociata – che mi pare abbia di recente cambiato i moderatori, senza a mio avviso alzare la qualità del dibattito –  l’altra sera, mentre guardava Calcio & Calcio Più,  ha postato sul muretto la frase: “Che bello vedere il ‘giornalista professionista’ prendere su da Imborgia”. Ebbene, tale utente si è sbagliato di grosso, poiché io non stavo affatto prendendo su da Imborgia, ma soltanto dialogando amabilmente con l’ex dirigente gialloblù, il quale, anzi, aveva appena finito di elogiarmi, riconoscendomi quale suo “sponsor” in questi anni di sua permanenza a Parma. In particolare, quando si erano moltiplicate le voci di un possibile trasferimento di Pietro Leonardi, io lo avevo fortemente candidato per la sua successione ritenendolo il più adatto per proseguire nel segno della continuità. Facendo il modesto, Imborgia, ha dichiarato di non sentirsi pronto a succedere a Leonardi nell’incarico di amministratore delegato, non intendendosene di conti e di amministrazione, ma solo di campo (ma come? Non era stato il presidente del Kas Eupen? Da presidente qualche bilancio lo avrà pure visionato…), e che comunque il problema non si pone dal momento che il Plenipotenziario resterà qui a lungo. E allora perché quel  cittadino virtuale  ha avuto la sensazione che io stessi  prendendo su da Imborgia? Perché Antonino, già che era al telefono, aveva avuto togliersi qualche sassolino. L’ho scritto in rima baciata, stile ultrà, così, in quella piazza, gradiscono. Egli infatti, pur col sorriso sulle labbra, senza voglia di polemizzare e solo per fare una battuta, come ha ripetuto più volte al telefono, ha voluto farmi presente (e far presente pubblicamente) che c’era imagerimasto male quando, qualche mese fa, pubblicai un articolo dal titolo: “Quella volta che Imborgia scartò Messi”, nel quale rilanciavo su piazza un servizio del genovese Secolo XIX, che, con la testimonianza del fantasista del Savona Luca Cattaneo (“un mitomane”, ha ripetuto un paio di volte Imborgia al telefono l’altra sera) aveva ritirato fuori la vecchia storia quando il Como (di cui Imborgia era un dirigente) non aveva tesserato il futuro Pallone d’Oro perché ritenuto troppo piccolo. In effetti quel titolo era giornalisticamente accattivante, ma ingiusto nei confronti di Imborgia, anche perché, all’interno del pezzo, io stesso avevo ben spiegato (cosa che Imborgia l’altra sera mi ha riconosciuto) che, sempre ammesso che Messi avesse sostenuto un provino per il Como (secondo l’ufficio stampa del Barca, interpellato dal Corriere di Como, non sarebbe mai stato in riva al Lago), a tagliarlo non sarebbe stata la componente tecnica (ergo Imborgia), bensì il braccino corto della proprietà (Preziosi) che non voleva accollarsi le spese di mantenimento della famiglia della Pulce. E proprio perché avevo capito che quel titolo era non corretto (e ringrazio per avermi fatto ragionare la capo ufficio stampa del Parma Maria Luisa Rancati) per la prima e spero unica volta da quando dirigo StadioTardini.it cambiai in seconda battuta la titolazione, proponendone una un po’ più soft, con l’inserimento di un punto interrogativo: “Ma quella volta Imborgia scartò Messi? Il ‘giallo’ della presunta esperienza della Piccola Pulce sul Lago di Como…”. Che Imborgia volesse farmi una battuta in diretta su questo argomento, durante Calcio & Calcio Più, lo sapevo perfettamente, dal momento che aveva manifestato al conduttore del programma Michele Angella questo suo desiderio e io non mi sono certo opposto, anche perché erano mesi che desideravo chiarirmi, proprio perché sapevo che Imborgia non aveva mai nascosto di rispettare il mio lavoro. In effetti, con altrettanta sincerità, posso dire che mi era dispiaciuto, a mia volta, al suo atto d’addio, che non avesse voluto concedermi, benché gliela avessi chiesta, una intervista, anche se avevo perfettamente capito che poteva esser per colpa… di Messi. In quei giorni, dunque, (proprio io che fui il primo a rivelare del suo arrivo a Parma nell’estate del 2011) dovetti accontentarmi di riprendere e chiosare la sua chiacchierata con Paolo Emilio Pacciani della Gazzetta di Parma. In quella intervista Imborgia aveva dichiarato: “Ho sempre vissuto il mio lavoro come una crescita professionale. La durata del mio contratto e il mio stipendio rappresentano la misura della stima che una società ripone in me. E, secondo il mio modo di vedere, il mio viaggio all’interno del Parma si era completato”, e io avevo interpretato quelle parole come se lui non ritenesse commisurato alla sua professionalità sia il compenso economico che la posizione contrattuale in seno al Parma. Dopo la telefonata a Calcio & Calcio Più, però, debbo rettificare questa impressione, dal momento che lo stesso Imborgia ha chiarito di aver rinunciato a un contratto sontuoso che sarebbe scaduto nel 2015, quindi di un altro imageanno e mezzo. Visto che siamo in tema di chiarimenti, meglio specificare anche questo. Intanto un in bocca al lupo ad Antonino Imborgia, con il quale è sempre stato un piacere confrontarsi, e che non meritava le pessime parole espresse pochi giorni fa dal mercatologo Alfredo Pedullà, secondo cui a Parma non avrebbe lasciato traccia (ma cosa ne sa lui?). Con grande umiltà, anzi, Imborgia, abituato ad essere il numero 1, aveva accettato di cimentarsi come numero 2 o 2 bis, o 3, dietro il Re Sole Leonardi, comportandosi da perfetto uomo squadra. Altro che incompiuto… Gabriele Majo

CLICCA QUI PER RIVEDERE LA PUNTATA DI CALCIO & CALCIO PIU’ CON OSPITE IMBORGIA (web registrazione a cura di Alex Bocelli)

CLICCA QUI PER VEDERE LA FOTOGALLERY AMATORIALE DAL BACKSTAGE

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

MA QUELLA VOLTA IMBORGIA SCARTO’ MESSI? IL ‘GIALLO’ DELLA PRESUNTA ESPERIENZA DELLA PICCOLA PULCE SUL LAGO DI COMO…

CALCIO & CALCIO PIU’ / IMBORGIA: “A PARMA, PIAZZA IDEALE DOVE NESSUNO TI ASSALE, TORNEREI VOLENTIERI, MA LEONARDI RESTERA’ ANCORA A LUNGO…”

ALLA GAZZETTA DI PARMA IMBORGIA FA CAPIRE DI ESSER ANDATO VIA PER MOTIVI DI CARATTERE ECONOMICO. E INTANTO IL PADOVA COMUNICA DI NON AVERLO CONTATTATO

L’INATTESO ADDIO DI IMBORGIA CHE POTREBBE PASSARE AL PADOVA ALLA PARMIGIANA DI PENOCCHIO

CALCIO & CALCIO PIU’ /  POST-LEONARDI: IMBORGIA E’ IN POLE POSITION

CALCIO & CALCIO PIU’– DOPO L’ALLARME ROSSO LANCIATO IERI SERA DA GHIRARDI CI SI E’ CHIESTO CHI POSSA ESSERE IL SOSTITUTO IDEALE DI LEONARDI: IMBORGIA? GASPARIN?

IL MILAN DI BARBARA BERLUSCONI SU LEONARDI / GHIRARDI: “PIETRO E’ UN LUSSO PER IL PARMA. IO L’HO TRATTENUTO TANTE VOLTE: NON SO SE RIUSCIRO’ A TRATTENERLO”

UN GHIRARDI NATALIZIO SUL MONTE DELLE VIGNE, APPAGATO DALLE PACCHE SULLE SPALLE DELL’IMPRENDITORIA PARMIGIANA CHE LO HA ACCOLTO (video)

FOOTBALL MANAGER ‘ANTICIPA’ IL FUTURO: NEL VIDEO GIOCO MANAGERIALE IL DS CROCIATO E’ IMBORGIA. NEL DATABASE FIGURANO BEN 161 CALCIATORI DEL PARMA IN GIRO PER L’EUROPA

I CALDI GIORNI DI IMBORGIA: IERI L’AUDIZIONE, PRESTO LA PROMOZIONE ?

INDISCREZIONE / PRESTO UN NUOVO DS PER IL PARMA ?

IMBORGIA OGGI A PARMA, ECCO LA PRIMA FOTO DELLA TRIADE CROCIATA

LEONARDI, IMBORGIA E STADIOTARDINI.COM

IL DAILY MAIL STRONCA IL RECORD DEL PARMA: “DAL MERCATO DEI TRASFERIMENTI DEI GIOCATORI AL MERCATO DEL BESTIAME. E LA UEFA, CHE DOVREBBE REGOLAMENTARE, NON FA NIENTE”

CALCIO & CALCIO / LEONARDI RISPONDE A MAJO SUL MERCATO DA RECORD

IL COMMERCIALISTA MAROTTA E IL MERCATO MINORE DA RECORD DEL PARMA: “E’ LA LEGGE DEI GRANDI NUMERI APPLICATA AL CALCIO: NON VEDO RISCHI SULLA GESTIONE ECONOMICA”

GHIRARDI SPIEGA LA FILOSOFIA DEL MERCATO MINORE DA RECORD

LEONARDI SPIEGA A STADIOTARDINI.IT LA FILOSOFIA DEL MERCATO MINORE CROCIATO DA RECORD

IL RECORD DEL PARMA: E’ LA SQUADRA CHE STA MOVIMENTANDO PIU’ CALCIATORI AL MERCATO. MA ALLA FINE QUANTI NE AVRA’ A LIBRO PAGA?

IL “SUPERMARKET PARMA” BENEDETTO DA REPUBBLICA: “CHI PIU’ COMPRA MENO SPENDE: UN SISTEMA SCIENTIFICO PER ANDARE AVANTI SENZA SOLDI, PUNTANDO TUTTO SUGLI SVINCOLATI”

ECCO UNA GIORNATA TIPO DELL’ATTIVISSIMO PARMA AL MERCATO MINORE

LO STRANO CASO DEL CARNEADE FIGLIOMENI PARTE SECONDA. LA JUVE STABIA CI SCRIVE: “CONFERMIAMO DI AVERLO CEDUTO AL PARMA”, MA IL DS DEL LATINA INSISTE: “PRESO DALLE VESPE”

LO STRANO CASO DEL CARNEADE FIGLIOMENI: LA JUVE STABIA SCRIVE DI AVERLO CEDUTO A TITOLO DEFINITIVO AL PARMA, MA E’ IL LATINA AD UFFICIALIZZARNE L’ACQUISTO DALLE VESPE…

IL COMMERCIALISTA MAROTTA E LE STRANE PLUSVALENZE NEL CALCIO: “PRASSI DIFFUSA, MA SENZA DOLO SPECIFICO NON C’E’ FALSO IN BILANCIO”

IL PARMA SCEGLIERA’ DS E ALLENATORE DEL GUBBIO, CHE DIVENTERA’ LA “CANTERA” GIALLOBLU’

SATELLITE GUBBIO: NEL TG DI TELEDUCATO ANGELLA FA I NOMI DEI POSSIBILI DS E ALLENATORE SCELTI DAL PARMA (guarda il video)

SATELLITE GUBBIO / GLI UMBRI HANNO FRETTA, MA IL PARMA NICCHIA…

SATELLITE GUBBIO / LA GAZZETTA DELLO SPORT ANNUNCIA: RAGGIUNTA L’INTESA PER UN RAPPORTO BIENNALE COL PARMA. MA IL GIORNALE DELL’UMBRIA FRENA: “I TEMPI SI ALLUNGANO”

CALCIO & CALCIO / LEONARDI, RISPONDE A MAJO SUL GUBBIO

LEONARDI SPIEGA A STADIOTARDINI.IT I PROGETTI GUBBIO E NOVA GORICA: “SE TUTTO ANDRA’ IN PORTO GLI SLOVENI SI ALLENERANNO A COLLECCHIO DAL 15 GIUGNO AGLI ORDINI DI APOLLONI” – video

PARMA E GUBBIO: L’AMORE APPENA NATO E’ GIA’ FINITO? AGLI UMBRI NON E’ PIACIUTO CHE IL GIA’ PROMESSO LUCARELLI ANDASSE AL PERUGIA, E NON SONO CONTENTI DEL ‘RIMEDIO’ DI CHIARA…

IL PIANETA PARMA E I SUOI SATELLITI / CRISTIAN BUCCHI, NUOVO ALLENATORE DEL GUBBIO, HA FIRMATO IERI SERA A COLLECCHIO

CELEBRATO IL FIDANZAMENTO GUBBIO/PARMA. LEONARDI: “VORREMMO ARRIVARE A SPOSARCI E A MANTENERE l’UNIONE”. SU CHIBSAH: “IL SASSUOLO INSISTE, MA NOI NON MOLLIAMO…”

IL PIANETA PARMA E I SUOI SATELLITI / E A CARPI LEONARDI E’ ANDATO A OSSERVARE IL “SUO” LATINA (1-1: ANCORA IN GOL L’ETERNO MORRONE)

IN GRAN BRETAGNA SI PARLA ANCORA DEL RECORD DEL PARMA AL CALCIOMERCATO: IL MAGAZINE “WSC” RIFERISCE DI MOLTE CRITICHE SUL PIANO ETICO E DI ASSENZA DI LEGGI RESTRITTIVE

LEONARDI RISPONDE A SAMUEL: “BENE O MALE L’IMPORTANTE E’ CHE SE NE PARLI, MA NON CI HA CAPITO NULLA…”

NEL TG DI TELEDUCATO MICHELE ANGELLA HA SPIEGATO CHI E’ MARTIN SAMUEL, IL COLUMNIST DEL DAILY MAIL CHE IERI AVEVA STRONCATO IL MERCATO DA RECORD DEL PARMA

IL PIANETA PARMA E I SUOI SATELLITI / NOVA GORICA: I GIOCATORI CROCIATI NELLA ‘LAS VEGAS D’EUROPA’. BENVENUTI IN PARADISO…

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

6 pensieri riguardo “IO , IMBORGIA E MESSI…

  • 10 Gennaio 2014 in 12:05
    Permalink

    avrei piacere, Gabriele, che raccontassi il coinvolgimento di Imborgia nelle scommesse, forse dell’80, non ricordo. in questo senso. Ci sono personaggi talmente grandi che hanno ottenuto la riabilitazione pubblica, paolo rossi, giordano, ulivieri, ma poi tanti che non ricordo. ecco, io ricordo vagamente la vicenda, mi farebbe piacere una tua riflessione sul tema. non tanto o solo imborgia, ma l’etichetta che rimane, dopo una condanna o un’indagine. questo tema, nella storia del parma, è un tema di grande delicatezza ma di altrettanto pregio. lavoraci con calma, direbbero a me, ciao

    • 10 Gennaio 2014 in 12:15
      Permalink

      Preferirei concedere il diritto all’oblio per quella vicenda che peraltro non ricordo. Già Imborgia, con il quale, stranamente, ero in ottimi rapporti, se l’era legata al dito per la faccenda di Messi, immaginarsi se gli vado a ricordare il calcioscommesse dell’80…

      Gm

  • 10 Gennaio 2014 in 14:12
    Permalink

    Uno dei nomi illustri lo abbiamo accolto noi nel 2011 !!! Franco Colomba. Se Zagnoli vuole approfondire …. Nel fango del dio pallone di Carlo Petrini (scomparso un paio di anni fa credo). Il tempo cancella anche le macchie impossibili !!!
    Lp

  • 10 Gennaio 2014 in 16:45
    Permalink

    Fai leggere l’articolo a chi ti considera poco obiettivo e votato alla critica premeditata ed univoca.
    Lo dice uno che alle prime letture si era fatto erroneamente e superficialmente la stessa idea

    • 10 Gennaio 2014 in 16:55
      Permalink

      Grazie davvero, questo è uno stupendo complimento.

      Gm

  • 10 Gennaio 2014 in 17:08
    Permalink

    Ahooo…basta sfrucugliare robe di oltre trenta anni fa.
    Come ho gia’ detto in questo ambiente il piu’ sano ha la rogna e se non hai neanche quella sei un perfetto pirla

I commenti sono chiusi.