LA PAR CONDICIO DI CASSANO: FANTANTONIO DA’ BUCA ANCHE AI VETERANI DELLO SPORT… IN COMPENSO C’ERA CERRI ALLA PREMIAZIONE DI ATLETA DEL MESE E ATLETA DELL’ANNO (video)

image(gmajo) – Antonio Cassano applica la par condicio e dà buca anche ai Veterani dello Sport, che ieri sera allo Stendhal, assieme al Panathlon, hanno premiato gli Atleti del Mese (lui era quello di Ottobre) e dell’Anno 2013 (si è confermata la centaura amica del Parma Calcio Kiara Fontanesi) dello Sport Parmense. Il Discolo non fa differenze: lui, Ciliegina del Centenario, che, aveva disertato la kermesse al Teatro Regio, non si è presentato a ritirare il premio sostenuto anche dal Gruppo Gazzetta di Parma, che, in sua vece, ha ritirato Alessandro Melli, il quale – durante la cerimonia – ha spiegato che FantAntonio era a Genova. No, non alla Sampdoria-Nutella, ma a casa sua, beneficiando, come i suoi compagni, della due giorni di riposo concessa da Roberto Donadoni, dopo la vittoria del poker sull’Udinese. I Veterani dello Sport ci avevano sperato fino in ultimo che ci fosse, e immagino che a Corradone Marvasi – completamente ristabilitosi dopo gli ultimi infortuni di salute – avrebbe fatto assai piacere consegnargli il riconoscimento, ma, in effetti, considerando la doppia vacanza, e l’allergia del 99 a presenziare a questo tipo di eventi, era abbastanza logico immaginare che non ci sarebbe stato, al di là delle rassicurazioni e delle speranze. In compenso, per la seconda annata consecutiva c’era Alberto Cerri, atleta del mese di Giugno 2013, anno straordinario per lui, dato che, come ha spiegato la presentatrice Monica Bertini (per l’occasione affiancata non come le precedenti edizioni da Giuseppe Milano, neo coordinatore del Tg di Tv Parma, bensì dall’esordiente Alberto Rugolotto, collaboratore della redazione) leggendo le motivazioi: “da attaccante degli Allievi Nazionali del Parma calcio, ha trionfato sia nel campionato di categoria che in Supercoppa, guidando, da buon capitano, la formazione parmigiana alla conquista dei due obiettivi, anche se non era presente, causa squalifica, alla partita-scudetto con l’Empoli e alla gara, vinta 1-0, con l’Albinoleffe per la conquista della Supercoppa. Nell’anno del centenario della società crociata, poi, ha debuttato in serie A, a soli sedici anni, in Parma-Pescara.” Per la cronaca, ed onestà intellettuale, va rimarcato che Cassano non è stato l’unico atleta assente alle premiazioni, anche se la differenza è che gli altri Atleti del Mese non presenti (Filippo Oppici, deltaplano; Giorgia Benecchi, atletica leggera; Matteo Modugno, boxe; Adriano Malori, ciclismo) erano impegnati fuori Parma nella preparazione alle prossime imprese.

I VIDEO DELLA PREMIAZIONE DI ATLETA DEL MESE E ATLETA DELL’ANNO

1. GLI INTERVENTI INTRODUTTIVI

2. PREMIAZIONI DEGLI ATLETI DEL MESE (DA GENNAIO A SETTEMBRE 2013: ALBERTO CERRI E’ L’ATLETA DEL MESE DI GIUGNO)

3. PREMIAZIONE DEGLI ATLETI DEL MESE (DA OTTOBRE A DICEMBRE 2013)

4. PREMIAZIONE DELL’ATLETA DELL’ANNO 2013 (KIARA FONTANESI)

ATLETA DEL MESE

Durante tutto il 2013, un’attenta Giuria ha esaminato, valutato e votato i migliori atleti dello sport parmense che, grazie alle loro prodezze, si sono distinti agli occhi attentissimi dei componenti della Giuria del Premio “Atleta del Mese”. I giurati, in rigoroso ordine alfabetico, che hanno permesso ai 12 atleti di essere eletti, tutti coordinati, come sempre, da FRANCO CRISCUOLI: GIANNI BARBIERI – Delegato del Coni Provinciale; il giornalista GIAN FRANCO BELLE’; CORRADO CAVAZZINI – Presidente della sezione di Parma dell’Unione Nazionale Veterani dello Sport; RUGGERO CORNINI – Past President del Panathlon Club Parma; PAOLO EMILIO PACCIANI – Caposervizio delle pagine sportive della Gazzetta di Parma.

PREMIO atleta del mese di gennaio: FILIPPO OPPICI (Deltaplano)

A gennaio dell’anno scorso, ai Mondiali svoltisi a Forbes, in Australia, ha contribuito alla vittoria della Nazionale azzurra di deltaplano al titolo iridato e, come se non bastasse, ha anche vinto una medaglia di bronzo nella classifica individuale dei piloti. Atleta del mese di gennaio è FILIPPO OPPICI, che in Australia ha conquistato il suo terzo titolo mondiale con la Nazionale italiana di deltaplano: essendo un architetto che vive e lavora a Boston, negli Stati Uniti, non può essere con noi.

RITIRA IL PREMIO LA NIPOTE, GIORGIA.

PREMIA: GIOVANNI MARANI, ASSESSORE ALLO SPORT DEL COMUNE DI PARMA.

 

PREMIO ATLETA DEL MESE DI FEBBRAIO: GIORGIA BENECCHI (Atletica leggera)

Proprio come nel 2012, anche nel 2013, si è confermata nel mese di febbraio. Classe 1989, l’astista che gareggia nel gruppo sportivo dell’Esercito e che è cresciuta nel Cus Parma, ha conquistato l’argento agli italiani indoor di atletica leggera, svoltisi ad Ancona, bissando, anche in questo caso, il secondo posto del 2012. Saltando 4,40 metri, ha coronato anche il sogno di andare a Goteborg, in Svezia, per gli Europei indoor, nei quali, successivamente, non è riuscita ad accedere alle finali. Assente per impegni sportivi, atleta del mese di febbraio è GIORGIA BENECCHI.

RITIRA IL PREMIO LA MAMMA EUGENIA.

PREMIA: ALBERTO SCOTTI, VICEPRESIDENTE VICARIO NAZIONALE DEI VETERANI DELLO SPORT

PREMIO ATLETA DEL MESE DI MARZO: MATTEO MODUGNO (Boxe)

A marzo, si passa al pugilato. Un atleta della Boxe Parma, infatti, ha affrontato, con successo, la terza tappa del girone B delle World Series, con i colori della Dolce&Gabbana Italia Thunder. Il pugile parmigiano, già campione italiano professionisti dei pesi massimi, ha battuto per ko l’irlandese Turner, a Reno, in Nevada, in un match quasi sempre a senso unico. Complimenti a MATTEO MODUGNO, atleta del mese di marzo, assente anche lui per motivi sportivi.

RITIRA IL PREMIO GUIDO SANI

PREMIA: PAOLO GANDOLFI, VICEPRESIDENTE DEI VETERANI DELLO SPORT DI PARMA

PREMIO ATLETA DEL MESE DI APRILE: MICHELA SILLARI (Rugby)

Dopo deltaplano, salto con l’asta e pugilato, ecco il rugby. La trequarti del Colorno, infatti, è stata convocata dalla Nazionale, che puntava al titolo europeo messo in palio dalla Fira-Aer, una competizione che regalava la qualificazione alla Coppa del Mondo di Rugby Femminile, in programma quest’anno in Francia, a due tra le sei squadre presenti. A Madrid, le azzurre, hanno superato prima Samoa, con una meta proprio della colornese, e poi la Scozia; peccato, poi, per la sconfitta subita dalla nostra Nazionale contro le spagnole, che ha fatto sfumare la qualificazione ai Mondiali. C’è, però, chi si può consolare con il titolo di atleta del mese di aprile, ovvero MICHELA SILLARI.

PREMIA: VITTORIO ADORNI, PRESIDENTE DELLA GIURIA DEL PREMIO “SPORT CIVILTA’”.

PREMIO ATLETA DEL MESE DI MAGGIO: ADRIANO MALORI (Ciclismo)

A maggio, non è passata inosservata la prestigiosa vittoria al Giro di Baviera di un atleta che il nostro premio lo conosce bene. Il ciclista traversetolese, allora ancora in forza alla Lampre Merida, è riuscito a vincere in una corsa a tappe per la prima volta in carriera: già tre anni fa, aveva dimostrato di aver un buon rapporto con la Bayern Rundfahrt, tanto che si classificò al secondo posto, guadagnando anche la maglia bianca come miglior giovane. E dopo tre anni, ecco che arriva la vittoria al Giro di Baviera, con la «passerella» finale nella sua specialità, la cronometro. Assente per motivi sportivi, avete ben capito, che l’atleta del mese di maggio è ADRIANO MALORI.

RITIRA IL PREMIO, IL PAPA’ GINO.

PREMIA: GIORGIO GANDOLFI, CONSIGLIERE DEL PANATHON CLUB PARMA

PREMIO ATLETA DEL MESE DI GIUGNO: ALBERTO CERRI (calcio)

Per l’atleta del mese di giugno, è stato un 2013 straordinario, dato che, da attaccante degli Allievi Nazionali del Parma calcio, ha trionfato sia nel campionato di categoria che in Supercoppa, guidando, da buon capitano, la formazione parmigiana alla conquista dei due obiettivi, anche se non era presente, causa squalifica, alla partita-scudetto con l’Empoli e alla gara, vinta 1-0, con l’Albinoleffe per la conquista della Supercoppa. Nell’anno del centenario della società crociata, poi, ha debuttato in serie A, a soli sedici anni, in Parma-Pescara. Un grande applauso ad ALBERTO CERRI.

PREMIA: LUIGI VIANA, PREFETTO DI PARMA

PREMIO ATLETA DEL MESE DI LUGLIO: ALESSANDRO MALPELI AVALLI (Football americano)

Altro successo in campionato per i Panthers Parma, altro titolo di atleta del mese conquistato…da un ragazzo dei Panthers. Il merito dell’arrivo del quarto scudetto consecutivo negli ultimi quattro anni è ovviamente da associare a tutto questo gruppo straordinario, ma il merito va anche al running back delle Pantere parmigiane, che è stato eletto Mvp della finale vinta, sul campo di Ferrara, contro gli avversari della Seamen Milano, per 51 a 28. Un applauso per ALESSANDRO MALPELI AVALLI.

PREMIA: WALTER ANTONINI, RESPONSABILE AGENZIA ALLO SPORT DELLA PROVINCIA DI PARMA

PREMIO ATLETA DEL MESE DI AGOSTO: STEFANO DE SIMONI (baseball)

Ad agosto, la giuria del premio ha deciso di dare merito ad una pedina fondamentale del Parma Baseball che, l’anno scorso, ha solamente «sfiorato» i play-off. Nonostante la mancata partecipazione ai play-off, avvenuta proprio ad un passo dal traguardo per la sconfitta subita da Reggio Emilia, l’esterno della squadra ducale e della Nazionale italiana aveva potuto onorare l’impegno della Coppa Italia, che regalava l’opportunità di accedere all’European Cup, ovvero l’ex Coppa dei Campioni, di quest’anno. Atleta del mese di agosto è STEFANO DE SIMONI.

PREMIA: RENATO AMORETTI, VICEPRESIDENTE DEI VETERANI DELLO SPORT DI PARMA

PREMIO ATLETA DEL MESE DI SETTEMBRE: STEFANO MANICI (Moto)

Anche questo atleta, è ormai abituato ai premi e alle vittorie. A settembre 2013, infatti, è arrivata la tredicesima vittoria nei campionati italiani della Montagna: l’ultimo trionfo, nella classe Naked, è dunque la «ciliegina sulla torta» nella carriera del quarantenne pilota parmense, che è entrato di diritto nella storia di questa disciplina. I numeri, infatti, parlano chiaro: tredici sono i titoli italiani vinti, record assoluto della specialità, sei le volte consecutive in cui ha trionfato, cinque i successi ottenuti nella classe Naked. Atleta del mese di settembre, STEFANO MANICI.

PREMIA: GIANNI BARBIERI, DELEGATO PROVINCIALE DEL CONI.

PREMIO ATLETA DEL MESE DI OTTOBRE: ANTONIO CASSANO (Calcio)

Ad ottobre, ma non solo, ha saputo deliziare con ottime giocate in campo i tanti tifosi del Parma. Prestazioni e assist sempre all’altezza della situazione e reti a volte decisive, come con il Sassuolo e il Milan, che si vanno ad aggiungere al gol segnato contro l’Udinese di Guidolin a settembre e alla rete l’Hellas Verona, per un totale di quattro gol realizzati fino ad ottobre: un inizio di stagione senza dubbio scoppiettante per un campione, che, con il pallone tra i piedi, ha strappato applausi su applausi. E’ con noi, ANTONIO CASSANO.

RITIRA IL PREMIO, IL TEAM MANAGER ALESSANDRO MELLI.

PREMIA: CORRADO MARVASI, VICEPRESIDENTE DEI VETERANI DELLO SPORT DI PARMA

PREMIO ATLETA DEL MESE DI NOVEMBRE: FEDERICO BOCCHIA (nuoto)

Altra vecchia conoscenza del nostro premio… A novembre, il nuotatore del gruppo sportivo dell’Esercito e del Nuoto Club 91 Parma ha strappato il pass per i campionati continentali di Herening, in Danimarca: all’ultimo appuntamento valido per la qualificazione agli Europei, il nono Gran Prix Italia – trentasettesimo trofeo «Mussi-Lombardi-Femiano» di Viareggio, ha fermato il tempo a 21’’49 (e restando, dunque, al di sotto di 21’’60, che era il tempo limite), vincendo e dominando la gara dei 50 metri stile libero. Stiamo per premiare the «King Shark», ovvero FEDERICO BOCCHIA.

PREMIA: GIOVANNI MASSERA, PRESIDENTE PANATHLON CLUB PARMA.

PREMIO ATLETA DEL MESE DI DICEMBRE: TOBIA BOCCHI (Atletica leggera)

A dicembre, invece, torna in scena l’atletica leggera, grazie allo straordinario risultato ottenuto da un giovane parmigiano alle Gymnasiadi di Brasilia. In terra brasiliana, l’atleta del Cus Parma Lanzi Trasporti è riuscito a mettere al collo una bella medaglia d’oro nel salto triplo: con una prestazione strepitosa, l’atleta parmigiano, allenato da Renato Conte, ha saltato 15,57, migliorando anche il record personale, che era di 15,24, di oltre trenta centimetri in una competizione che vedeva in gara i migliori atleti del mondo nati nel biennio 1996 e 1997. Classe 1997, al primo anno nella categoria Allievi e già campione italiano di categoria 2013, lui è TOBIA BOCCHI.

PREMIA: CORRADO CAVAZZINI, PRESIDENTE DEI VETERANI DELLO SPORT DI PARMA

ATLETA DELL’ANNO 2013: KIARA FONTANESI

Dopo la vittoria del 2012, è stata riconfermata,a furor di popolo, dai cento giurati interpellati dalla “Gazzetta di Parma”, anche nel 2013: sportivi ed ex sportivi, dirigenti e giornalisti non hanno avuto alcun dubbio e, tra tutti gli atleti dello sport parmense, hanno scelto lei, la regina del motocross mondiale, per la seconda volta consecutiva, KIARA FONTANESI. A consegnare il riconoscimento dell’Atleta dell’Anno, il premio voluto dalla Gazzetta di Parma, dai Veterani dello Sport di Parma e dal Panathlon Club Parma, è il Direttore della Gazzetta e di Radio – Tv Parma, GIULIANO MOLOSSI.

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.