giovedì, Giugno 13, 2024
In EvidenzaNewsVideogallery Amatoriale

LAZIO-PARMA 2-1, DALL’OLIMPICO IL COMMENTO A CALDO DI MONICA BERTINI: “MEGLIO CASSANI DI CASSANO…”

Intervista di Luca Russo

Monica Bertini di Sport 1, a margine di questo Lazio-Parma, così triste per i colori gialloblù: che partita hai visto?

“Dispiace per il finale, perché in realtà a me il secondo tempo del Parma è piaciuto abbastanza; nel primo tempo lo avevo visto molto più in difficoltà. Nella ripresa, poi, è cresciuto, e questo gol beffa, proprio all’ultimo, ha costretto il club crociato a salutare la competizione. Peccato. Peccato perché ha tenuto testa a una Lazio, che aveva fatto un po’ meglio nella prima parte della gara, ma che, secondo me, era assente nella ripresa”.

Come hai visto Cassano, reduce da queste voci di mercato che lo vorrebbero di nuovo alla Samp?

“Un po’ influenzato, forse… Vabbè, scherzi a parte… Nelle ultime scelte di Donadoni, Cassano è stato ai margini, per quanto riguarda il campionato: quindi, stasera, aveva una grande chance…”

Pensi che l’abbia sfruttata?

“50 e 50, dai… In realtà, stasera, mi è piaciuto uno che è quasi omonimo, cioè Cassani, che secondo me ha fatto molto bene, con qualche spunto, qualche accelerazione, qualche servizio per i compagni, anche se purtroppo il Parma non è riuscito a passare il turno”.

Tanto per restare in tema difesa: come hai visto Paletta, perché a me è parso abbastanza preciso e puntuale, nonostante la lunga assenza…

“Sì, infatti: e poi, anche caratterialmente, l’ho visto molto determinato e mi è dispiaciuta questa eliminazione, anche perché ha comunque cercato di guidare la difesa, ed essere molto concreto ed attento per tutta la partita, e soprattutto nel finale, quando ha richiamato anche Bajza, a cercare, nell’ultima occasione, magari con la sua altezza, per sfruttare un colpo di testa, ma, ahinoi, non ha funzionato”.

Come hai visto Bajza? A me sui gol non è parso impeccabile. Né sul primo, né sul secondo… E anche in qualche uscita…

“Sì, tante. Beh, tante si fa per dire, perché in realtà, come ho detto prima, non ho visto così tante occasione da parte della Lazio. L’ho visto molto insicuro. E’ chiaro che, non essendo impegnato molto, anzi, tutt’altro, un po’ la lontananza dal rettangolo verde l’ha patita a pagata stasera…”

Quindi pensi che se un domani il Parma dovesse vendere Mirante, che è attualmente in gran forma…

“Penso che dovrebbe cercare sul mercato anche un altro portiere, a meno che, con più continuità, Bajza non diventi un grande prospetto. Per il momento ha lasciato qualche punto interrogativo, sempre dal mio punto di vista…”

Parliamo della moviola: ci è parso che prima del gol della Lazio ci fosse un rigore su Sansone. Come lo hai visto? Anche dal replay…

“C’è stato un pestone, però, io vorrei rivedere l’ultimo gol della Lazio, il secondo, perché secondo me c’è stato un passaggio di un compagno nel momento in cui lui ha realizzato la rete, e quindi, in quel caso, sarebbe stato fuorigioco. Da rivedere, quindi…”

Ultima domanda, personale, stavolta: come ti trovi qui a Roma, dove lavori? Ti manca Parma?

“Mi manca tantissimo: guarda, mi manca tantissimo… Ogni tanto cerco di tornare, soprattutto per salutare gli amici di Bar Sport, però piani piano ci stiamo ambientando: chissà quanto resterò… Magari tornerò a Parma molto presto, per cui non dico niente, non svelo niente, anche perché molto non so ancora, quindi per quello…”

Non te lo auguriamo, perché vorrebbe dire che qui hai trovato la tua dimensione…

“Vedremo, Vedremo… Ciao a tutti e grazie…”

Monica Bertini, intervistata da Luca Russo allo Stadio Olimpico di Roma dopo Lazio-Parma 2-1 di Coppa Italia del 14.01.2014. Trascrizione a cura di Gabriele Majo per www.stadiotardini.it

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

Un pensiero su “LAZIO-PARMA 2-1, DALL’OLIMPICO IL COMMENTO A CALDO DI MONICA BERTINI: “MEGLIO CASSANI DI CASSANO…”

  • ci tenevamo tanto alla coppa italia da giocare senza portiere e con un uomo in meno tanto c’erano ancora due minuti ,tena dur che a vag a magner dl’oca

I commenti sono chiusi.