martedì, Maggio 21, 2024
News

QUI ATA HOTEL / SEEDORF PONE IL VETO AL PASSAGGIO DI SAPONARA AL PARMA. E IL MILAN SI METTE AVANTI PER PALETTA (A GIUGNO)

hall ata hotel MILANO – nostro servizio – (Federico Ranauro) – La hall dell’ATA hotel da un paio d’ore è piena di dirigenti, agenti e operatori  che, in attesa di una conclusione, di uno spunto o di una voce, di una indiscrezione, sorseggiano un caffè e pensano al da farsi. Il box 150, per ora è vuoto, Leonardi, infatti, sta trattando Biabiany direttamente nella sede del Milan: l’obiettivo è quello di acquistare l’altra metà di Saponara, e  il nodo da sciogliere è proprio questo, giacché Seedorf avrebbe posto il veto alla cessione dell’ex empolese, che evidentemente rientra nei suoi piani. E’ questione di ore, le sensazioni restano positive, nonostante questo intoppo che potrebbe anche esser letto come una sorta di forzatura per indurre il Parma a mollare su qualche altro punto. Ad esempio, una sorta di opzione per Paletta, che comunque rimarrebbe in crociato fino a fine stagione. Insomma deve ancora chiudersi la sessione invernale e già si pongono le.basi per la prossima. Galliani aveva provato già qualche settimana fa a mettere le mani sull’argentino e il trasferimento sembrava già cosa fatta, dato che l’agente del difensore era arrivato con i buoni propositi di  trattare la cessione del suo assistito. Il Ct Prandelli, preoccupato, si sarebbe mosso in prima persona per cercare di bloccare la trattativa: infatti in rossonero Paletta non avrebbe avuto il posto fisso garantito, mentre ora ha la assoluta necessità di giocare con continuità per meritare sul campo la chiamata per il Brasile. Pur non avendone una urgente necessità il Milan potrebbe metter gli occhi anche su Parolo: insomma, i contorni dell’operazione si stanno allargando con essi i tempi per la chiusura dell’affare che sta alla base di tutto, cioè il passaggio al Milan di Jonathan Biabiany.

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

3 pensieri riguardo “QUI ATA HOTEL / SEEDORF PONE IL VETO AL PASSAGGIO DI SAPONARA AL PARMA. E IL MILAN SI METTE AVANTI PER PALETTA (A GIUGNO)

  • In questo Milan, per me, Paletta sarebbe titolare inamovibile. Chi gli soffierebbe via il posto? Zapata? Bonera? Silvestre?

  • Ma lo sappiamo già che a fine stagione … però il Milan deve sborsare tanti soldoni, di quelli veri, altrimenti quei due li vendiamo in luglio dopo i mondiali, che varranno il doppio. Il Leo non lo metti in angolo, il Milan vorrebbe comprare subito per risparmiare ?

  • e barbara lo sa bene che quando “pone” il veto seedorf son cazzi

I commenti sono chiusi.