martedì, Febbraio 27, 2024
Calcio & CalcioIn EvidenzaNews

CALCIO & CALCIO / I VOTI AL MERCATO DI GENNAIO. E DOMANI LEONARDI DIRA’ LA SUA OSPITE IN DIRETTA A CALCIO & CALCIO PIU’

DSC00948(Lorenzo Fava) –  LA VERSIONE DEL LEO – Come ha annunciato in tarda mattinata il sito internet di Teleducato (www.teleducato.it), l’Ad del Parma Pietro Leonardi domani sera sarà ospite dalle ore 21 in diretta della 19esima puntata stagionale di Calcio & Calcio Più, il consueto appuntamento del mercoledì dell’emittente di via Barilli. I telespettatori possono già inviare le proprie domande al Plenipotenziario tramite la pagina Facebook di Teleducato. I nostri lettori potranno anche fare riferimento al nostro sito (email: stadiotardini@stadiotardini.it o nello spazio commenti) e sarà nostra cura girare al conduttore del talk show Michele Angella i loro interventi, che verranno dunque letti in diretta. Quella di Leonardi sarà, in parte, anche una replica ai giudizi sul mercato del Parma espressi nella puntata di ieri di Calcio & Calcio, dedicata in gran parte proprio all’analisi delle trattative invernali.

image“PIOVE: ROMA LADRONA!” – Al contrario di Roma-Parma, sospesa (a data da destinarsi) per il nubifragio abbattutosi sulla città capitolina, il parterre di Calcio & Calcio non ha alzato bandiera bianca, andando regolarmente in onda come ogni lunedì. Michele Angella ha chiesto ai suoi ospiti in studio se fosse DSC00946giusta la decisione dell’arbitro De Marco di non far giocare la partita. Il direttore del sito Stadiotardini.it, Gabriele Majo, opinion leader del talk griffato Teleducato, ha sostenuto che se fosse dipeso da lui, avrebbe portato a termine la gara, oppure non l’avrebbe neppure fatta iniziare: «Quella partita si doveva giocare. Quante partite su campi ben peggiori sono state disputate?! Non ultima, Parma-Roma della scorsa stagione, giocata sul campo infame del Tardini e decisa dal “mago della pozzanghera” Parolo .Oppure si doveva decidere prima di rinviarla, visto che le previsioni meteorologiche prevedevano da giorni violente precipitazioni…». Straripante, come sempre, l’opinionista Enrico Boni: «Roma-Parma dovevano giocarla oggi (per chi legge, ieri, nda) alle 12.30! La Roma ha la Coppa Italia mercoledì? Le squadre di oggi hanno 25-30 giocatori DSCF2220proprio per quello! E poi figuriamoci se atleti professionisti non riescono a giocare due partite in tre giorni»; il Saltimbanco sulla possibilità del recupero (pare che la prima data utile sia verso l’inizio di aprile) si è, poi, così espresso: «Il motto di questa sera è “piove: Roma ladrona!”: il Parma danneggiato dalla decisione! Dovrebbe rigiocarla in settimana e spostare Roma-Napoli di Coppa. Priorità al campionato, poi viene la Coppa Italia…». Ritornato negli studi di Teleducato dopo diversi mesi di assenza – la 23^ puntata ha segnato il suo debutto stagionale –, il gran visir del giornalismo parmigiano, Clelio Colabona, ha invece approvato la decisione del DSCF2230direttore di gara De Marco. Colabona ha argomentato dicendo che non si sarebbero soddisfatte le condizioni per vedere una bella partita di calcio, che avrebbe appassionato il pubblico: «Se la partita fosse stata giocata, e si fosse rivelata uno schifo? E se qualcuno si fosse fatto male? Maicon dopo una partita che non è durata nemmeno 11 minuti aveva già accusato dolore per una entrata scomposta. Il calcio è uno spettacolo e ieri non c’erano i requisiti per giocare».

DSCF2236LE PAGELLE DEL MERCATO – Il tema portante della 23^ diretta stagionale di Calcio & Calcio (e non poteva essere altrimenti, visto e considerato che di partite giocate non se n’è potuto effettivamente discutere) è stata la valutazione del mercato del Parma, a cui ogni opinionista del parterre ha assegnato un voto e un giudizio. Ad aprire le danze è il web boy (cioè, chi vi scrive), cui il conduttore Angella chiede un parere secco: «Secondo me, un bel 6.5. Anche se una cosa mi resta oscura: Cassani – che è già stato squalificato in 2 circostanze in questa DSCF2229prima metà di stagione – rischierà presto la diffida. A destra Rosi e Benalouane sono partiti, e ora non c’è una vera alternativa!» faccio io. Lo stakanovista Angella asserisce: «Mercato da 6.5 / 7, sono rimasti tutti i i big. Troppa facilità però nel lasciar andare Mendes e Sansone. E si è avuta l’impressione che il Parma si volesse liberare di Biabiany a tutti i costi…». Assente il grande capo del Il Mattino di Parma, Tullosauro Baroni ha inviato un suo giovane scudiero come sostituto: Mattia Begatti – che ben si è disimpegnato nel suo primo cameo davanti alle DSC00943telecamere di Teleducato – e che ha salvato con una sufficienza stiracchiata la campagna di gennaio condotta dal club di viale Partigiani d’Italia e ha contestato la maxi-operazione col Sassuolo: «Non c’è nessun progetto Europa, altrimenti il Parma avrebbe comprato e si sarebbe rafforzato. Invece sono arrivati giocatori che saranno solo delle comparse. E poi è andato via Sansone che era praticamente un titolare: era meglio puntare su un giovane di 22 anni affamato e voglioso di imporsi, piuttosto che DSCF2203su Palladino, che è un atleta ormai ‘arrivato’». Ritorno nel parterre anche per David Grimaldeschi, aficionado del talk show sportivo di Teleducato, non troppo soddisfatto del calciomercato crociato targato gennaio 2014: «Voto 6, senza infamia e senza lode». Grimaldeschi, tuttavia, non ha chiuso in un cassetto i sogni di gloria di un possibile piazzamento europeo a fine stagione. «La lotta per il 5° posto, quello valido per l’Europa League, la vedo più tra Parma, Hellas e Torino. Le 2 milanesi – Inter e Milan – le escluderei. Troppo pompato Seedorf, e l’Inter sta ancora peggio…». Decisamente di umore opposto il Saltimbanco, che ha incensato l’operato della troupe del Plenipotenzario Leonardi nella sessione invernale delle trattative: «Voto 8 al mercato! Cosa chiedere di più… E gestione del caso Biabiany virtuosa». Il luminare Colabona si è accodato ai complimenti per il DSCF2225Plenipotenziario, ma ha espresso alcune riserve per la partenza di alcuni giocatori, che sarebbero potuti tornare utili. Uno su tutti, Benalouane: «Massima fiducia in Leonardi, che finora ha fatto benissimo. Contento che ci sia Pozzi e non Okaka, però ho perplessità sulla partenza di Benalouane. E poi, il Parma non ha voluto vendere i suoi pezzi pregiati (vedi Biabiany) o non ci è riuscito?». Colabona ha inoltre giudicato l’ultimo arrivo in casa Parma, il terzino sinistro Molinaro, che probabilmente partirà come alternativa al titolare Massimo Gobbi: «Se Molinaro è quello apprezzato alla Juve e allo Stoccarda, è sicuramente un rinforzo. Però, quest’anno in Germania non stava giocando ed era fuori rosa. Schelotto, invece, dura pochissimo ovunque vada: perché?». Il Grillo Parlante Gabriele Majo ha giudicato (appena) sufficiente il mercato DSC00947crociato: «Mercato, voto: 6. Parma né rinforzato né indebolito. E’ mancata però la capitalizzazione di un "big"…». La motivazione è la seguente: «E’ stata fatta ‘pulizia etnica’, perché tutti i ‘panchinari’ sono partiti. E probabilmente si è risparmiato sugli ingaggi, come ci ha detto Leonardi in collegamento telefonico un paio di settimane fa in questa trasmissione. Però, sono arrivati anche degli ipotetici scontenti, come Molinaro o Schelotto o Pozzi». Replica del Saltimbanco che, dopo aver asserito la scorsa settimana che la morosa di DSCF2232Majo se la faceva con Parolo e che per quello lui voleva la cessione del centrocampista, ha acceso le luci rosse: «Pozzi è un fenomeno! Ma cosa parla Majo che l’unico nome che associa al cognome Pozzi è quello di Moana!!!». Il Saltimbanco Boni ha ribadito che dovrebbe essere convocata una conferenza stampa in un cui venga annunciato il premio da dare ai calciatori in caso di 3° piazzamento a fine campionato Lorenzo Fava

CLICCA QUI PER RIVEDERE LA PUNTATA DI IERI DI CALCIO & CALCIO – web registrazione a cura di Alex Bocelli

image

CLICCA QUI PER VEDERE LA FOTOGALLERY AMATORIALE DAL BACKSTAGE

 

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

Un pensiero su “CALCIO & CALCIO / I VOTI AL MERCATO DI GENNAIO. E DOMANI LEONARDI DIRA’ LA SUA OSPITE IN DIRETTA A CALCIO & CALCIO PIU’

  • A mio parere in tanti (io stesso fino a una settimana fa non lo sapevo) sottovalutano il fatto che Biabiany va in scadenza nel 2015, e calcisticamente significa dopo domani.. in una situazione del genere o si rinnova o si cerca di vendere perchè piu ci si avvicina alla scadenza piu il prezzo scende.
    Detto questo mi meraviglia che la società abbia dichiarato piu o meno il contrario,non c’è nulla di male. Adesso speriamo che rinnovi.
    Voto al mercato? 6-6,5 per le ragioni che ho già scritto.
    Non sono d’accordo invece con te su roma – parma, campo impraticabile. Poi la cosa è stata gestita .. all’italiana.
    Domani ti proporrò sicuramente qualche domanda per l’AD e ti ringrazio già per l’attenzione a prescindere. Sono uno dei 5 sfigati che visita il sito e me ne vanto pure

I commenti sono chiusi.