CARMINA PRIMAVERA / AL VIAREGGIO SBOCCIANO I BOCIA CROCIATI, CON SUPER CERRI CHE BUSSA TRE VOLTE E MATA IL TORO-MONSTER. E DOMANI, NEI QUARTI, SOTTO CON LA FIORENTINA

Alberto Cerri(Luca Savarese) –  Il calcio di oggi fagocita tutto e tutti, con un carnet pregno di manifestazioni quotidiane, gli avvenimenti pallonari che si susseguono a velocità supersonica, rischiano di venir annotati sul taccuino e magari non analizzati nel dettaglio perché scalpitanti, incombono le gare successive. Questo calcio del ventunesimo secolo, vero e proprio  fastfoot, per usare una felice espressione del giornalista Gigi Garanzini, sembra fare come la natura per lo scienziato svedese del settecento Carlo Linneo, che non facit saltus, on fermandosi mai (motivo anche per il quale stadiotardini.it entra ora in medias res nel imagecuore delle emozioni del Torneo di Viareggio). Ci sono però ogni tanto delle partite straordinarie, davanti alle quali anche l’ossessiva celerità della sfera globalizzata, si ferma, incantata per contemplare, grata,per prender spunto. Parma che batte il Torino per quattro reti ad una con tripletta di Cerri, è sicuramente una di queste, un incontro che esce dall’attualità, quindi dal contesto della Coppa Carnevale e va, prode e reale, nella galleria delle partite più significative di sempre della storia di quello che già il filosofo Niccolo Cusano, forse immaginandoselo alcuni secoli prima, ribattezzò De ludo globi, il gioco della palla. Un plauso anche all’ispiratore di bomber Alberto, l’italobrasiliano classe 1994, il centrocampista Dias Consulin, che mette col telecomando due palloni sulla testa dell’attaccante autoctono. E sono due. Dal dischetto Aramu accorcia, è poi il turno della prodezza di Mazzocco che infiamma Paganico, in provincia di Grosseto, dove è andata in scena questa epica tenzone. Cerri oltre ad esser alfa vuole essere anche omega e chiude i conti, bravo a chiudere in rete una grande azione corale Cerri, Cerri, Aramu, Mazzocco, Cerri. Questo lo score finale, un referto da spedire dritto dritto alla prima squadra sonnecchiante contro il Catania domenica pomeriggio all’Ennio, per dire, come si fa a stupire. Stupore che nasce dall’aver battuto il Torino, avversario storicamente molto arduo ed ancora imbattuto in campionato. Stupore che cresce dalla tripletta del bravissimo Alberto Cerri, che se il suo compagno di nazionale Scuffet gioca in prima squadra difendendo la porta dell’Udinese da alcune gare (anche ieri sera nella decisiva semifinale del Franchi poi persa dai friulani contro la Fiorentina) non si capisce perché lui non ancora, ma forse la gradualità è il compagno di reparto che più lo aiuterà quando bucherà le reti della serie A. Un altro gol il bomber classe 1996 lo realizza anche ai microfoni di fcparma.com dove dice "Sono contento della mia prestazione personale, è una grande soddisfazione ma non non guardo mai ai miei gol, non sapevo nemmeno di essere in testa alla classifica dei cannonieri. Per me conta solo la vittoria del gruppo". Umile forse non è soltanto mister riserva di lusso Nicola Pozzi. Stupore che viene infine confermato dal buon lavoro del tecnico Fausto Pizzi, che dopo l’ottimo Torneo di Viareggio dello scorso anno, (Parma eliminato in semifinale dal Milan di Bryan Cristante) sta ripetendo un’opera che speriamo ora, possa arrivare ancora più in fondo. Parma-Torino 4 a 1 ci riporta nel 2014 al calcio delle origini, dove la palla scorreva tra fango ed erba, tra spalti alla buona e calzari simili ai coturni degli Achei, quel pallone che era preda assetata per i centravanti, bisonti belli dell’area di rigore. Immaginiamoci allora Alberto Cerri nelle vesti di Silvio Piola, la cui freschezza potente delle biografie ricorda il giovane e pimpante Silvio, con quella gentilezza da gigante buono, abito che da John Charles cuciamo addosso al nostro Cerri. Infine nell’anno del Centenario, Parma-Torino quattro a uno, richiama alla mente certe imprese di Coppa del Parma di Scala, tipo Parma-Bayer Leverkusen, 3 a 0 con un’altra tripletta, di un certo Faustino Asprilla, o alcuni assoli del Parma di Malesani, vedi Parma-Bordeaux 6 a 0. Quindi avanti così, intanto noi questa sfida la togliamo dal Viareggio e la mettiamo nella storia. Vola alta parola proclamava il poeta Mario Luzi, vola alto Parma primavera, proclamiamo noi, ora che l’appetito, visto l’appuntamento di domani contro la Fiorentina, vien mangiando. Luca Savarese

 

 

 

 

 

PARMA-TORINO 4-1 / IL TABELLINO (da fcparma.com)

RETI: Cerri (P) al 12′ e 16’pt, 41’st; Aramu (T) su rigore al 10’st, Mazzocco (P) al 30’st

PARMA: Coric, Diedhiou, Equizi, Zagnoni, Pipoli; Dias Consulin (37’st Nyantakyi), Mauri (43’st Corso), Mazzocco; Lombardi (25’st Silipo), Cerri 843’st Boscolo), Rovelli (43’st Attili). A disposizione: Esposito, Santagiuliana, Rossetto, Canino, Jankovic, Martinez, De Lucia. Allenatore: Pizzi.

TORINO: Gilardi; Ignico, Benedini, Ientile (1’st Bertinetti), Barreca; Moreo, Graziano, Barale (1’st Colombi); Aramu (37’st Pardini), Gyasi, Rosso (32’st Morra). A disposizione: Vimercati, Sordi, Fissore, Pautassi, D’Orazio, Mazzariol. Allenatore: Rana (Longo squalificato).

ARBITRO: Bichisecchi di Livorno

Note: ammoniti Dias Consulin, Mauri, Benedini, Gyasi, Ientile

 

CLICCA QUI PER LEGGERE SU FCPARMA.COM L’INTERVISTA AD ALBERTO CERRIimage

5 pensieri riguardo “CARMINA PRIMAVERA / AL VIAREGGIO SBOCCIANO I BOCIA CROCIATI, CON SUPER CERRI CHE BUSSA TRE VOLTE E MATA IL TORO-MONSTER. E DOMANI, NEI QUARTI, SOTTO CON LA FIORENTINA

  • 12 Febbraio 2014 in 18:05
    Permalink

    penso che sia propio questo il cosiddetto “progetto Parma”…spero che presto possano diventare punti fermi della prima squadra o almeno giocatori su cui contare.

  • 12 Febbraio 2014 in 18:13
    Permalink

    Una vera vittoria sarebbe lanciare questi giovani nel grande calcio.

  • 12 Febbraio 2014 in 19:15
    Permalink

    se continua cosi’ non lo vediamo neanche pitturato

  • 12 Febbraio 2014 in 19:22
    Permalink

    speriamo di poter vedere cerri almeno per un paio d anni con la maglia della nostra prima squadra…..spero che verso la fine di questo campionato possa trovare un pò di spazio per metersi in mostra con “i grandi”….anche perchè bisognerà capire se..potremo affidarci a lui prima o pii e se potrà essere la nostra “gallina dalle uova d oro” quando sarà il momento di lasciarlo andare

  • 12 Febbraio 2014 in 21:33
    Permalink

    Beh alla scadenza del contratto di Amauri sicuramente giocherà lui

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI