CERRI SBANCA IL VIAREGGIO: E’ IL GOLDEN BOY E IL CAPO CANNONIERE DELLA COPPA CARNEVALE (6 GOL IN 4 GARE)

image(Ufficio Stampa Parma FC, da fcparma.com) – Collecchio, 17 febbraio – E’ nata una stella, dicono in tanti. C’è chi di Alberto Cerri si è accorto solo negli ultimi giorni, dopo lo straordinario Torneo di Viareggio (6 reti in 4 partite) che oggi gli ha permesso di essere incoronato quale Golden Boy – miglior giocatore, scelto dalla stampa – della manifestazione e capocannoniere del torneo stesso, pur avendo giocato 3 gare in meno (saltò la terza sfida del girone con il Desportivo Brasil) rispetto a Soumarè, l’attaccante dell’Anderlecht giunto secondo e sconfitto in finale dal Milan per 3-1 ai supplementari.

imageNoi abbiamo sempre conosciuto il valore del nostro ragazzo, classe 96, nato per giocare a calcio, con un fisico da atleta e i piedi di velluto di chi può diventare davvero un campione. Non solo in erba. Dal salotto di casa sua, a pochi secondi dal termine della finale (“Tifavo Milan: sono italiani e ho molti compagni della Nazionale in rossonero”), Alberto racconta prima di tutti a Fcparma.com le emozioni per il prestigioso riconoscimento ottenuto: “Sono abituato ad esultare soprattutto per i premi di squadra, ma questa chiaramente è una gioia particolare. E’ il premio individuale più importante della mia carriera, mi onora averlo ricevuto con la maglia della mia città e devo per questo dire grazie alla società, alla squadra, al mister e soprattutto a Francesco Palmieri che per me è un secondo padre. La dedica è per tutti loro e per la mia famiglia. So che ora mi toccherà offrire parecchie cene – scherza – ma sono pronto a farlo. …”.

Alberto torna anche sul suo splendido momento di forma: “L’infortunio a inizio stagione mi ha impedito di svolgere al meglio la preparazione e l’ho pagato al Mondiale Under 17, dove non ero meglio. Dispiace, ma ho colto la rabbia di quei giorni per guardare avanti. I risultati si sono visti in campionato con la Primavera e ora al Torneo di Viareggio, dove sono arrivato al top pur avendo dovuto saltare una partita per il solito problema alla caviglia. Il gol più bello? Quello contro il Torino, di testa, anche se resta l’amarezza per non aver potuto prendere parte alla finale con i miei compagni. Ce lo saremmo meritato. Ci riproveremo l’anno prossimo”.

I numeri di Alberto Cerri sono devastanti, da attaccante di razza, pur essendo un giocatore cui piace anche smistare palloni a beneficio della squadra. Oltre ai 6 centri in 4 gare a Viareggio, ha già segnato 9 reti in 12 incontri di campionato. L’anno scorso, segnò 13 reti in 12 partite di regular season nel campionato Allievi e si scatenò nelle Final Eight, con 4 gol in 4 incontri. Saltò la finale, ma vinse lo scudetto, confermandosi attaccante da grandi eventi, che sa buttare dentro la palla quando scotta. La sua media è impressionante: 32 gol in 32 partite. E non finisce qui…bravo campione! (da fcparma.com)

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.