DUE STEWARD STS SCRIVONO A STADIOTARDINI.IT: “NON ABBIAMO RICEVUTO SEI MESI DI ARRETRATI”, L’AD PERRONE RISPONDE: “OPERIAMO NEL RISPETTO DELLE REGOLE PUR CON RITARDI E DIFFICOLTA’”

LA LETTERA DI DUE STEWARD STS A STADIOTARDINI.IT

Il giorno 20 luglio 2013, l’Sts, l’agenzia che gestisce gli steward del Parma F.C., ha inviato il seguente messaggio: “Avviso tutti gli steward, i pagamenti verranno emessi due volte l’anno (gennaio e luglio). In caso di possibilità anche prima. Ci scusiamo per i disagi di questa stagione. Salderemo il rimanente il prima possibile!” .

Gli steward sono una figura professionale presente negli stadi italiani dal 2007 che sostituiscono le forze dell’ordine nel controllo e la gestione del pubblico durante le manifestazioni sportive. Sono quelli che lavorano la domenica, sotto la pioggia, la neve e il freddo; sono quelli che hanno un rapporto diretto con i tifosi e a volte vengono anche umiliati e offesi dai tifosi stessi ma che permettono il regolare svolgimento delle partite calcistiche.

Gli steward di Parma oltre a gestire le partite al Tardini fanno diverse trasferte a Reggio Emilia, Verona, Padona, Vicenza e Udine gestito sempre dalla Sts.

Rispetto ad altre realtà societarie ci riteniamo fortunati ad avere un compenso a partita di 37,50€ netti per un totale di 6 ore a partita anche se siamo convinti che questo sia basso rispetto al rischio e al lavoro che facciamo. Da quando esistono gli steward gli scontri negli stadi e fuori, sono diminuiti drasticamente e forse è anche merito della figura dello steward, nonostante molti pensino che sia un lavoro inutile e troppo passivo.

La nostra situazione è critica perché ci sono persone che hanno arretrati anche di 1.300€ dovuto alle trasferte negli altri stadi anche se mediamente uno steward dall’inizio della stagione calcistica deve ricevere  dall’Sts 600€ (ci sono circa 150 steward attivi) per il lavoro svolto dal 31 luglio 2013 al 15 dicembre 2013. Le persone che aspettano questa somma sono sia lavoratori che arrotondano lo stipendio ma molto spesso studenti, precari, persone che hanno perso il lavoro a causa della crisi e che hanno bisogno di quei soldi per le spese primarie (affitto, bollette, spesa alimentare).

Il 29 gennaio c’è stata una riunione in cui il responsabile sicurezza del Parma F.C. Stefano Perrone ci ha illustrato il cambio aziendale (la Sts è stata assorbita da Winch che gestisce gli steward di Milano) e la spiegazione della questione pagamenti dato che ad allora non erano ancora arrivati sia soldi dell’ultimo mese della stagione 2012/2013 sia i soldi della stagione in corso. Ci è stato spiegato che il 70% dei soldi che avremmo già dovuto avere erano stati versati all’INPS alla fine del mese di dicembre e il restante 30% l’avrebbero versato dopo la chiusura del calcio mercato per mancanza di liquidità del Parma F.C. (sperando della cessione di qualche gioiello). Sempre secondo la sua spiegazione ci è stato riferito che i soldi versati all’INPS non si sa quando  sarebbero stati accreditati sui voucher perché l’INPS, in questo modo (secondo il Dott. Perrone),  “li può utilizzare per aumentare il proprio capitale e avere maggiori interessi finanziari” (!!!) e non era a conoscenza di quando questi soldi sarebbero stati accreditati dall’INPS sui nostri voucher. Nessun documento è stato mostrato di effettuato pagamento!!!

L’Inps non dovrebbe solo ricevere i contributi ? Perché secondo Parma F.C. gestisce anche i pagamenti ai lavoratori? Non dovrebbe essere come in tutti i lavori che il datore di lavoro paga direttamente il lavoratore? Sembra che il Parma F.C. millanti scuse per temporeggiare e aspettare magari la cessione della societa!!! Perchè gli steward a Reggio Emilia ricevono i pagamenti dopo un mese e mezzo al contrario nostro? L’Inps non è uguale in tutto il territorio italiano?

Sta di fatto che noi steward non abbiamo ancora ricevuto 6 mesi di arretrati!!!!

Grazie per l’ospitalità

Due steward del Tardini

LA RISPOSTA DI STEFANO PERRONE, DELEGATO ALLA SICUREZZA DEL PARMA FC ED AMMINISRATORE DELEGATO DI STS

Direttore Buon Giorno,

la ringrazio per averci dato la possibilità di un breve “contradditorio” alla lettera inviata al suo sito, voglio però premettere di ritenere non corretto, per il rispetto verso gli Steward e la società che rappresento, trattare argomenti lavorativi  “mezzo stampa” in quanto esistono luoghi e momenti più adatti per avere un confronto fattivo e costruttivo. A questo proposito, non più di 15 giorni or sono, ho indetto personalmente con tutti i lavoratori/steward una riunione di confronto e chiarimento presso lo stadio (suggerendo di porre quesiti e domande).

Ritengo comunque doveroso nei confronti di persone che manifestano educatamente il loro “disagio”, portare una breve risposta/contributo in nome e per conto di STS Srl.

Penso che il contenuto della lettera inviata dagli “Steward” sia assolutamente condivisibile e corretto in quasi tutti i passaggi, ma per evitare di scadere in un inutile “botta e risposta”, voglio limitarmi a chiedere a tutti i ragazzi di avere ancora pazienza e fiducia.

Come è noto si sono accumulati ritardi per varie problematiche e se abbiamo superato il termine promesso di fine gennaio, chiediamo ancora una volta scusa, ma come da sempre la volontà è di pagare “tutti e tutto”, l’obbiettivo è sinceramente invariato: terminare i pagamenti prima possibile. ne è testimone il fatto che, mentre sto scrivendo, alcuni Steward mi comunicano di aver ricevuto sull’INPS CARD il pagamento dei mesi di Agosto e Settembre (qualcosa, dunque, si muove).

Non voglio portare scuse poco comprensibili, ma il problema della finanza (liquidità) è un problema particolarmente pesante in questa particolare congiuntura economica e difficile da gestire da società piccole come STS e soprattutto dipendenti quasi esclusivamente da un unico “cliente”. Proprio per questa ragione, in accordo con il Parma FC, abbiamo fatto un passo indietro cedendo l’attività Steward alla società “WINCH” (già fornitrice di Milan e Inter) che ha capacità e struttura societaria importante.

Per chiarezza voglio solo puntualizzare l’ultima parte inerente INPS, poiché ritengo necessario precisare come avvengono i pagamenti degli Steward in modo da non incorrere in fraintendimenti e/o conclusioni capziose.

Lo Steward è “inquadrato” e “retribuito” come OCCASIONALE ACCESSORIO, questa particolare figura lavorativa è pagata con “Voucher” e nel nostro caso con la formula del “Voucher Telematico”.

Questo tipo di pagamento è gestito totalmente da INPS che riceve i soldi da una “società” (STS)  tramite pagamento di un F24. INPS trattiene la percentuale INPS e INAIL e i costi Postali e paga direttamente il lavoratore dopo aver ricevuto disposizione dalla “società”.

Qui nasce il primo passaggio non controllabile dalla “Società” (STS), in quanto il tempo intercorso tra quando viene effettuato il pagamento F24 a quando lo stesso è accreditato sul Conto INPS della “società” (STS) non è certo (possono passare due settimane o, come avvenuto, anche più di quattro). Dal  momento che sul conto INPS della “società” (STS) è visibile la disponibilità economica si può iniziare a “Finalizzare” i pagamenti dei singoli Steward (1/3 giorni lavorativi).

Arriviamo all’ultima fase e al  secondo passaggio non controllabile dalla “società” (STS) dove INPS trasmette l’ordine alle Poste ed emette ricevuta di pagamento cartacea (arriva tramite posta) o accreditamento diretto sull’INPS CARD. In quest’ultimo caso i tempi sono molto più rapidi (5/6 giorni max),  mentre nel caso delle ricevute “cartacee”, dovendo essere stampate e inviate per Posta, possono passare due/tre  settimane.

Come si evince il sistema è ancora è piuttosto “tortuoso” e se non si dispone di capacità finanziarie per avere sempre il Conto INPS carico, la procedura porta a tempi esasperanti e da qui permettetemi una mia battuta…”che INPS capitalizza gli interessi”…solo una battuta…

Purtroppo STS non “millanta scuse” ma opera nel rispetto delle regole se pur con ritardi e difficoltà…regole che sono fondamentali per garantire il lavoratore.

Nel ringraziarla porgo distinti saluti

Stefano Perrone

Amministratore Delegato – STS Srl

Delegato alla Sicurezza – PARMA FC SpA

image

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

15 pensieri riguardo “DUE STEWARD STS SCRIVONO A STADIOTARDINI.IT: “NON ABBIAMO RICEVUTO SEI MESI DI ARRETRATI”, L’AD PERRONE RISPONDE: “OPERIAMO NEL RISPETTO DELLE REGOLE PUR CON RITARDI E DIFFICOLTA’”

  • 21 Febbraio 2014 in 19:27
    Permalink

    Posso anche capire se paghi i fornitori in ritardo, anche i giocatori milionari, ma gli steward e i dipendenti normali no. Io pensavo che la pila gli steward la prendessero a fine partita, come i buttafuori in disco… Bo secondo me il Parma dovrebbe rivedere qualcosa.

  • 22 Febbraio 2014 in 11:15
    Permalink

    Buongiorno, lavoro nel settore da diverso tempo e posso assicurare che le tempistiche di pagamento di Parma non sono molto differenti delle altre societa’ che sappia Reggio compresa ora non so se per Reggio intendevano Reggiana calcio o Sassuolo comunque poco cambia! Mi permetto di rispondere anche a Marcello e vero che certi locali i “buttafuori” li pagano a fine serata ma l’unico modo che sappia per poterlo fare credo sia in nero…..e non penso sia il modo migliore!!!!

  • 22 Febbraio 2014 in 19:05
    Permalink

    Articolo interessante.
    Al di la della tempistica credevo guadagnassero decisamente di piu.

  • 23 Febbraio 2014 in 13:35
    Permalink

    Ci sono persone che non hanno un lavoro e riescono a fare qualcosa solo con questa mansione, ma purtroppo i pagamenti non arrivano. La situazione è intollerabile. E per di
    Più questi due steward sembrano ora i nemici perché stanno richiedendo solo un loro diritto, ovvero il pagamento delle prestazioni che offrono al PARMA. Vergogna!

  • 24 Febbraio 2014 in 14:32
    Permalink

    io sono un piccolo imprenditore, e se mi permettessi di non pagare i miei dipendenti per più di 3 mesi sia legalmente che socialmente ne viene giù un bel casino, invece una società che manovra milioni di euro non riesce a pagare in tempo sta gente. siamo proprio in italia.

  • 25 Febbraio 2014 in 23:43
    Permalink

    certo e’ facile dire che i due si stanno nascondendo dietro all’anonimato e pertanto sinonimo di vilta’ ma siccome ho provato anche io ai tempi, per una partita che dura un’ora e mezzo occorre trascorre in media sei ore di servizio e anche durante la partita non pensate che uno steward/hostess si diverta….

  • 25 Febbraio 2014 in 23:45
    Permalink

    HAN FATTO BENE A SOLLEVARE IL PROBLEMA …
    PER ME CODARDI SONO I PECORONI CHE CONTINUANO CONTINUANO CONTINUANO E CONTINUANO SENZA MAI LAMENTARSI
    W L’ANONIMATO

  • 25 Febbraio 2014 in 23:53
    Permalink

    Ma in pratica i due anonimi hanno chiesto piu’ di quello che spetta loro?
    hanno chiesto anche i soldi degli altri pecoroni?
    domani ho in programma di passare prima in farmacia poi al supermercato a fare la spesa e in posta a pagare il gas e l’acqua, quando saro’ in cassa diro’: aspettate sei mesi… che ripasso a pagare…. TANTO ANCHE LA STS srl fa così… AH NON SI PUO’ NON MI CONCEDETE UNA DILAZIONE DI SEI MESI E OLTRE? ah pensavo che fosse normale….
    ALLORA suggeriro’ al farmacista e ai cassieri, FATE UNA LETTERA ANONIMA E SOLLEVATE IL PROBLEMA — pensate che BUA che mi faranno…
    BELL’AMBIENTE LORO IN GIRO CON LE PORCHE e noi in bicicletta….
    CHE SCHIFO

  • 27 Febbraio 2014 in 22:37
    Permalink

    Salve cos e’ che fa schifo: la bici o la porche??….

    • 28 Febbraio 2014 in 09:55
      Permalink

      Ad Angelo fa schifo, credo, l’idea (parlo in generale, non dello specificio che nn conosco) che gente ricca non paghi puntualmente uno stipendio del cazzo. Quando non ti danno il tuo stipendio del cazzo e li vedi andare via con un macchinone dalla madonna (dopo che ti hanno spiegato che soldi non ce ne sono, che c’è la crisi, ecc. ecc.), mentre magari tu vai via magari sotto l’acqua con la tua bici, ti girano i coglioni. Non ti fa quindi schifo l’auto o la bici ma la situazione. Ti girerebbero i coglioni anche se andassi in bus.
      Tutto il potere ai Soviet!

  • 28 Febbraio 2014 in 17:47
    Permalink

    Buonasera a tutti pure a te bastardo di merda che scrivi al mio nome… Ti dico solo che devi ringraziare il dio che nn riesco a trovarti chi sei altrimenti ti spaccavo il culo merda… Se hai qualcosa da dire al STS la porta del dottor Perrone e sempre aperta.. Sei solo un vigliacco che ti nascondi dietro al mio nome sei uno senza palle xke se li avresti parlavi con chi di dovere e non su questo blog……. Cmq metto in chiaro x voi altri che queste parole che scrive questa merda di persona nn sono esatte xke il dottor Perrone a fatto l’impossibile x pagare gli steward..e fidatevi io conosco molto bene la STS e sono sicuro di questo che dico……

  • 28 Febbraio 2014 in 18:08
    Permalink

    Non mi pare che alcuno si sia firmato, prima di ora, Angelo Tabaku: né aveva questo nominativo chi per primo ha fatto la segnalazione della problematica a questo sito.

    Un’altra persona che si è firmato Angelo, nei commenti precedenti, aveva un altro cognome e non il suo, e ha lasciato un indirizzo email differente dal suo negli spazi richiesti.

    In ogni caso auspico un modo di esprimersi più educato.

    Cordiali Saluti
    Il direttore responsabile
    di stadiotardini.it

    Gabriele Majo

  • 1 Marzo 2014 in 10:25
    Permalink

    Si direttore ma angelo ero solo io li dentro e questo bastardo mi conosce bene…. Ma la STS sa che persona sono e nn farei il vigliacco…. Poi se lei direttore e così gentile di dare il nome e cognome o il suo mail sarebbe il massimo

  • 20 Ottobre 2014 in 14:31
    Permalink

    Mio filio, steward a Milano, aspetta il danaro DA SETTEMBRE 2013 !!!!!!!!!!!!!!!!

I commenti sono chiusi.