UN PEZZO… DA MUSEO: ROMANO BARATTIERI DEL PARMA CLUB MEDESANO SUI MITICI GRADONI DELL’ENNIO PER PARMA A.S.-SIMMENTHAL MONZA 2-0 (12 MAGGIO 1962)

DSC00350(gmajo) – Me l’aveva promessa quando, in occasione di Parma-Udinese, il Parma Club Medesano del vulcanico Nello Mendi aveva invitato gli amici friulani del club di San Giovanni al Natisone da Bertinelli; in quella occasione Romano Barattieri – storico iscritto del sodalizio pedemontano, che ancora oggi presta servizio al Tardini sulle rampe di accesso alla Tribuna Centrale Petitot, come volontario del Centro di Coordinamento – mi aveva garantito che mi avrebbe mostrato le prove che la sua passione per il Parma dura da oltre 50 anni. Poco prima di Parma-Fiorentina, lunedì scorso, mi ha raggiunto e mi ha consegnato una vecchia foto, datata 12 Maggio 1962, che lo vede, elegante giovanotto in giacca e cravatta, sostenere, sui mitici gradoni dell’Ennio, uno striscione crociato con la scritta Forza Parma, firmato Club Medesano. Quel giorno il Parma A.S. sconfisse per 2-0 il Simmenthal Monza. DSC02110Indubbiamente un pezzo da Museo. Sempre ammesso che il Museo del Parma, prima o poi, possa nascere dopo la positiva esperienza della Mostra in Piazza Ghiaia, pregna dei ricordi e della genuina passione dei tifosi crociati. Lunedì prossimo, secondo indiscrezioni raccolte da stadiotardini.it, si riunirà ancora il Comitato Popolare del Centenario, pare proprio per cercare di individuare la soluzione migliore per rendere l’esposizione permanente. A nostro modesto avviso la soluzione non può prescindere da uno spazio all’interno dello Stadio Tardini di Parma. Venerdì 7 marzo, poi, è prevista una cena al circolo Aquila Longhi, ospiti di Corradone Marvasi.

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

DA BERTINELLI RINSALDATA L’AMICIZIA TRA IL PARMA CLUB MEDESANO DI NELLO MENDI E L’UDINESE CLUB DI SAN GIOVANNI AL NATISONE – foto e video gallery amatoriale

CARO GHIRARDI, LA SEDE NATURALE DEL MUSEO DEL PARMA E’ IL TARDINI

MAJO, IN UNA LETTERA ALLA GAZZETTA DI PARMA, PROPONE CHE IL GLORIOSO PULLMAN DEL PARMA VENGA DONATO DALLA TEP ALLA COMUNITA’: “PIETRA MILIARE PER IL MUSEO DEL PARMA”

L’OPINIONE DI MAJO SUL CASO TEP-PARMA, PARTE II / PIAZZA E’ DA SALVARE, IL PULLMAN CROCIATO DA POSTEGGIARE AL MUSEO

LA MOSTRA DEL CENTENARIO IN GHIAJA. BELLO, MA PERCHE’ NON FARLA DENTRO IL PONTE A NORD? SCHERZI A PARTE: IL LUOGO GIUSTO PER IL MUSEO DEL PARMA RIMANE IL TARDINI

TUTTA LA ROSA DEL PARMA IN GHIAIA A CHIUDERE LA MOSTRA DEL CENTENARIO E IL RINNOVATO BIABIANY SOGNA L’EUROPA PER SCRIVERE UNA NUOVA PAGINA DI STORIA – Foto e video di Marco Repetti

LA VOCE DEGLI OGGETTI: IL PERCORSO MUSEALE DI PIAZZA GHIAIA SUL CENTENARIO CROCIATO NEL RACCONTO DI CHI L’HA ALLESTITO, ASCOLTATO ANCHE DAL PREFETTO (video)

ALESSANDRO LUCARELLI ALLA MOSTRA DEL CENTENARIO IN GHIAIA – Fotogallery amatoriale

LEONARDI, DONADONI, MELLI, DI CHIARA, GOBBI E PAROLO ALLA INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA DEL CENTENARIO IN GHIAIA. Il video della cerimonia e la fotogallery amatoriale

OGGI L’INAUGURAZIONE IN GHIAIA DELLA MOSTRA DEL CENTENARIO. INTANTO IERI IL VOLUME DI PIOVANI E SQUARCIA E’ STATO PRESENTATO A VETR’ARIA DI FIDENZA – Guarda foto e video

 

image

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.