mercoledì, Luglio 24, 2024
Fotogallery AmatorialeNews

ALLA DOMENICA SPORTIVA ALBERTO CERRI E’ STATO PREMIATO QUALE GOLDEN BOY DEL TORNEO DI VIAREGGIO. GENE GNOCCHI: “SARA’ IL FUTURO CENTRAVANTI DELLA NAZIONALE”

DSC04285MILANO – nostro servizio – (Luca Savarese) – Alberto Cerri, col suo faccione pulito, si ritrova presto in braccio a Gene Gnocchi, e da qui risponde alle domande che Paola Ferrari, la signora della Domenica Sportiva, gli pone nella sua veste di Golden boy 2014, protagonista indiscusso del Torneo di Viareggio del quale è stato capocannoniere ed astro nascente del calcio italiano. Oggi ospite degli studi milanesi della Rai per la premiazione in una giornata felice per la prima squadra che ha travolto il Milan, Alberto Cerri, sprizza serenità da tutti i DSC04314pori, mostrando tutto il suo valore di brava persona e grande atleta in crescita. Una bella faccia copertina per il Parma, e suggestive le immagini che lo vedono esultare, con i compagni, su un campo impossibile coperto di fango. Gene Gnocchi, e non stava scherzando, lo battezza come prossimo centravanti della Nazionale. L’inizio della chiacchierata è proprio sulle sua recente grande ascesa in azzurro con le ravvicinate imagechiamate di Di Biagio per  e Prandelli (che ci vede lungo, sostiene Gnocchi) per gli stage di Under 21 e Nazionale Maggiore. Giorni davvero speciali per lui, come non ha difficoltà ad ammettere, quelli che ha vissuto immediatamente dopo il Torneo di Viareggio. Consegnato il premio, la Ferrari cerca di farlo meglio conoscere al grande pubblico

DSC04290Ho letto che ti piaceva moltissimo Marco Van Basten, anche se non eri ancora nato quando si è ritirato , e poi Ibrahimovic, a chi ti ispiri di più?

"Sono campioni, fenomeni, li guardo poiché meritano di essere guardati".

Come cresce un giovane talento come te?

"Bisogna sacrificarsi, mettere in pratica quello che dice il mister, fare il  meglio per la squadra".

DSC04298So che sei molto amico di Cassano: quale segreto ti dà? Lo vedresti in Nazionale? 

"Antonio è una bravissima persona, un campione indiscusso. Mi dà diversi suggerimento, mi fa capire dove sbaglio, cosa posso migliorare, merita la Nazionale, sta facendo proprio bene in questo momento, lui può giocare ovunque".

DSC04304Fallo alzare, anche se è quaranta cm più alto di me, dice Paola Ferrari, invitando Cerri, ad alzarsi dalle gambe di Gnocchi…

Parlando del tuo futuro, sei Golden boy del Viareggio, torneo vinto poi dal Milan, come lo vedi?

"Vivo la giornata, dando il meglio di me,  poi quello che sarà sarà..."

DSC04318Qualche programma?

"Non ci penso"

Emiliano Mondonico, ospite in studio, afferma che nell’Under ci sono degli allenamenti che insegnano a difendere agli attaccanti, e chiede se gli è capitato anche a lui o se è solo una diceria

"Certo, l’attaccante è colui che fa gol ma è importante che dia una mano in fase difensiva, ci ricava tutta la squadra"

DSC04326Il Milan primavera come lo vedi e la prima squadra?

"Il Viareggio lo ha meritato di vincere il Milan Primavera, complimenti a loro, la prima squadra vive un momento difficile, ma è sempre il Milan e fa paura a tutti"

Cosa ne pensi di Balotelli?

"Balotelli è un gran giocatore, al di là della partita di oggi. Resta sempre un gran giocatore".

DSC04327Ti sta deludendo, cosa ti aspetti?

"Io dagli altri non mi aspetto nulla".

Qual è l’ attaccante che ti piace di più, escludendo quelli del Parma?

"Tevez, è per adesso l’attaccante più forte che è in Italia".

"Complimenti a te al Parma ed a Donadoni, che state vivendo un momento straordinario", chiude Paola Ferrari.

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".