DISAVVENTURA PER ALDO SQUERI, EX AUTISTA DEL PARMA: INTERVIENE PER SEDARE UNA RISSA SULL’AUTOBUS CHE STAVA CONDUCENDO E VIENE COLPITO CON PUGNI E SCHIAFFONI

image(gmajo) – Povero Aldo Squeri: era decisamente meglio portare a zonzo per l’Italia i calciatori del Parma sul pullman della Tep, come ha fatto per quindici anni, prima della brusca interruzione del rapporto tra la società di calcio e l’azienda trasporti pubblica, piuttosto che vivere quotidianamente situazioni di giungla cittadina sugli autobus di linea. Poco dopo le 13 di oggi, infatti, Squeri, mentre era in servizio come aldo squeri aggredito parla coi vigiliautista su un autobus della linea numero 6, all’altezza di Via Savani, è stato colpito al volto con almeno un pugno ed alcuni schiaffoni da un energumeno, protagonista di una rissa che era appena scoppiata, per futili motivi, sul mezzo di trasporto pubblico. “Non potevo certo portare in giro della gente, specie dei giovani studenti, mentre continuavano a volare botte da orbi. E così sono intervenuto per sedare la rissa, ma sono stato a mia volta colpito”. A far perdere ulteriormente la AGGRESSIONE SQUERI VIA SAVANI INTERVENTO CARABINIERIpazienza al censurabile protagonista del brutto episodio – la zuffa pare sia nata per un litigio inizialmente scoppiato tra due donne che si accusavano reciprocamente di dedicarsi alla più antica delle attività – il fatto che Squeri avesse chiamato i Carabinieri. L’ex conducente del pullman del Parma ha cercato di difendersi in qualche modo, mentre l’uomo e una delle due donne si allontanavano (probabilmente verso il vicino Supermercato Conad di Viale Piacenza, dove sarebbero poi stati raggiunti dalla pattuglia della aldo squeri aggreditoBenemerita sopraggiunta qualche minuto dopo. Sul posto sono arrivati anche due agenti della Polizia Municipale che a propria volta hanno ascoltato il racconto della disavventura di Squeri che provvederanno a mettere a verbale. Mentre scrivo Squeri è stato portato al Pronto Soccorso da un collega della Tep, arrivato assieme ad un altro autista che lo ha sostituito nel servizio che ha dovuto interrompere. Sulla camicia di Squeri si notavano anche alcune macchie di sangue: dato che i protagonisti del movimentato episodio erano DSC03192saliti nella zona del Sert, si presume possano essere dei tossicodipendenti, per questo l’autista ha voluto sottoporsi a tutti gli accertamenti del caso, e non solo per farsi refertare altri eventuali danni subiti durante l’aggressione. “Io non conduco l’autobus per farmi picchiare dal primo che capita: quindi andrò fino in fondo a questa vicenda”, ha detto Squeri che dunque intende denunciare chi lo ha colpito, un connazionale che si esprimeva con un forte accento meridionale. Una delle donne coinvolte ha anche dichiarato che durante il parapiglia le è sparito il telefonino. All’amico Aldo Squeri, che avevo incontrato anche domenica al Tardini prima di Parma-Verona, un forte abbraccio e la piena solidarietà del sottoscritto e di tutto stadiotardini.it Gabriele Majo

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

ALDO, L’EX AUTISTA DEL PARMA, RACCONTA… In una video intervista esclusiva a Gabriele Majo, Squeri ricorda i suoi 15 anni al volante del pullman dei crociati

PARMA-VERONA, FOTOGALLERY AMATORIALE

L’OPINIONE DI MAJO SULLA VICENDA TEP / TRA RUBINI E PIAZZA FINISCE PARI, MA PLAUDO AL BUON SENSO DI ENTRAMBI I CONTENDENTI. ORA E’ DOVEROSO TENDER LA MANO AL PARMA FC

TEP / MAURO PIAZZA RESTA IN AZIENDA: CHIUSO IL PROCEDIMENTO DI SOSPENSIONE

IL CASO TEP-PARMA IN CONSIGLIO COMUNALE: MINORANZE INSODDISFATTE DELLE RISPOSTE EVASIVE DELL’ASSESSORE FOLLI. INTANTO IL DIRIGENTE VICARI HA TRANSATO, PIAZZA NO

CASO TEP-PARMA, NOTA DEL PRESIDENTE RUBINI: “NON CORRETTO FARE PUBBLICHE DICHIARAZIONI SULLA RELAZIONE ECONOMICA TRA L’AZIENDA E I SUOI CLIENTI”

L’OPINIONE DI MAJO SUL CASO TEP-PARMA, PARTE II / PIAZZA E’ DA SALVARE, IL PULLMAN CROCIATO DA POSTEGGIARE AL MUSEO

L’OPINIONE DI MAJO SUL CASO TEP-PARMA E I SUOI SVILUPPI (SANCITO OGGI IL DIVORZIO TRA L’AZIENDA TRASPORTI PUBBLICA E IL CLUB)

DOPO IL DIVORZIO DA TEP, IL PARMA CALCIO TROVA IL NUOVO VETTORE IN VAL D’ENZA…

CASO TEP / BUZZI DISSECRETA LA SEDUTA SECRETATA, SVELANDO UNA SUA BATTUTA AL PRESIDENTE RUBINI: “MA LEI CE L’HA COSI’ TANTO COL PARMA CALCIO PERCHE’ E’ BOLOGNESE?” (Video)

BUFERA TEP / IL DEBITO DEL PARMA CALCIO ALL’ORIGINE DELLA KAFKIANA SOSPENSIONE DI DUE DIRETTORI

CALCIO & CALCIO PIU’ / MAJO INCENDIARIO-POMPIERE SUL CASO TEP

CALCIO & CALCIO PIU’ – Il video integrale della puntata di ieri sera del talk show di Teleducato

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

2 pensieri riguardo “DISAVVENTURA PER ALDO SQUERI, EX AUTISTA DEL PARMA: INTERVIENE PER SEDARE UNA RISSA SULL’AUTOBUS CHE STAVA CONDUCENDO E VIENE COLPITO CON PUGNI E SCHIAFFONI

  • 12 Marzo 2014 in 16:15
    Permalink

    AGGIORNAMENTO

    Aldo Squeri e’ stato dimesso dal pronto soccorso con un referto di dieci gjorni di prognosi per contusionii varie

  • 13 Marzo 2014 in 00:04
    Permalink

    RICEVIAMO E VOLENTIERI PUBBLICHIAMO:

    COMUNICATO STAMPA

    La Segreteria ed il Direttivo Provinciale della FIT CISL esprimiamo solidarietà all?amico e collega Aldo Squeri che nel pomeriggio del 12.03-2014 è stato vittima di un increscioso episodio di aggressione avvenuta durante lo svolgimento del proprio lavoro. Ancora una volta siamo a denunciare l?ennesimo atto di violenza ai danni di un autista della locale azienda di trasporto pubblico della città di Parma. Come OO.SS chiediamo con forza che non vengano abbassati i livelli di sicurezza e rafforzate quelle iniziative più volte annunciate nei tavoli istituzionali e mai messe in pratica; chiediamo più investimenti in materia di sicurezza per gli autisti, controllori dei titoli di viaggio ed utenti: non è ammissibile che sono stati di recente acquistati e messi in linea autobus di ultima generazione non dotati di impianti di video sorveglianza come nel caso del mezzo guidato dal nostro amico. Il Segretario Generale FIT CISL di Parma (Donato Sementina)

I commenti sono chiusi.