UN CONSIGLIO DEL GALLO DI CASTIONE / “COSE PREZIOSE. NELLA MENTE DELLE DONNE”, DEL MENTALISTA FRANCESCO BUSANI, VENERDI’ 7 MARZO AL TEATRO EX MACELLO DI FIDENZA

locanda mentalismo ORIZZONTALE(Il Gallo di Castione) – Dentro un contenitore da viaggio c’è la risposta ad una domanda che ci insegue dall’Eden, alla quale l’uomo non ha mai saputo rispondere: cosa c’è nella mente delle donne ? “Pensate ad una valigia piena di oggetti stregati … immaginate che possano influire sui vostri pensieri, che abbiano la facoltà di predire gli eventi, che sappiano tutto di voi. La collezione più pericolosa che possiate immaginare è ora accessibile. Sta a voi decidere se giocarci. ”
“Cose preziose” è uno spettacolo di mentalismo scritto da Francesco Busani  e revisionato da Luca Speroni che si ispira all’omonimo libro di S.King, dalle serie tv “The Lost Room” e “Warehause 13”, attingendo idee anche dalla serie animata “Lupin the third” e da una moltitudine di leggende e racconti.
Il mentalista, nei panni di un collezionista, estrae da una smunta valigia di cartone degli anni ‘60 alcuni oggetti dagli strani poteri narrandone di volta in volta le storie. Gli spettatori avranno la possibilità di testare sulla propria pelle le forze occulte che li possiedono: un campanello della reception di un hotel, che non esiste più, è in grado di evocare i ricordi e renderli reali, una raccolta di monete che trasmette visioni alla persona che la tocca, una lettera maledetta in grado di cambiare il futuro, un libro indistruttibile che, come l’araba fenice, rinasce dal fuoco.
Uno spettacolo senza copione, dove è il pubblico a decidere la direzione, uno spettacolo che parla di cose, ma soprattutto di donne: quelle sedute sulle poltrone in sala. Un omaggio alle signore che parteciperanno all’evento nell’ultimo numero della serata, un sorprendente risultato alla domanda iniziale. Non c’è nulla da capire.

LA SCHEDA

Cose preziose. Nella mente delle donne
di Francesco Busani & Luca Speroni
con Francesco Busani
suoni Ricky Ronchietto
Venerdì 7 marzo, al Teatro “Ex Macello” di Fidenza

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.