IL COLUMNIST / PRANDELLI FREDDINO CON CASSANO? C’E’ QUALCOSA CHE NON VA…

imageLuca Russo (www.ilcolumnist.net) – Come è andato lo stage di due giorni voluto da Cesare Prandelli in vista di Brasile 2014? Ce lo racconta Sebastiano Vernazza, inviato de La Gazzetta dello Sport presente sia ieri che ieri l’altro in quel di Coverciano, quartier generale degli Azzurri. Ecco il suo resoconto dalla Toscana: “Diplomatico su Giuseppe Rossi, freddino su Cassano, entusiasta di Immobile e contento di Destro. A due mesi dal Mondiale l’attacco dell’Italia è un rebus da completare e Cesare Prandelli mischia il mazzo delle carte. Cinque posti disponibili, tre sono assegnati: Balotelli, Gilardino e Cerci hanno il pass in tasca. Restano due caselle da riempire. La conferenza stampa del c.t. ha seminato dubbi. Si è capito che Giuseppe Rossi al momento è più fuori che dentro e che per Cassano (“se la gioca come tutti gli altri”, ha dichiarato il tecnico di Orzinuovi ai giornalisti) non ci saranno corsie preferenziali. FantAntonio partirà per Rio se rientrerà nei parametri atletici richiesti”. Dunque, a meno che non si produca in un finale di stagione da stropicciarsi gli occhi e non ritrovi la condizione fisica dei giorni migliori, Antonio Cassano dovrà guardarlo da casa, il mondiale brasiliano. Una scelta, quella di Prandelli, che, se dovesse essere confermata anche in sede di convocazioni vere e proprie, io considererei discutibile. Anzi, discutibilissima e meritevole di critiche. Ma come, caro commissario tecnico… garantisce fin d’ora un posto a Balotelli, il quale quest’anno non è mai riuscito a prendere per mano il Milan o a tirarlo fuori dalle sabbie mobili in cui si è cacciato, dimostrando così di non essere il leader che noi tutti immaginavamo e desideravamo che fosse, e lascerebbe invece a casa il Discolo di Bari vecchia, e cioè uno che si è caricato il Parma sulle spalle, riportandolo ai vertici del calcio italiano e alle soglie di quello europeo? No, caro Prandelli, i conti non tornano. Se in Brasile ci va lo spento e quasi mai decisivo Balotelli di questa stagione, allora deve andarci anche l’illuminato, illuminante e determinante Cassano ammirato nel Ducato. O meglio: visto che per Balotelli non ha espresso alcuna riserva, a dispetto del poco di buono che ha combinato durante questa annata, avrebbe dovuto e potuto sbilanciarsi pure sul conto del talento pugliese, che quest’anno ci ha deliziati e divertiti con gol e giocate da cineteca. Al contrario, mentre SuperMario (al momento poco super) può già ritenersi in Brasile, Cassano deve giocarsela “come tutti gli altri”. Mah. Per un Crociato che il Mondiale deve ancora guadagnarselo, e che, anche al lume dell’agguerrita concorrenza, probabilmente non riuscirà a farlo, ce n’è uno che invece è già certo di prendervi parte: Paletta è nella lista di coloro che possono considerarsi sicuri del posto. Un premio alle convincenti prestazioni dello stopper gialloblù e alla bella stagione (almeno fin qui) prodotta dal Parma. Complimenti e buona fortuna, Gabriel! Luca Russo (www.ilcolumnist.net)

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

NAZIONALE / STAGE O TEST DI VALUTAZIONE FUNZIONALE? E’ UNA QUESTIONE DI LANA CAPRINA…

7 pensieri riguardo “IL COLUMNIST / PRANDELLI FREDDINO CON CASSANO? C’E’ QUALCOSA CHE NON VA…

  • 16 Aprile 2014 in 11:02
    Permalink

    Direi condivisibile. Tuttavia nel paragone con Balotelli c’è qualcosa che lascia discutere: caricarsi sulle spalle questo Milan a me pare ben diverso che caricarsi sulle spalle il Parma. Le dimensioni contano, nemmeno Cassano riuscì a caricarsi mai il Milan, un Milan peraltro decisamente migliore, sulle spalle. Ed è altrettanto vero che la Nazionale, Balotelli, nel 2012 se l’è caricata sulle spalle, assieme a un monumentale Pirlo – soprattutto – e allo stesso Cassano

    • 16 Aprile 2014 in 11:09
      Permalink

      Anche a me i paragoni non piacciono, anche perché, nel caso specifico, pur essendo entrambi in lizza per i 5 o 6 posti tra gli attaccanti azzurri Balotelli e Cassano sono tra loro incommensurabili.

  • 16 Aprile 2014 in 14:33
    Permalink

    Da quanto tempo Antonio Cassano non fornisce una grande prestazione?Mi pare molto corretto il comportamento del CT,la convocazione va conquistata sul campo con prove di alto livello.I ricordi sbiadiscono…Se il barese non disputerà’ alla grande le ultime partite guarderà’ il mondiale dalla TV?Giusto.

    • 16 Aprile 2014 in 14:39
      Permalink

      Lungi da me fare il verso al Saltimbanco, ma una buona metà dei cinquanta punti del Parma si debbono all’effetto Cassano. E di prestazioni luminose, FantAntonio, ne ha fatte parecchie. Anche più di altri convocati altrettanto discoli… Se Prandelli vuole vincere il Mondiale deve votarsi a SantAntonio. Fidandosi di lui. Ma se è freddino e non lo convince che lasciasse perdere. Per uscire dopo la fase eliminatoria gli bastano quelli che ha in mente…

  • 16 Aprile 2014 in 15:23
    Permalink

    Altre fonti (ad es. Repubblica) in questi giorni danno Cassano tra i sicuri o quasi.
    Io credo che Balotelli sia tra i sicuri, ha già dimostrato di poter far bene in nazionale e in valore assoluto è tra i migliori.
    Ma gli attaccanti saranno 5 o 6? Anche sotto questo profilo i giornali(sti) non sono d’accordo e non mi pare che il ct si sia pronunciato al riguardo

    • 16 Aprile 2014 in 15:33
      Permalink

      Repubblica lo aveva scritto il giorno prima, cioè prima della conferenza stampa di ieri del freddino Prandelli. E poi non scordiamoci che fu proprio Repubblica a ipotizzare prima di tutti il ritorno di FantAntonio in azzurro.

      Se saranno 5 o 6 non lo sa nemmeno Prandelli, secondo me, il quale, peraltro, mi pare molto in confusione. Mi sbaglierò, ma secondo me la FIGC ha sbagliato non dico a rinnovargli il contratto, ma sicuramente almeno i tempi.

      Questi stage mi hanno lasciato alquanto perplesso: che senso ha valutare calciatori in proiezione prossimo Europeo con il Mondiale alle porte. Tra l’altro disturbando l’attività dei club nel pieno del periodo clou della stagione?

      Io sarei stato favorevole a uno stage propriamente detto, e solo aperto al massimo a 30 azzurrabili. Così è solo una inutile perdita di tempo, specie se i test ematici li potevano avere grazie ai club coi quali, stando a fonti di stampa, ci sarebbe una grande collaborazioni in atto…

      Cordialmente
      Gmajo

  • 17 Aprile 2014 in 07:02
    Permalink

    All’europeo 2012 Balotelli ha iniziato a segnare solo dalla terza gara di girone, quella con l’Irlanda del Trap. Prima di quel giorno era stato uno dei giocatori più deludenti della spedizione, forse il più deludente in assoluto, se la memoria non mi tradisce. Fu con la Germania, in semifinale, che ebbe la sua serata di grazia. In finale si sciolse come tutti gli altri. Quindi direi che non è stato Balotelli a caricarsi l’Italia sulle spalle, ma l’Italia a caricarsi Balotelli sulle spalle, fino a portarselo con sé in finale a contendere la coppa ai mostri della Spagna. All’Europeo l’Italia è andata avanti, fino all’atto conclusivo, da grande squadra, da grande collettivo, e non trainata da questo o quel giocatore. Anche De Rossi è stato eccezionale. E vogliam parlare di Buffon? Oppure di Diamanti? Balotelli non ha ancora la personalità per indossare i panni del leader. Probabilmente anche Cassano non ce l’ha mai avuta. Ma il barese oltre che risolvere le partite con un assist o un’invenzione a favore dei compagni, può farlo anche mettendosi in proprio, come è accaduto al San Paolo alla fine dello scorso mese di novembre. Balotelli, al contrario, lo vedo molto più bravo e capace nel secondo genere di giocate. Ecco perché se ci va il bresciano, in Brasile, deve andarci anche il Discolo. Non ne faccio solo una questione di buona annata, ma anche di varietà di repertorio. E quello di Cassano lo trovo assai più vasto e variegato di quello del centravanti milanista.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI