SCHELOTTO E’ TRA I CONVOCATI DI DONADONI, CHE RINUNCIA A CERRI ‘PRESTATO’ ALLA PRIMAVERA PER LA SFIDA ‘IMPOSSIBILE’ COL TORINO: L’1-1 NON E’ BASTATO PER CENTRARE I PLAY OFF

image(gmajo) – Scorrendo l’elenco dei convocati di Roberto Donadoni per Cagliari-Parma, salta all’occhio la presenza di Ezequiel Schelotto, del quale in settimana si era addirittura ipotizzato che la sua stagione fosse già terminata, a seguito della distorsione alla caviglia (con interessamento dei legamenti) patita durante i pochi minuti in cui era stato in campo contro l’Inter. Durante la conferenza odierna, come già riportato da stadiotardini.it nell’articolo precedente (con video e trascrizione), il tecnico ha avuto parole di elogio per il Levriero, additato quale esempio per i compagni: “Schelotto ci sta mettendo veramente una determinazione e un sacrificio, una dedizione e una voglia di tornare a esserci che è impressionante e che deve essere veramente di monito e insegnamento a molti suoi compagni”. Il miracoloso recupero del Galgo ha consentito che potesse essere accontentato Francesco Palmieri, responsabile del vivaio crociato, che aveva appositamente richiesto Alberto Cerri per la formazione Primavera, che oggi a Torino si giocava le residue speranze di partecipazione ai play off del campionato di categoria. Purtroppo, però, nonostante la presenza del Golden Boy, i Crociatini non sono riusciti ad andare oltre l’1-1 con i capoclasse: “Se avessimo vinto – ha spiegato Palmieri a stadiotardini.it – avremmo avuto ancora qualche speranza: ma il pareggio con il Torino, primi in classifica, ci taglia fuori. Abbiamo tentato il tutto per tutto, anche con Cerri, che avevo esplicitamente richiesto io, purtroppo, però, non ce l’abbiamo fatta. I ragazzi, però, sono stati bravi e hanno dato tutto, del resto come hanno sempre fatto in questa stagione. In questo gruppo ci sono sicuramente elementi di buona prospettiva”. Non va dimenticato che spesso la prima squadra ha cooptato gli elementi più forti della Primavera: ad esempio a Cagliari ci saranno Mauri e il difensore Sall (che peraltro oggi era squalificato). Anche per motivi di trasferimento aereo, dunque, il Parma in Sardegna non avrà Alberto Cerri: Donadoni, però, avrà lo stesso problemi di abbondanza, giacché lo stesso Schelotto entra in competizione per la maglia residua (dando per scontato che siano già assegnate le altre due del tridente a Cassano e Biabiany) con Palladino ed Amauri.

L’ELENCO DEI CONVOCATI PER CAGLIARI-PARMA

30. ACQUAH Afriyie

11. AMAURI

91. BAJZA Pavol

7. BIABIANY Jonathan

2. CASSANI Mattia

99. CASSANO Antonio

19. FELIPE

8. GALLOPPA Daniele

5. GARGANO Walter

18. GOBBI Massimo

6. LUCARELLI Alessandro

32. MARCHIONNI Marco

26. MAURI José

83. MIRANTE Antonio

24. MUNARI Gianni

3. MOLINARO Cristian

20. OBI Joel

17. PALLADINO Raffaele

16. PAROLO Marco

1. PAVARINI Nicola

35. ROSSINI Jonathan

51. SALL Dembel

23. SCHELOTTO Ezequiel

CAMPIONATO PRIMAVERA / TORINO-PARMA 1-1 / IL TABELLINO

Marcatori: 18’ Mazzocco, 22’ st Comentale

TORINO: Gilardi, Bertinetti, Fissore, Benedini, Ientile, Comentale, Parodi, Graziano, Colombi, Rosso, Gyasi.
All. Longo

PARMA: Coric, Esposito (24’st Svonja), Pipoli, Corso, Diedhiou, Zagnoni, Martinez (19’st Attili), Mazzocco (33’st Nyantakyi), Cerri, Jankovic, Haraslin.
All. Pizzi

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.