BAR SPORT / QUELLA DOMANDA CHE VANNI ZAGNOLI NON E’ RIUSCITO A FARE A PIETRO LEONARDI…

DSC08462(gmajo) – Chi ha sbirciato la fotogallery amatoriale con il backstage di Calcio & Calcio avrà notato che Vanni Zagnoli, ospite di  Bar Sport, al termine della puntata è venuto a trovare noi “concorrenti” del talk show sportivo di Teleducato nel nostro abituale covo post-trasmissione, alias l’osteria Battibecco, dove, tra l’altro, lunedì sera era presente anche il noto personaggio televisivo Nello Fochetti, con un ex cameramen della tv di Via Barili. Nottetempo, poi, il popolare “Wanny” mi avrebbe inviato la seguente lettera, che qui sotto copio, a proposito di una domanda che avrebbe voluto fare a Pietro Leonardi: Caro Gabriele, alla 3^ domanda, direi, all’ad Leonardi, su Tv Parma, sono stato stoppato per questione di tempo dal conduttore Giuseppe Milano. Soprattutto, Andrea Schianchi ha rincarato la dose: “Gli puoi telefonare più tardi”. Bene, siccome il DSC08469problema è che Schianchi deve parlare sempre più di tutti e che la sua opinione vale molto di più di quella degli altri ospiti – e in particolare della mia -, come ho detto ieri sera in diretta, regalo la mia domanda ai tuoi lettori. A Leonardi avrei chiesto: “Perché. considerato tutto quanto ha fatto per il Parma, Milan o Inter non la chiamano? Cercano ds, non ci sono più Braida, fra i migliori, e Branca, sopravvalutato, quel posto spetterebbe di diritto a lei”.

A te e ai tuoi lettori la risposta. Saluti da Reggio Emilia.

DSC08466La considerazione del giornalista prezzemolino sul presunto mancato mercato per Leonardi, era stata a suo tempo posta all’attenzione, prima di tutti dallo stesso Tommaso Ghirardi, in occasione di quel master universitario che lo vide protagonista con il suo collega Maurizio Setti, presidente del Verona. Non che si dispiacesse, per carità, ma lo stesso Tom era meravigliato che nessuna delle grandi gli richiedesse il suo principale dirigente. Investito della domanda fu lo stesso Leonardi, pochi giorni dopo, a replicare, sibillino, durante una conferenza stampa: “Ma chi lo dice che io non ho mai avuto richieste…”. Ergo: il Sommo potrebbe anche aver ricevuto profferte ma averle declinate. Del resto con i nuovi scenari che stanno maturando qui a Parma, dove peraltro stava benone già prima, le grandi possono anche aspettare…

DSC08467Per curiosità ho poi domandato io, a Vanni, quali fossero state le domande da lui poste al Plenipotenziario, prima che il conduttore Milano lo stoppasse. La prima era una sorta di stoccata indiretta ad Andrea Schianchi che prima del Natale 2013, quando ancora pontificava a Calcio & Calcio, aveva sostenuto che tra 20 anni di questo Parma (lui si riferiva soprattutto a quello di Ghirardi, anche perché con Leonardi mi risulta che ci fosse un certo feeling) non sarebbe rimasta memoria. Beh, non mi pare che sia stato molto profetico, del resto come per i mitici russi di cui asseriva di avere il numero di telefono DSC08463sulla Moleskine che ostentava in tv dagli stessi studi televisivi una decina d’anni prima… La stoccata, dunque era la domanda al Leo sul fatto che, logicamente, tra una ventina d’anni ci ricorderemo di questo Parma. Poi Zagnoli mi ha riferito di aver tirato fuori un altro suo cavallo di battaglia, alias Guidolin: “Alla fine ha vinto lei, direttore, fra Donadoni che cerca di fare la partita, sempre, e Guidolin che resta il mio tecnico preferito, ma va di rimessa…”. Io non ne sarei così convinto, caro Vanni, perché penso che la topica maggiore del Leo sia stata prender Marino. Ai livelli di oggi ci si sarebbe potuti arrivare con qualche anno di anticipo, se non si fosse interrotta l’esperienza con Guidolin. A proposito di DSC08458Donadoni: “Sabato Tuttosport e mi pare il Corriere dello Sport hanno parlato in prima pagina dello scambio fra Donadoni e Inzaghi, e lui, Leonardi, mi ha spiegato che il gruppo Tuttosport e Corriere dello Sport, alla cui festa è stato, fa il gioco del Torino…”. Che esista la geo-politica è innegabile, chioso io, ma non credo proprio che i giornali facciano i loro interessi di bottega (per via delle copie vendute o il numero di lettori) più che il gioco delle società di riferimento. Vanni, infine (ma quindi le domande erano quattro, non tre…), ha chiesto quanto di suo c’è nell’accordo con Energy TI. Nella sua riposta il Plenipotenziario ha fatto il modesto e ha parlato di illazioni… Le illazioni, logicamente, sarebbero le mie (ma toh…), ma che lui sia il principale artefice dell’affaire in questione io ne resto arciconvinto e nessuno me lo cava dalla testa, se no – e torniamo alla domanda di Wanny rimasta come un colpo in canna inesploso – perché mai avrebbe rifiutato quelle grandi che non esclude che lo abbiano cercato?

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

CALCIO & CALCIO – Il video integrale della puntata di ieri sera del talk show di Teleducato e la fotogallery amatoriale dal backstage

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

3 pensieri riguardo “BAR SPORT / QUELLA DOMANDA CHE VANNI ZAGNOLI NON E’ RIUSCITO A FARE A PIETRO LEONARDI…

  • 7 Maggio 2014 in 05:04
    Permalink

    Due Gabriele le avevo accorpate insieme, il nuovo partner e Guidolin, Pietro comunque tiene caldo il tema Guidolin e allora aveva dimenticato il primo.
    In generale, Andrea giustamente, da parmigiano e da grande collega, è il perno della trasmissione. Io vado raramente e allora vorrei parlare di più, le volte che vado. Inoltre io faccio il gioco di rimessa, cioè cerco di mettere in difficoltà Andrea sul passato, proprio perchè le sue battute su di me sono esagerate.
    Un conto è a Enrico Boni, un conto a un collega composto come sono io, che fra l’altro l’ha sempre seguito e adorato.

  • 7 Maggio 2014 in 05:51
    Permalink

    Nessuno ha mai pensato che in queste grandi non avrebbe la liberta’ d’azione come a Parma. E il Magnifico in catene proprio non lo vedo.
    Per fortuna perche’ resto del parere che, per il bene del Parma, in societa’ tutto possa cambiare meno che la presenza del Magnifico Leo

  • 7 Maggio 2014 in 10:39
    Permalink

    ha ragione, Alfredo, ma volevo che lo dicessi lui, che lo commentsse Gabriele. A proposito, Gabriele, mi fa piacere se leggi il mio facebook, con i commenti di walter perotti e luca bellelli, e quanto penso di schianchi e gallerani, visto che in onda non c’è spazio, non ha senso rispondere, ma la cosa va avanti da anni. se vuoi, cavalca pure la polemica, molto volentieri, ciao

I commenti sono chiusi.