CALCIO & CALCIO PIU’ ESTATE / IL FERMO DELLA ‘PESCA A STRASCICO’, ANGELLA: “SCINTILLE TRA GHIRARDI E LEONARDI?”. BONI SVENDE PALETTA E AL TELEFONO PARLA IL PORTAVOCE DI PELLEGRINI…

DSC02549(Evaristo Cipriani) – IL VERDEORO CONTRAFFATTO DI BONI – Il giornalista di sportparma.com nonché collaboratore di Tuttosport Antonio Boellis ospite ieri sera negli studi di Teleducato insieme al nostro direttore Gabriele Majo e al Saltimbanco Enrico Boni, presentatosi in studio con una maglietta del Brasile chiaramente non originale. “Divisa falsa acquistata su una bancarella” ha detto, schernendolo, il conduttore Michele Angella, al che, con una replica felina, il popolare opinionista ha risposto: “Falsa come la valutazione di Paletta che non può giocare titolare in Nazionale”. Sul tema Paletta vi riferiremo più avanti…

LA MENSA PELLEGRINI NON SERVE BUFALE – La puntata si è aperta con il collegamento telefonico con il giornalista toscano Valberto Miliani, portavoce dell’ex presidente dell’ Inter Ernesto Pellegrini, imperatore delle mense aziendali. Miliani è stato nell’era Pellegrini il capo ufficio stampa del club nerazzurro ed è stato chiamato in causa in merito alle voci diffusesi negli ultimi giorni a Parma a proposito di un interessamento di Pellegrini per la società imagecrociata: Miliani aveva già parlato alcune ore prima con StadioTardini.it, girando al nostro direttore uno scarno ma inequivocabile virgolettato dello stesso Pellegrini che ufficialmente diceva no all’acquisto del Parma) e durante la diretta non ha potuto che ribadire il totale disinteresse di Pellegrini alla fantomatica operazione di acquisizione del Parma: CAM00790“Non appena sono stato contattato da StadioTardini.it in relazione a questa voce ho chiamato Pellegrini il quale mi ha pregato di smentire”. Miliani ha anche aggiunto: “Pellegrini con l’esperienza all’Inter ha coronato il suo sogno di tifoso nerazzurro, dopo l’Inter gli sono state proposte altre piazze tipo Livorno, Genoa e Torino, ma ha sempre rifiutato. Conosce Ghirardi e lo stima, ma non c’è assolutamente l’intenzione di rilevare il Parma”. “La smentita non è tattica – ha poi specificato incalzato da Majonon c’è nulla da nascondere perché non c’è assolutamente niente, nessun fondamento”. Un telespettatore via sms del resto ha definito fuori da ogni logica la voce Pellegrini scrivendo: “Ma vi pare che uno come Pellegrini che all’Inter ha vinto uno scudetto record acquistando campioni come Rummenigge o Matthaus, venga a prendere il Parma per giunta senza Europa?”…

imageGHIRARDI E L’INTERVISTA A SKY Ad essere analizzata nel corso della puntata è stata inoltre l’intervista rilasciata martedì sera a Sky Sport da Tommaso Ghirardi  ("A seguito delle voci di quest’anno sui  300 giocatori di proprietà abbiamo pensato di fare pulizia. Il CdA ha deciso di diminuire il numero di giocatori di proprietà. Circa la mia posizione dico che Tommaso Ghirardi ha fatto un passo indietro ma la famiglia è presente e DSC02559solida e darà continuità a questa società nel rispetto dei tifosi. Porteremo avanti il Parma ma con logiche diverse. Se qualcuno vorrà investire e sottolineo investire, perché noi non svendiamo, troverà una società solida"). Secondo Angella l’intervista è la dimostrazione di un Ghirardi “meno arrabbiato di qualche settimana fa, un Ghirardi che ancora parla da presidente e fa riferimento alle nuove strategie della società. Forse è un segnale di un possibile ritorno”. Scettici, invece, in proposito gli ospiti in studio. Majo: “C’è un dato significativo e consiste nel fatto che la famiglia Ghirardi continua ad essere presente e non vuole far morire il Parma, quindi c’è meno preoccupazione rispetto a quando lo stesso Ghirardi aveva tirato in ballo sindaco e imprenditoria locale per un eventuale gestione futura della società”. Il nostro direttore ha anche aggiunto: La presenza fissa a Collecchio negli ultimi tempi dell’uomo di fiducia della famiglia Ghirardi, ossia Giovanni Schinelli, potrebbe significare la volontà della proprietà di governare in maniera diretta tutti gli aspetti di questa delicata fase e non escludo che Schinelli possa essere nominato a breve presidente di garanzia”. Secondo Antonio Boellis è inevitabile che le logiche diverse a cui ha fatto riferimento Ghirardi nell’intervista concessa a Sky significhino imageridimensionamento: “Difficilmente vedremo a Parma la prossima stagione giocatori importanti e dagli ingaggi importanti”. Per Enrico Boni Ghirardi fa bene a non tornare visto che la città e l’economia locale non lo stanno sostenendo: “Dopo le prime manifestazioni di solidarietà, tutte le istituzioni si sono già dimenticate di Tommaso e anche i tifosi non hanno organizzato niente, nessuna manifestazione in suo favore”.

DSC02552FERMO PESCA A STRASCICO: SCINTILLE GHIRARDI-LEONARDI? – Michele Angella ha interpretato la frase di Ghirardi che ha annunciato il fermo della pesca a strascico (“A seguito delle voci di quest’anno sui 300 giocatori di proprietà abbiamo pensato di fare pulizia. Il CdA ha deciso di diminuire il numero di giocatori di proprietà”) come una bocciatura della strategia messa in piedi lo scorso anno dall’Ad Leonardi. “Se avessimo parlato noi qui a Teleducato di fare pulizia avremmo già i carabinieri del Nucleo Operativo alla porta, ma lo ha detto Ghirardi… e poi – ha affermato ancora il giornalista dell’emittente di via Barilli – se io fossi l’Ad non ci sarei rimasto bene di fronte a queste esternazioni”. Boni ha però gettato acqua sul fuoco accusando Angella di malizia e assicurando che la sera prima i due massimi esponenti del Parma fossero a cena serenamente insieme (col Saltimbanco, magari, a tener su il lume…)

DSC02556IL PREZZO MONDIALE DI PALETTA – Nella parte finale della puntata riflettori su Gabriel Paletta e sul suo problematico esordio Mondiale contro l’Inghilterra: una figuraccia che rischia di compromettere i piani mercato del Parma che dalla cessione di Paletta si aspettava di riscuotere parecchi milioni. Boni già in apertura si era presentato esponendo dei cartelli da negozio in periodo di saldi con riferimento proprio alla valutazione del difensore cresciuto nel Boca Juniors: “Paletta adesso non vale più di 4 o 5 milioni, Leonardi ha sbagliato a non venderlo prima e comunque sono contento che i fatti abbiano dimostrato che Paletta è un giocatore normale, tra A e B di elementi come lui ce ne sono almeno 20!”. Angella lo DSC02573ha invitato alla calma ricordandogli quanto di buono ha fatto il giocatore nelle ultime due stagioni, ma secondo il Saltimbanco siamo di fronte ad uno dei giocatori “più sopravvalutato del calcio degli ultimi tempi, uno che non è superiore a Portanova tanto per capirci”. Majo, rispondendo ad un sms, che sosteneva che se Paletta fosse stato della Juve o del Milan non sarebbe stato massacrato dalla stampa, si è messo le mani nei capelli e ha riciclato in sintesi quanto già aveva abbondantemente esposto nel suo editoriale su  StadioTardini.it dal titolo Leonardi, basta dietrologie: “Questa è una tesi già espressa da Pietro Leonardi è che io trovo inaccettabile. Credo che dire una cosa del genero oltre che falso sia anche controproducente per il giocatore e per la stessa società: basta vittimismi e piagnistei”. Evaristo Cipriani

CLICCA QUI PER VEDERE LA WEB REGISTRAZIONE DELLA PUNTATA A CURA DI ALEX BOCELLI

image

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

ERNESTO PELLEGRINI A STADIOTARDINI.IT: “NON SONO INTERESSATO ALL’ACQUISTO DEL PARMA”

GHIRARDI A SKY: “LA SOCIETA’ E’ IN BUONE MANI, OVVERO QUELLE DELLA MIA FAMIGLIA”

SCHINELLI SEMPRE PIU’ PRESENTE A COLLECCHIO: SARA’ LUI AD ASSUMERE LA PRESIDENZA AL POSTO DEL DIMISSIONARIO TOMMASO GHIRARDI?

L’OPINIONE DI MAJO: “LEONARDI, BASTA DEMAGOGIE!”

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

29 pensieri riguardo “CALCIO & CALCIO PIU’ ESTATE / IL FERMO DELLA ‘PESCA A STRASCICO’, ANGELLA: “SCINTILLE TRA GHIRARDI E LEONARDI?”. BONI SVENDE PALETTA E AL TELEFONO PARLA IL PORTAVOCE DI PELLEGRINI…

  • 19 Giugno 2014 in 14:30
    Permalink

    Gentile Majo, sentire considerare Paletta un giocatore normale di A è di B,mi conferma come il suo opinionista abbia una scarsa conoscenza del Giuoco Calcio; e certe sparate per rendersi protagonista potrebbe tranquillamente evitarle.
    Gabriel Paletta classe ’86 ha 121 presenze nel Parma, una cinquantina nel Boca Juniors, campione del Mondo Under 20 con l’Argentina (c’era Leo Messi…).
    Se questo signore qui NAZIONALE ITALIANO é un calciatore normale,cosa sono i vari Bonera,mexes,rolando,glik,cannavaro,arbeloa,rodriguez,Bonucci..etc etc
    Che possa non piacere e avere limiti indubbiamente sono critiche che si possono accettare,ma cercare di infangare l’immagine di un giocatore per avere i riflettori televisi accesi sopra lo trovo eccessivo e di cattivo gusto.
    Saluti

  • 19 Giugno 2014 in 15:45
    Permalink

    Non è disponibile la visione della puntata di “CALCIO & CALCIO PIU’ ESTATE ” ? me la sono persa. Mi piacerebbe poterla vedere. Grazie.

  • 19 Giugno 2014 in 15:50
    Permalink

    Tuttomercato ufficializza Paletta alla Lazio, contratto di 4 anni a 1 milione a stagione……. altro big che se ne va………….

  • 19 Giugno 2014 in 15:52
    Permalink

    A me l’intervista a sky è parsa una conferma di voler vendere, ma ormai non mi meraviglia più nulla.
    Su Saponara mi fate sempre arrabbiare .. ma è colpa mia ..
    Sulle comproprietà secondo sky il parma vuole andare alle buste con le big “per ostruzionismo”.. mah.. comunque sarà uno snodo decisivo per il nostro mercato. Leonardi, sempre oggi, pare abbia dichiarato che per Parolo e Paletta si attendono i mondiali

  • 19 Giugno 2014 in 16:30
    Permalink

    Ragazzi paletta è un buon giocatore, non scherziamo, sicuramente non un fenomeno ma nel campionato attuale di serie A è sicuramente tra i primi 10. Cmq seconde me andra al Napoli e a Parma verrà Edu Vargas. Alla pari..

  • 19 Giugno 2014 in 17:00
    Permalink

    Si e l’ingaggio a Edu Vargas chi glielo paga? Questo è un giocatore nell’orbita dei grandi club, altro che

  • 19 Giugno 2014 in 17:01
    Permalink

    Chibsah e Sansone al Sassuolo.

  • 19 Giugno 2014 in 17:01
    Permalink

    per me non arriva nessuno e va via solo per soldi…e in difesa ci arrangeremo con mendes che potrebbe tornare dal sassuolo

  • 19 Giugno 2014 in 17:22
    Permalink

    Nemmeno a me piacciono le dietrologie, ma qua non si può negare che se fosse stato in una “big” sarebbe stato più tutelato dalla stampa. Ha fatto una brutta partita e non lo si può negare, però tutto il reparto difensivo ha subito la corsa e la velocità dell’attacco inglese. Se uno legge le pagelle trova solo Paletta con 5 (alcuni anche 4,5) mentre gli altri del pacchetto difensivo, eccetto Darmian, sono stati tra il 6 e il 6,5 (in casi rari Chiellini 5,5). Se uno avesse sentito Caressa, nei primi interventi posiiti dell’italo-argentino, lui sorvolava su quelle azioni. Ora non voglio dire che è un complotto atto a diminuire il prezzo del cartellino, cosa che trovo assurda, ma qua ci sono due pesi e due misure.
    Paletta non è un fenomeno però nel panorama dei centrali difensivi italiani non è, per niente, tra i più scarsi. Per Gabriel minimo 8 M li voglio, è superiore a Ogbonna.

  • 19 Giugno 2014 in 17:23
    Permalink

    Gentile direttore,
    sul sito Settorecrociato viene pubblicata la lettera di un tifoso che si lamenta dell’atteggiamento delle trasmissioni sportive delle tv locali nei confronti del Parma sostenendo che sono poco vicine alle sorti della squadra e sono poco o per niente tifose. Il signore attacca Bar Sport di Tv Parma (che a mio avviso è invece sempre molto accomodante verso il Parma e con giornalisti in studio evidentemente molto “in confidenza” con i vertici della società…), ma visto che lei è ospite fisso a Teleducato, mi farebbe piacere un suo parere in proposito.
    Io se devo leggere o ascoltare beatificazioni mi rivolgo ai mezzi di comunicazione ufficiali del Parma, diversamente da un giornale, un sito internet o una tv indipendenti mi aspetto un’informazione attenta che non nasconda niente. Giusto sostenere il Parma (siamo a Parma!), ma ancora più giusto informare ed eventualmente criticare oppure semplicemente porre delle domande, dei dubbi.
    Beato settorecrociato che sembra sempre essere in possesso della verità assoluta e che si permette in continuazione di dire ai tifosi cosa è buono o non buono, chi è bravo e chi è cattivo, cosa devono fare i veri tifosi, le tv, i giornali e magari anche i tribunali.

    • 19 Giugno 2014 in 18:47
      Permalink

      Be cavoli, va be la NUOVA MISSIONE, però se si critica Bar Sport, che per fare una critica alla società deve venir giù la madonna, non si dica ke si vogliono giornalisti-tifosi, si dica che si vogliono persone che ogni volta che il Parma dice qualcosa, fosse anche una vaccata, applaudono e ringraziano festanti.
      Tutto molto…. unofficial.
      Per non finire nel fiume LIMACCIOSO vado a festeggiare il fatto ke in secondo grado avremo la licenza UEFA, xchè le notizie della Gazza dello Sport erano sconclusionate.

    • 20 Giugno 2014 in 09:21
      Permalink

      Settore Crociato, caro lamaglia, aveva riportato – molto volentieri, peraltro – la lettera di un tifoso, che, secondo il giornalista Giuseppe Squarcia, è molto conosciuto e partecipa pure alle trasferte. Magari l’avrò anche incrociato, lungo la penisola, anche se non riesco a collegare il suo nome ad una faccia: ma a scatola chiusa, con l’autorizzazione del conduttore Michele Angella – mi sono permesso di invitarlo negli studi di Calcio & Calcio. Così potrà dire la sua, visto che lui al contrario di reggiani, gobbi e compagnia cantante ha la benedizione del Sommo Sacerdote della Comunità Crociata…
      Cordialmente
      Gmajo

  • 19 Giugno 2014 in 18:40
    Permalink

    pesca a strascico appunto,due anni fa quando lo ipotizzavo qualcuno pure obbiettava

  • 19 Giugno 2014 in 19:26
    Permalink

    Riporto da TUTTOMERCATOWEB/PARMALIVE.COM
    <>

    Mi limito a fare una considerazione: se tale versione dei fatti fosse confermata, beh, rappresenterebbe un precedente unico ma soprattutto una forma di assurdo ed inconcepibile autolesionismo. Oltre che una dimostrazione di populismo demagogico assurdo.
    Voglio solo sperare si tratti di una bufala (non come quella della Gazzetta dello sport 😉 )

  • 19 Giugno 2014 in 19:27
    Permalink

    Riporto da TUTTOMERCATOWEB/PARMALIVE.COM

    Secondo quanto riferito da Sky, il Parma avrebbe intenzione di andare alle buste per gran parte delle comproprietà importanti che ha in essere al momento: secondo l’emittente satellitare, questo indirizzo sarebbe stato indicato dal presidente Tommaso Ghirardi come segno di “ostruzionismo” verso i grandi club dopo il comportamento di Lega e colleghi in relazione alla mancata concessione della licenza UEFA.

    Mi limito a fare una considerazione: se tale versione dei fatti fosse confermata, beh, rappresenterebbe un precedente unico ma soprattutto una forma di assurdo ed inconcepibile autolesionismo. Oltre che una dimostrazione di populismo demagogico assurdo.
    Voglio solo sperare si tratti di una bufala (non come quella della Gazzetta dello sport 😉 )

    • 19 Giugno 2014 in 21:40
      Permalink

      Caro ALESSANDRO, nel tuo intervento parli di assurdo ed
      inconcepibile autolesionismo di Ghirardi, arrivi a pensare che l’ostruzionismo verso i grandi club sia conseguente alla mancata licenza uefa. Non pensi che il presunto autolesionismo sia in realtà l’unico modo per ricavare il più possibile dalla compartecipazione oppure per rientrare in possesso dell’intero cartellino del giocatore per poi decidere il da farsi? La presunta ostruzione verso Inter e Milan è inevitabile in quanto è proprio con queste squadre che esistono i casi più spinosi. Saponara sembra che abbia rifiutato nuovamente la destinazione ducale, a questo punto o monetizzi la tua meta’ oppure acquisti il cartellino, rinnovare la comproprietà vorrebbe dire allungare il calvario e inoltre avere liquidità ferma su un giocatore che a Parma probabilmente non vedremo mai. Belfodil e’ un’altro caso complicato. Lo scorso anno l’Inter ha pagato 6 milioni + Cassano la metà del cartellino, per cui il valore a bilancio risulta altissimo dopo la stagione appena terminata. A questo punto o rinnovi la comproprietà oppure qualcuno deve riscattarlo. Il problema è l’ingaggio di Belfodil, esagerato per il Parma ma anche per tante altre squadre italiane. Da ricordare anche che il giocatore ha già rifiutato alcune destinazioni in premier preferendo rimanere in Italia.
      Continui a pensare che quello di Ghirardi e Leonardi sia un atteggiamento da bambini permalosi e dispettosi o credi che entrambi cerchino di ottimizzare gli investimenti fatti?

  • 19 Giugno 2014 in 20:31
    Permalink

    il calcio a Parma sta morendo.
    Leggendo i siti specializzati di calciomercato oggi abbiamo perso:
    sansone, cibsah, benaloine, paletta e biabiany. Oltre naturalmente i vari molinaro, cassani e parolo.
    Mi sa che la salvezza l’anno prox sara` veramente dura considerando le squadre salvatesi l’anno scorso (vedi sassuolo) e quelle salite dalla b (vedi palermo e cesena) che non avranno problemi ad investire.

  • 19 Giugno 2014 in 21:00
    Permalink

    Nuova notizia da SKY, anzi due:
    -Chibsah e Sansone al Sassuolo mentre Mendes torna a Parma ( questa è ufficiale)
    – Per Belfodil si lavora al riscatto da parte del Parma senza conguaglio economico ma con la cessione all’Inter di due metà, quella di Crisetig e di un giovane difensore classe 1996.

  • 19 Giugno 2014 in 21:58
    Permalink

    @nome….che il Cesena “non abbia problemi ad investire” lo dice lei…non mi sembra proprio che possa essere così….la gestione Lugaresi non mi pare certo improntata alle spese folli….tutt’altro per quanto ne so….

  • 19 Giugno 2014 in 22:04
    Permalink

    Sempre @Nome: ricordiamoci che la competitività delle squadre non é direttamente proporzionale agli investimenti estivi, ne sa qualcosa il Cesena made by Campedelli di qualche stagione fa, in cui prese tra gli altri Mutu, Iaquinta, Candreva, Livaja, Benalouane, Parolo, Ghezzal, Eder, Guana. Martinez… Che fini mestamente in serie B…

  • 19 Giugno 2014 in 22:42
    Permalink

    Secondo leonardi saponara è titubante e lui vuole gente motivata.. Se è vero non lo elogio più 🙂 leonardi ha ragione, abbiamo fatto senza silvestre faremo anche senza saponara. allora aveva ragione boni sui rifiuti del ragazzo (su paletta no comment)

    • 20 Giugno 2014 in 08:41
      Permalink

      Sul discorso Saponara, in passato, non mi pareva di aver trovato dichiarazioni attribuite direttamente a lui che disprezzavano la soluzione Parma. Ma se non gli interessa venir qui ha ragione Leonardi a non prenderlo. C’è anche da dire, però, che probabilmente fa comodo al Parma monetizzare pure con lui e il presunto o confermato disinteresse per questa piazza è un ottima giustificazione per lasciarlo andare. Mi piacerebbe sentire con le mie orecchie, dalla viva voce di Saponara, una frase del tipo: “Mi fa schifo venire a Parma”, perché fin che si vedono giri di parole a lui attribuiti è un altro tipo di discorso. Ovviamente se mi fossi perso qualcosa attendo opportune segnalazioni…

      Cordialmente

      Gmajo

  • 19 Giugno 2014 in 23:01
    Permalink

    Vediamo quanto denaro cash porta a casa per la meta’ di saponara…

  • 20 Giugno 2014 in 08:32
    Permalink

    con il sassuolo operazione assai proficua a parer mio: ci siamo ripresi il tanto rimpianto mendes che andrà a sostituire paletta, e venduto chibsha e sansone per 6 mln,quando a gennaio ne avevamo gia presi 4.5..totale 10.5!!! direi ottimo!
    saponara non vuol venire?benissimo,il nuovo zidane (ironicamente) può rimanere dv sta,e qualche soldino zio fester ce lo regalerà.
    ora gira tutto intorno a belfo e biabia, immagino che li riscatteremo noi con l obiettivo di rivenderli.

    ps. il tanto scalpore per la cessione ufficiale(?) di parolo x 5 mln alla lazio si sa piu nulla? no perchè ora dicono che il west ham ne offre 8-10…

    • 20 Giugno 2014 in 08:35
      Permalink

      Buongiorno Gio,

      chiedo scusa se non ho risposto alle sue due precedenti sollecitazioni, ma a proposito delle compartecipazioni ho deciso di attendere la conclusione di ogni operazione prima di poter esprimere una valutazione compiuta. Anche perché dallo snodo compartecipazioni ed eventuale conferma dei prestiti si potrà capire qualcosa in più sul prossimo futuro.

      Cordialmente

      Gmajo

      • 20 Giugno 2014 in 09:12
        Permalink

        si si sn d accordo aspettiamo alla fine! cmq penso che fino al 25 giugno che ci sarà la sentenza del tar non si muoverà nessuno! dopo si agirà di conseguenza!!

        • 20 Giugno 2014 in 09:18
          Permalink

          Beh, le comproprietà termineranno prima dell’ordinanza del TAR Lazio… E comunque dalle prime avvisaglie si capisce che sta prevalendo il fattore economico su quello tecnico… Con questi chiari di luna, anche nel difficilissimo caso di ribaltone, sarebbe ben difficile onorare la E.L….

  • 20 Giugno 2014 in 08:33
    Permalink

    ci portiamo a casa il cerino vai tranquillo

I commenti sono chiusi.