lunedì, Maggio 27, 2024
BiglietteriaNews

CAMPAGNA ABBONAMENTI, LA PARTENZA E’ SOFT E CON QUALCHE ATAVICO PROBLEMINO DI LOTTOMATICA. L’AGGIORNAMENTO DEL CEN DI NAPOLI “FRENA” PORTA UN CROCIATO

DSC03093(gmajo) – Scusate, ma ieri sera era San Giovanni anche per il vostro cronista e così il resoconto di quello che è ormai diventato il nostro tradizionale tour tra le ricevitorie Lottomatica nel primo giorno di campagna abbonamenti anziché comporlo subito l’ho rinviato a stamani. Poco male perché tanto vedo che in giro di reportage del genere non se ne trovano. Un’altra differenza rispetto alle scorse edizioni del Giro della Lottomatica è l’assenza di video con i gestori, giacché, stavolta, li abbiamo trovati un po’ più timidi del solito e quindi diversi di loro non si sono fatti filmare. La prima tappa è stata, come consolidata consuetudine, a Noceto, dove Barbara, che gestisce il Bar Del Ponte ci riceve con un braccio la sua piccola creatura, una deliziosa bambina della quale era in lieta attesa, come lei stessa ricorda, in occasione di una delle nostre precedenti visite, non l’ultima allorché fu il fratello ad evadere le nostre richieste. Barbara ci riferisce che, come al solito, c’è stato qualche problemino con Lottomatica, ma che le è stato garantito che entro oggi saranno tutti risolti. Per altro la richiesta è stata bassa (solo una persona) e quindi il danno è indubbiamente limitato. Dal suo osservatorio può tranquillamente testimoniare che non è che ci sia tutta questa febbre per riabbonarsi, a suo dire, complice anche la crisi che non vuol passare, lo zoccolo duro verrà ulteriormente eroso, anche per via degli ultimi accadimenti (ergo la mancata concessione della Licenza Uefa, che invece, secondo Pietro Leonardi, dovrebbe essere uno stimolo in più per rimediare all’ingiustizia: forse che la nostra gente sia eretica e non creda ai complotti?). Barbara, poi, ci segnala un’altra novità: della modulistica che chi rinnova deve sottoscrivere e firmare, altra burocrazia che si aggiunge che potrebbe non esser gradita. Si tratta del modulo “CONDIZIONI PER L’UTILIZZO DELL’ABBONAMENTO 2014-15” (scaricabile su fcparma.com): ma anche negli anni passati qualcosa del genere, forse più legato alla privacy che non al Tardini, veniva sottoposto ai fedeli da autografare. Anche al Panorama (dove siamo andati su consiglio di un ex ricevitoria Lottomatica, che ha deciso di uscire dal circuito nel Luglio scorso, dopo l’ultima campagna – magari i cronici disservizi, sommati al fatto che sia più un onere che un guadagno, li avevano fatti desistere DSC03096dal continuare – ci riferiamo alla Tabaccheria Dall’Aglio sulla via Emilia a San Pancrazio, ma anche la Tabaccheria 66 di Via San Leonardo, pur essendo nella lista pubblicata dal club, su indicazione di Lottomatica, non risulta più attiva sul circuito, e pertanto non emettono più gli abbonamenti del Parma: su artigianali cartelli esposti allo stadio i due esercizi sono stati depennati, ma sarebbe ancor più utile se venissero cancellati sia dal sito ufficiale che sui volantini distribuiti per evitare viaggi a vuoto dei tifosi, poi dirottati da altre parti), nella tabaccheria al primo piano, il gestore ci riferisce di questi moduli, anche se quando gli chiediamo di mostrarceli dice di averli già esauriti. Forse perché è uno dei punti più presi d’assalto, “dieci persone in mattinata, nessuno oggi pomeriggio”, anche se il record di giornata, con qualche unità in più dovrebbe appartenere alla tabaccheria Melody di Via Parigi 25/b, laddove ci hanno segnalato (anche se non siamo andati noi direttamente) diversi abbonati della scorsa stagione che senza tante difficoltà hanno provveduto ad esercitare la propria professione di fede. Lì le cose non erano funzionate bene di buon mattino, quando, su disposizione del Manno, si era presentata sua nonna, che ha dovuto attendere un po’ di tempo, ma poi, una volta entrata a regime, la macchina sempre che abbia funzionato per bene fino a sera, senza interruzioni. Al Panorama (dove almeno 4 di quei 10 tifosi che hanno rinnovato erano stati indirizzati dai colleghi non più attivi di San Pancrazio) ci riferiscono che si trattava per lo più di persone piuttosto avanti negli anni e non di giovanissimi, e da loro le cose hanno funzionato bene da subito, senza particolari problemi. Lo striscione del Traguardo, per noi, era issato allo Stadio Tardini dove, come ricordavamo ieri e lo ribadiamo oggi non si possono rinnovare gli abbonamenti in prelazione (per i quali ci si deve tassativamente recare nei punti Lottomatica), ma solo fare nuove sottoscrizioni (quest’anno è possibile fin dall’inizio della campagna, senza dover attendere, come nelle stagioni passate, il termine della prelazione) e soprattutto aderire alla promozione “Porta un Crociato”, che comporta sconti consistenti sia per il crociato “presentatore” che per il crociato “presentato”. Come potete vedere nel video sotto, può capitare che la convenienza rimanga in famiglia: verso le 19,30 – poco prima della chiusura degli sportelli, quest’anno prorogata alle 20, con apertura al mattino e al pomeriggio tutti i giorni dal lunedì al sabato e perfino la domenica mattina (uno sforzo lodevole, indubbiamente, ma probabilmente pure eccessivo) – infatti abbiamo trovato due giovanni ortalli e massimiliano ortalli nostre vecchie conoscenze, il vice presidente del Parma Club Toscanini Giovanni Ortalli e il figlio Massimiliano. E’ stato appunto il rampollo – come ci ha spiegato nella video intervista sotto riportata – a “raccomandare” il padre, che da alcuni anni, per motivi di salute, non era riuscito ad abbonarsi. Entrambi hanno così potuto beneficiare della promozione voluta in prima persona dall’AD Pietro Leonardi spendendo 120 euro a DSC03102testa contro i 145 + 200 altrimenti previsti alle condizioni normali. Giova ricordare come la possibilità di aderire a “Porta un crociato” (in vigore solo per Tribuna Laterale Ovest, Tribuna Centrale Est e Curva Nord) si concluderà, inderogabilmente, assieme alla fase di prelazione il prossimo 15 luglio (e non il 3 settembre quando è prevista la fine della campagna) dopo le classiche tre settimane. Insomma non è che ci sia molto tempo da perdere per usufruirne: e di questi tempi avere la possibilità di risparmiare qualcosa non è male, anche se spesso capita che gran parte degli abbonati della Nord rinuncino a spendere meno prima, per poi pagare l’intero dopo, sia perché intanto i soldi gli rimangono in tasca e non li anticipano finanziando il club (espressioni che è molto DSC03097facile sentire in bocca ai tifosi, anche se bisognerebbe rendersi conto che il fatturato della società dipende soprattutto dai diritti televisivi, mentre gli incassi del botteghino sono solo una piccolissima parte, immaginarsi il singolo abbonamento), sia perché così hanno modo di poter giudicare che tipo di squadra viene allestita. Perché è vero che dalle nostre parti difficilmente ci si fa abbagliare dai grandi nomi, ma è altrettanto vero che si presta attenzione alla qualità della squadra allestita. La prima giornata di “Porta un Crociato”, però, è stata ostacolata da qualche problema tecnico: no, stavolta la colpa non è della solita Lottomatica, bensì del CEN di Napoli, il “cervellone” DSC03103ministeriale chiamato a dire si o no alle richieste di emissione delle nuove tessere del tifoso (indispensabili per i nuovi abbonati). Proprio ieri, infatti, in perfetta coincidenza con la giornata inaugurale della Campagna Abbonamenti “Per la mia crociata rispondo presente”, era prevista una manutenzione del sistema che ha comportato un servizio a singhiozzo, tanto è vero che solo poche unità, sulla sessantina-settantina di persone presentatesi alle postazioni attrezzate dell’Ennio, sono state accontentate. Molto apprezzate dai tifosi più moderni e all’avanguardia la possibilità di rinnovo on line del proprio abbonamento.

CLICCA QUI PER TUTTE LE INFO SULLA CAMPAGNA ABBONAMENTI 2014-15 DEL PARMA FC

image

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

9 pensieri riguardo “CAMPAGNA ABBONAMENTI, LA PARTENZA E’ SOFT E CON QUALCHE ATAVICO PROBLEMINO DI LOTTOMATICA. L’AGGIORNAMENTO DEL CEN DI NAPOLI “FRENA” PORTA UN CROCIATO

  • ma va,che strano,lo slogan era “porta pazienza” se poi e’ anche crociato tanto meglio

  • Lottomatica qualche inconveniente lo ha sempre, non mi pare riconducibile alla campagna abbonamenti del parma ne ai singoli punti vendita.
    L’elenco di questi ultimi non è mai aggiornato, lo scorso anno per acquistare due biglietti mi recai in viale solferino, che figurava abilitata, ma il servizio non era più fruibile.
    Ad oggi non ho nessuno da portare per beneficiare dell’offerta ma trovo inensato giudicare l’iniziativa in relazione all’interesse personale, è una buona idea che spero venga ripetuta in futuro

    • L’iniziativa è lodevole, ma un po’ cervellotica e impegnativa da attuarsi, soprattutto in un lasso di tempo piuttosto breve (il 15 luglio finisce).

      Io, sarà perché l’ho “inventata” ritengo molto più attuabile una “sanatoria” per chiunque sia in possesso di un abbonamento del Parma cui fare un sostanzioso sponsor. Iniziativa che andava fatta per il 100°. Ma che si sarebbe potuta ripetere anche per il 101…

      Altro limite: è vero che il Parma, sul campo, ha fatto una splendida stagione, ma il non aver conquistato l’Europa (in attesa di eventuali ribaltoni di TAR e TAS) pesa, per cui si poteva fare, comunque, uno sconto…

      Infine: ormai queste agevolazioni per i vecchi abbonati mi pare lascino abbondantemente il tempo che trovano: penso che i creativi (a proposito: io avrei evitato di spender dei soldi per l’agenzia, sfruttando le risorse interne) farebbero bene ad individuare formule per fare nuovi abbonati. Il prezzo di questi ultimi, rispetto, ai vecchi, specie nei settori più “nobili” vede la bocca della forbice piuttosto larga… E se l’esigenza è quella di riempire lo stadio, magari richiamando forze nuove, non so quanto sia geniale vessarli con prezzi così alti (sebbene invariati, del resto come quelli per i vecchi, rispetto a un anno fa).

      Cordialmente

      Gmajo

      • Beh per l’EL non ci sono problemi 🙂

        Condivido sui limiti da te individuati, anche se alcune questioni sono state calendarizzate e organizzate a dovere (smarrimento tessera, cambio posto).
        I nuovi abbonamenti costano tanto, troppo, tutto il calcio dovrebbe darsi una regolata, gli impianti fanno pena e si pretendono cifre abnormi

    • scusi ma quando lei acquista qualcosa lo acquista per l’interesse personale di qualcun altro ? ma robi da mat

      • L abbonamento non è un acquisto dal mio punto di vista e comunque mi pare che si discuta sulla campagna acquisti in senso lato.. In quest ottica se io e lei non ci ricaviamo economicamente nulla è poco attendibile, magari qualche presenza in più in uno stadio funereo potrebbe giovare spiritualmente 🙂

  • Napoletani fannulloni cit.

  • Caro Dr majo ad oggi si ha un numero di abbonati? Lei che è così informato dei fatti della ns amata squadra grazie e ciao

    • No, purtroppo non li so. Mi dispiace, ma è un inviolabile segreto di stato… cordialmente gmajo

I commenti sono chiusi.