IL CONTRO-COMUNICATO DEL PARMA F.C. CHE RISPONDE A QUELLO DEL TORINO F.C.

(gmajo) – L’amministratore delegato del Parma F.C. Pietro Leonardi, nel corso di una telefonata a Calcio & Calcio Più Estate, talk show del mercoledì sera in onda su Teleducato (alle ore 3 sarà disponibile su StadioTardini.it la web registrazione della puntata a cura di Alex Bocelli) ha replicato alla nota stampa emessa in serata dal Torino in merito al ricorso al Tas in risposta all’accusa di ostruzionismo lanciata stamani dal Plenipotenziario in una intervista rilasciata alla Gazzetta di Parma . Una sintesi del suo intervento appare di fatto in un nuovo comunicato emesso dall’ufficio stampa del Parma F.C. e diffuso attraverso fcparma.com

image

Collecchio 25 giugno 2014 – Con riferimento al Comunicato stampa diffuso in serata dal Torino Fc si ribadisce quanto segue :
1) il Torino Fc, su sollecitazione del TAS, si è detto indisponibile a celebrare il procedimento in via d’urgenza. Checché se ne dica, tale indisponibilità ha come unico intento quello di allungare il più possibile i tempi di svolgimento del giudizio, con il malcelato obbiettivo di protrarlo oltre la data di inizio della Europa League.

2) Sempre al fine di dilatare e rendere più macchinosa la procedura ( non già di "sveltirla"), il Torino Fc si è anche opposto alla celebrazione del giudizio in lingua italiana. Tale soluzione – che richiedeva il consenso di tutte le parti – sarebbe stata, come è di tutta evidenza, quella più agevole e comoda ( oltre che più rapida), essendo "italiane" tutte le parti in causa.

Tali precisazioni si sono rese necessarie non già per spirito di polemica, ma per ristabilire la reale verità dei fatti.

image

CLICCA QUI PER LEGGERE IL COMUNICATO STAMPA DEL TORINO

image

CLICCA QUI PER LEGGERE IL COMUNICATO DEI LEGALI DEL PARMA SUL RINVIO DELLA DECISIONE DEL TAR LAZIO. DOPO IL CONSIGLIO DI STATO C’E’ ANCHE L’ALTA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO

image

CLICCA QUI PER LEGGERE LA NOTIZIA ANSA RIPORTATA DA GAZZETTADIPARMA.IT SUL RINVIO DELLA DECISIONE DEL TAR LAZIO SUL RICORSO DEL PARMA FC DI SOSPENSIVA PER IL DINIEGO DELL’ALTA CORTE FEDERALE ALLA ASSEGNAZIONE DELLA LICENZA UEFA

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

7 pensieri riguardo “IL CONTRO-COMUNICATO DEL PARMA F.C. CHE RISPONDE A QUELLO DEL TORINO F.C.

  • 26 Giugno 2014 in 00:02
    Permalink

    Io che speravo che la piantassero.. Stasera ho visto solo l inizio della puntata, intervenuto solo (si fa per dire) per quello

    • 26 Giugno 2014 in 00:58
      Permalink

      Credo che non gli sia piaciuto il mio attribuirgli responsabilità morali in caso di incidenti tra le tifoserie: purtroppo, infatti, a furia di insistere con battute e battutine l’antipatia tra le tifoserie sta raggiungendo livelli di guardia. Occorre stemperare.
      Cordialmente
      Gmajo

  • 26 Giugno 2014 in 01:25
    Permalink

    Ma carissimo AD Leonardi ma veramente credi alle cose che dici?
    Prima dichiari di aver chiesto tu il procedimento d’urgenza, adesso vuoi farci credere ch’è stato il TAS chiedere al Torino se voleva procedere d’urgenza? e perchè non lo chiede a voi che siete diretti interessati, infine non smentisci di aver chiesto il prolungamento dei termini per il deposito delle memorie e ti attacchi al fatto della lingua dai perfavore ti rendi ridicolo ogni giorno che passa.
    Credo che il tuo presidente ti abbia scaricato, come fece Pozzo, mettendo in vendita la società ti ha lasciato la patata bollente in mano.

    • 26 Giugno 2014 in 07:33
      Permalink

      Sveglia la procedura d’urgenza era stata chiesta x il Tar non Tas.
      Perche’mai spiegami( o spiegatemi) Leonardi direbbe balle? Lo querelino e poi vediamo chi dice il vero, chi scrice cazzate, chi strombazza puttanate

      • 26 Giugno 2014 in 10:21
        Permalink

        quindi sta dando torto a Leonardi? “Il Torino vuole che il giudizio del Tas venga emesso dopo l’inizio dell’Europa League. Solo in questa maniera si spiega il rifiuto di acconsentire il procedimento in via d’urgenza.”
        “Perche’mai spiegami( o spiegatemi) Leonardi direbbe balle?” da altre parti si dice arrampicarsi sugli specchi… comunque raccolgo l’invito del direttore, stemperiamo gli animi che la temperatura sta salendo in modo preoccupante, l’uscita di Leonardi nel giorno della morte del tifoso napoletano… non è stata una grande mossa…

  • 26 Giugno 2014 in 02:18
    Permalink

    A me pare straordinariamente ridicolo che un tifoso del Torino venga a perder tempo qua.Tu ti abbeveri alla fonte che preferisci,e’ un tuo diritto.Ma se pensi di trovare terreno fertile qua sbagli.Io nei tuoi panni non vorrei mai giocare una manifestazione che sul campo ho meritato di NON disputare.Il biscotto bruciato nel forno di Firenze e’ una macchia dura da cancellare…(Devi dire a chi ti scrive le veline che Pozzo cambia spesso i DS per sua strategia.Dopo Leonardi ne sono passati altri due)
    Buona notte,good never.

  • 26 Giugno 2014 in 07:37
    Permalink

    La verita’ e’ che il torino con scarso merito si e’trovsto dove non pensava e adesso difende in modo un po’ forzato le sue posizioni. Ma tante crepe si stanno aprendo e a mio avviso sono preoccupati e tanto dall’affaire Rostov

I commenti sono chiusi.