GHIRARDI SARA’ ANCHE DIMISSIONARIO MA NON SONO CAMBIATE LE SUE ABITUDINI. ANCHE OGGI ERA A COLLECCHIO (ANCHE SE NON HA PRESENTATO CRESPO)

(gmajo) – Tommaso Ghirardi anche oggi era a Collecchio: lo ha svelato poco fa il giornalista Alberto Rugolotto nel suo servizio andato in onda nel TG sportivo in coda al TG Parma, il telegiornale di Tv Parma. Il Presidente dimissionario, dunque, non cambia le sue abitudini: era il mercoledì il giorno fisso principale delle sue venute dal “paesello” in città e anche oggi, mercoledì, era puntualmente a Collecchio. Chi lo ha visto racconta di aver notato come facesse “da cicerone” ad alcune persone in visita alla invidiabile struttura modello di Collecchio. Nonostante fosse stata inizialmente una sua idea, quella di coinvolgere Hernan Crespo nel settore giovanile, Tommaso, però, oggi non ha approfittato della sua presentazione alla stampa per tenerlo a battesimo (vabbé che per quello ci ha pensato il padre spirituale Don Luigi Maggiali…). Che l’animo del Ghiro sia ancora diviso tra la voglia di mollar tutto e quella di andar avanti? In effetti, da quando è iniziata la preparazione, questa è la seconda volta che viene intercettato a Collecchio, così come in passato ha rappresentato il club nelle riunioni dell’odiato Palazzo di Lega. Niente di male, per carità: anzi, personalmente leggo questi segnali estremamente positivi, anche se sarebbe bello che intervenisse in prima persona per dire: “Io ci sono ancora”, cosa che non impedirebbe, comunque, di trovare eventuali compratori che gli possano succedere, e che contribuirebbe a trasmettere una certa serenità alla comunità…

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

8 pensieri riguardo “GHIRARDI SARA’ ANCHE DIMISSIONARIO MA NON SONO CAMBIATE LE SUE ABITUDINI. ANCHE OGGI ERA A COLLECCHIO (ANCHE SE NON HA PRESENTATO CRESPO)

  • 16 Luglio 2014 in 20:38
    Permalink

    probabilmente è ancora presto per ritornare… ma l’importante è che si presenti ogni tanto… buon segno spero…

    • 16 Luglio 2014 in 21:08
      Permalink

      prima di poter ritornare bisognerebbe andarsene… e lu le mei ande via…

  • 17 Luglio 2014 in 10:12
    Permalink

    mi sembra normale dato che continua LUI a pagare gli stipendi

  • 17 Luglio 2014 in 10:22
    Permalink

    Visitatori col turbante? 🙂

    • 17 Luglio 2014 in 10:38
      Permalink

      piu’ facile col narghile’, acca’ lu petrolio nun ce sta

      • 17 Luglio 2014 in 12:18
        Permalink

        mi domando come possa pensare Ghirardi che il popolo di Parma si butti a comprare abbonamento a gogo quando LUI passa dei messaggi ( tipo: ” divertiamoci que’anno perché il prox sara’ assai dura” e altri di questo tipo ) che possono solo generare il dubbio che oltre a vendere LUI voglia ridurre la squadra a un mucchietto di seconde linee. E chi si abbona con queste prospettive ? Mi sembra che Ghirardi abbia un po’ perso la bussola …

  • 17 Luglio 2014 in 12:39
    Permalink

    Personalmente ho sempre ritenuto l’annuncio ( sottolineo, solo annuncio ) della dimissioni di Ghirardi una semplice manovra per drammatizzare e assolvere al tempo stesso la società dalla figuraccia dell’esclusione dall’Europa League…
    Ma queste dimissioni sono mai state formalizzate?

  • 17 Luglio 2014 in 13:07
    Permalink

    Guido ti pare che stiamo facendo in mercato di seocnde linee? ti ricordo che è partito solo parolo.

I commenti sono chiusi.