martedì, Maggio 28, 2024
Bar SportNews

LA METAMORFOSI / PRONTO CHI PARMA DIVENTERA’ BAR SPORT: MICHELOTTI, CHIESA E AMPOLLINI TORNANO SU TV PARMA, MA AL LUNEDI SERA

image(gmajo) – Ieri, durante il TG Parma, è andato in onda su Tv Parma, come prontamente segnalatoci dal nostro lettore Enzo, un promo che reclamizza la prossima stagione di Bar Sport, il longevo talk show sportivo dell’emittente confindustriale, che, come annunzia la pagina facebook  del programma, “Il primo settembre torna con tante novità a partire dalla squadra…”. Dalla panchina, infatti, il direttore Giuliano Molossi (inconsapevolmente impersonificato nello spot – girato e montato da Valter imagePerotti – da Roberto Donadoni per vederlo clicca qui) accoglie la richiesta di Luca Ampollini, in rosa d’ordinanza, seduto al suo fianco che gli chiede: “Mister facciamo il cambio?”. Ricevuto il suo assenso, Ampollini si alza, a mo’ di team manager e urla, verso Michelotti, in giacchetta nera: “Arbitro cambio”. Nel frattempo dagli spogliatoi dell’Ennio (la réclame è stata girata al Tardini, gentilmente concesso dalla società, mercoledì scorso) sale i gradini un imageCarlo Chiesa, stretto, è proprio il caso di dirlo, nella maglia crociata 2014-15 (diciamo che il prodotto Erreà viene forse meglio valorizzato da Rosy Maggiulli nelle foto di Luigi Vetrucci, in esclusiva per StadioTardini.it – non a caso rilanciate anche sui social dello sponsor tecnico dei gialloblù, che non dall’appesantito anchor man…). Miclot gli sbraia: “Sa, vena dentor per piaser! Dag adrè! Smumiot!” E Chiesa, con una interpretazione da Oscar, dice, rivolto alla telecamera: image“Ragazzi, adesso tocca a me!”, salvo poi correggersi – nel frattempo raggiunto ai fianchi dai due abituali compagni di avventura di Pronto chi Parma?! cancellato dal palinsesto domenicale un anno fa per motivi di spendind review – “Anzi, no. Tocca a noi”, con Michelotti che annuisce soddisfatto: “Ghè mel”. Il trio, già nella passata stagione, era stato riciclato, talvolta, da Tv Parma proprio durante Bar Sport, ma obiettivamente si imageperdeva nel coacervo degli altri ospiti: per rendere al meglio, insomma, bisogna che Chiesa, Michelotti e Ampollini facciano squadra per conto loro (non a caso avevano valutato il trasferimento su altri canali, oppure sul web). La nuova collocazione del lunedì sera, però, immagino imporrà qualche differenza a quella che era la loro tradizionale cifra stilistica, giacché il fatto di non andare più in onda a caldo, a ridosso dell’evento sportivo, ma il giorno dopo, comporterà un approccio differente, anche se la chiave vincente – la sinergia con il pubblico – immagino resterà immutata. Ci sarà da chiedersi, poi, che fine farà la pletora degli affiatati opinionisti che in questi anni (onestamente direi anche troppo, perché quando c’è troppa familiarità si finisce per divertirsi nello studio, ma non è detto che succeda anche a casa) avevano caratterizzato  la gestione della trasmissione di Giuseppe Milano (nel frattempo, da qualche mese, promosso al ruolo di “coordinatore di redazione”, cioè, di fatto, di “capo redattore”) che aveva raccolto – assieme a Monica Bertini, nel frattempo scritturata prima da SportItalia e poi da Sky – la pesante eredità di Sandro Piovani (il popolare giornalista, nel tempo, aveva ridotto di gran lunga le sue partecipazioni anche solo in veste di ospite). La fotogallery amatoriale sotto stante (cliccare su ogni singola immagine per ingrandirla), con Michelotti, Chiesa e Ampollini e il regista Valter Perotti è tratta dal profilo FB di Bar Sport.

IMG-20140808-WA0008IMG-20140808-WA0009IMG-20140808-WA0010IMG-20140808-WA0011IMG-20140808-WA0001IMG-20140808-WA0002IMG-20140808-WA0003IMG-20140808-WA0004IMG-20140808-WA0005IMG-20140808-WA0006IMG-20140808-WA0007

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

22 pensieri riguardo “LA METAMORFOSI / PRONTO CHI PARMA DIVENTERA’ BAR SPORT: MICHELOTTI, CHIESA E AMPOLLINI TORNANO SU TV PARMA, MA AL LUNEDI SERA

  • Ottima notizia!
    D altronde potevano solo migliorare

  • ma son contento anche io,pero’ il maglioncino rosa di Ampollini ….:-D

  • L'astuto napoletano rinnegato

    Con un pizzico di fantasia, Carlo Chiesa assomiglia all’ex arbitro Webb… 😀

  • Ma si un pò migliorerà, anche perché in questi anni aveva raggiunti livelli pessimi, però per me il vero Bar Sport è defunto da quando ha mollato Piovani!

  • Alessandro D.

    Ben venga ogni potenziale ventata di rinnovamento, anche la riproposizione del trio di Pronto chi Parma. Mi auguro solo di non dover più sentire commenti del tipo “Pellè è balordo perchè gioca con le tette” oppure chiamare Biabiany, peraltro storpiandone il nome, con l’appellativo di Cita – quest’ultimo poi mi pare un paragone piuttosto ta…Vecchio!

  • Beh, in effetti, la maglia crociata della Errea indossata da quella gran gnocca di Rosy Maggiulli è tutt’altra cosa rispetto a quella che nello spot veste Chiesa. Una taglia più abbondante (XXXL) sarebbe stata più appropriata per il nuovo conduttore di Bar Sport.

  • Finalmente…..del vecchio bar sport rimane il salvabile…e gente che vuole bene al parma… !!!!!!!!! bel trio……

  • davvero una bella notizia!!! la loro trasmissione di domenica sera era proprio bella e interessante, analizzava in maniera corretta e non troppo seria la partita appena conclusa 🙂 adesso purtroppo saranno il lunedì ma almeno il trio sarà di nuovo formato e, con loro a “comandare”, spero che in generale Bar Sport perda un po’ il suo solito stile “affettato” e diventi un po’ più spiritoso, perchè molti dei loro ospiti spesso danno dei giudizi troppo seri e rigidi, un programma di calcio deve informare ma soprattutto intrattenere lo spettatore e sono convinta che con chiesa, michelotti e ampollini finalmente questo succederà di nuovo x fortuna PS. unica pecca, come mai 2 trasmissioni sportive sul Parma sono la stessa sera allo stesso orario? basterebbe spostarne una alla domenica o al martedì e sarebbe perfetto, così non saremmo costretti a scegliere se vedere una o l’altra

    • E’ la guerra dell’audience…

      Comunque resto dell’idea che il Trio fosse maggiormente funzionale “a caldo”: il lunedì dovranno reinventarsi per forza andando a cambiare la cifra stilistica…

      Cordialmente

      Gmajo

      • È teleducato riprende Schianchi?
        Tornerà’ a dire che il Parma e’ una squadretta dopo un anno passato nell’inginocchiatoio?
        Alla faccia del giornalismo!
        Più ah!

        • Reputo altamente improbabile, se non impossibile, che Schianchi possa tornare a calcio & calcio. Non so bene come potrà essere il nuovo bar sport col trio, ma è più facile che il roseo resti a tv parma. O magari starà fermo: mica lo obbliga il medico ad andare sul piccolo schermo. Lui il suo lavoro ce l’ha già a Milano, non deve per forza dilettare i telespettatori ducali con le sue dotte disquisizioni sullo stopper amauri… Cordialmente gmajo

          • Pardon, avevo capito(o letto) che sarebbe ritirnato a fare il contraltare di Boni

          • Lo avevo inizialmente scritto io, ma per scherzare. Dubito, al di là dell’ingaggio fuori pirtata, che ci possa esser spazio per chi ha scelto di andar via. A parte che il teatrino col saltimbanco aveva fatto il suo tempo… Mi sa che dovremo fare senza la sua rinomata sapienza calcistica… Come faremo?

  • Beh, è vero che le due trasmissioni sportive del lunedì si sovrappongono, però TV Parma con il canale 187 (TV Parma +1) permette di rivedere tutti i programmi già andati in onda riproponendoli con la differenza di un ora, quindi è possibile guardare per primo il programma sportivo di Teleducato e alle 22.30 seguire Bar Sport, oppure rivedere entrambi i programmi nei giorni seguenti servendosi di internet.

  • Se bar sport si sbarazza finalmente di Bellé, non regge confronto con nessuna trasmissione in Italia. E, con Bellé fuori causa, Boni potrebbe finalmente salire sul gradino più alto del podio…

  • Oddio a sema mel miss

  • Ma mancando anche lei chi dibattera’ col Boni in versione ultimo dei mochani?

    • Io non mancherò a Dio piacendo e ad Angella e gaiti… L’avevo scritto per scherzare… Cmq io con boni ho cercato di avere una dialettica diversa da Schianchi, cercando di cadere il meno possibile nelle sue provocazioni…
      Cordialmente
      Gmajo

      • Questo e’ vero anche se ogni tanto si incazza un po’

I commenti sono chiusi.