COL LANCIANO CERRI SEGNA UN GOL OGNI 58’. STASERA IL BABY BOMBER HA SALVATO LA VIRTUS A BRESCIA, SEGNANDO IL GOL DELL’1-1

(gmajo) – E’ davvero impressionante la media gol di Alberto Cerri con la maglia rossonera della Virtus Lanciano: un gol ogni 58 minuti. Stasera, infatti, al Rigamonti di Brescia, segnando al 75’ la rete del pari degli ospiti, è salito a quota tre realizzazioni in appena 174 minuti disputati. Per la seconda volta consecutiva l’allenatore D’Aversa lo ha impiegato nell’undici titolare, e lui ha ripagato la sua fiducia cavando le castagne del fuoco dopo l’iniziale vantaggio delle Rondinelle con Scaglia, abile a bruciare sul tempo la difesa dopo la respinta di Nicolas sulla deviazione di Corvia (che colpirà anche un palo). Il 18enne di proprietà del Parma, ceduto alla Virtus Lanciano a titolo temporaneo, ha trafitto di testa in tuffo – su perfetto assist di Mammarella – il portiere Minelli, laureatosi migliore in campo per una serie di interventi miracolosi, alcuni anche su iniziativa del bomber classe 1996. Come a Catania, come contro il Frosinone, il centravanti ha segnato di testa anche al Brescia, consentendo ai suoi di strappare un punto prezioso, dopo la manita interna col Frosinone: alla quarta presenza in serie B, divisione nella quale non aveva mai giocato, Cerri, dunque, ha già realizzato 3 gol. Prossimo appuntamento è con il posticipo in notturna di lunedì sera con il Bari.

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

18 pensieri riguardo “COL LANCIANO CERRI SEGNA UN GOL OGNI 58’. STASERA IL BABY BOMBER HA SALVATO LA VIRTUS A BRESCIA, SEGNANDO IL GOL DELL’1-1

  • 24 Settembre 2014 in 09:04
    Permalink

    Speriamo non sia vittima di plusvalenze (capito Leonardi???)ma diventi titolare inamovibile e simbolo del nostro Parma!!!

    • 24 Settembre 2014 in 10:24
      Permalink

      Se si confermasse durante tutta la stagione con un bottino di 15/20 reti immagino sarebbe molto difficile trattenerlo a Parma. Le doti del giocatore, l’età del ragazzo ed anche la risonanza nazionale che ha accompagnato la crescita professionale del ragazzo in quanto ritenuto un predestinato, credo possa fare lievitare il prezzo del cartellino a livelli per adesso impensabili e sicuramente susciterebbe l’interesse di alcuni danarosi top club esteri.

      • 24 Settembre 2014 in 10:32
        Permalink

        Personalmente mi stuzzicherebbe l’idea di un attacco 2015/2016 low cost formato da Cerri, Coda, Defrel e Lapadula con Cassano a fare da chioccia. Sarebbe la consacrazione del settore giovanile e della tanto criticata pesca a strascico degli anni scorsi.

        • 24 Settembre 2014 in 11:55
          Permalink

          Low cost? Se le quotazioni lieviteranno altro che low cost… Sarà roba da business class…

          • 24 Settembre 2014 in 12:05
            Permalink

            fino a prova contraria sono di proprieta’ o quasi del fu parma ac

          • 24 Settembre 2014 in 13:04
            Permalink

            Trattandosi del primo vero ingaggio in serie A, credo che la somma degli ingaggi di Cerri, Coda, Defrel, e Lapadula non arriverebbe a quello di Belfodil (750keuro annui)

  • 24 Settembre 2014 in 11:56
    Permalink

    Se dovesse continuare su questi livelli , credo che a Gennaio poss anche rientrare alla base e giocare con il Parma

    • 24 Settembre 2014 in 12:16
      Permalink

      Ma il Lanciano dovrebbe esser ripagato con una congrua buonuscita per mollarlo…

  • 24 Settembre 2014 in 12:06
    Permalink

    certo che se aspettiamo i gol di belfodil fara’ un brutto inverno per i malvestiti

  • 24 Settembre 2014 in 12:28
    Permalink

    Assioma,
    si sblocca stsera Belfodil….che uomo di poca fede che 6…

    • 24 Settembre 2014 in 12:36
      Permalink

      Tu, invece, di fede mi sa che ne hai da vendere…

      • 24 Settembre 2014 in 13:35
        Permalink

        Segna Gobbi….dai che andiamo….poi Mazzoleni solitamente non fa grandi cappellate quindi c’è la giochiamo!!!!

    • 24 Settembre 2014 in 16:17
      Permalink

      si sblocca dal colpo della strega,uomo di troppa fede

  • 24 Settembre 2014 in 12:59
    Permalink

    invece speriamo che a gennaio non torna….perchè se lo riportiamo a casa vuol dire che il nostro attuale reparto avanzato non ha funzionato…..quindi la classifica non sarebbe rosea i ci toccherebbe”liquidare”il lanciano con della moneta sonante per riportarlo a casa e lanciarlo nella massima serie in una squadra con l acqua alla gola con ansia del risultato e non sarebbero le condizioni ideali per crescere o continuare a farlo,se invece…..qualcuno dovesse fare le fortune dal parma (magari già da stasera)senza fare nomi ma è propio lui…..quello in cui tutti speriamo…..allora cerri potrà stare tranquillamente a fare le fortune del lanciano e a farsi le ossa nella serie cadetta …accrescere il suo valore e………speriamo di rivederlo in maglia crociata per qualche anno…anche se ..se continua cosìe qualcuno ci dà un mucchio di soldi ….occhio che il ghiro…..

  • 24 Settembre 2014 in 13:40
    Permalink

    tranquilli, se stasera Belfodil si inchina alla mecca, Assioma troverà il modo di sostenere che lui l’aveva detto

    • 24 Settembre 2014 in 16:18
      Permalink

      se Belfodil si inchina alla mecca vuol dire che sono stato folgorato sulla via di damasco

    • 24 Settembre 2014 in 16:20
      Permalink

      no guarda purtroppo con belfodil e’ piu’ facile prenderci a dire che non vedra’ una palla

  • 24 Settembre 2014 in 14:47
    Permalink

    Speriamo che Cerri diventi il nostro Totti almeno per 3-4 anni, poi se arrivasse una super offerta sarebbe giusto farlo partire.

I commenti sono chiusi.