ATALANTA-PARMA 0-0 (PARZIALE P.T.) – OROBICI PIU’ INSIDIOSI, MA SENZA TIRARE E I CROCIATI MANTENGONO LA PORTA INVIOLATA. LODI RILEVA AL 21’ JORQUERA (INFORTUNIO AI FLESSORI)

image

BERGAMO – nostro servizio – Alessandro Dondi – É di nuovo tempo di serie A, un benvenuto ai lettori di Stadiotardini dallo stadio Atleti Azzurri d’Italia dove oggi il Parma é di scena per la settima giornata di campionato. Un match, quello di oggi, che mette di fronte due squadre che fin qui non sono state in grado di replicare quanto fatto nella passata stagione, collezionando fin qui la miseria di una vittoria ed un pareggio i bergamaschi, una sola vittoria i crociati. Per l’occasione mister Donadoni rispolvera il vecchio 3-5-2, accantonato quasi un anno fa: davanti a Mirante i tre centrali sono Mendes, Felipe e Lucarelli, sulle fasce Ristovski e Gobbi con Acquah e Mauri ad agire ai lati del cileno Jorquera, schierato oggi in cabina di regia; di punta Cassano ed il confermatissimo Coda.
Al 3′ prima occasione per l’Atalanta, Jorquera perde palla nella propria trequarti favorendo un’incursione avversaria poi fermata, non senza affanni, da Gobbi in collaborazione con Mirante che spazza in fallo laterale. Qualche protesta dei crociati nell’occasione per un possibile fallo su Jorquera ad inizio azione.
Parma che nei primissimi minuti si affida spesso a Ristovski, per cercare la profondità sulla destra, non riuscendo, però, ad affondare il colpo.
Al 7′ altra azione dei nerazzurri, con Felipe bravo a chiudere in corner su incursione di D’Alessandro. Nuovo pericolo al 9′ su affondo di Dramé, che sfugge alla guardia del centrocampo gialloblù e, dopo il tentativo di contrasto di Lucarelli, peraltro scivolato, la sua conclusione é deviata in corner. Un minuto dopo Atalanta ancora molto aggressiva, cross dalla sinistra, Denis libero di colpire di testa non riesce nella deviazione vincente. Minuti di sofferenza questi per il Parma, costantemente messo sotto pressione dagli uomini di Colantuono, che al 12′ vanno a guadagnarsi una punizione sul lato corto di destra: sul punto di battuta Cigarini che mette in mezzo, ma nessun compagno riesce nella deviazione decisiva e l’azione si conclude col velleitario tentativo da fuori di Dramé,su respinta della difesa crociata, che finisce alto.
Al 13′ prima azione del Parma sulla sinistra con Cassano che, servito da Gobbi, scarica sull’accorrente Mauri, la cui conclusione é debole e ciabattata.
Trenta secondi più tardi é Coda a provare una conclusione centrale da fuori che non impensierisce Sportiello.
Ancora Parma al 15′,Acquah mette in mezzo dalla sinistra e Benalouane a virgola in calcio d’angolo, rischiando di bissare l’autorete della passata stagione.
Sugli sviluppi dell’angolo occasionissima per i crociati, con Cassano che elude la guardia avversaria con una splendida finta e mette in mezzo, dove Felipe non riesce a concludere a rete da favorevolissima posizione.
Brivido sulla ripartenza atalantina, con Dramé che prova a concludere a rete su contropiede, murato dalla retroguardia ospite.
Al 20′ bello scambio tra Cassano e Coda, con il centravanti campano che prova dalla distanza ma senza impensierire il portiere avversario.
Pochi istanti dopo, al 21′, esce dal campo Jorquera, che si tiene la coscia destra, al suo posto Lodi.
Due minuti dopo Cassano a terra trai fischi e gli improperi del pubblico di casa, sospetto fallo di Benalouane.
Fase di partita spezzettata: al 26′ altro fallo, questa volta su Acquah, con Lodi incaricato di battere la punizione dalla destra. Traiettoria verso il centro dell’area,ma azione che si conclude con un fallo in attacco fischiato ai crociati.
Al 30′ bel cross di Cassano per l’accorrente Ristovski che non riesce a raccogliere l’invito del barese e la palla si perde a fondo campo. Al 33′ bella sponda di Denis per Moralez, che conclude di poco a lato della porta difesa da Mirante.
In evidenza Lodi al 34′, bel lancio in profondità a servire Massimo Coda, anticipato in fallo laterale da Benalouane. Al 37′ sempre Lodi protagonista, doppio scambio con Mauri che gli permette di entrare in area dove é però murato dalla difesa di casa. Brivido per il Parma al 40′ quando Migliaccio, libero di colpire di testa da centro area, indirizza di poco a lato.
Un solo minuto di recupero decretato dal sig.Guida, durante il quale non succede nulla.
Primo tempo che termina con le squadre negli spogliatoi sul risultato di 0-0. Alessandro Dondi

ATALANTA-PARMA 0-0 / IL TABELLINO

ATALANTA (4-3-3) – Sportiello; Zappacosta, Biava, Benalouane, Dramè; Carmona, Cigarini, Migliaccio; Dl’Alessandro, Denis, Moralez
All. Colantuono
A disposizione: Avramov; Stendardo, Del Grosso, Bellini, Bianchi, Baselli, Spinazzola, Molina, Cherubin, Raimondi, Grassi, Boakye

PARMA (3-5-2) – Mirante; Mendes, Felipe, Lucarelli; Ristovski, Acquah, Jorquera (21’ Lodi), Mauri, Gobbi; Cassano, Coda 
All. Donadoni
A disposizione: Cordaz, Iacobucci; Ghezzal, Belfodil, De Ceglie, Galloppa, Santacroce, Mariga, Rispoli, Sarr, Lucas

Arbitro: Sig. Marco Guida di Torre Annunziata

Assistenti: Sigg. Valerio Pegorin di Latina e Giulio Dobosz di Roma 2

Quarto Ufficiale: Sig. Renato Faverani di Lodi

Arbitri Addizionali: Sigg. Dino Tommasi di Bassano del Grappe ed Eugenio Abbattista di Molfetta

Ammoniti: Carmona, Zappacosta

Recupero: 1’

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

2 pensieri riguardo “ATALANTA-PARMA 0-0 (PARZIALE P.T.) – OROBICI PIU’ INSIDIOSI, MA SENZA TIRARE E I CROCIATI MANTENGONO LA PORTA INVIOLATA. LODI RILEVA AL 21’ JORQUERA (INFORTUNIO AI FLESSORI)

  • 19 Ottobre 2014 in 15:52
    Permalink

    Siamo di una pochezza disarmante….

  • 19 Ottobre 2014 in 15:54
    Permalink

    Come possiamo pensare di fare 40 punti con questi attaccanti…. In mezzo al campo siamo più lenti della moviola e dietro ogni palla in area e’ un occasione da goal… Per me quest’anno faremo il record di punti in negativo per la serie A.,,, non credo arriveremo a 20..

I commenti sono chiusi.