sabato, Luglio 20, 2024
News

L’INCUBO DI CONTI E LA SCOSSA PER DARE LA SVEGLIA: AFFIGGERE NELLO SPOGLIATOIO LA CLASSIFICA DI LEGA PRO CON AL VERTICE LA REGGIANA…

Paolo Conti(Alessandro Dondi) – Stamani, di buon mattino, è il super tifoso Paolo Conti, quello che aveva visto quest’estate gli occhi della tigre nei reclusi di Alcatraz, a suggerire quella che potrebbe essere la mossa in grado di scuotere l’ambiente Parma. Tutto muove dalla lettura dell’odierna edizione della Gazzetta dello Sport, dove a pagina 22 sono riportati i risultati ed i tabellini dell’ 8^ giornata di Lega Pro i quali, udite udite, riportano della vittoria della Reggiana sul Santarcangelo per 0-1, successo che proietta la formazione d’ oltre Enza al comando della classifica del girone B. In una domenica senza serie A, peggior notizia non poteva proprio giungere, notizia di quelle da mandare di traverso fette biscottate e marmellata. reggiana 2Tuttavia ci sentiamo di condividere il punto di vista dell’amico Paolo Conti, ovvero quello di sfruttare realmente questa situazione per tirare fuori tutti assieme, giocatori, tifosi e società, quella grinta che è indispensabile per mantenere la categoria. Uomo avvisato mezzo salvato, se il campionato finisse oggi il Parma si ritroverebbe a disputare, a quasi 18 anni di distanza, il derby con gli odiati cugini granata e per di più nella serie cadetta: cornuto e pure mazziato. Vuoi vedere che nello spogliatoio, al posto della lavagna indicante il saldo punti mancante alla fatidica quota quaranta – tanto cara plenipotenziario Leonardi – non sia meglio affiggere la classifica del girone B di Lega Pro? Staremo a vedere, nel frattempo merito al Paolo Conti per avere a suo modo tentato di dare la fatidica scossa. Alessandro Dondi

reggiana 1

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

OPINIONISTA PER UN GIORNO / PAOLO CONTI E’ PER L’ANDIAMOCELA A RIPRENDERE: “FREQUENTANDO IL PARMA DA VICINO POSSO DIRE DI AVER VISTO GLI OCCHI DELLA TIGRE”

LA SCOSSA CHE PROVERANNO A DARE I BOYS? L’AFFLUENZA IN MASSA CON UNO STRISCIONE ALLA RIFINITURA DI SABATO 18 PER DARE SOSTEGNO E NON PER CONTESTARE

I BOYS: “LA PAZIENZA NON E’ INFINITA: SE NON CI SARA’ UNA SCOSSA PROVEREMO A DARLA NOI”

CALCIO & CALCIO PIU’/ GRIMALDESCHI: “I BOYS VORREBBERO DARE LA SVEGLIA AI GIOCATORI, MA NON DICONO MAI NIENTE ALLA SOCIETA’”

CLICCA QUI PER VEDERE LA WEB REGISTRAZIONE, A CURA DI ALEX BOCELLI, DELLA SESTA PUNTATA DI CALCIO & CALCIO PIU’

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

3 pensieri riguardo “L’INCUBO DI CONTI E LA SCOSSA PER DARE LA SVEGLIA: AFFIGGERE NELLO SPOGLIATOIO LA CLASSIFICA DI LEGA PRO CON AL VERTICE LA REGGIANA…

  • Marcello non più dimissionario (se mai lo sia stato)

    Ok, ci pensavo anch’io ieri, x cui capisco Conti ke è un grande tifoso. Però se il nostro obbiettivo è salvarci (mica andarcela a riprendere…) ci possiamo salvare anche all’ultima giornata. Non possiamo sbiellare dopo sei giornate. ok le scosse (elettriche a Majo) ma pò co fema? Questi sono i giocatori, questa è la squadra, non è che se gli diciamo: sveglia! i giocatori diventano campioni e la società butta dei milioni dalla finestra tanto per fare.
    A Varese si parlava di occhi della tigre, adesso paura di andare giù… ok, le grandi passioni esaltano e preoccupano, però dobbiamo ragionare con la testa. Scherzi a parte l’iniziativa dei Boys è sensata, l’unica cosa ke si può fare è sostenere l’ambiente. Si poteva e doveva criticare, per la vicenda EL, ma prima, quest’estate, cosa che quasi nessuno ha fatto, tanto meno il tifo organizzato (ke è tutto meno che indipendente), ma questa è un’altra storia.

  • e sai che cavolo glene frega a dei calciatori per caso (tichitic) se la reggiana e’ prima in c e noi ultimi in a,il prossimo anno chissa’ dove sranno a svernare e mica solo loro per fortuna !

  • C’è un fiume limaccioso che ci separa dalla regia

I commenti sono chiusi.