mercoledì, Febbraio 21, 2024
In EvidenzaNews

NELLA CLASSIFICA PONDERATA “CEAE”, CHE CONSIDERA LA FORZA DEGLI AVVERSARI, IL DISTACCO DEL PARMA DALLA ZONA SALVEZZA RESTA DI 5 PUNTI, GRAZIE ALLA SCONFITTA INTERNA DEL CHIEVO

(Marco De Santis) – La sconfitta casalinga contro il Sassuolo non fa che peggiorare la posizione del Parma non solo nella classifica generale ma anche nella classifica CEAE, calcolata ponderando i risultati ottenuti con il valore degli avversari incontrati, valore valutato in parte rispetto ai teorici valori in campo (le “7 big”, ovvero Juventus, Roma, Lazio, Inter, Milan, Napoli e Fiorentina, sono considerando appartenenti alla “prima fascia” indipendentemente dal loro andamento in campionato) che rispetto al reale andamento della stagione (la composizione di tutte le altre fasce dipende dalla posizione che le squadre occupano sia nella classifica di Serie A che nel computo della Media CEAE, secondo un regolamento spiegato qui (clicca per accedere). In particolare, rispetto allo scorso aggiornamento, i risultati sul campo hanno portato come conseguenza che rispetto alla scorsa settimana il Genoa viene promosso in seconda fascia (insieme a Udinese e Sampdoria), il Verona scende in terza mentre il Torino rimane in quarta.

CLASSIFICA DI SERIE A CON LA MEDIA CEAE

clip_image002Ricordo che il colore dello sfondo per ogni squadra dipende dalla rispettiva fascia e che a parità di punti le squadre sono inserite in classifica in ordine alfabetico. Come detto, la cattiva notizia è che il Parma perde altri tre punti, scendendo da –12 a –15 a causa della sconfitta interna con il Sassuolo in una partita che per la Media CEAE sarebbe stata da vincere. La magra consolazione è che il distacco dalla  “zona salvezza”  rimane di cinque punti grazie alla sconfitta casalinga del Chievo contro il Genoa e al declassamento di valore della trasferta già effettuata dal Palermo a Verona nella seconda giornata di campionato a seguito dello spostamento del Verona in terza fascia. Rimane a tre punti di distacco il Cagliari, l’unica fra le rivali dirette ad avere avuto per il momento un calendario più facile del Parma, anch’esso penalizzato dal minor valore della trasferta contro i veneti affrontata tre settimane fa.

Nel turno infrasettimanali i ducati se la dovranno vedere contro il Torino in una trasferta sulla carta molto complicata, ma che ai fini della Media CEAE sarebbe comunque da vincere per non perdere ulteriori punti (non facendo parte il Torino per il momento delle prime dieci squadre della Serie A). Riuscirà la squadra di Donadoni a sovvertire i pronostici, rialzare la testa e compiere l’impresa?

Per le valutazioni riguardanti tutte le altre squadre di Serie A cliccate qui:

“Calcio e Altri Elementi è un blog che si propone di analizzare diversi aspetti del calcio raramente trattati con dovizia di particolari dalla stampa specializzata. All’interno potete trovare numerose statistiche sulle principali competizioni nazionali e internazionali, analisi economiche relative in particolar modo all’andamento del calciomercato, approfondimenti storici e curiosità. Inoltre, nelle sezioni “Altri Elementi” sono presenti approfondimenti statistici su vari sport, fra i quali Formula 1, Indycar, Nascar, Basket, Nuoto, Pallavolo, Football Americano e Wrestling.

image

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

4 pensieri riguardo “NELLA CLASSIFICA PONDERATA “CEAE”, CHE CONSIDERA LA FORZA DEGLI AVVERSARI, IL DISTACCO DEL PARMA DALLA ZONA SALVEZZA RESTA DI 5 PUNTI, GRAZIE ALLA SCONFITTA INTERNA DEL CHIEVO

  • Simone B.

    Si fermano anche Coda, ACQUAH e Deceglie….palesemente colpa di Donadoni…
    Se viene l’influenza a qualcuno si fatica ad arrivare ad 11!!!!

  • strenue difesa di un indifendibile con argomenti populistici o ad minchiam a cui rispondo con un altrettanto populistico a cesena c’erano tutti ed abbiam perso e ci aggiungo anche che se floccari acerbi e taider non avessero segnato probabilmente avremo vinto e ti diro’ di piu’ un attimo prima di morire il generale de lapalisse era ancora vivo

    • raffaello

      diciamo anche se il nostro grande allenatore invece di raccontare storielle (febbre e infortuni vari) avesse messo una formazione decente potevamo almeno tentare di pareggiare…

I commenti sono chiusi.