mercoledì, Febbraio 21, 2024
NewsUbi Majo

“UBI MAJO” – TU COME LI VEDI? IL MAJOMETRO DEI CROCIATI PRIMA DI PARMA-SASSUOLO

(Luca Savarese) – Oggi pomeriggio è in programma un  happy hour  interessante, rigorosamente tutto emiliano. Certo più che happy, per il momentaccio dei crociati, sarebbe meglio definirlo un aperitivo. Sarà servito sul prato del Tardini, dove chef Donadoni e chef Di Francesco, prepareranno un nutrito vassoio di stuzzichini, sperando di riempirsi la pancia e togliersi un attimo da questa bassa situazione di classifica, dove ciò che si mangia più spesso, è la rabbia. Il Sassuolo rabbioso, in senso positivo lo è stato contro la Signora, sette giorni fa, quando il Parma, ha invece fatto arrabbiare, contro l’Atalanta. Anche lo scorso anno si giocò d’ottobre, quando anche in Emilia cadono le foglie. Ora invece dovranno stare attentissimi a non cadere più il Parma ed il Sassuolo.

Ciao Gabriele, tu che happy hour o aperitivo t’aspetti?

“Difficile azzardare previsioni: diciamo che mi aspetto che il Parma resusciti, ma come Godot avevo aspettato invano il lieto evento già con le abbordabili partite precedenti. Sicché se l’aperitivo sarà gustoso o letale lo sapremo solo alla fine. C’è di buono che il Sassuolo, come ricordato dal modenese Stefano Ferrari, di solito si scioglie dopo un’impresa, ed aver arrestato la Signora per tale va considerata. Però, appunto quella referenza deve farci capire della forza degli avversari, che vantano l’attacco della Nazionale oltre a valide alternative. Insomma, come chiosavo anche giovedì sera a Calcio & Calcio Più, se il Parma è una delusione per i risultati fin qui visti, si può dire altrettanto per i neroverdi, i quali, come organico, mi sembrano superiori ai nostri, e hanno solo un punticino in più.

Zaza-Berardi-Sansone. Chi si fa preferire in te nel terribile tridente sassolese?

“Io sono ancora affezionato al nostro Niki, ma dei tre mi pare il meno dotato. Berardi è un po’ troppo fumantino, sicché direi Zaza, il quale sta pagando l’effetto nazionale…”

Dal gol di Baokye sul calar di Atalanta-Parma di domenica ad oggi, hai visto dei regressi, se ci sono stati, nel termometro personale della squadra? Oppure la febbre, intesa come quello stato di panico continuo, è ancora alta?

“Non ho avuto modo di seguire i lavori della squadra, svoltisi sostanzialmente sempre a porte chiuse, sicché una esperienza diretta dell’umore non ce l’ho e così il majometro non può misurare valori oggettivi. Comunque rimango dell’idea che si tratti di un discorso prettamente mentale. E come osservava ieri Donadoni in  conferenza stampa, in questi frangenti è meglio pensare il meno possibile”.

Va bene che non ha senso piangere sul latte versato e sui giocatori andati altrove: ma, quanto brucia vedere Molinaro ed Amauri far vincere il Toro in Europa?

“Non so gli altri, ma a me brucia parecchio vedere che loro, sì, sono andati a riprendersela… Come giocatore, però, rimpiango più Molinaro che Amauri, in quanto il secondo era un po’ penalizzato nel rapporto prezzo/rendimento, mentre il primo, dopo averlo valorizzato, ce lo siamo fatti sfuggire per un piatto di lenticchie. Avendo partecipato all’impresa di un anno, nella parte finale, avrebbe potuto tornare comodo, un po’ come Schelotto…”

Ultima riflessione. Sta per andare in scena uno spezzatino tripartito. Oggi alle 15 si gioca Empoli-Cagliari, poi è la volta del Parma contro il Sassuolo ed in serata spazio a Samp-Roma. Domani la seconda triade, con tre partite alle 15 e tre alle 18. Per concludere con il posticipo domenicale tra il Milan e la Fiorentina. Un week end da Zibaldone del pallone. Allora stando così le cose, quanti campi principali avrà Tutto il Calcio?

“Lo spezzatino non mi piace neanche a tavola, figurarsi nel calcio. Comunque Tutto il Calcio avrà il campo principale nelle due edizioni delle 15 del sabato (con campo principale, immagino, Empoli-Cagliari) e della domenica (con campo principale, immagino, Juventus-Palermo), per il resto delle gran integrali…”

Grazie Gabriele e buon Parma-Sassuolo.  Luca Savarese

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

14 pensieri riguardo ““UBI MAJO” – TU COME LI VEDI? IL MAJOMETRO DEI CROCIATI PRIMA DI PARMA-SASSUOLO

  • Giancarlo Pecora

    Se non vinciamo siamo fottutissimiamente fottuti

  • Marcello che vorrebbe farsi assumere dal Parma x il Cento-uno-ario come direttore del marchettin (o qualsiasi altra cosa)

    Intanto, vorrei dire ke bisognerebbe iniziare a ringraziare Ghirardi (sempre sia l’ho-dato) per la bella giornata. Xkè se è colpa sua se gli invalidi prendono l’acqua xkè piove, allora è anke merito suo quando prendono il sole o la tintarella di luna-tintarella-color-latte.
    Guarda a caso Majo non magia lo spezzatino cn i piselli xkè al Petitot è fatto con lo sganassino di gosino e lui va a mangiare con il Mullah (Dondi) il kebab e dopo vogliono le cose integrali xkè sono integralisti.

  • ubi maio tu come li vedi ? ma soprattutto con che coraggio uno li va a vedere ? specialmente se paga

  • Simone B.

    Assioma alle 5 vai vedere il Tuttocuoio al Mapei stadium, lì si che sarà uno spettacolo….

    • eh cara al me ragass a tlo bele dit do volti alla terza ti espello,comincia ad abituarti invece di fare l’ironico che da ridere non c’e’ niente grazie anche a quelli come te che va sempre bene tutto compresa la merda spacciata per nutella

  • assioma, tu ci vai o no? dillo prima, è troppo facile dirlo dopo.

    • mi pare che ci siam visti fuori, a sentire il bresciano

  • Simone B.

    Speriamo che Sergio non ci faccia uno scherzetto…
    È entrato Cerri…ancora panchina…d’aversa e come Donadoni ahahahah

  • Giancarlo Pecora

    451 e tutti nella propria metà campo in casa contro il sassuolo..ma non doveva p essere propositivi?

  • Donadoni è un incapace. Formazione incomprensibile e sotto di due gol in casa col Sassuolo. Vergogna! !!!

    • va be dai quando sento ste cose il 25 di ottobre invece di compiacermi mi incazzo come una bestia perche’ per me e’ gia’ il passato remoto

I commenti sono chiusi.