domenica, Maggio 26, 2024
In EvidenzaNewsVideogallery Amatoriale

TACI? TACETE!

image(gmajo) – C’è chi alla seconda persona singolare dell’imperativo presente del verbo tacere (Taci, alias l’imprenditore albanese che avrebbe disatteso, secondo quanto riferito da Claudio Raimondi di Sport Mediaset, intimo amico del presidente Tommaso Ghirardi, la scadenza prevista per martedì scorso di un precontratto scritto che le parti avrebbero firmato) la seconda persona plurale dell’imperativo presente del verbo tacere (Tacete, lo scrittore dallo stile surreale, che a Gennaio 2014 venne intervistato da StadioTardini.it in occasione della uscita del suo L’Invasione delle Cavallette). Buon divertimento…

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

DANIELA STECCONI LEGGE IL TEATRO DEI TOPI E L’INVASIONE DELLE CAVALLETTE DI ANTONIO TACETE (video)

TACETE, PARLA TACETE

INTERVISTA AD ANTONIO TACETE, AUTORE DEL ROMANZO SURREALE PER ADULTI “L’INVASIONE DELLE CAVALLETTE” – IN CUI SCRIVE ANCHE DEL PARMA CALCIO DEGLI ANNI 90

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

6 pensieri riguardo “TACI? TACETE!

  • surreale, perfetto per la situazione

  • simone B.

    Assio,
    Oggi ero sommerso dal job e non ho fatto in tempo a dare una sbirciata, si sono nuovi sviluppi???
    Cosa bolle in pentola?? Fammi un rapido sunto.
    Osso è ancora in sella?
    Il Leo stasera va da Manfredini a mangiare la porchetta??
    Secondo me quello che Sa più cose riguardo i nuovi compratori è quella vecchia volpe spezzina di Angella.

    • lo so ,era un ultras spezia quando vennero al tardini gli aquilotti di sonetti negli anni 70

  • simone B.

    Si è rotto anche ghezzal….la gita a Lourdes è d’obbligo…sfruttiamo la sosta…altro che pensare a Tacci tua

  • Antonio Tacete ha la cattiva abitudine di assumere una postura, quando sta seduto su una sedia come in questo caso, del tutto simile a quella del grande Caccamo (personaggio inventato da Teo Teocoli). Lo rimprovero spesso, raccomandondogli di stare a busto eretto, specie quando viene intervistato, ma non c’è niente da fare. Domani se lo vedo glielo dirò ancora una volta, dopo tutto ne va del suo prestigio di scrittore. 🙂

    • Guarda che l’intervista è sempre la solita di gennaio, che ho rieditato grazie all’assist di Taci…

      E comunque il bello di questa intervista, al di là dei contenuti, è proprio quella postura alla Caccamo che renderebbe Tacete un formidabile personaggio tv che potrebbe bucare davvero lo schermo. Peccato che quel suclone di Angella non mi dia retta…

I commenti sono chiusi.