UN UOMO IN DUE MAGLIE (CON INTERVISTA) / DAVIDE MATTEINI TRA PARMA ED EMPOLI

(Luca Savarese) – Oggi, come già accaduto con  Marco Giandebiaggi  per la gara contro il Sassuolo, l’Uomo in due maglie, più che affidarsi alla ritrattistica, parlerà direttamente con il diretto interessato, che per questa puntata è Davide Matteini, nato a Livorno, l’11 maggio del 1982 e che con il Parma ha messo insieme 12 presenze e 2 gol tra le stagioni 2007-2008 e 2008-20009, mentre con l’Empoli le statistiche raccontano di 33 presenze con 4 gol all’attivo, intervallate tra il 2000 ed il 2007. Lo abbiamo sentito in settimana per telefono. Buon ascolto.

Davide Matteini: Empoli, Gualdo, Pro Patria, Palermo, Livorno, Teramo, Padova, Crotone, Empoli, Pescara, Empoli, Palermo, Parma, Vicenza, Parma, Rimini, Cosenza, Reggiana, Tuttocuoio, Viareggio, Atletico San Paolo Padova (dove è attualmente in rosa, nel campionato dilettanti). Tante maglie, un bel viaggio lungo tutto lo stivale. Che sensazioni si porta nel cuore?

“Sicuramente son state delle belle esperienze,  mi hanno fatto crescere da tutti i punti di vista, ho avuto anche la fortuna di avere allenatori importanti e di giocare assieme a giocatori di un certo livello, e con dei veri campioni. Mi ha aiutato molto per la crescita. Porto con me un po’ di tutto questo”.

Addentrandoci nei suoi trascorsi ad Empoli, se non sbaglio in tre riprese: 1999-2000, l’esordio con una presenza, poi una toccata e fuga nel 2005, ed una strabiliante stagione 2006-2007 con 32 presenze, 4 gol ed uno storico raggiungimento della qualificazione in Uefa. Cosa ricorda dei suoi anni empolesi?

“Sono cresciuto là calcisticamente, ho fatto tutto il settore giovanile, sono nato là. Ho un bel ricordo, nonostante tutto, nonostante una squadra giovane, abbiamo raggiunto la Coppa Uefa, e quando raggiungi certi obiettivi, son cose che ti rimangono e che ti porti dentro”.

Veniamo ora alla sua esperienza in maglia Parma. 2007-2008, la squadra andrà in B, per lei ci saranno 12 presenze ed un gol contro il Siena al Tardini, che alcuni tifosi ricordano ancora. L’anno dopo 2 presenze ed una rete, quella realizzata, sempre al Tardini, contro l’Ancona. Come valuta questa sua esperienza?

“Come per Empoli, approdai in una grande società, ma a Parma non ho avuto le stesse possibilità di giocare come ad Empoli, però ero dentro ad una squadra con gente di grande esperienza.  Non è andata bene, perché poi siamo retrocessi…
Si, il gol al Siena me lo ricordo anche io, è stata una bella soddisfazione, feci sessanta metri palla al piede,
un bel gol, sono bei ricordi, si dice che non si vive di ricordi, ma chi vive con bei ricordi, vuol dire che i bei ricordi, ce li ha…”

Guardando oggi le situazioni di Empoli e Parma, che idea si è fatto della squadra di Donadoni e di quella di Sarri? Per chi farà il tifo domenica pomeriggio?

“Per il Parma mi spiace molto vederla in quella situazione, non è la squadra dell’anno scorso, ma buoni giocatori li ha ancora, poi c’è il mercato di gennaio: Ghirardi per salvarsi dovrà fare qualche aggiustamento considerevole. Sarri io l’ho avuto a Pescara, è un allenatore bravo e preparatissimo. L’Empoli è una squadra giovane, è ancora presto per dire con esattezza quello che  che davvero riuscirà a fare, poi classifica è corta, con due partite buone sei quasi a metà, bisognerà lottare fino alla fine, E’ difficile, per me, fare per me un pronostico: ho vissuto in entrambe le piazze nel bene e nel male; annate bellissime, bei momenti personali, spero che arrivino entrambe a salvarsi”.

Grazie mille Matteini ed un caro saluto

“Ciao a voi tutti”.

ARTICOLI E CONTRIBUTI MULTIMEDIALI CORRELATI

I METEORismi di Lorenzo Fava / CHE FINE HA FATTO MISTER TATTOO DAVIDE MATTEINI?

MATTEINI, DAI METEORISMI DI LORENZO FAVA A “UOMINI E DONNE”

LE PRECEDENTI PUNTATE DI UN UOMO IN DUE MAGLIE, di Luca Savarese

1. MASSIMO AGOSTINI TRA CESENA E PARMA (30.08.2014)

2. FEDERICO GIUNTI TRA PARMA E MILAN (13.09.2014)

3. MATTEO BRIGHI TRA CHIEVO VERONA E PARMA (20.09.2014)

4. FABIO SIMPLICIO TRA PARMA E ROMA (24.09.2014)

5. SALVATORE MATRECANO TRA UDINESE E PARMA (27.09.2014)

6. VALERIANO FIORIN TRA PARMA E GENOA (04.10.2014)

7. ROBERTO BORDIN TRA ATALANTA E PARMA (18.10.2014)

8. MARCO GIANDEBIAGGI (CON INTERVISTA) TRA PARMA E SASSUOLO (25.10.2014)

9. RAFFAELE LONGO TRA TORINO E PARMA (29.10.2014)

10. ADRIANO LEITE RIBEIRO TRA PARMA E INTER (01.11.2014)

11. MARCO MARCHIONNI TRA JUVENTUS E PARMA (08.11.2014)

CLICCA QUI PER LEGGERE LE PUNTATE DI  UN UOMO IN DUE  MAGLIEDELLA STAGIONE 2013-14

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

4 pensieri riguardo “UN UOMO IN DUE MAGLIE (CON INTERVISTA) / DAVIDE MATTEINI TRA PARMA ED EMPOLI

  • 22 Novembre 2014 in 20:37
    Permalink

    Complimenti al dott. Savarese per lo stile originale e, direi, entusiasmante. Un tocco di colore ad un mondo del calcio sempre più grigio e ad un giornalismo che ogni giorno di più propone sempre le stesse cose, trite e ritrite.

  • 22 Novembre 2014 in 21:39
    Permalink

    Un vero racconto di calcio, di quelli che riconciliano con il mondo del pallone, troppo spesso lasciato a penne banali.
    Eccellente come sempre, questa rubrica è il trionfo dell’originalità: trasuda entusiasmo e coinvolgimento.

  • 23 Novembre 2014 in 00:28
    Permalink

    Ma non è che, poco poco e sottovoce, quando la sera si affaccia e un’altra notte Marzulliana incombe, state (per caso eh!!) perculando il buon Savarese?

  • 23 Novembre 2014 in 02:06
    Permalink

    Si anche a me par proprio che state prendendo in giro il Savarese

I commenti sono chiusi.