IL NOTAIO POSIO A STADIOTARDINI.IT : “L’APPUNTAMENTO PER OGGI POMERIGGIO NON MI E’ STATO DISDETTO”

image(gmajo) – Stamani StadioTardini.it ha contattato  via email il notaio Giovanni Posio – presso il cui studio in Brescia è stato calendarizzato, come aveva riferito una nota ufficiale diffusa dal club ducale, l’atteso passaggio delle azioni della società controllante Eventi Sportivi dall’attuale proprietà di Tommaso Ghirardi ad un gruppo non meglio identificato, rappresentato dall’avvocato Fabio Giordano – per sapere se e quando si svolgerà il rito: pochi minuti fa ci ha risposto così: “A stamani l’appuntamento per oggi pomeriggio non mi è stato disdetto”.

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

131 pensieri riguardo “IL NOTAIO POSIO A STADIOTARDINI.IT : “L’APPUNTAMENTO PER OGGI POMERIGGIO NON MI E’ STATO DISDETTO”

  • 16 Dicembre 2014 in 12:37
    Permalink

    e che tensiò!!!

    ps. ma non era alle 11?
    direttore..lei ci vede (e sente) lungo…ed è proprio per questo che la vedo bigia…

    • 16 Dicembre 2014 in 12:48
      Permalink

      Alle 11 lo avevano riferito fonti evidentemente non bene informate. StadioTardini.it ve lo ha scritto ieri pomeriggio che l’appuntamento era per il pomeriggio odierno: motivando anche con questo dettaglio l’impossibilità tecnica della organizzazione della conferenza stampa

      Per il resto vale il solito discorso: calma & gesso. Giudicheremo, per quel che sarà possibile, quando avremo maggiori elementi in mano. Per ora è poco serio fare il totonomi, anche se difficilmente ci saranno dietro i Kerimov della situazione.

      Cordialmente

      Gmajo

  • 16 Dicembre 2014 in 12:46
    Permalink

    Quindi è una non notizia…

    • 16 Dicembre 2014 in 12:52
      Permalink

      Sarà anche una non notizia, ma è una notizia:

      1° l’appuntamento è confermato (almeno fino alle 11.37 quando ci ha scritto)

      2° l’appuntamento era al pomeriggio come vi ho detto ieri io, e non alle 11 come riferito da altre fonti che si pensava fossero autorevoli, le quali prevedevano una conferenza per le 17, mentre il sottoscritto vi aveva spiegato che era impossibile

      Sarà anche una non notizia ma è decisamente una notizia più seria rispetto alle menate sui vari Kerimov e compagnia briscola.

      Cordialmente

      Gmajo

      • 16 Dicembre 2014 in 12:54
        Permalink

        si ma si metta d’accordo con teleducato…per quello intendevo che era una non notizia!

        • 16 Dicembre 2014 in 12:55
          Permalink

          In che senso mi devo mettere d’accordo con Teleducato?

          • 16 Dicembre 2014 in 12:56
            Permalink

            gabriele ti ho messo il link sopra!

  • 16 Dicembre 2014 in 12:55
    Permalink

    teleducato ha sparato che sono già rrivate le firme. Ed è passata un’ora dalla mail.

    Majo non abbia paura delle epurazioni russe, ci metteremo una buona parola

      • 16 Dicembre 2014 in 12:56
        Permalink

        scherzavo non se la prenda

    • 16 Dicembre 2014 in 13:00
      Permalink

      Ho parlato con il collega Michele Angella che mi ha specificato che lui non è autore del lancio in questione e che nel TG ha proposto un pezzo in cui dirà tutt’altro. E lo stesso dicasi per quanto concerne la news di ieri, ripresa da Parma Live, in cui si asseriva che Ghirardi sarebbe rimasto in minoranza.

      Entrambe le notizie non corrispondono, al momento, alla realtà dei fatti. In particolare le firme ancora non ci sono state. E teniamo per buona la email del notaio. L’appuntamento è per oggi pomeriggio.

      Cordialmente

      Gmajo

  • 16 Dicembre 2014 in 12:56
    Permalink

    maio se avesse risposto “l’appuntamento di oggi pomeriggio mi e’ stato confermato” ………che brutti prodromi

  • 16 Dicembre 2014 in 12:58
    Permalink

    ma teleducato spara a caso?

    • 16 Dicembre 2014 in 13:00
      Permalink

      In questo caso sì.

      E anche in quello di ieri.

  • 16 Dicembre 2014 in 13:08
    Permalink

    diretto in un noto forum hanno messo a confronto la foto di un tizio presente nello sky box al tardini domenica (assieme ad altri) con quella di taci. la somiglianza è inquietante… possibile che non abbiate visto niente?

      • 16 Dicembre 2014 in 15:08
        Permalink

        si salva con una battuta…

        • 16 Dicembre 2014 in 15:15
          Permalink

          E cosa dovrei dire? Calma & Gesso ancora per 45′. Poi sapremo…

  • 16 Dicembre 2014 in 13:08
    Permalink

    Si fa tutto dopo le feste…queste le ultime notizie ufficiose…

    • 16 Dicembre 2014 in 13:13
      Permalink

      Cerchiamo di stare sull’ufficialità, che è meglio…

  • 16 Dicembre 2014 in 13:11
    Permalink

    Ma di cosa ci preoccupiamo? Male che vada abbiamo il vecchio svizzero parmigiano di Albertini

      • 16 Dicembre 2014 in 13:22
        Permalink

        L’unico piano B serio che dovrebbero avere Ghirardi e Leonardi sarebbe quello di scappare da Parma , non farsi più vedere e non nominare più la parola Parma a vita!

  • 16 Dicembre 2014 in 13:20
    Permalink

    Piano b significa prenderla nel lato b?

  • 16 Dicembre 2014 in 13:30
    Permalink

    Majo ma l’ammiraglio si poteva immaginare che l’armatore volesse fare la serie A senza investire un Euro…
    E poi al netto dei debiti va giustamente calcolato il valore attuale di Collecchiello.
    Sicuramente anche l’ammiraglio avrà fatto i suoi errori, primo fra tutti non prevedere la fine delle compartecipazioni, xo’ ha lavorato x il Parma 24h al giorno e 365 giorni l’anno facendo anche cose estremamente positive…
    Dare più colpe all’ammiraglio rispetto all’armatore mi sembra fuori luogo sia da parte tua che di Barbuti….

    • 16 Dicembre 2014 in 13:40
      Permalink

      Io non gioco a fare le percentuali, cosa che non mi interessa. Dico solo che l’armatore affida la nave ad un ammiraglio. E l’ammiraglio accetta le regole del gioco e le conosce a menadito. Perché come intendesse fare la serie A Ghirardi credo gli fosse noto sin da principio, perché Leonardi non è in ingenuo. E se ha accettato di farlo per cinque o sei anni, legandosi quasi per altrettanto, vuol dire che gli stava bene lavorare così. Non è che lui e i tifosi si possano svegliare dopo quattro o cinque anni.

      Poi è stato Leonardi a menarla con la cosiddetta “gestione virtuosa” di cui si vantava parecchio. Così come si vantava di aver messo i conti a posto, salvo, adesso, ritirare a mano l’annata monstre della B, con tanti miei colleghi che ancora gli danno retta, quando era stato lui a sancire già nel 2011 che il debito della retrocessione era già stato saldato.

      Che abbia lavorato 365 giorni l’anno h24 più o meno non lo nega nessuno, ma non basta la buona volontà, amico mio.

      Il valore attuale di Collecchio non vedo cosa c’entri col ragionamento di gestione che stavamo facendo. Comunque è davvero singolare la valutazione fatta dagli amici del Credito Sportivo…

      E poi mi ha fatto schifo questo gioco, orchestrato ad arte, di demolire il simulacro di Ghirardi, come se fossero sue tutte le colpe.

      Saluti

      Gmajo

  • 16 Dicembre 2014 in 13:37
    Permalink

    Maio visto che Simone ti ha accomunato a Barbuti da oggi tu per me sarai “titti” Ascagni 🙂

  • 16 Dicembre 2014 in 13:51
    Permalink

    Majo perché non ha mandato qualcuno davanti all’ufficio del notaio?

      • 16 Dicembre 2014 in 13:54
        Permalink

        luca russo per esempio

        • 16 Dicembre 2014 in 13:56
          Permalink

          E tu sai più che fine ha fatto? Manco mi ha risposto se seguirà Napoli-Parma…

          • 16 Dicembre 2014 in 14:01
            Permalink

            sarà il capo cordata russo

  • 16 Dicembre 2014 in 14:02
    Permalink

    Complimenti a Majo, per la conferma che ha ricevuto dal Notaio.
    Forse l’unica notizie degna di questa nome che è uscita negli ultimi giorni sulla cessione.

    • 16 Dicembre 2014 in 14:15
      Permalink

      Grazie. C’è stato anche chi l’ha definita, con la solita malevola superficialità, una “non notizia” perché soltanto io e Angella, a loro dire, avremmo messo in dubbio il passaggio di proprietà. Cosa che non corrisponde al vero: non abbiamo messo in dubbio l’operazione, solo certi termini della stessa. E comunque un certo scetticismo non credo sia solo nostro.

      Poi c’è chi semplifica la linea di Teleducato solo con il pensiero di Boni, perché urla: ma non è così. La linea, semmai, la detta il conduttore Angella, ma ognuno di noi è libro di esprimere – sempre nel lecito, checché se ne dica – il proprio pensiero. Ma quel che dico io non è lo stesso che dice Boni o che dice Angella…

      Cordialmente

      Gmajo

  • 16 Dicembre 2014 in 14:03
    Permalink

    Direttore poteva mandare Boni a prendere un po’ d’acqua e freddo davanti al notaio

    • 16 Dicembre 2014 in 14:09
      Permalink

      Boni è un concorrente. Lui scrive per RossoParma…

      A Teleducato siamo entrambi ospiti, ma per il resto ognuno a casa sua

      Cordialmente

      Gmajo

  • 16 Dicembre 2014 in 14:15
    Permalink

    No ma io lo dicevo solo per fargli fare penitenza

  • 16 Dicembre 2014 in 14:15
    Permalink

    Ah perchè Boni è un giornalista? Andèma bè…pensavo fosse solo una presenza folkloristica…

    • 16 Dicembre 2014 in 14:16
      Permalink

      E’ iscritto all’ordine (dei pubblicisti) da prima di me

  • 16 Dicembre 2014 in 14:33
    Permalink

    anche il baffo è un giornalista?

    • 16 Dicembre 2014 in 14:42
      Permalink

      Chi? Manfredini?

      O Roberto da Crema?

      Comunque nessuno dei due…

  • 16 Dicembre 2014 in 14:51
    Permalink

    Comunque secondo me se è vero che questi russi prendono un parma in queste condizioni devono avere per forza un mucchio di euri

  • 16 Dicembre 2014 in 14:55
    Permalink

    Speriamo anche perche dopo le parole di Albertini qualche dubbio mi è sorto

    • 16 Dicembre 2014 in 15:05
      Permalink

      Beh, credere ad Albertini è un po’ come credere a Boni…

  • 16 Dicembre 2014 in 15:18
    Permalink

    Se di fatto non si conosce nulla se non la figura del mediatore -procuratore come si può’ affermare seriamente che sarebbe un problema l’eventuale proprietà’ russa?

    • 16 Dicembre 2014 in 15:20
      Permalink

      Intendevo l’esatto contrario. Cioè se non la fosse

      • 16 Dicembre 2014 in 15:44
        Permalink

        Ok,allora ci siamo.

  • 16 Dicembre 2014 in 15:24
    Permalink

    MANLIO,
    CHI C’è A BRESCIA???? ONLY PIOVANI??

    • 16 Dicembre 2014 in 15:30
      Permalink

      Non so se è andato Piovanone o Pep.

      Durante Palla in tribuna non ho sentito collegamenti, ma mi pare strano che la principale tv cittadina non copra l’evento con la presenza di una troupe.

      E poi c’è Nicolò Fabris di Parma Fanzine, col quale mi complimento poiché, anche se la cosa non è più tanto di moda, cerca di seguire gli eventi dal vivo e di non accontentarsi della pappa pronta sul web.

      Io sono stato a lungo combattuto se andare o meno, ma poi ho desistito. Io e la Tipo siamo troppo vecchi per queste cose… Largo ai giovani…

      Cordialmente

      Gmajo

      • 16 Dicembre 2014 in 16:04
        Permalink

        ha una tipo di seconda mano che le fa da pub, da stadio e da divano? 🙂

          • 16 Dicembre 2014 in 16:38
            Permalink

            come valfrutta ,la natura di prima mano

  • 16 Dicembre 2014 in 15:30
    Permalink

    – 60 minuti. Calma & Gesso

    • 16 Dicembre 2014 in 15:32
      Permalink

      Minuto avanti minuto indietro. Per l’inizio del match…

  • 16 Dicembre 2014 in 15:35
    Permalink

    speriamo non ci sia un corposo recupeero e soprattutto chee l’arbitro non lo rinvii……

  • 16 Dicembre 2014 in 15:43
    Permalink

    MANLIO DOVEVI ANDARE CON ANGELLA…
    VERSO LE 23 CI SARA’ IL COMUNICATO…
    STAMATTINA C’ERA ALLENAMENTO???? LO AVRA’ FATTO GOTTI VISTO CHE OSSO ERA UNO DEI POCHI ALLENATORI PRESENTI IN LEGA…DA SOLO IN FONDO ALL’AULA

    • 16 Dicembre 2014 in 17:19
      Permalink

      La grande maggioranza dei tecnici era presente, come è giusto che sia al di là della simpatia del ct

  • 16 Dicembre 2014 in 15:46
    Permalink

    …..e che il Mister non sia troppo lento nelle sostituzioni….

    Majo , percentuali di riuscire a “portare in porto” la partita entro oggi ? 40% ?

    Enzo Dallai

    • 16 Dicembre 2014 in 15:56
      Permalink

      Mah… Preferisco non pronunciarmi. Però vedo ottimismo in giro…

  • 16 Dicembre 2014 in 15:53
    Permalink

    Majo lukoil è meglio di nafta e gazprom ormai mi sa che dovrai imparare il russo come ti avevo scritto nei giorni precedenti i soldi arrivano dalla russia con intermediario italiano x via dell embargo ue

  • 16 Dicembre 2014 in 16:01
    Permalink

    Comunque devono firmare oggi il compleanno del parma 101 anni nessuno ne a parlato?

  • 16 Dicembre 2014 in 16:02
    Permalink

    VECCHIA GUARDIA VA A SCUOLA DA ASSIOMA…FANNO SEMPRE GLI STESSI ERRORI SISTEMATICAMENTE…
    MENO MALE CHE MANLIO SI AVVALE DI COLLABORATORI PIù CAPACI….

  • 16 Dicembre 2014 in 16:07
    Permalink

    Certo io sono tifoso e penso positivo ci credo anche sulla lottta salvezza del parma l unica cosa che voglio e chiedo è chiarezza e programmi di prese x il culo ne abbiamo subite tante in questi anni io sono convinto che se non trovano l accordo oggi non lo trovano più vedi caso sanz e il povero albertini

    • 16 Dicembre 2014 in 16:11
      Permalink

      Albertini è vivo e vegeto… E gli hai allungato la vita… Forse intendevi Valenza…

  • 16 Dicembre 2014 in 16:10
    Permalink

    Simone b io non devo imparare da nessuno mi stai rompendo le palle con le tue battutine rispetta i pareri altrui senza fare il sarcastico

  • 16 Dicembre 2014 in 16:23
    Permalink

    chiunque sia, bisogna sperare abbia in testa di prendere il Parma per farlo rimanere (o riportarlo visto come siamo messi) stabilmente in serie A, cosa tutt’altro che scontata.

  • 16 Dicembre 2014 in 16:29
    Permalink

    Majo non può chiamare il notaio e chiedere se è già arriva il sig. Ghirardi?

    • 16 Dicembre 2014 in 16:46
      Permalink

      Intanto chiedo scusa per la caduta del server: siete tantissimi collegati in contemporanea. Grazie a tutti.

      Verso le 16.30 ho sentito telefonicamente Nicolò Fabris di Parma Fanzine, il quale, stoicamente, è da cinque ore mezzo all’addiaccio davanti la porta del dottor Posio: sinora nessun movimento sospetto.

      Cordialmente

      Gmajo

  • 16 Dicembre 2014 in 16:30
    Permalink

    ASSIOMA CHE FINE HA FATTO???

    NON SARà MICA ANDATO NELLA LEONESSA D’ITALIA CON LA BANDIERA ROSSA IN MANO????

    AVANTI O POPOLO, ALLA RISCOSSA
    BANDIERA ROSSA, BANDIERA ROSSA
    AVANTI O POPOLO, ALLA RISCOSSA
    BANDIERA ROSSA, BANDIERA ROSSA
    BANDIERA ROSSA TRIONFERA’
    BANDIERA ROSSA TRIONFERA’
    BANDIERA ROSSA TRIONFERA’
    BANDIERA ROSSA TRIONFERA’
    EVVIVA IL SOCIALISMO E LA LIBERTA’

  • 16 Dicembre 2014 in 16:59
    Permalink

    Indipendentemente da come andrà, almeno oggi non ci stiamo annoiando…

    Ne approfitto per congratularmi con il direttore ed il suo sito, che secondo me oggi registrerà il record di accessi…

    dico bene?

    • 16 Dicembre 2014 in 17:03
      Permalink

      Purtroppo siamo molto rallentati. Mi scuso per il disagio. Purtroppo, però, non posso permettermi server più strutturati

  • 16 Dicembre 2014 in 17:05
    Permalink

    Ragazzi illudiamoci per una attimo prima che la dura realtà si manifesti…

    Dati Gruppo Lukoil:
    – fatturato 139 miliardi di dollari
    – utile netto oltre 11 miliardi di dollari
    – 2,1 % della produzione globale di greggio
    – terza compagnia petrolifera privata più grande al mondo.

    Come prima mossa ci compriamo lo Rubentus Stadium e lo radiamo al suolo.

    Poi scopriremo che il compratore è lo zio di Valenza….e l’advisor è Albertini ……ma per queste ultime ore continuo a sognare……

  • 16 Dicembre 2014 in 17:07
    Permalink

    la piu’ grande truffa del secolo 😉

    • 16 Dicembre 2014 in 17:11
      Permalink

      server caduto non importa!
      abbiamo news??? stappiamo bottiglia o niente?

      • 16 Dicembre 2014 in 17:15
        Permalink

        beh, non importa miga tant… Se il server non sta su non riesco, ovviamente, a darvi aggiornamenti

    • 16 Dicembre 2014 in 17:15
      Permalink

      Si vocifera che Il notaio l’abbiano trovato in un bar di Brescia a fare l’aperitivo

  • 16 Dicembre 2014 in 17:08
    Permalink

    La vedo dura Ragazzi

  • 16 Dicembre 2014 in 17:11
    Permalink

    direttore, con tutto il rispetto per fabris..ma chiami piovanone

    • 16 Dicembre 2014 in 17:16
      Permalink

      fabris è su da stamani, Piovanone è partito verso le 15,30

  • 16 Dicembre 2014 in 17:14
    Permalink

    Secondo me peggio dello zio di valenza sarebbe lo zio di Ghirardi

    • 16 Dicembre 2014 in 17:15
      Permalink

      perche’ mazs sei cosi disfattista

      • 16 Dicembre 2014 in 17:26
        Permalink

        Perché sono le 17,30
        E perché tra valenza Sanz e compagnia bella ne ho già sentite troppe di bufale
        Speriamo vada tutto come deve comunque incrociamo le dita

  • 16 Dicembre 2014 in 17:17
    Permalink

    a proposito majo se nicolo’ non ha notato nessun movimento verso le 16 e 30 vuol dire che non e’ ancora arrivato nessuno

    • 16 Dicembre 2014 in 17:19
      Permalink

      A grande richiesta ho sentito pure Piovanone: pare che gli ingressi siano due: e infatti uno presidia uno, l’altro l’altro.

      Salvo che non gli siano passati sotto il naso, al momento sembra che non siano entrati nello studio

      • 16 Dicembre 2014 in 17:22
        Permalink

        In poche parole… un disastro… mi sembra di ringiovanire di otto anni… 🙁

  • 16 Dicembre 2014 in 17:17
    Permalink

    il notaio è a MILANO

    • 16 Dicembre 2014 in 17:20
      Permalink

      No, il notaio designato è a Brescia. E gli atti di questo tipo non si fanno in giro

    • 16 Dicembre 2014 in 17:21
      Permalink

      allora speriamo che firmino li
      come lo sai che e’ a milano?

  • 16 Dicembre 2014 in 17:20
    Permalink

    spero che Nick non si becchi un accidente per sti 4 stronzi

  • 16 Dicembre 2014 in 17:24
    Permalink

    allora saranno in ritardo

  • 16 Dicembre 2014 in 17:25
    Permalink

    se chiama le dicono che è fuori sede

  • 16 Dicembre 2014 in 17:28
    Permalink

    Il notaio è Goveani, Ghirardi lavora solo con lui.

    • 16 Dicembre 2014 in 17:30
      Permalink

      Beh: capisco i depistaggi, ma se un notaio si prestasse a giochini di questo tipo non sarebbe molto serio.

      • 16 Dicembre 2014 in 17:49
        Permalink

        Beh, istruire la segretaria a dire “é fuori sede” mentre in realtá l’interessato é in una riunione o a pranzo o con l’amante o al cesso non mi sembra un depistaggio meschino ma normale amministrazione di qualsiasi ufficio sia pubblico che privato.

        • 16 Dicembre 2014 in 18:00
          Permalink

          Indubbiamente: io mi riferisco all’eventuale depistaggio, che dubito che un uomo di legge si presti a farlo.

          Poi è evidente che le segretarie dicono sempre che non c’è, mi pare chiaro.

  • 16 Dicembre 2014 in 17:31
    Permalink

    perche’ ti sembra una situazione seria ?

    • 16 Dicembre 2014 in 17:35
      Permalink

      I notai sono “pubblici ufficiali”, non babalani

      • 16 Dicembre 2014 in 17:45
        Permalink

        e che vor di’,se ti dico che domani vado dal notaio alle 5 a vendere la casa epoi non ci vado,mica e’ un babalano il notaio,u capiscisti chistu ?

        • 16 Dicembre 2014 in 17:53
          Permalink

          Intendo dire che potrebbe non prestarsi a giochini di depistaggio.

          A parte che non capisco il senso di depistare due/tre cronisti…

  • 16 Dicembre 2014 in 17:32
    Permalink

    hai piu sentito nick, majo?
    speriamo che abbia visto qualcuno entrare

  • 16 Dicembre 2014 in 17:34
    Permalink

    “Salvo che non gli siano passati sotto il naso…” Sfido chiunque a riuscire a non veder passare….Ghirardi

  • 16 Dicembre 2014 in 17:36
    Permalink

    Ho chiamato pure io e il notaio è fuori sede oggi e domani poi torna dopodomani in ufficio.

    • 16 Dicembre 2014 in 17:52
      Permalink

      Allora, facciamo un po’ d’ordine.

      In effetti può anche essere il notaio a spostarsi in un altro luogo per dare l’imprimatur quale pubblico ufficiale.

      E neanche conta la “residenza” della società.

      Di conseguenza può benissimo essere che siano in altra località.

      I colleghi sul posto ora sono tre: oltre ai già citati Piovani e Fabris c’è pure Luca Bertelli, per un giornale locale. Non risultano presenze di operatori tv.

      Cordialmente

      Gmajo

  • 16 Dicembre 2014 in 17:47
    Permalink

    Questo è quello che dice il sito del Notaio Posio.
    Notaio in Brescia. Su richiesta anche a Cremona, Bergamo e Mantova.
    Questo è il comunicato ufficiale del Parma fc
    “La società Parma F.C. comunica che nella giornata odierna è stato raggiunto l´accordo per la cessione del pacchetto di maggioranza della controllante Eventi Sportivi S.p.A., le cui azioni verranno girate davanti al Notaio Giovanni Posio di Brescia martedì 16 dicembre 2014 in favore degli acquirenti….
    Dove stà scritto che l’atto si svolge a Brescia.

  • 16 Dicembre 2014 in 17:49
    Permalink

    ripeto,sara’ lo stesso notaio da cui e’ andato scaiola,ci vendono il parma a nostra insaputa

  • 16 Dicembre 2014 in 17:52
    Permalink

    L’atto non deve avvenire per forza nella sede del Notaio, ma può essere il notaio a spostarsi.
    Ricordate quando Busani andò nella sede della Parmalat per la cessione del Parma a Sanz?

      • 16 Dicembre 2014 in 18:07
        Permalink

        cioè Maio lei vuole dire che gli unici giornalisti di Parma che si sono mossi, sono andati dove non era l’incontro?

        • 16 Dicembre 2014 in 18:17
          Permalink

          Io dico che i giornalisti di Parma che si sono mossi sono Fabris e Piovani, i quali hanno presidiato l’ufficio del notaio Posio.

          Poi può essere che ora si dirigano verso l’effettivo luogo dell’incontro.

          Cordialmente

          Gmajo

          • 16 Dicembre 2014 in 18:40
            Permalink

            OK quindi non erano dove è avvenuto l’incontro…

          • 16 Dicembre 2014 in 18:46
            Permalink

            Maio ma è ancora sicuro della cordata romana? Io fino a 10 minuti fa pensavo di si…adesso ho veramente dei dubbi…lei cosa ne pensa?

          • 16 Dicembre 2014 in 18:54
            Permalink

            Non saprei. non ho elementi di giudizio. Direi che il comunicato, a parte riferirci che il presidente è Doca, non aggiunge molto di più. Quindi tutto è possibile

  • 16 Dicembre 2014 in 18:19
    Permalink

    Parma 16 dicembre 2014 – Facendo seguito al comunicato dell’11.12.2014, la società Parma Fc comunica il nuovo organigramma:

    Presidente: Dottor Pietro Doca

    Vice Presidente: Avvocato Fabio Giordano

    Direttore Generale: Pietro Leonardi

    I dettagli dell’operazione e la nuova struttura societaria saranno presentati dai nuovi azionisti di riferimento nella conferenza stampa che si terrà il giorno 19 dicembre 2014 alle ore 18 presso la sala stampa dello stadio “Ennio Tardini” di Parma.

    Questo il commento del nuovo Presidente Pietro Doca:

    “Sono felicissimo di poter finalmente annunciare ai tifosi del Parma che, dopo un intenso lavoro, l’operazione di acquisizione è stata portata a termine con successo. Io e i miei collaboratori vogliamo operare affinché questa gloriosa società possa avere un futuro solido. Ringrazio Tommaso Ghirardi per l’impegno e la dedizione che in questi anni ha profuso per il bene del Parma”.

  • 16 Dicembre 2014 in 18:20
    Permalink

    Chi è Pietro Doca!?!? Scusi dottor Pietro Doca?

  • 16 Dicembre 2014 in 18:21
    Permalink

    che mondo triste, sembra di essere tornati agli anni 50. No foto, no tv, no notizie, no scoop. Quando per vedere le immagini di una partita bisognava aspettare la domenica successiva. altro che decrescita felice!!! qui siamo in piena decadenza. comunque grazie a majo e a pochissimi altri siti che ci tengono aggiornati….

  • 16 Dicembre 2014 in 18:26
    Permalink

    Ho la pelle Doca. direttore di chi si tratta?

  • 16 Dicembre 2014 in 18:48
    Permalink

    Mahh

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI