lunedì, Maggio 20, 2024
In EvidenzaNewsVideogallery Amatoriale

ALESSANDRA GIARDINI (STADIO): “DO 7 A CASSANO, RISPOLI E PALETTA. MERCATO: SCONSIGLIO A GILARDINO DI TORNARE A PARMA, SE AVESSI I SOLDI E UNA SQUADRA IO PIGLIEREI OSVALDO”

VIDEO INTERVISTA DI GABRIELE MAJO

alessandra giardini stadio corriere dello sport(gmajo) – Questa è una video intervista, per la sua spontaneità, che è più bella da ascoltare (e/o da vedere) rilassati, come ai bei tempi della radio, che non da leggere asetticamente in una trascrizione, per cui in questo breve cappello introduttivo svelerò solo qualcuno degli argomenti toccati, lasciandovi il filmato da gustare. Nostro ospite è Alessandra Giardini, redattrice di Stadio-Corriere dello Sport a Bologna, che ha avuto modo di seguire da vicino l’epopea del Parma negli anni ‘90 iniziata proprio grazie alla Coppa Italia, con qualcuno dei protagonisti di quegli anni oggi al Tardini (Melli. Minotti, Osio e Zola, sia pure, quest’ultimo, sulla panchina avversaria): un piccolo tuffo nel passato, dunque, non lo si poteva evitare. Venendo alla partita, che è stata meno peggio di quanto si aspettasse, la Giardini ha dato il massimo dei voti (7) al trio Cassano (“molto serio”), Paletta (“grandi meriti per la vittoria, non solo per il gol iniziale’) e Rispoli, che di reti ne aveva sbagliate 5 o 6 nonostante gli assist al bacio di Cassano (“si vede che i due vanno molto d’accordo anche fuori dal campo”) e che ha indovinato la conclusione giusta facendo tutto da solo quando questi era uscito, vendicandosi così dell’estremo difensore avversario Colombi che prima gli aveva neutralizzato gli altri tentativi. Venendo alle questioni societarie, ricordando le vicissitudini ducali con Valenza e Sanz e quelle bolognesi con Taci e Tacopina Uno, la firma del Cor-Sport Stadio suggerisce prudenza poiché (anche a lei) risulta che il famoso bonifico di cui oggi tanto si parla in realtà non sia stato ancora fatto. Ma, ovviamente, tutto è predisposto. E stavolta tutto è predisposto davvero, essendo arrivata, diciamo così, la combinazione della cassaforte (alias l’amministratore delegato albanese designato personalmente da Taci). Ipotizziamo, comunque, che i soldi ci siano davvero: è evidente che il Parma necessita di un attaccante (basta guardare gli ultimi tabellini, incluso quello di oggi): Giardini vuole troppo bene a Gilardino per consigliargli di tornare a Parma, rischiando di rovinare lo splendido ricordo lasciato, per cui “se avessi i soldi e una squadra io prenderei Osvaldo”. E chissà che non ci abbia dato uno scoop: in queste ore il Profeta Di Marzio ha diffuso la foto del patron in pectore (oh: di ufficiale mica c’è ancora niente…) a colloquio con Ausilio dell’Inter…

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

14 pensieri riguardo “ALESSANDRA GIARDINI (STADIO): “DO 7 A CASSANO, RISPOLI E PALETTA. MERCATO: SCONSIGLIO A GILARDINO DI TORNARE A PARMA, SE AVESSI I SOLDI E UNA SQUADRA IO PIGLIEREI OSVALDO”

  • Di Marzio arriva sempre prima di tutti, c’è poo da fare…

  • A proposito, Di Marzio dice che domani arriverà un primo bonifico da 5 milioni seguito la prossima settimana da un ulteriore bonifico di 20 milioni. Le risulta?

    • Come ho risposto anche ad un altro lettore a me risulta che la prima tranche sia di circa 10 ml. E sia la prima di almeno tre più o meno equipollenti. Ma l’importante è che si inizi a smuovere la situazione.

      Cordialmente

      Gmajo

  • ma insomma Taci ha pagato pagato o no? bisogna vedere la fotodel bonifico per crederci?majo prima ha pubblicato un articolo nel quale traspariva un certo ottimismo anche da parte sua, poi l intervista alla giardini in cui si tira in ballo il passato di taci col Bologna e addirittura tacopina…non ci fa capire molto così

    • L’ottimismo sta negli occhi di chi legge, o in quello che uno vuole leggere. Nell’articolo avevo scritto chiaro e tondo che il bonifico non era stato fatto a ieri.

      E comunque se anche avessi voluto essere ottimista, non è che possa obbligare la Giardini ad esserla anche lei. Correttamente riporto il suo pensiero che non deve per forza coincidere col mio.

      Cordialmente

      Gmajo

      • notizie? è stato fatto il bonifico stamane?

        • Al momento non mi risulta arrivato. Comunque ieri c’è chi ha visto il CRO di partenza: poi vedremo se ci sarà qualcuno che lo vedrà anche in arrivo…

          • tanto finchè non verrà ufficializzato nessun giocatore vorrà dire che il bonifico non è arrivato!!

  • Gila è ancora un grande attaccante l’anno scorso al genoa ha segnato 15 reti, l’anno prima a bologna 13 gol senza battere rigori…con cassano farebbe una coppia forte.
    Anche osvaldo mi piace molto,é più tecnico del Gila è ha dei numeri non comuni però ha sempre creato casini negli spogliatoi ei nel’ambiente…va però detto che ha sempre scelto piazze difficili (firenze,milano,roma)

  • febbredacalcio

    Concordo con la Giardini, Osvaldo tutta la vita.
    Dato che poi, vista la sfiga di questa stagione maledetta, ci sono buone probabilità che si rompa subito, la riabilitazione potrebbe farla sul comò in camera mia, così sarebbe la prima cosa che vedrei la mattina appena apro gli occhi, non c’è che dire, proprio un bel vedere.

    • Capisco il gusto femminile, ma credo che per salvarsi serva un attaccante integro che la cacci dentro una partita sì e l’altra pure, e più forte della sfiga degli infortuni, che ha contagiato anche il povero Lila

  • febbredacalcio

    Ma non mi dire, serve un attaccante che segni e non si rompa, non c’ero mica arrivata…

    • Appunto. Però se tu ti accontenti dell’aspetto fisico, appaghi il tuo gusto estetico, ma la classifica langue se si rompe…

      Poi l’integrità fisica non te la garantisce nessuno, ovviamente, poiché l’imprevisto è sempre in agguato. Ma se c’è una predisposizione o una convalescenza o una qualche tara meglio andare sul sicuro…

      Comunque non mi pare che Gilardino sia un brutto ragazzo, anche se forse un po’ meno “macho” di Osvaldo…

  • A questo punto io voglio Rosy in maglia crociata… volendo anche senza maglia eh 😛

I commenti sono chiusi.