IL COLUMNIST / A CHI DEDICO QUESTA SCONFITTA…

(Luca Russo) – Non ho visto Parma-Cesena. Anzi non ho potuto vederla, perché io sono abbonato a Mediaset Premium invece che a Sky. Altrimenti l’avrei fatto, molto volentieri. Ma al lume del risultato maturato al termine dei novanta minuti di gioco più tristi e malinconici della nostra stagione, credo proprio di non essermi perso granché. Un giudizio su un match che non ho visto, dunque, non posso esprimerlo; se lo facessi, sarei poco credibile. Però una cosuccia, se vogliamo un po’ fuori dagli schemi, posso farla. Voglio dedicare questa sconfitta dei Crociati a chi ne è l’artefice e a chi ne è vittima. Niente di personale nei riguardi dei primi, sia chiaro. Si va avanti anche senza calcio e senza la propria squadra del cuore, non è un dramma (se non sportivamente parlando) quello che stiamo vivendo. Ma penso che un po’ di delusione mista a un pizzico di sconforto misto a tantissima rassegnazione per chi, come il sottoscritto, tiene tantissimo al giallo e al blu, in un momento del genere (ripeto: drammatico solo da un punto di vista sportivo) possano starci. E allora via con le dediche, non musicali ma…calcistiche.

Questa sconfitta la dedico a Tommaso Ghirardi, il quale in sette anni di (sua) gestione ci ha sì regalato qualche piazzamento da parte sinistra della classifica e una qualificazione all’Europa League poi sfumata per una svista di natura amministrativa, ma poi ci ha anche condannati per ben due volte alla cadetteria e lasciati in un mare di debiti, generati dalla sua pessima conduzione, e nelle mani di chi avrebbe dovuto porvi rimedio e che invece non sembra aver la forza (o la volontà?) per restituire una salute per lo meno accettabile al nostro bilancio.

Questa sconfitta la dedico a Pietro Leonardi, a cui riconosco sia il merito di aver saputo fare in moltissime circostanze le nozze coi fichi secchi che la colpa di averci trascinato nel baratro con la pesca a strascico e tutte quelle operazioni di mercato ben oltre il confine della trasparenza.

Questa sconfitta la dedico alla nuova proprietà, che da un lato si ostina a non onorare i debiti originati dal precedente ‘governo’ e dall’altro continua ad ingaggiare o a dirsi a caccia di questo o quel top player. Alla faccia della coerenza: se i soldi ci sono, allora ci sono per tutto e tutti.

Questa sconfitta la dedico a quei giornalisti per i quali in era Ghirardi andava tutto bene madama la marchesa e che adesso, solo adesso che i buoi sono scappati dalla stalla, esigono chiarezza dai nuovi arrivati, senza però averne pretesa nemmeno un po’ dai loro predecessori. Se non quando, per l’appunto, certi danni erano diventati irreversibili.

Questa sconfitta la dedico ai tifosi, mi ci metto in mezzo anche io, che si sono svegliati direi fuori tempo massimo e hanno smesso di idolatrare i vecchi padroni solo nel minuto in cui il fondo ce lo hanno fatto toccare con mano.

Questa sconfitta potrei/dovrei dedicarla pure alla squadra. Ma in proposito ritengo sia molto meglio mantenere una posizione intermedia, interlocutoria. Certo, avrebbe potuto dare e darci di più, questa squadra, se non per rispetto dei padroni e della piazza, almeno per amor proprio. Tuttavia non deve essere piacevolissimo lavorare senza percepire lo stipendio, anche se si è milionari e ci si può ritenere più che fortunati nell’Italia dei precari e dei contratti a termine.

Non ci resta che piangere, ‘diceva’ Massimo Troisi. Noi ci siamo spinti molto oltre: non ci resta che aspettare i titoli di coda. Parma uno, Cesena due. Il derby dei disperati se lo aggiudicano quelli un po’ meno disperati. Per noi non è semplicemente notte fonda, perché dopo la notte arriva sempre il giorno. Per noi è game over. In ogni senso. Luca Russo

9 pensieri riguardo “IL COLUMNIST / A CHI DEDICO QUESTA SCONFITTA…

  • 25 Gennaio 2015 in 20:52
    Permalink

    Sarebbe interessante conoscere il redimento di questo VARELA.
    E’ stato sufficiente il suo esordio ?

    Potremmo almeno consolarci con l’unico dato positivo di questa settimana.

    • 26 Gennaio 2015 in 01:27
      Permalink

      A me è piaciuto di più rodriguez, anche se lo stesso varela non ha fatto male: grande fantasia e anche tecnica per la verità, ma espressa sulle fasce posizioni, insomma, dove creare la superiorità numerica nel dribbling ha solo effetto di estetismo e non di contenuto vero…

      Cordialmente

      Gmajo

      • 26 Gennaio 2015 in 08:22
        Permalink

        C’è anche un campo indegno….dove i giocatori tecnici come Rodriguez Varela e Cassano non rendono certo al 100% del loro valore tecnico

  • 25 Gennaio 2015 in 20:58
    Permalink

    Ottimo lavoro.

  • 25 Gennaio 2015 in 21:23
    Permalink

    lo sai quale e’ la verita’ Russo ?, che nessuno di quelli a cui hai fatto le dediche frega nulla di sta cazzo di squadra.
    ti auguro delle buone domeniche come le mie ce ne faremo una ragione,le cose cambiano i ricordi restano

    • 25 Gennaio 2015 in 23:34
      Permalink

      Le cose cambiano, i ricordi restano e aggiungo che la ruota gira. Per ora piove, ma prima o poi smetterà: è banale, ma moooolto vero.

  • 25 Gennaio 2015 in 23:04
    Permalink

    Come si fa a dire che è stata la partita più triste della stagione senza averla vista ? Io che ero in curva posso dire che è stata una partita triste, ma non la più triste.

    • 25 Gennaio 2015 in 23:31
      Permalink

      Mi perdoni, ma aver perso l’unica partita che in qualche modo poteva ancora darci qualche chance di salvezza, fa sì che i novanta minuti che l’hanno caratterizzata possano essere bollati come i più tristi e i nostalgici di questa stagione. Credo che dopo la gara (e la sconfitta) di oggi la B sia una certezza. Lo era anche prima di oggi, se vogliamo. Ma una speranza sia pur ridotta c’era ancora. Ora invece ho la sensazione che un ciclo si stia chiudendo. Ai tempi della prima retrocessione, a Parma c’era comunque la convinzione di poter risalire in A in fretta; ora di convinzione ce n’è un’altra: quella di dover ripartire dal basso. Se non è questa la giornata più triste e malinconica della nostra stagione, poco ci manca.

  • 26 Gennaio 2015 in 13:28
    Permalink

    Caro Russo, come sempre complimenti a Lei e al nostro bravo direttore per gli articoli e le prese di posizione sempre serie e coraggiose.

    La dedica della sconfitta l’avrei rivolta anche ai tanti tifosi stanchi di essere presi per i fondelli e che credono che il calcio sia uno sport ancora ricco di valori e di insegnamenti positivi.

    Allora allarghi la sua dedica a quelli che preferirebbero una “serie D ” da giocarci dopo una radicale pulizia dentro la Società: situazione sempre preferibile ad uno stillicidio di umiliazioni e di prestazioni farsesche che non apprtengono alla tradizione sportiva della Città.

    Sono convinto che i tanti innamorati della nostra maglia preferirebbero che il Parma si riappropriasse di quella dignità che sembra ormai smarrita per queste ignobili vicende.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI