lunedì, Maggio 20, 2024
In EvidenzaNews

IL FANTASTICO PARALLELISMO CON IL CAGLIARI 2007-08 DI DAVIDE BALLARDINI CHE CON SOLI 10 PUNTI ALLA FINE DEL GIRONE ANDATA SI SALVO’ RACCOGLIENDONE 32 IN QUELLO DI RITORNO

(Alessandro Dondi) – “Nessuna squadra in serie A, arrivata alla fine del girone di andata con gli stessi punti del Parma di quest’anno, è mai riuscita a salvarsi a fine campionato” è il ritornello che ci siamo più volte ripetuti, e sentiti ripetere, negli ultimi giorni, quasi a voler esorcizzare, in perfetto stile partenopeo, lo spettro di una retrocessione che razionalmente parrebbe cosa fatta. Ebbene, detta affermazione non corrisponde al vero, o meglio, non del tutto. Nella stagione 2007/08, quella del Parma targato Di Carlo-Cuper che culminò con la retrocessione dei crociati in serie B, al giro di boa il Cagliari occupa l’ultimo posto della classifica, con la miseria di 10 punti. I sardi, guidati dal mister Marco Giampaolo, iniziano quel campionato orfani di Suazo, Langella ed Esposito, ciononostante all’esordio – nel giorno del calcione di Baldini a Di Carlo – sconfiggono il Napoli al San Paolo per 2-0. Seguono la sconfitta casalinga contro la Juve (2-3), il pareggio del Tardini (1-1) e le sconfitte contro Palermo (0-1) e Lazio (2-1). E’ poi la volta del secondo successo assoluto, primo tra le mura amiche, 1-0 contro il Siena. Nelle restanti tredici sfide del girone di andata, i rossoblù raccolgono solamente tre punti, frutto di altrettanti pareggi contro Catania (1-1), Atalanta (2-2) e Livorno (0-0). Nel frattempo, dopo la sconfitta per 2-0 in casa della Roma, il vulcanico presidente Cellino esonerò Giampaolo, chiamando il buon vecchio Nedo Sonetti. Ma anche con il tecnico di Piombino in panchina le cose non migliorano – un solo pareggio per lui – ed alla vigilia della trasferta di Firenze ha luogo una pantomima da premio Oscar: Cellino detronizza Sonetti e richiama Giampaolo, il quale però rifiuta ed il presidente si vede costretto a mantenere in sella il tecnico toscano. La gara contro i viola termina come peggio non si può: sconfitta per 5-1 e nuovo esonero per Sonetti, stavolta definitivo. E’ allora che il presidente dei 1149380-ballardinisardi ha l’intuizione del secolo, decide di chiamare Davide Ballardini, già alle sue dipendenze alcune stagioni prima e a sua volta esonerato visti in non brillanti risultati. All’esordio Ballardini non riesce ad imprimere la svolta e arrivano due sconfitte nelle prime due uscite contro Udinese (0-1) e Reggina (2-0), che decretano l’ultimo posto solitario a 10 punti alla fine del girone di andata. Ma il calciomercato accorre in aiuto del tecnico ravennate, fornendogli tre rinforzi che si riveleranno decisivi: Storari, Cossu e Jeda. Può così avere inizio la rimonta impossibile, che porta i sardi a conquistare qualcosa come 32 punti in 19 partite, una media di 1,68 punti a partita, roba da Champions League. ad arrendersi ai sardi saranno tra gli altri Napoli, Lazio, Fiorentina, Udinese e Atalanta, mentre Roma e Juve dovranno ad esempio accontentarsi di un pareggio (1-1 per entrambe). Solo Milan, Inter, Catania, Palermo e Siena avranno la meglio sulla banda Ballardini, che mette insieme 9 vittorie, 5 pareggi e 5 sconfitte … nemmeno stessimo parlando del Real Madrid. E fin qui è lecito sognare e sperare, chissà che non sia proprio Ballardini, presente – a detta di alcuni bene informati – in tribuna al Tardini domenica scorsa, l’uomo chiamato dalla dirigenza crociata per tentare il miracolo. Certo, se domenica dovesse arrivare l’esonero di Donadoni, vorrebbe dire avere incassato un’ennesima sconfitta e quindi avere compromesso il fantastico parallelismo con il Cagliari 2007/08. Analizzate le possibili analogie, svegliamoci dal sogno, perché questo Parma ha comunque dalla sua un handicap notevole che è rappresentato dai punti di penalizzazione (ora uno soltanto, in futuro forse tre) e che virtualmente lo vede partire da una quota punti inferiore ai dieci di quel Cagliari. E’ altrettanto vero che, ed in questo i numeri ci confortano, quell’anno per salvarsi bastarono 37 punti (il Cagliari chiuse a 42), e ad oggi potrebbero servirne forse anche alcuni in meno. Se così fosse, diciamo che la penalizzazione la si potrebbe pure ammortizzare. Il fatto è che forse più della penalizzazione a livello di punti, il Parma rischia di scontare ancora di più l’incertezza societaria, specie sul fronte economico, che rischia di vanificare un miracolo che storicamente, Ballardini insegna, è tutt’altro che impossibile. Alessandro Dondi

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

34 pensieri riguardo “IL FANTASTICO PARALLELISMO CON IL CAGLIARI 2007-08 DI DAVIDE BALLARDINI CHE CON SOLI 10 PUNTI ALLA FINE DEL GIRONE ANDATA SI SALVO’ RACCOGLIENDONE 32 IN QUELLO DI RITORNO

  • George Best

    Errata corrige:
    il cagliari chiuse a 42 punti non 32, un errore di battitura direttore.

    • Si avevamo corretto, grazie, ma non so perché quello corretto appariva come duplicato e non sull’articolo originale. Si vede che i tecnici stavano operando. Comunque ora dovrebbe essere a posto, grazie

  • Simone T.

    Il problema è appunto che noi abbiamo ancora Donadoni…chi lù al dorma in pè!

  • Siamo praticamente quasi salvi, se arriva un attaccante di razza.

  • si dovrebbe tenere conto anche dei prossimi punti di penalizzazione però

    • E’ la stessa osservazione che ho mosso al Mullah, il quale mi ha replicato: “Il Cagliari ne fece 42 complessivi, ma ne bastavano 37. Se noi arriviamo a 42, tre ce li tolgono, a 39 ci si salva in carrozza”.

      Cordialmente

      Gmajo

  • Novità dal mercatologo non ce ne sono?

  • Simone T.

    L’anno scorso quanti punti sono bastati?34…tutto è ancora possibile…basta che ci sia una svolta però

    • Luca Russo

      Ottima osservazione. A me pare che l’anno scorso la prima delle sopravvissute, e cioè la quartultima, abbia collezionato ‘solo’ 22 sconfitte. Noi in un girone siamo arrivati già a quota 15. Salvarsi, si capisce, sarebbe una vera e propria impresa, se si considera la nostra attuale classifica. Dovremmo perderne non più di sette da qui alla fine (quindi tutte le gare con le big), vincerne almeno otto e cercare di pareggiare le restanti quattro. Per un totale di 28 punti, quasi un ritmo da Champions. Bisogna crederci, anche se sarebbe molto più logico rassegnarsi alla dura realtà dei numeri.

      • Raffaello

        28 punti ritmo da Champions??? ma co dit?

        • Luca Russo

          A parte che ho scritto QUASI UN RITMO DA CHAMPIONS. Il Napoli, attualmente terzo e dunque virtualmente ai preliminari di Champions, quanti punti ha messo insieme finora? Mi pare 33…non 45.

  • Direttore quando ci sarebbe l’udienza per il ricorso effettuato dal Parma per la penalizzazione?
    Grazie

    • entro fine mese, ma non conosco data precisa
      cordialmente
      gmajo

  • Penso che Domenica sera sapremo se sara’ possibile emulare il Cagliari o faremo la fine del Pescara 2 anni fa….

  • quando apparira comunicato ufficiale cda del nuovo presidente

    • Alessandro Dondi

      E’ apparso pochi minuti fa, con tanto di foto all’interno della sobria, ma blasonata sala trofei del Centro Sportivo di Collecchio

      da http://fcparma.com/news/e-ermir-kodra-il-presidente-del-parma-fc?lang=it

      21 gennaio 2015 – Parma Fc ha un nuovo Presidente. Si tratta di Ermir Kodra, che ricopre inoltre la carica di Amministratore Delegato del club.

      Pietro Leonardi ricopre le cariche di Amministratore Delegato e Direttore Generale Parma Fc.

      Ermir Kodra è anche Presidente e Amministratore Delegato di Eventi Sportivi Spa, società controllante Parma Fc. Il nuovo Presidente del Parma è nato a Lushnje in Albania il 21 novembre 1985. E’ coniugato.

      Si è iscritto nel settembre 2004 alla Facoltà di Economia dell’Università di Tirana dove si è laureato nel luglio 2008 conseguendo il dottorato in “Business Administration”.

      Ermir Kodra si è poi successivamente specializzato in Financial Analysis & Forecasting, Management issues, Oil Supply, Shipping & Trading, Managing Operational Risk

      Da Marzo a Settembre 2008 ha lavorato presso la BKT Bank di Tirana e dal dicembre dello stesso anno, fino a quando non ha assunto le cariche di Presidente e Amministratore Delegato di Parma Fc ed Eventi Sportivi Spa, è stato Direttore Marketing della ARMO Refinery, UPN Fier Branch

      Il Presidente Kodra è da diversi giorni al lavoro nel suo ufficio presso il Centro Direzionale di Collecchio e ha già iniziato a vivere l’ambiente crociato. E’ stato al Tardini in occasione della sfida di Coppa Italia con il Cagliari e ha assistito domenica scorsa alla partita di campionato con la Sampdoria.

      Buon lavoro, Presidente !!!

      • www.sitoweb.xyz

        Questo presidente è leggermente più bello di Ghirardi.

        • Simone Caberti

          Beh, anche di dell’altro ex quasi presidente Doca. Sará mica il fidanzato della Taçiova vero?

  • Andrea G.

    COMUNICATO UFFICIALE:

    21 gennaio 2015 – Parma Fc ha un nuovo Presidente. Si tratta di Ermir Kodra, che ricopre inoltre la carica di Amministratore Delegato del club.

    Pietro Leonardi ricopre le cariche di Amministratore Delegato e Direttore Generale Parma Fc.

    Ermir Kodra è anche Presidente e Amministratore Delegato di Eventi Sportivi Spa, società controllante Parma Fc. Il nuovo Presidente del Parma è nato a Lushnje in Albania il 21 novembre 1985. E’ coniugato.

    Si è iscritto nel settembre 2004 alla Facoltà di Economia dell’Università di Tirana dove si è laureato nel luglio 2008 conseguendo il dottorato in “Business Administration”.

    Ermir Kodra si è poi successivamente specializzato in Financial Analysis & Forecasting, Management issues, Oil Supply, Shipping & Trading, Managing Operational Risk

    Da Marzo a Settembre 2008 ha lavorato presso la BKT Bank di Tirana e dal dicembre dello stesso anno, fino a quando non ha assunto le cariche di Presidente e Amministratore Delegato di Parma Fc ed Eventi Sportivi Spa, è stato Direttore Marketing della ARMO Refinery, UPN Fier Branch

    Il Presidente Kodra è da diversi giorni al lavoro nel suo ufficio presso il Centro Direzionale di Collecchio e ha già iniziato a vivere l’ambiente crociato. E’ stato al Tardini in occasione della sfida di Coppa Italia con il Cagliari e ha assistito domenica scorsa alla partita di campionato con la Sampdoria.

    Buon lavoro, Presidente !!!

    FCPARMA.COM

  • dicono che è già uscita la nota ufficiale

  • C’è Gilardino a Parma?

    • Si

  • Io e Majo la sapevamo già alle 5,45 la notizia di Gilardino a Parma…molossi se ne accorto alle 8!Un altra grande esclusiva firmata gazzetta di Parma!

    • Ma si sa se è’ qui per firmare ?

    • Ma si sa se è’ qui per firmare ? Be’ la Gazzetta e Tv Parma sono specializzati in disinformazione e non in scoop

  • Perfetto! Quindi è lì per trattare con taci? Dove si trova?

  • La Vera notizia bomba e Leonardi e’ancora amministratore delegato evvai leo continuiamo a farci del male……alla faccia dei boys…..e’ il leo il socio occulto…..

  • George Best

    Ufficiale o ufficioso Gilardino al Parma?

  • Majo ma è’ così difficile fare il giornalista e non raccontare cazzate? Non sto parlando di te che prima di dire una cosa la verifichi 300 volte. Su Mediaset 2 giorni fa hanno detto che Osvaldo ha chiesto al Parma 1,5 milioni per 6 mesi per accettare…… Adesso hanno appena detto che il Parma ha offerto 1,5 milioni ad Osvaldo e lui non ha accettato. Ma oltre da Ghirardi dobbiamo farci prendere per i fondelli anche da sti pseudo giornalai?

  • IMPROBABILE

    Io non verrei mai a fare la punta centrale a Parma, ricordando gli Okaka, gli Amauri, i Pellè ed infine i Cerri. Ma Gilardino giocherà tutte le partite perchè il nostro allenatore è intelligente e non insiste coi suoi schemi ma fa giocare i giocatori adattando la tattica e mettendoli sempre nel loro ruolo per farli rendere al meglio.
    P.S. Majo è un grande sostenitore di Leonardi e di conseguenza è contento che sia AD e DS

  • Gila al Sassuolo che do bali però…

  • Gilardino non lo ha ancora preso nessuno, perlomeno non ufficialmente.
    Secondo Sky col Parma c è stata fumata grigia, altre fonti parlano di un interessamento per taraabt e di ulteriori passi avanti per gonzalez.
    Questa mi pare una oggettiva sintesi delle ultime.

  • ragazzi tutti ci mangiano sul calcio mercato per ci in tanti diffondono nomi e fantasie …..calma e gesso ….i procuratori per avere stipendi più alti passano notizie fasulle ai giornalisti i quali cercano di arrivare per primi sulla notizia per cui sparano se tui spari in cielo alla fine un piccione lo prendi per cui e’ un bailame d altronde pensate ci mangiano i giornali principali stadio tuttosport gazzetta dello sport che vendano di piu’ inn gennaio ci gudagna sky ecccc con trasmissioni varie perfin pedulla’ non so se mi spiego quindi fatto 100 considerate che vero e’ 30

I commenti sono chiusi.