lunedì, Maggio 20, 2024
NewsUbi Majo

IL MAJO DESNUDO, lo spin-off dell’Ubi Majo: il Majometro dei crociati prima di Verona-Parma

(Luca Savarese) – Prima di vivere le sensazioni e le emozioni di Verona-Parma, passiamo subito la parola a Gabriele Majo, per il secondo appuntamento con il Majo Desnudo, con questa rubrica novella, ma non troppo, essendo lo spin-off dell’Ubi Majo, tradizionale majometro dei crociati prima della partita.

Possiamo dire che Bagnoli sta a Scala come il loro scudetto del 1985 sta alla nostra Coppa Uefa di dieci anni dopo, del 1995?

“Più che la Coppa Uefa 1995 io penso la Coppa delle Coppe di Wembley che mi pare il trofeo più prestigioso della bacheca crociata. C’è da dire, però, che lo Scudetto è una impresa superiore, specie se centrato non da una delle solite grandi. Onore a Samp e Verona, dunque, le uniche dei tempi moderni ad avere centrato il Tricolore, grande incompiuta del Parma da Grandeur di Calisto Tanzi. Io penso, tuttavia, che i trofei più genuini e più apprezzarti sono stati i primi quattro, quelli appunto targati Nevio, il cui sistema di gioco era molto simile a quello del grande Osvaldo. Che nostalgia di quegli anni così pionieristici, veri e non incellophanati, indubbiamente adatti alle caratteristiche morali e caratteriali di Bagnoli e Scala”.

Gilardino potrebbe tornare a Parma a suonare il suo non più giovane, ma sempre valido, violino?

E’ uno dei nomi più gettonati: a me piacerebbe non solo perché simbolo di quel Parma 2004-05 di cui facevo parte anch’io e che mi aveva regalato le emozioni dirette più forti, ma anche perché lo ritengo in grado ancora oggi, pur avendo passato abbondantemente la trentina, di mettere insieme un buon numero di gol, specie se assistito da Cassano. Però l’arrivo di giocatori di questa taglia è subordinato all’immediata trasfusione di denari da parte della nuova proprietà, che finora, al di là delle buon intenzioni, non è che abbia profuso concretamente dei fondi. E’ vero che per pagare le cinque mensilità sin qui maturate da calciatori, dirigenti e tecnici hanno ancora un mese di tempo, ma sapere che il Parma torna a pagare gli stipendi con regolarità potrebbe far superare le reticenze derivanti anche dall’ultima posizione in classifica anche a giocatori importanti. L’importante, come continua a sottolineare Donadoni, è che arrivino giocatori motivati che si rendano conto di dove stanno arrivando e del tipo di missione da centrare. Se poi ci sarà un’esultanza musicale, nata proprio al Tardini, sarà un bel vedere.”

Chi vince il Pallone d’Oro?

“La sensazione è che quest’anno possa toccare a Manuel Neuer, il ventottenne portiere del Bayern Monaco e della nazionale tedesca. Tra l’altro, se non erro, si tratterebbe del secondo portiere in assoluto a conquistare il prestigioso premio, giacché nella storia l’unico estremo difensore a vincere il Pallone d’Oro fu il russo Lev Jashin, portiere della Dinamo Mosca soprannominato “ragno nero”, nel 1963. Già da alcuni anni Neuer si è imposto alla ribalta come uno dei migliori portieri europei e quest’anno ha arricchito il proprio palmares portando la nazionale tedesca a vincere la Coppa del Mondo. Nella terna di giocatori rimasti in lizza, di cui fanno parte anche i “soliti” Messi e Cristiano Ronaldo, è l’unico ad avere brillato anche con la propria nazionale e non solo con i club. Toccasse a me esprimere un voto, sceglierei senz’altro lui, anche per dare un taglio al solito marasma mediatico, trito e ritrito, che finisce per esaltare troppo spesso personaggi alla Cristiano Ronaldo, senz’altro un campionissimo, ma troppo personaggio legato alla moda del momento”.

LE NOZZE DI CANA. DI PAOLO CALIARI DETTO “IL VERONESE”

Questo enorme dipinto del 1563, di Paolo Caliari, detto il Veronese, poiché nato a Verona nel 1528 e morto a Venezia nel 1588, è costretto a vivere con le spalle degli altri rivolte su di esso, poiché è esposto al Louvre proprio di fronte alla leonardiana e visitatissima Gioconda. Il pittore ricostruisce bene, dentro un’architettura classica, il clima delle Nozze di Cana, il primo miracolo compiuto da Gesù, quando nel bel mezzo di un matrimonio, trasformò l’acqua in vino. Luca Savarese

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

30 pensieri riguardo “IL MAJO DESNUDO, lo spin-off dell’Ubi Majo: il Majometro dei crociati prima di Verona-Parma

  • Direttore il transfer di lila è’ arrivato??

    • No, il transfer non è arrivato e nell’entourage gialloblu ritengono impossibile che possa avvenire prima della gara. Dunque lila è indisponibile.
      Cordialmente
      Gmajo

      • Raffaello

        la versione online del giornale dove scrive il tuo grande amico Schianchi lo mette in formazione… si vede che hanno un altro nell’entourage gialloblu 🙂

        • Bisogna vedere a quando sono aggiornati…
          Cordialmente
          Gmajo

          • Raffaello

            essendo io appassionato di fantacalcio ti posso dire che ieri lila non era nelle probabili formazioni

          • Per scrupolo ho fatto una ulteriore verifica e ancora niente transfer. Ma arriverà prima il transfer di lila o il bonifico?
            Cordialmente
            Gmajo

          • Raffaello

            solo ora ho potuto verificare e guarda caso è tornato in formazione galloppa al posto di lila …. direttore che potenza che hai…. 🙂

  • penso che il “trofeo” piu’ grande della storia del parma sia riuscire a salvarsi quest’anno ,che a confronto la coppa di Wembley appoggiata sul lavandino ,la userei per metterci dentro spazzolino e dentifrico………

    • Simone B.

      Assio,
      Mi hai anticipato, ero quello che volevo dire io, ma mi sono travestito da Osso e sono arrivato un po’ in ritardo…questa salvezza vale 10 wembley…
      Comunque io ho già messo lo sfondo bianco come domenica scorsa….
      Se si vince oggi le probabilità di salvezza salgano al 5%, speriamo che ad aprile riusciamo ad arrivare al 50%….
      Dai Ciccio Lodi pensaci tu

    • Salvarsi sarebbe una impresa incredibile ma rispettiamo wembley, però…
      Cordialmente
      Gmajo

  • quindi scimmiottando Majo (termine piu’ onomatopeico non potevo scegliere :-D) speriamo di restare in zona EUPALLA
    che ad uscirne faremo in tempo con il noto referendum del M5S

    • Eupalla era una mitologica invenzione del mito brera. Io l’ho solo rilanciata…
      Cordialmente
      Gmajo

      • allora scimmiottando brera…
        scimmiottando scoglio speriamo di non giocare ad minchiam

  • È’ vero che sono arrivati i soldi della nuova proprietà’? Non ho ancora letto la gazzetta ma su parmalive c’è scritto che sulla gazzetta di parma vi è’ riportato che fonti dentro la società dicono che i soldi sono arrivati……. È’ vero?

    • Come ho risposto già ad un altro utente non mi risulta arrivato alcunché. Quell’articolo era un po’ fuorviante perché non dava la certezza assoluta dell’arrivo, poi i titoli in copia incolla fanno il resto.
      Dopo mio controllo odierno non mi risulta niente di nuovo se non la grande fiducia che arrivino…
      Cordialmente
      Gmajo

  • Direttore la gazzettadiparma parla di possibile arrivo dei soldi,tramite indiscrezioni all’interno della società, lei ne sa qualcosa?

    • Quanti danni fanno questi articoli e chi li copia. No, ribadisco: non è arrivato nulla…
      Cordialmente
      Gmajo

  • Sono abbonato alla Gazzetta di Parma e mi scadrà l’abbonamento tra una settimana. Con tutte le notizie esposte male, mal approfondite e talvolta inventate, riguardo le ultime vicessitudini del Parma Calcio, mi hanno fatto letteralmente passare la voglia di rinnovare l’abbonamento. Un giornale a mio modo di vedere non va gestito in modo così approssimativo. Direttore perché non fondi tu un giornale sportivo di Parma, magari anche solo un settimanale, ma con i controcoglioni….. che riporta notizie certe e non i soliti copia ed incolla

    • Già faccio fatica a tener aperto il sito senza entrate… La carta stampata è dispendiosa e per certi versi superata. Se mai saltasse fuori uno sponsor di quelli grossi potenzierei il sito.
      Per quanto riguarda la gdp io fossi in loro cercherei di tutaler meglio la propria credibilità. Non si può parificare soldi arrivati o soldi in arrivo.
      Cordialmente
      Gmajo

  • Direttore non arriverà niente, non riusciamo neanche a fare giocare un albanese sconosciuto che è’ due settimane che si allena a parma….. Siamo ridicoli, oggi da notizie che in molti non vogliono accettare, (giocatori) risulta la stessa situazione del 9/12/2014 e sembra che il buon taci centri poco in questa operazione di soldi, è’ solo un modo per posticipare ogni aspettativa… Comunque il 15 febbraio sta arrivando e penso che con le ulteriori penalizzazioni finiremo il campionato sotto zero…. Ah per oggi spero che nessuno pensi di fare risultato…

    • Infatti oggi perdiamo secco e domani falliamo sicuro…

      • calcisticamente siamo falliti ieri……

        ben per quello che dovevamo ripartire da subito con una nuova azienda,invece i macchinari sono ancora fermi e gli addetti in ferie.

        speriamo che oggi comincino a fare gli straordinari per riavviare gli impianti

  • IL MERCATOLOGO

    A venerdi non era arrivato alcun bonifico e faccio a credere, con le banche chiuse, che i soldi abbiano bussato alla porta stamattina.
    Se arriveranno domani non lo so. Posso solo dire che la nuova proprietà riferisce da giorni di provvedere nel brevissimo a fare i primi versamenti e questa circostanza mi è stata riferita direttamente da persone dell’entourage.
    Sul fronte mercato, posso dire che non è certo una novità eclatante, il possibile approdo in prestito di qualche calciatore della Lazio in esubero. Vedremo.

  • bo .se il buongiorno si vede dal mattino sara’ una lunga notte.

    oh non e’ che abbiam preso messi,pero’ la situazione la dice lunga sul livello dilettantistico a cui ci dovremo abituare.

    checche’ ne diciate sempre nel limite della decenza.

    chera madonenna ed fontanle’ pensog ti in co

    • Assioma con 9 punti in classifica e con più di una gamba in serie b è difficile convincere i giocatori a venire a Parma…

      • basta che gli paghi fino a giugno il conquibus
        ci vengono anche in snoccioni,poi se ci salviamo bene se no se ne ritornano al paesello
        che il ghiro c’ha la casa grande

        • Non è cosi semplice…Molti non vogliono rischiare di scrivere sul proprio curriculum una retrocessione…prendiamo l’esempio di Pazzini…chi glielo fa fare di venire qui quando può starsene comodo in panchina a milano e a giugno svincolarsi e poter chiedere un ingaggio più alto?!?!

          • io non creto (cit razzi)
            se fosse vero questo assunto donadoni sarebbe gia’ scappato per esempio,questi sono professionisti a cui piace la grana,poi se arrivano in prestito
            mica ci vanno loro in b,tornano ,come ti dicevo, al loro paesello

    • gnenta gnanca col li’

      ci riprovero’ con buddha

  • Marcello che vorrebbe farsi assumere dal Parma al marchettins o come inresponsabile dei tifosi (o qualsiasi altra cosa)

    No al Majo desnudo ke qullo spinning-off qui nn è uno spinning-of ed culà.
    SI ALLA LIBERTA’ DI PAROLA E ANKE DI FIDENZA.
    CHARLIE FA SURF!
    https://www.youtube.com/watch?v=g0JlEbgJf8o

I commenti sono chiusi.