lunedì, Luglio 22, 2024

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

6 pensieri riguardo “PARMA-JUVENTUS, fotogallery amatoriale

  • vecchia guardia

    Direttore leggo ora una notizia fonte parmalive, le risulta che lodi abbia messo in mora la societa?
    Ci puo dare qualche aggiornamento in merito?
    Saluti

  • Direttore ha qualche novità in canna???

  • Direttore un’altra cosa dopo la mora di cassano, qualcuno avrebbe scritto che la società avrebbe saldato il tutto entro lunedi o martedi passati, oggi è giovedi e nessuno pensa di parlare… adesso che lodi ha fatto lo stesso passo di cassano ci diranno che pagheranno lunedi o martedi prossimo e poi arriveremo al 15 febbraio a quel punto i giocatori cosa faranno ?? Tutti svincolati ??? Sarenne un’idea cos’i falsiamo il campionato e almeno in lega qualcuno ci metterà la faccia…. Comunque quando penso a carpenedolo…..

  • Trovo questo servizio veramente infamante nei riguardi di Leonardi in negativo e di Melli in positivo, poi la foto di Luca Russo con quel ciccione dietro a ridere e’ veramente ridicola. Ripeto, Leonardi sbaglia ed ha sbagliato ma Melli e compagna mi sembra che erano fino a ieri all’interno e nel CDA quindi se hanno una dignita’ presentino le dimissioni anziche’ strumentalizzare i boys, vergogna e vergogna chi da’ seguito esempio Luca Russo.

    • La fotogallery è a cura di Luca Russo, ma la sua è una semplice fotocronaca dalla Curva Nord: io stesso sto per cimentarmi in una Opinione che immagino non sarà apprezzata poiché stigmatizzerò i cartelli di ieri ma lo stesso Russo, con me in privato iersera a cena, mi ha detto di non condividere i cartelli di ieri ritenendoli ineleganti anche per l’attuale stato di salute del “Santo Padre”. E poi è comodo attaccare adesso, quando prima si faceva “lingua in bocca”: ma da certa gente mai un mea culpa…

      Quindi le foto le abbiamo pubblicate: per mia esplicita scelta nella slide ho messo lo striscione e non in evidenza i cartelli. E nel fare esercizio di cronaca non c’è alcunché di infamante. Magari sarà stata la Curva Nord ad infamare: noi abbiamo solo riportato.

      Saluti

      Gabriele Majo, direttore responsabile di http://www.stadiotardini.it

    • Luca Russo

      Prima che pseudogiornalista, sono tifoso del Parma, e in quanto tale quando vado in curva rivedo vecchi e nuovi amici, grazie ai quali la partita si trasforma in novanta minuti di distensione e dunque anche di risate. Non capisco per quale motivo quella foto sia ridicola e perché debba utilizzare l’espressione ciccione per riferirsi ad una persona che manco conosce personalmente. Per ciò che riguarda Leonardi, come avrà modo di vedere tra pochi minuti, la mia posizione ricalca quella del Direttore: bisognava criticarlo ai tempi della pesca a strascico e dell’andiamocela a riprendere, e cioè quando mettere in dubbio la bontà del suo lavoro significava guadagnarsi la patente di nemico suo, di Ghirardi e del Parma tutto. Attaccarlo ora che è ferito – si capisce: ferito da quei pochi che in passato hanno avuto il coraggio di tenergli testa – è da persone prive di attributi.

I commenti sono chiusi.