martedì, Maggio 28, 2024
In EvidenzaNews

PARMA-SAMPDORIA 0-2 (finale): BERGESSIO E SORIANO FIRMANO LA CONDANNA DEI CROCIATI

DSC00946

PARMA-SAMPDORIA 0-2 (FINALE)

Marcatoti: 8’ st Bergessio, 25’ st Soriano

PARMA (3-5-2) – Mirante; Costa, Paletta, Lucarelli; Rispoli, Nocerino (12’ st Palladino), Lodi (1’ st Mariga), Mauri, Gobbi (26’ st Pozzi); Cassano, Bidaoui.
A disposizione: Iacobucci, Rossetto, Mendes, Felipe, Cassani, De Ceglie, Souza, Galloppa, Santacroce.
All: Donadoni.

SAMPDORIA (4-3-1-2) – Viviano; De Silvestri, Romagnoli, Silvestre, Regini; Duncan, Palombo, Obiang (39’ st Krsticic); Soriano; Bergessio (47’ st Djordjevic), Eder (29’ st Okaka)
A disposizione: Romero, Da Costa, Fornasier, Cacciatore, Gastaldello, Rizzo, Marchionni, Correa, Wszolek
All.: Mihajlovic

Arbitro: Sig. Gervasoni di Mantova

Assistenti: Sigg. La Rocca e Gava.

IV Ufficiale: Sig. Tasso

Arbitri Addizionali: Sigg. Calvarese e Sala

Ammoniti: Obiang, Lucarelli, Paletta

Recupero: 0’+3’

IL FILM DELLA PARTITA

PRIMO TEMPO

4′ Eder a terra in area: per l’arbitro è tutto regolare.

7′ Bergessio è fermato con un fallo da Paletta punizione dalla trequarti per i blucerchiari, ma nulla di fatto poiché la palla termina sul fondo

10′ Conclusione di Obiang: Rispoli mette fuori

13′ bidaoui cade in area: l’arbitro avverte il marocchino: attenzione a non simulare…

21′ Volo plastico di Mirante che nega il gol a Duncan

23′ Di nuovo Duncan per Eder il cui tiro termina fuori

27’ Difficoltosa pari di Viviano su Gobbi dopo azione ben orchestrata del Parma e velo di Mauri

38’ Ammonito Obiang (ferma ripartenza di Bidaoui)

42’ Ammonito Lucarelli

44’ Sassata su punizione di Eder, palla a lato alla sinistra di Mirante

45’ Battibecco Eder-Lucarelli (appena ammonito), Gervasoni non prende provvedimenti

45’ Niente recupero; il primo tempo termina 0-0

SECONDO TEMPO

1’ Sostituzione Parma: fuori Lodi, dentro Mariga

4’ Punizione Sampdoria vicino alla lunetta dal centro destra: batte Duncan di potenza, respinge la barriera

5’ Eder cade in area: tutto regolare

9’ Eder serve Bergessio, colpo sotto che supera Mirante, che perde l’imbattibilità interna: PARMA-SAMPDORIA 0-1

12’ Donadoni potenzia l’attacco, inserendo Palladino al posto di Nocerino

14’ Ammonito Paletta per fallo su Eder

15’ Mirante in due tempi neutralizza una insidiosa punizione di potenza di Eder dai 25 metri a sinistra

22’ Gobbi, ben servito, aggancia bene il pallone, ma la palla gli sguscia via

25’ Raddoppio di Soriano su ribattuta del palo su conclusione di Duncan: PARMA-SAMPDORIA 0-2

26’ Donadoni tenta il tutto per tutto mettendo Pozzi per Gobbi

29’ Sostituzione Sampdoria: fuori Eder, dentro Okaka

35’ Okaka per Bergessio, libera Paletta

38’ Sottorete cross basso Palladino alto dopo azione Rispoli-Bidaoui sulla destra

39’ Sostituzione Sampdoria: fuori Obiang dentro Krsticic

43’ Soriano conclude fuori, subito dopo Lucarelli ferma Okaka in area

45’ Tre minuti di recupero

46’ Parma reclama rigore per fallo di mano di Regini

47’ Ultimo cambio Sampdoria: fuori Bergessio dentro Djordjevic

48’ E’ finita: Parma-Sampdoria 0-2. Le due reti di Bergessio e Soriano condanno i crociati

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

30 pensieri riguardo “PARMA-SAMPDORIA 0-2 (finale): BERGESSIO E SORIANO FIRMANO LA CONDANNA DEI CROCIATI

  • Con tutti i soldi che abbiamo non possiamo trovare un allenatore abituato alla zona retrocessione?

    C’é bisogno di una scossa perché la rosa non vale certamente 10 punti un un girone intero.

    • Non c’é da trovare nessun allenatore, nn conviene acquistare nessun giocatore, é semplicemente FINITA. Nn c’é piú nulla da fare! É tardi x tutto. Io se fossi nella nuova proprietá gli stipendi nn li pagherei ai giocatori, mi occuperei solo di saldare i debiti con i fornitori. ora é veramente serie B..ora anche il tanto atteso bonifico nn é piú cosí necessario, x la felicitá di tutti i gufi!

  • Li vale, siamo leggeri e inconcludenti, e sono.i giocatori ad essere scarsi,

  • Bisogna correre ragazitt…e poi tecnicamente siamo troppo inferiori a centrocampo

  • Scusate ma a cosa servirebbe cambiare tecnico o acquistare giocatori???

    • su questo concordo,siamo abbondantemente fuori tempo massimo,per quello non riesco a capire questa pseudo programmazione a “perdere”.
      qui assodato che faremo la serie b sarebbe meglio resettare tutto e cominciare a ricostruire con un progetto tecnico per una pronta risalita

  • Direttore dopo oggi possiamo dire che la retrocessione è’ una certezza, che i bonifici non sono stati fatti è’ la seconda certezza, che la sua amica informata che sventolava i soldi in arrivo è’ una conta palle è’ una certezza, e che san secondo la diventerà a breve…. Saluti creduloni…..avete visto come si è’ impegnato Cassano oggi…. Ahahahah

  • Simone B.

    I 23 punti di distanza fra Parma e Sampdoria…molto siamo merito e demerito dei 2 allenatori.
    Osso va portato a monticelli, spero che Lodi si sia fatto male, visto che è stato sostituito da uno che a detta sua non può piu giocare in serie A….
    Ormai ha anche dei capelli peggio di Malesani, sembra Robespierre….
    Comunque qualunque commento ormai è vano, ringraziamo MAURI che è l’unico che ogni domenica onora la maglia, gli altri fanno schifo a partire dal conducente…

  • Una punta che faccia gol nn ce abbiamo palladino fa cagare

  • potrebbe saltare donadoni chiedo

      • non creto (cit razzi) 🙂

        per esonerare un allenatore ci vorrebbe una societa’,nel limbo non accade nulla

  • E’ serie B.
    E poi fallimento pilotato.
    Taçi probabilmente un bluff: pagato da Ghirardi e Leonardi per assumersi la responsabilità della bancarotta in cambio di un pugno di euro, lasciando così l’armatore e l’ammiraglio “puliti”. Anika e Tino Taho hanno il compito di metterci la faccia, illudendo i tifosi che esista una proprietà che intende lavorare per il futuro. Leonardi suppongo si sia messo d’accordo con amici procuratori affinché facciano girare la voce che stanno arrivando questo o quel forte giocatore, mentre in realtà è solo una tattica dilatoria.
    Di bonifici ne è stato fatto solo uno, del tutto insufficiente, tanto per illudere l’ambiente, ma i soldi sono bloccati (non c’è l’ok per l’antiriciclaggio?).
    Lo studio Giordano si può ipotizzare sia stato pagato per inscenare la prima parte del bluff, ma ora sta uscendo di scena. Addirittura (direttore, prenda in considerazione questa ipotesi che mi è venuta in mente ora e che mi pare geniale!) Vittoria potrebbe essere un fake, creato da Leonardi o chi per lui per diffondere false e illusorie notizie sul bonifico. Occhio a darle fiducia!!!
    Inoltre oggi si è vista una squadra più svogliata rispetto alle ultime due partite: i giocatori stanno nasando l’imbroglio.

    Attenzione alla prossima mossa: ora la società dirà che non si comprano più giocatori di prima fascia in quanto ormai la situazione di classifica è irrecuperabile, quindi inutile buttar via dei soldi. Ovviamente è diventata irrecuperabile a causa proprio della lentezza di Taçi e compagnia ma useranno vergognosamente proprio questa motivazione. Hanno la faccia come il c…

    Che ne pensa Majo di questa mia ricostruzione? Io la trovo assai calzante, anzi mi baserei su di essa per farne un articolo.

    • Io,inguaribile ottimista, sinceramente no

    • Gustavo ma non ero io il GUFO???? Ma un minimo di coerenza e decenza. Non si può scrivere e sostenere ogni giorno un’idea diversa.

  • aspettava risposte a 360 gradi,demente

  • tornando a casa mi son sentio anche le sue massime su radiorai,bella conclusione domenicale

  • vecchia guardia

    A parma ci vuole un allenatore come colantuono non testa bassa perdente e rassegnato donadoni poi bisogna cambiare almeno 6 giocatori di livello ci vuole una punta forte e i soldini da pagare i giocatori altrimenti e’ serie b assicurata

  • Finche’ non arriveranno giocatori di qualita’ a centrocampo e suolaterLi e almeno un atrCcante di peso veh non c’e’ partita.
    Don ci mette anche del suo mettendo sempre Lodi che e’ imbarazzante cedere in campo e, vista l’assolut nullita’ avanti, non tentare di inserire un giovane dalle ottime qualita’ tecniche come Haraslin

    • oh bene 18 gennaio 2015……sempre disponibile a prendermi in cura ? 🙂

      • Sempre.
        E’ una virtu’ teologale: curare gli infermi

  • e comunque mi pare che siamo quelli dello scorso anno meno parolo,ditemi voi se esiste una squadra al mondo che ha ancora un allenatore che perdendo 15 partite su 19 e’ ancora li a prendere per il culo i tifosi a acaricare sui calciatori o su chi non gli prende calciatori magari vuole anche essere pagato bah,se ne esiste uno portatemelo ! (cit cicciobombolo cannoniere con tre buchi nel sedere con tre buchi nella pancia ciccciobombolo vola in francia)

  • alessiomontecatini

    Siete vergognosi.ma glieli pagano gli stipendi o no a sti ragazzi?

  • vecchia guardia

    Caro majo ma sto c…o di sindaco eletto dai cittadini non puo’ vederci chiaro nelle vicende della nuova societa’ (se esiste del parma calcio) nessun contatto nessuna dichiarazione non e’ cosi’ che si fa’ il bene della collettivita non la voglio buttare in politica ma qualche imprenditore di parma che investisse sul calcio, che sono tutti juventini o milanisti.
    e’ una vergogna che nessun imprenditore della citta’ abbia a cuore le sorti del parma

    PARMACOTTO JUVENTINO
    BARILLA MILANISTA

    E I PARMIGIANI?

    RIMPIANGO ERNESTO CERESINI UNICO E VERO PRESIDENTE TIFOSO DEL PARMA

  • Barilla cacci i soldi

  • Assioma non mi pare che manchi solo Parolo…manca tutto il centrocampo dell’anno scorso: Gargano Marchionni Parolo…in attacco poi Biabiany e Schelotto..direi almeno un 50% di squadra, e poi Cassani e Lucarelli erano in una forma che non rivedremo mai piu

    • e son due,ti sto citando donadoni in conferenza stampa a luglio,secondo te saro’ tutto quello che vuoi ma stai sicuro che fra me donoadoni e leonardi un idea di chi sara’ rimasto a sbraiare per questa squadra ce l’ho 🙂 e sora al cont a peg !

    • Raffaello

      era in senso ironico ovviamente e ti sei dimenticato di Amauri che comunque anche l’anno scorso pur non giocando tantissimo aveva fatto 8 gol

      • eh lo so infatti in senso ironico a meta’ luglio avevo anche scritto che conoscendo i tempi di reazione del mister si sarebbe accorto di aver detto una cagata verso meta’ novembre,am son mighe sbaglie’ ed bombe’.ma la cosa che piu’ mi preoccupa che c’e qualcuno che ci arriva anche dopo ! 🙂

  • vecchia guardia

    Taci caccia la pila e donadoni a casa

I commenti sono chiusi.