TUTTE LE APPARIZIONI DI GARSUNON TACI, IERI AVVISTATO DA DI MARZIO AL CALCIOMERCATO: OGGI SI CAMUFFERA’ DA STEWARD, O SI ACCOMODERA’ IN UNO SKY BOX RISCALDATO?

(gmajo) – L’Epifania nella data canonica del 6 gennaio, anche se in luogo inusuale, i (sovra) distinti del Tardini. Poi Rezart “Garsunon” Taci si è divertito a mimetizzarsi, sempre in compagnia della avvenente compagna (che fa sbavare i mortaroni sul web), al Bentegodi, ove ci è stata confermata la sua presenza, ma anche in questo caso in una posizione alternativa, lasciando che fosse un altro pelato a imagesedersi al fianco del DG Pietro Leonardi, il socio di minoranza Alberto Volpi (narra la leggenda che all’ora di pranzo avesse persino pagato il medesimo ad alcuni tifosi crociati…). Ieri poi, secondo quanto rivelato dal Profeta Gianluca Di Marzio durante "Calcio Mercato – L’originale", il Fantasma (la definizione è aureo-rosa) è comparso anche all’Ata Hotel di Milano, sede del calciomercato (stupenda la chiosa del nostro lettore Ferro: “Il bambino nel paese dei balocchi… Ne scegliesse almeno qualcuno!”) , dove avrebbe avuto un colloquio, sempre secondo Di Marzio (gli altri che erano in loco o non se lo sono filato, o non lo imagehanno riconosciuto),  con i procuratori del centrocampista 24enne, scuola Juve, Fausto Rossi attualmente in prestito agli spagnoli del Cordoba, dove, sta benone e non avrebbe intenzione di muoversi, stando a quanto dichiarato da TMW che lo ha intervistato. Per la cronaca nell’articolo in questione si parla nulla del Parma, semmai di Sampdoria o della stessa Juve, proprietaria del cartellino, anche se la sua volontà è quella di restare in Spagna, il cui campionato, come quello inglese, è da lui ritenuto superiore a quello della Penisola.
Ma torniamo a Rezart: oggi, in occasione di Parma-Cagliari, opterà per uno Skybox riscaldato o si metterà umilmente in servizio come steward per rendersi conto direttamente di come funziona il servizio sicurezza del Tardini diretto da Stefano Perrone? E la sorella Anika, che in questi giorni ha iniziato a prender posto nelle stanze presidenziali di Collecchio (sta a a vedere che mi danno retta e che la fanno Presidente, con una intelligente operazione simpatia…), pur non essendo per nulla deputata a questioni sportive (è vero che aveva salutato Donadoni, durante la prima visita di cortesia sui campi di Collecchio, ma la lettura che ne ha dato qualcuno è stata decisamente superficiale e fuori strada, giacché quello è ambito esclusivo di Leonardi), assisterà al vespertino esordio in Coppa Italia della squadra che hanno acquistato e del connazionale Andi Lila, finora unico segnale tangibile della nuova proprietà?

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

82 pensieri riguardo “TUTTE LE APPARIZIONI DI GARSUNON TACI, IERI AVVISTATO DA DI MARZIO AL CALCIOMERCATO: OGGI SI CAMUFFERA’ DA STEWARD, O SI ACCOMODERA’ IN UNO SKY BOX RISCALDATO?

  • 14 Gennaio 2015 in 11:50
    Permalink

    più che Taci, o sua sorella o qualche altro suo parente, oggi farebbero meglio a materializzarsi i bonifici (magari anche camuffati da assegni, possibilmente non postadatati e non cabrio)

  • 14 Gennaio 2015 in 12:02
    Permalink

    Ma è predisposto che ce l’andremo a riprendere perchè siamo incazzati?
    Altra domanda. mi sbaglio o la settimana scorsa si era parlato di martedi, ovvero ieri, come giorno in cui sarebbe cominciato il nostro mercato, in quanto proprio martedi dovevano essere saldate le pendenze?

    • 14 Gennaio 2015 in 12:03
      Permalink

      Ieri era Sant’Ilario…

      Comunque il Mercatologo dice che i 10,6 ml predisposti arrivano entro fine settimana…

  • 14 Gennaio 2015 in 12:06
    Permalink

    Buongiorno a Tutti, ma se da questa sera allo stadio non si presentasse nessuno? ed in tribuna solo uno striscione con scritto:
    TUTTO PREDISPOSTO!!!!

    • 14 Gennaio 2015 in 12:10
      Permalink

      Stasera credo che, indipendentemente dal “Tutto Predisposto”, non ci saranno folle oceaniche al Tardini…

  • 14 Gennaio 2015 in 12:13
    Permalink

    Tuttomercato web danno Nocerino per fatto entro oggi. E anche il ritorno di Marchionni? Sarà vero? Nel caso avranno certamente avuto rassicurazioni a livello economico. Sperema ben!

    • 14 Gennaio 2015 in 12:19
      Permalink

      Le rassicurazioni non mancano, da quando tutto è predisposto…

      Ma Nocerino e Marchionni potranno essere prodromici alla “mission impossible” chiamata salvezza?

      E comunque, checché ne dica (sempre nel lecito) TMW sono giorni che si dice che tutto è fatto per Nocerino… E’ sempre la storia di al lupo, al lupo: magari oggi è fatta davvero, ma io non ci credo… (stesso ragionamento per i 10.6 ml in arrivo, che se anche arrivassero davvero, sarebbero una goccia nel mare del fabbisogno…),

      Cordialmente

      Gmajo

  • 14 Gennaio 2015 in 12:19
    Permalink

    È meglio che sgancia la pila!

    • 14 Gennaio 2015 in 12:29
      Permalink

      Marchionni di cui 1 mese fa avevo caldeggiato il ritorno perché lo reputo un allenatore in campo che da sicurezza e tranquillità lo scorso anno ci ha portato ben in avanti. ha giocato molte partite quindi ha influenzato la classifica. per la salvezza di certo non basta.
      Nocerino è un rebus.
      Il problema grosso è la punta. Gilardino se ha voglia 10 goal nel ritorno li fa.
      E il problema ancora piu’ grosso è il tempo. Aspettare fine gennaio significa ridurre ancora le speranze di un girone di ritorno da media terzo/quarto posto.

  • 14 Gennaio 2015 in 12:34
    Permalink

    Finalmente vedo un Majo incazzato 🙂

    • 14 Gennaio 2015 in 12:39
      Permalink

      A me nun me passa, perciò io sono incazzato, e con me sono incazzati il presidente, i giocatori e spero anche tutti i nostri tifosi, sempre nel lecito, checché se ne dica…

      • 14 Gennaio 2015 in 13:25
        Permalink

        il presidente? chi è costui? ma sono tutti incazzati contro chi o che cosa?

        • 14 Gennaio 2015 in 13:44
          Permalink

          Contro il palazzo, il sistema, gli ostruzionisti…

          A parte che se è per quello è anacronistica anche la solita tiritera portasfiga cantata dai 309 del Bentegodi a ripetizione. Guarda che squadra che abbiamo presidente non ce ne frega niente dell’Europa League. Mo basta là !

          • 14 Gennaio 2015 in 15:13
            Permalink

            magari se vai in sede dai Boys li convinci a non cantarla più. Però non so se è una buona idea, se ti stai sistemando il naso dopo l’infortunio….

        • 14 Gennaio 2015 in 16:28
          Permalink

          scherzavo dailà…..

  • 14 Gennaio 2015 in 12:37
    Permalink

    Su Marchionni direi ottimo; Nocerino bene o male rinforzera’ un centrocampo asfittico.
    E poi c’e’ il Grande Leo che se ha due lirette e’ un fenomeno cone tutti sanno ( anche Majo)

      • 14 Gennaio 2015 in 13:59
        Permalink

        L’ironico tutto e’ predisposto ha vita breve.
        Dopo la strada lastricata di carboni ardenti

        • 14 Gennaio 2015 in 14:03
          Permalink

          Il fatto che duri dal 20 dicembre, e stando al povero Ghirardi anche da un mese abbondante prima, è già fin troppo. Non trovi?

          Io sui carboni ardenti? Poi mi manderai la tua infermiera bionda ad assistermi amorevolmente…

          • 14 Gennaio 2015 in 15:38
            Permalink

            La mia infermiera bionda deve gia’ assistere me…:)

          • 14 Gennaio 2015 in 16:18
            Permalink

            Piacerebbe a te caro mio…ma sei decisamente in ritardo

          • 14 Gennaio 2015 in 16:45
            Permalink

            Mah mah 🙂

  • 14 Gennaio 2015 in 12:42
    Permalink

    A me Adebayor, Balotelli, Pazzini, Borriello mi sembrano delle armi di distrazione di massa.

      • 14 Gennaio 2015 in 12:47
        Permalink

        sono nomi talmente inadeguati alla nostra realtà attuale che vengono passati alla stampa per dare l’impressione che qualcosa si muove. Ma al momento tutto è solo predisposto.

        • 14 Gennaio 2015 in 15:16
          Permalink

          no, sono solo i giornalisti che devono pur scrivere qualcosa …oppure i blog che vanno avanti a click per cui si fa il titolone per fare entrare la gente, poi leggi ed in fondo c’è scritto “comunque le parti interessate smentiscono”. E grazie al cazz….

          • 14 Gennaio 2015 in 15:24
            Permalink

            Io, Gigi, sono una persona seria: e dei click non me ne faccio un baffo. Apposta sto trattando l’argomento nello spazio commenti con la professionale cautela del caso. E poi non capisco questa invidia che avete nei confronti dei giornalisti: ma statevene al vostro posto, va…

        • 14 Gennaio 2015 in 16:30
          Permalink

          non era tanto rivolto a te quanto alla miriade di siti/blog senza approfondimento alcuno e che si limitano a sparare minchiate a raffica tutto il giorno.
          Ma…invidia?? e perchè mai, io faccio tutt’altra cosa nella vita

          • 14 Gennaio 2015 in 16:31
            Permalink

            Anch’io non mi riferivo a te ma a tutti quei leoni da tastiera frustrati che hanno sempre in bocca i giornalisti…

  • 14 Gennaio 2015 in 12:46
    Permalink

    L’unica nota positiva della vicenda, che non fa ben sperare ma quasi, è l’esistenza fisica di nuovi proprietari a Collecchio. Però io sono d’accordo con Majo: Taci ha rilevato le quote a costo zero dal Ghiro. Credo quindi che non abbia nessuna fretta di investire soldi lasciando andare la barca alla deriva fino a giugno…il bonifico di soli 10mln lo dimostra a noi tifosi e ai giocatori sul mercato…non ci andrei neanche io a giocare nel Parma!

  • 14 Gennaio 2015 in 12:50
    Permalink

    Dopo aver letto la Gazza di PR sono piuz tranquillo: si pagheranno gli stipendi e si fara’ mercato in entrata dopo…………che si e’ venduto (sigh…) Aveva ragione lei ….. Era tutto predisposto !!!

  • 14 Gennaio 2015 in 12:56
    Permalink

    Condivido con Roma. sono nomi inadeguati alla realtà.
    rimangono il Gila stufo dell’ estero e Berghessio che non mi da grande sicurezza per il miracolo.
    Il Gila si perché a Parma è sempre stato trattato bene e lui si ricorda.
    Rischioso pero’ chiudere o quasi la carriera con una retrocessione. Secondo me non è questione di soldi li..

  • 14 Gennaio 2015 in 13:06
    Permalink

    Il nuovo centravanti del Parma sarà brasiliano ed è merito del genio Donadoniano: visto che deve farlo giocare, meglio là davanti dove farà meno danni.

  • 14 Gennaio 2015 in 13:21
    Permalink

    Secondo te ? L’appuntato si è messo a ridere, se vuoi te la spiego.

  • 14 Gennaio 2015 in 13:22
    Permalink

    chi il brasiliano laziale?
    adesso che gli gira bene dubito che la lazio faccia tanta beneficenza.
    va ben società amica ma c è un limite. si giocano l’ ingresso in Champions loro

  • 14 Gennaio 2015 in 13:26
    Permalink

    La battuta fa leva sull’indole del ns. allenatore che vuole adattare i giocatori ai suoi schemi e non i suoi schemi ai giocatori che ha in rosa, inoltre ancorchè sulla presenza in campo di difensori indifendibili visto il numero di gol che incassiamo e i gol merluzzi che sembra di essere nel mare del Nord, finendo per la totale assenza di attaccanti e al mercato di Gennaio che non decolla. Se unisci il tutto allora il nesso par chiaro.

  • 14 Gennaio 2015 in 13:33
    Permalink

    direttore ma i 10,6 mln dovrebbero essere integrati nella prossima settimana? mica si tratta dell’unico bonifico? peerchè mi sembra che con 10,6 fai poco e niente…

  • 14 Gennaio 2015 in 14:05
    Permalink

    Intanto stasera io farei giocare Haraslin rispolverando il falso nueve in un 4-3-3. Lo so che non accerea’ ma con la pochezza offensiva che abbiamo il ragazzo merita una chance ed io vedo bene un trio: Bidaoui- Cassano-Haraslin

  • 14 Gennaio 2015 in 14:08
    Permalink

    Direttore, i suoi talponi la hanno informata che sono arrivati i soldi?

    • 14 Gennaio 2015 in 14:14
      Permalink

      I miei talponi sono in pausa pranzo (che perdigiorno!), però la sua potrebbe anche non essere una bufala, ai primi riscontri effettuati.

      Ma sono arrivati 9 ml come diceva lei? O 10,6 come diceva il mercatologo, o i 20 che servirebbero che dicevo io?

      Cordialmente

      Gmajo

  • 14 Gennaio 2015 in 14:22
    Permalink

    Direttore forse sono arrivati i soldi ho capito bene?

    • 14 Gennaio 2015 in 14:26
      Permalink

      Ragazzi piano con gli entusiasmi. Vittoria riconosco che più di una volta ha riferito circostanze reali e quindi non è una babalana, ma al momento non ho altri riscontri attendibili.
      Cordialmente
      Gmajo

  • 14 Gennaio 2015 in 14:28
    Permalink

    Parrebbe essere arrivato il grano……. Acsi i dison…..

  • 14 Gennaio 2015 in 14:30
    Permalink

    Vediamo cosa le dicono i suoi tamponi.

  • 14 Gennaio 2015 in 14:31
    Permalink

    Per ora solo vittoria sostiene questa tesi direttore?

  • 14 Gennaio 2015 in 14:32
    Permalink

    Direttore ma forse era una domanda fatta a lei??? Cosa vuole che arrivi….

    • 14 Gennaio 2015 in 14:41
      Permalink

      Io non farei lo spavaldo stavolta, Simone. Comunque aspettiamo altri riscontri…
      Cordialmente
      Gmajo

  • 14 Gennaio 2015 in 14:40
    Permalink

    Sono d’accordo con Albano su Marchionni
    ma oltre una punta al parma servono un paio di ali rapide ,sugli esterni siamo messi malissimo de Ceglie, Rispoli, gobbi,bidaui, ghezzal,ci rendiamo conto a chi deve passare il pallone cassano????

  • 14 Gennaio 2015 in 14:42
    Permalink

    E questa vittoria come saprebbe tale notizia??? O è’ la solita provocazione??

    • 14 Gennaio 2015 in 14:43
      Permalink

      Vittoria è seria e apposta tengo in considerazione la segnalazione, anche se non ho almeno riscontri plausibili.
      Cordialmente
      Gmajo

      • 14 Gennaio 2015 in 14:49
        Permalink

        Direttore , grazie per la considerazione.

  • 14 Gennaio 2015 in 14:45
    Permalink

    Anche se prendiamo Gila, se duri amo a giocare con il 3-5-2 dif non ci salviamo manco a pregaRe aramaico

  • 14 Gennaio 2015 in 14:47
    Permalink

    chiaramente sarebbe già qualcosa, ma direttore.. con 10 milioni non si sistema neanche 1/3 di quello che c’è da fare..

    • 14 Gennaio 2015 in 16:09
      Permalink

      Sperando che la news di vittoria possa esser a breve confermata, direi che è già qualcosa, no, dopo l’arrocco del “tutto predisposto”…

      Poi ci inventeremo un altro tormentone per far aprire di nuovo i cordoni ai mecenati…

  • 14 Gennaio 2015 in 14:51
    Permalink

    A direttore dimenticavo di farle i complimenti per la notizia sulla sorella di taci, a veramente anticipato tutti un plauso a lei e ai suoi talponi

    • 14 Gennaio 2015 in 16:07
      Permalink

      Grazie, ricambio anche a nome dei talponi.

      Speriamo che facciano Anika presidente… Se mi ascoltassero ‘na volta… Quella sarebbe una stupenda operazione di immagine…

  • 14 Gennaio 2015 in 14:57
    Permalink

    Se veramente 10 li hanno messi e 15 come dice il direttore sarebbero nella scatola parma per lo meno non falliremmo. La retrocessione tanto non ce la toglie nessuno, meglio investire dal prossimo anno…

    • 14 Gennaio 2015 in 16:06
      Permalink

      Io non sono così convinto che siamo già giù. Allora, se non avessero avuto intenzione di tentare il salvataggio miracoloso, anziché venire a salvarci adesso, da mobili mecenati, avrebbero aspettato qualche mese col fallimento…

  • 14 Gennaio 2015 in 14:57
    Permalink

    Vittoria lei è convinta di questa cosa?

    • 14 Gennaio 2015 in 15:11
      Permalink

      Vittoria non è convinta, ne è certa. Ma io, onestamente, le stesse certezze al momento non le ho. I primi riscontri che sto raccogliendo non vanno in quel senso, diciamo che è in corso una certa accelerazione che possa far sbloccare l’arrocco sul “tutto predisposto” alla lieta novella che tutti aspettiamo.

      Però è mio dovere rimarcare come allo stato la notizia non sia confermata.

      Cordialmente

      Gmajo

  • 14 Gennaio 2015 in 14:57
    Permalink

    Vittoria..visto che il direttore non mi risponde..chiedo a lei 😀
    9-10 milioni ora…. e il resto quando? ricordiamoci che le mensilità da saldare sono cinque, che bisogna soddisfare i fornitori creditori e che c’è da fare mercaato…

    • 14 Gennaio 2015 in 15:22
      Permalink

      Ciao Fabio,

      a me piace mantenere aperto il dialogo con i lettori, e ad alcuni di questi sono indietro nel rispondere, però nei momenti topici debbo cercare di stare sul pezzo: per cui, non essendo Nembokid, non riesco ad esser tempestivo…

      La priorità, adesso, è verificare la bontà della notizia che Vittoria ci ha sganciato nello spazio commenti. Vittoria non è una babalana e, in passato, l’ho vista molto preparata e informata. Per questo non ho battezzato per bufala la sua segnalazione, che anzi ho preso in considerazione, sia pure con il professionale beneficio d’inventario.

      Allo stato la situazione mi risulta essere questa: ci sarebbero stati dei notevoli progressi dal “tutto predisposto” a un siamo sulla dirittura d’arrivo, che però non significa aver tagliato il traguardo. E questo è il quadro più roseo che emergerebbe al momento.

      Sul discorso delle mensilità bisognerebbe conoscere veramente le cifre: io sono sempre andato a sboccio con quelle conosciute e/o dichiarate. A suo tempo qualcuno (anche se mi sembrava una visione un po’ troppo ottimistica) ben informato dei fatti diceva che per sistemare gli stipendi alla obbligatorietà di febbraio bastavano 6 milioni: se ne fossero arrivati 4 in più sarebbe già qualcosa…

      Comunque rimango dell’idea che questi in arrivo rimarrebbero una goccia nell’oceano, che siano 9 o 10.6.

      Piuttosto, se Vittoria avrà ragione, come pare, e la questione penso che a breve si saprà, dovrò cospargermi il capo di cenere col mercatologo, visto che lui, ieri, era più propenso di me a dare fiducia a chi sosteneva che tutto era predisposto…

      Cordialmente

      Gmajo

      • 14 Gennaio 2015 in 15:30
        Permalink

        scherzavo ddirettore.. anzi grazie

      • 14 Gennaio 2015 in 15:46
        Permalink

        Partendo dalla cenere sul capo, si passer’ alla genuflessione sui ceci per finire con la passeggiata sui carboni ardenti al grido Taci Abka’

  • 14 Gennaio 2015 in 15:10
    Permalink

    Ma scusa Majo, ma chi è questa Vittoriache sarebbe “seria”? Ha delle fonti privilegiate?

    • 14 Gennaio 2015 in 15:14
      Permalink

      Reputo Vittoria seria e in possesso di ottima conoscenza dei fatti. Questo per quanto concerne il pregresso.

      Per quanto riguarda oggi, magari un po’ più tardi potremo dire la medesima cosa: al momento, però, non ho riscontri sulla veridicità della sua notizia. Diciamo che mi risulta che si sia a un gradino successivo rispetto al solito “è tutto predisposto”, anche se non credo si sia varcata la soglia del traguardo.

      Cordialmente

      Gmajo

  • 14 Gennaio 2015 in 15:24
    Permalink

    Scusi Majo, nel mio precedente messaggio ho scritto per errore di digitazione “Scusa” invece del più rispettoso “Scusi”. So che lei non si offende per questo, ma io sono un po’ all’antica…

    • 14 Gennaio 2015 in 15:26
      Permalink

      Ormai possiamo passare anche al tu, hai superato i 100 commenti approvati (superando quelli bocciati :))

  • 14 Gennaio 2015 in 15:31
    Permalink

    Quanti sono quelli bocciati? A me sembra che siano stati pochi…

    • 14 Gennaio 2015 in 15:37
      Permalink

      Adesso, ma mesi addietro quando eri un po’ troppo cattivello… Spero che poi tu ti sia confessato e che ti sia stata data una buona penitenza 🙂

  • 14 Gennaio 2015 in 16:07
    Permalink

    Sa che ci ha preso? Il mio confessore, un bravo frate domenicano di cui non posso fare il nome, mi ha consigliato di non eccedere nel pensare male e nel mormorare e la cosa mi sta dando una maggiore pace interiore. E’ un consiglio che dò anche ad altri utenti di questo sito, che a volte sono veramente polemici…

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI