IL COLONNELLO PETRUCCELLI A STADIOTARDINI.IT: “LA GUARDIA DI FINANZA NON HA IN CORSO ALCUNA INDAGINE SUL PARMA CALCIO. NON C’E’ ALCUN MOTIVO PER MUOVERCI DI NOSTRA INIZIATIVA”

FullSizeRender (3)(gmajo) – A seguito dell’articolo di stamani della Gazzetta dello Sport, a firma di  Andrea Schianchi, secondo cui  “gli uo­mi­ni della Pro­cu­ra della Re­pub­bli­ca di Parma e quel­li della Guar­dia di Fi­nan­za sono al la­vo­ro da tempo. Ipo­tiz­za­no che qual­co­sa di stra­no, a Col­lec­chio e din­tor­ni, stia suc­ce­den­do. O sia già suc­ces­so”, StadioTardini.it ha contattato pochi minuti fa il comandante della Guardia di Finanza, di Parma colonnello Danilo Petruccelli, che ci ha dichiarato: “Noi, come Guardia di Finanza, non abbiamo in corso niente: non avrei difficoltà a dirle se ci fosse in corso qualcosa. Ovviamente siamo a disposizione della Procura nel momento in cui decidessero di coinvolgerci, ma adesso non stiamo svolgendo alcuna attività di indagine sul conto del Parma Calcio”. Nei giorni scorsi StadioTardini.it aveva riportato la notizia che il decreto di archiviazione delle istanze di fallimento presentate da due creditori il 28 gennaio scorso erano state inviate dal Tribunale imageFallimentare alla Procura della Repubblica. “Se non ci sono atti formali – ha proseguito l’ufficiale – e se la Procura non si è attivata – e noi al momento non siamo stati coinvolti – è perfettamente inutile immaginare distrazioni o ipotesi di bancarotta. Se la Procura dovesse avvalersi della collaborazione della Guardia di Finanza noi saremmo a disposizione, ma a monte non c’è stato questo passaggio. Quando sarà il momento di fare chiarezza, se ci sarà il momento di farla, noi daremo il nostro contributo con la massima disponibilità. Al momento non c’è motivo per muoverci di nostra iniziativa”.

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

231 pensieri riguardo “IL COLONNELLO PETRUCCELLI A STADIOTARDINI.IT: “LA GUARDIA DI FINANZA NON HA IN CORSO ALCUNA INDAGINE SUL PARMA CALCIO. NON C’E’ ALCUN MOTIVO PER MUOVERCI DI NOSTRA INIZIATIVA”

  • 5 Febbraio 2015 in 17:52
    Permalink

    Schianchi impara come si fa a fare il tuo mestiere…..bravi!

  • 5 Febbraio 2015 in 18:01
    Permalink

    Bastava una telefonata anzichè montare tutta questa bufala per fare un po’ di audience. Spero che se un giorno arriva una nuova proprietà questa metta un divieto di accesso a Collecchio per tutti questi pseudogiornalisti. Parliamo di cose serie… novità in vista oppure ancora calma & gesso e non è successo nulla rispetto a prima ?

  • 5 Febbraio 2015 in 18:05
    Permalink

    Non so se riuscirò ma tenterò di scrivere alla gds, schianchi mi ha stufato e chi di dovere dovrebbe smetterla di invitarlo in tv o chiamarlo per la radio, evito di qualificarlo perchè è superfluo

  • 5 Febbraio 2015 in 18:06
    Permalink

    dal nervoso ho scordato i complimenti per l’iniziativa, grazie

  • 5 Febbraio 2015 in 18:07
    Permalink

    Al di là della pessima figura rimediata da Schianchi, che tre mesi fa era l’incensatore della cordata e oggi è il più grande contestatore della nuova proprietà, mi vien da dire che la GdF non può far altro che negare, poiché gli atti d’indagine dovrebbero essere coperti da segreto istruttorio. Cosa che peraltro Schianchi sa, e quindi rischia nell’arco dei 90 giorni dalla pubblicazione dell’articolo odierno quantomeno qualche biasimo.
    Mi pare che la confusione sia appositamente grande sotto il cielo, e che la cosa – comunque vada a finire – non farà il bene del Parma.
    Grazie Majo per il tentativo di chiarire sempre di più ogni aspetto di questa brutta storia.

  • 5 Febbraio 2015 in 18:10
    Permalink

    Majo Schianchi 1 a 0

    • 5 Febbraio 2015 in 18:25
      Permalink

      Credo che si sia perso un bel po’ di partita, caro Vit. Direi che siamo vicini alla goleada, quasi alla fine del primo set.

      5-0, palla al centro.

      Riuscirà il roseo a siglare almeno il gol della bandiera?

      • 5 Febbraio 2015 in 18:36
        Permalink

        non volevo infieririe

    • 5 Febbraio 2015 in 21:15
      Permalink

      Dai non vale: e’ come sparare sulla Croce Rossa.

  • 5 Febbraio 2015 in 18:19
    Permalink

    Si proprio una gran brutta storia. Un finale veramente igloriozo di100 anni di storia. Ricominceremo direttore, molto dal basso,ma ricomincdremo.

  • 5 Febbraio 2015 in 18:28
    Permalink

    questa me la segno nei miei aforismi sul parma…….

    non c’e’ alcun motivo per muoverci di “nostra” iniziativa…

    la fiamma traballa, la mucca e’ nella stalla, i buoi son gia’ scappati

  • 5 Febbraio 2015 in 18:29
    Permalink

    tutti catastrofici stasera?
    eppure non mi sembra che il direttore abbia lasciato passare qualcosa rispetto a ieri….
    CI DII UNA NOTIZIA

  • 5 Febbraio 2015 in 18:32
    Permalink

    te la do io la notizia,son scappati anche i cinesi e con l’areoplano voleremo solo a scandiano

    • 5 Febbraio 2015 in 21:16
      Permalink

      Vi aspetto

  • 5 Febbraio 2015 in 18:33
    Permalink

    oops undo 🙂

  • 5 Febbraio 2015 in 18:44
    Permalink

    Domenica sento che succederà qualcosa di eclatante, senza violenza ma sento che i boys faranno capire a questi albanesi che Para non è la città che pensavano e i tifosi gialloblu’ sono meno fessi di come loro li facevano.

    • 5 Febbraio 2015 in 19:04
      Permalink

      spaco botilia amazo familia ?

      lilor i tan gnan caghe’

      a meno che il frambo non punti l’indice sul musetto di kodra

      che ci metto anche il mio

      • 5 Febbraio 2015 in 20:52
        Permalink

        Vedo che ascolti “Sulle strde del rock”. Bravo. Mi piace essere citato

    • 5 Febbraio 2015 in 19:05
      Permalink

      ma sei lo stesso Velenoso che scrive sul forum di quelli che sulle notizie ci arrivano sempre una mezza giornata dopo?

  • 5 Febbraio 2015 in 18:54
    Permalink

    comunque Maio,l’articolo di Trupo mi sembra anche meglio 😉

    si vede che conosce bene il colonnello

    • 5 Febbraio 2015 in 19:10
      Permalink

      Minchia signor tenente.

  • 5 Febbraio 2015 in 18:56
    Permalink

    Bravo Maio. Questa si che è Informazione.

      • 5 Febbraio 2015 in 19:18
        Permalink

        E delle tue novità che novità ci sono?

      • 5 Febbraio 2015 in 19:26
        Permalink

        Gentile Sig. Majo,
        la ringrazio per il chiarimento. Vorrei sapere su cosa basa la certezza che sia 0 su 0. Lei è quindi a conoscenza di chi si cela dietro la Dastraso?
        Grazie e buon pomeriggio.

        mojo anzi mojiogiorgio

        • 5 Febbraio 2015 in 19:40
          Permalink

          Rimanga sintonizzato che poi capirà tante cose…

          • 5 Febbraio 2015 in 20:08
            Permalink

            Ah, vabbè, aspetteremo assieme di scoprire la verità.

          • 5 Febbraio 2015 in 20:18
            Permalink

            Dai Majo che tanto lo sappiamo che lo dici stasera :)…bisogna vedere come la prende Boni…secondo me s’incazza!

          • 5 Febbraio 2015 in 20:27
            Permalink

            Al momento non sono nelle condizioni di fare rivelazioni. poi se il vigile Dondi dalla redazione mi segnalerà qualcosa di nuovo ve lo dirò. Boni? E che deve dire Boni?

          • 5 Febbraio 2015 in 21:41
            Permalink

            Et vista dal se incasse!

  • 5 Febbraio 2015 in 19:20
    Permalink

    Quando questa storia sarà finita, mi mancherà l’ottimismo intaccabile di assioma

  • 5 Febbraio 2015 in 19:21
    Permalink

    però sarebbe anche ora che qualcuno dica qualcosa a schianchi…..non è possibile che si inventi sempre le cose , già di confusione ce né abbastanza in questo momento, se lui ci mette del suo anche ….

    • 5 Febbraio 2015 in 20:16
      Permalink

      filippo 1968 se vuoi dire qualcosa a schianchi

      lo trovi in zona borgo riccio da parma e zone limitrofe

      volendo certe mattine anke in stazione

      Però NON fare la Spia !!!!! io Mi Dissocio !!!!

      VAMOS CROCIATI VAMOS !!!! FINO ALLA FINE !!!!!

      FEDELI ALLA LINEA !!!!! NO ALLA RESA !!!!!

    • 5 Febbraio 2015 in 20:50
      Permalink

      Ampollini lunedì sera a bar sport ha buiato con Schianchi dandogli dell’incoerente.
      Bravo Luca!

  • 5 Febbraio 2015 in 19:46
    Permalink

    appunto dico,mi sembra strano che anche trupo si inventi le cose checche’ ne pensi l’ottimista the return ……un nick una minaccia 🙂

    • 5 Febbraio 2015 in 19:48
      Permalink

      E comunque io non ho chiacchiericcio ma una dichiarazione virgolettata del comandante della GdF…

      Poi se le notizie vere sono solo quelle che uno spera siano vera allora è un’altra cosa…

      • 5 Febbraio 2015 in 19:54
        Permalink

        che sia virgolettata e’ vero infatti e’ diventata un mio aforisma…

      • 5 Febbraio 2015 in 22:52
        Permalink

        ma dai direttore, cosa pensava che le rispondesse? Non faccia l’ingenuo, su

        • 5 Febbraio 2015 in 23:24
          Permalink

          C’è modo e modo di rispondere… Col Colonnello c’ho parlato io, con tutto il rispetto. Poteva anche non autorizzarmi a scrivere o rispondere informalmente e non ufficialmente diversamente chiedendo di non scrivere. E poi in tutte le cose mi aiuta la logica e il raziocinio: e il colonnello ha convenuto con me che loro allo stato, anche volendo, non hanno strumenti per intervenire giacché il bilancio non è stato ancora depositato. Purtroppo il tifoso medio, e il loro sedicente portavoce televisivo, non ragiona con la testa, ma di pancia e di istinto.

          Il colonnello ha aggiunto che è a disposizione della Procura che al momento, a suo dire, non gli ha dato mandato. Io, che al contrario di chi scrive nero su rosa il chiacchiericcio senza alcuna prova (salvo poi dover fare pietose marce indietro dicendo di aver visto fatture pagate coi suoi occhi e altre amenità del genere) mi baso solo su cose concrete. E di concreto c’è che la Procura ha ricevuto dal Tribunale fallimentare il decreto di archiviazione delle due istanze presentate dai due creditori il 28 gennaio. Ma se la Procura non è intervenuta, per ora, immagino che per ora non abbiano ravvisato gli estremi.

          Comunque io, pur ingenuo che sia, prima di scrivere certe cose ci penserei su 100.000 volte.

          Cordialmente

          Gmajo

    • 5 Febbraio 2015 in 19:54
      Permalink

      checchè ne pensi…sempre nel lecito…

  • 5 Febbraio 2015 in 19:49
    Permalink

    figa the return at che un bel corag a parler di ottimismo,mi al ciamariss pu nadrismo……continua cosi’ che ci vediamo a sansgund che ci beviamo una fortanina alla faccia dei creduloni babbalani tifosi come te

    • 5 Febbraio 2015 in 19:58
      Permalink

      Io sarei un filino più ottimista. Non posso aggiungere altro, anche per motivi scaramantici, ma secondo me facciamo ancora in tempo a non fare una brutta fine

      • 5 Febbraio 2015 in 20:15
        Permalink

        Un conto è non fare una brutta fine, un altro è farne una buona.

        In soldoni, Direttore: non fare una brutta fine equivarrebbe a restare aggrappati per lo meno alla Serie B?

      • 5 Febbraio 2015 in 20:19
        Permalink

        occhio co sti …Filini…..di fantozziana memoria ….

        maio batti lei !

        e io che dissi ? che era contento di una serie b con penalizzazione,citando l’avvocato dei gobbi 😀

    • 5 Febbraio 2015 in 21:59
      Permalink

      assioma tolasudolsa, che altrove ho già ampiamente scritto che per me siam fottuti….il problema l’è cle pu facil cater sent euro par streda che du righi tovvi sensa cat brangogn

  • 5 Febbraio 2015 in 20:11
    Permalink

    Io consiglio al Parma FC, anche se ad oggi non saprei piu’ dire chi ha potere di firma, di fare una bella querela a Schianchi e alla Gazzetta dello Sport (denominata anche il Novella 2000 del calcio o il Gossip Rosa), magari attraverso una querela si ottengono tre risultati, il primo che cacciano via chi da mesi inventa cazzate e non ne becca una (compreso lo show della conferenza stampa Giordano), secondo che l’ordine dei giornalisti non solo gli strappi il tesserino ma deve anche dargli fuoco al tesserino e terzo che magari si rimedino due soldi almeno per pagare la prossima fattura dell’acqua al Tardini…
    P.S. ma come puo’ uscire o come possono far uscire una notizia del genere, destabilizzando una comunita’ e mettendo a rischio fisico le persone visto che qualche pazzo gira sempre ?? Gazzetta dello Sport ma se dai modo di far lavorare uno del genere, Gianni Brera si sta’ girando nella tomba.

    • 5 Febbraio 2015 in 20:14
      Permalink

      Non esageriamo dai, se no la becco io la querela…

      • 5 Febbraio 2015 in 20:17
        Permalink

        Lei sa la becca a prescindere, Direttore, sempre nel lecito, checché se ne dica…

    • 5 Febbraio 2015 in 20:21
      Permalink

      si sono proprio nelle condizioni di querelare per una voce cosi’ infondata poi

  • 5 Febbraio 2015 in 20:19
    Permalink

    Qualche novità,questa sera a calcio e calcio???

    • 5 Febbraio 2015 in 20:26
      Permalink

      Per ora interlocutorie, almeno da parte mia, però consiglio lo stesso di seguire il programma, anche perché l’imprevisto è sempre in agguato…

  • 5 Febbraio 2015 in 20:32
    Permalink

    tranquillo stasera non sono in via barilli, sono in via torelli…..:-)

  • 5 Febbraio 2015 in 20:47
    Permalink

    ciap Mayo
    com’è andata oggi, hi fatto gasolio?

  • 5 Febbraio 2015 in 20:57
    Permalink

    Sono sempre dell’idea che domenica dovremmo fare nella legalità qualcosa di eclatante. L’ITALIA PALLONARA e non solo STA RIDENDO DI NOI. Dobbiamo far vedere al mondoche Parma non è albanese ma parmigiana.

  • 5 Febbraio 2015 in 21:03
    Permalink

    Mat…finalmente…ci dia buone notizie…majo dice sempre acqua…ma chi ci ha comprato??Uliveto?? 🙂
    Look o i l

  • 5 Febbraio 2015 in 22:01
    Permalink

    Sai chi ci ha comprato? se si diccelo…io te lo dico chi doveva esserci non c’è…ed è il motivo della dipartita dei Giordano…Ora resta solo Rezart Taçi che come puoi ben sapere e vedere ha altri problemi…

  • 5 Febbraio 2015 in 22:07
    Permalink

    Majo almeno ci dica se sono italiani o stranieri?!?!

    • 5 Febbraio 2015 in 22:15
      Permalink

      Sempre ammesso vada a buon fine il board è italiano

      • 5 Febbraio 2015 in 22:28
        Permalink

        X far si che vada a buon fine fate tacere boni!io fossi un acquirente lascerei perché uno così non si può sopportare!

      • 5 Febbraio 2015 in 22:39
        Permalink

        un altro aforisma “sempre ammesso vada a buon fine”

        mai visto un funerale che vada a buon fine..forse quello di lazzaro ,che non era lo zio ricco di fantozzi pero’

      • 5 Febbraio 2015 in 22:51
        Permalink

        Lasciatemi cantare, perché ne sono fiero, sono un italiano. Un italiano vero!

      • 5 Febbraio 2015 in 22:52
        Permalink

        ricordo male,o aveva detto straniero in precedenza?

        • 5 Febbraio 2015 in 23:15
          Permalink

          L’azienda è italianissima, ma può essere che abbia interessi esteri, o gente estera che può aver interesse per loro tramite.

          Cordialmente

          Gmajo

      • 5 Febbraio 2015 in 23:13
        Permalink

        cioe’ ve le do su un piatto d’argento mesi prima le notizie 🙂

        chi va al mulino si infarina l’han capita in pochi sono una mente troppo superiore alla norma mi faccio quasi schifo …mi disprezzo e mi incoraggio

      • 5 Febbraio 2015 in 23:20
        Permalink

        per chi non lo sapesse il board è il c.d.a… quindi gli azionisti forse sono stranieri…

        • 6 Febbraio 2015 in 01:33
          Permalink

          Esatto. Anche se c’è una componente italiana.

          Saluti

          Gmajo

  • 5 Febbraio 2015 in 22:53
    Permalink

    Ragazzi forza!!!! Dopo la tempesta vien sempre il Sole!!! W parma e vinciamo domenica per credere ad un miracolo sportivo più bello di uno scudetto!!! Alfonso da Napoli

  • 5 Febbraio 2015 in 22:55
    Permalink

    Grande direttore, un 10 e lode alla sua serietà professionale. Spero che tutto vada come da sua ipotesi, Alla faccia di Boni, che ormai rasenta la follia. Buona serata.

  • 5 Febbraio 2015 in 22:56
    Permalink

    Scusi Majo, ma quale imprenditore italiano potrebbe mai acquisire una società già retrocessa in B, con 60 milioni di debiti e con un parco giocatori svalutato? In altri termini, i finanziatori cui lei allude senza poterli ovviamente nominare, perché prenderebbero una situazione del genere? Almeno questo ce lo può dire…

    • 5 Febbraio 2015 in 23:14
      Permalink

      No, non ve lo so dire, anche perché non l’ho chiesto, ma come dicevo in trasmissione c’è chi può permettersi di comprare la maserati e c’è chi può permettersi di comprare la Typo. Se uno lo fa ha interessi per farlo. A parte che il monte milioni è da vedere: comunque hanno un piano industriale e intenzioni serie. Poi se la cosa va a buon fine o meno al momento non lo so.

      Cordialmente

      Gmajo

      • 5 Febbraio 2015 in 23:23
        Permalink

        scusi Majo, non metto in dubbio la serietà delle persone,dato che lei fa da garante, ma ho un dubbio: in poco tempo è possibile fare una due diligence? considerando la situazione del Parma, non crede che chi mette soldi, abbia addirittura bisogno di più tempo, per scongiurare ulteriori scheletri nell’armadio?

        • 6 Febbraio 2015 in 01:32
          Permalink

          Pasquale, chiariamo un punto: io non sto facendo da garante proprio a nessuno. Anche perché, al di là di uno dei professionisti impegnati nella operazione, non conosco gli altri attori, per cui non potrei mettere la mano sul fuoco per loro. Posso mettere la mano sul fuoco sulla esistenza della operazione, cosa che ho fatto in tv scontrandomi con Boni che negava di questa possibilità, ma sulla riuscita della stessa, sulla serietà degli investitoti, etc. etc. non ho certo elementi di giudizio. Posso riferire della esistenza del piano industriale e sul fatto che, al contrario dei predecessori, paiono offrire (ai professionisti che stanno curando l’operazione) migliori garanzie economiche.

          Colgo l’occasione per rispondere alla “sintesi” che traggono su ParmaFans e cioè che se non fosse vero io come giornalista sarei finito: ebbene, se non è finito come giornalista chi, pur scrivendo non su un blog amatoriale, ma sul più diffuso quotidiano italiano, ha inanellato negli ultimi mesi delle corbellerie, non vedo perché dovrei finire io che, comunque vadano le cose, ho individuato, unico (assieme ad Angella) e da mesi l’esistenza del piano B (poi cambiato in C o C2), all’origine dell’attuale operazione, che mi pare evidente sia esistente. Poi se per x motivi non dovesse chiudersi del tutto non capisco perché dovrebbe esser colpa mia, o perché dovrei essere finito come giornalista. Cari ragazzi: io la notizia ve l’ho data, c’è ed è seria. Non sono un babalano. Poi non è che in quattro giorni quattro non ci possano esser rischi di intoppo quando a doversi muovere sono somme ingenti di denaro.

          Cordialmente

          Gmajo

      • 5 Febbraio 2015 in 23:29
        Permalink

        e adesa parche’ la cate’ vo che gli compra la tipo e’ convinto che a fare le radiocronaca da formigine gli daran la ferrari 🙂

      • 5 Febbraio 2015 in 23:38
        Permalink

        La Lombardia potrebbe essere la strada giusta…?

          • 5 Febbraio 2015 in 23:54
            Permalink

            Certamente, però qualcuno ha nominato “gruppo industriale lombardo”.

    • 5 Febbraio 2015 in 23:45
      Permalink

      e dei canadesi che interesse hanno a comprare una società di bologna già in serie B e con 30 milioni di debiti?
      è un pò stantia sta fola….sei poi non ci prendono avranno i loro motivi, ma non perchè sia impossibile a prescindere sulla base di deduzioni logiche improvvisate

  • 5 Febbraio 2015 in 23:07
    Permalink

    Signor Majo ma che spiegazione c’è a tutta questa situazione? Come è possibile che una cordata, diciamo pure russo-cipriota, acquisti una società di calcio e sia disposta a rivenderla dopo neanche due mesi? Era tutto previsto in partenza? Effettivamente la situazione societaria è talmente disastrata? Comunque mi auguro che se qualche nuovo fantomatico protagonista sia disposto a “sporcarsi” in questa situazione è perché ha la capacità e potenzialità di risollevare la situazione ed essere protagonista (insieme alla squadra si spera)…

    • 6 Febbraio 2015 in 01:43
      Permalink

      Trovare spiegazioni non è semplice: tanto è vero che io spesso vi ho detto che ci stavo capendo poco. Comunque, alla fine, la spiegazione che mi do circa il comportamento di Taci è questo: secondo me lui, potrebbe avere avuto l’opportunità di avere il Parma pressoché a costo zero, dovendo Ghirardi cercare di disfarsi del fardello non avendo più la volontà di continuare a profondere risorse. Taci, da sempre desideroso di entrare nel calcio italiano, lì per lì potrebbe aver colto l’occasione di prendere il Parma, sperando di trovare poi un socio che ci mettesse dei soldi accontentandosi di una quota societaria. Probabilmente questo qualcuno non l’ha trovato o se ce l’aveva si è tirato indietro. E così, complice il fatto che il fardello era pesante, stava pensando di sbarazzarsene nell’unico modo possibile, cioè portando i libri in tribunale. Leonardi, che nel frattempo si era tenuto aperte delle vie di uscita (piani b, c e c2) ha trovato il sistema, grazie anche a dei professionisti del settore, di risolvere l’impasse che c’era con Taci.

      Poi si parla sempre di sporcarsi le mani, pur in assenza di dati certi: però ripeto l’esempio che ho fatto in Tv: io ho la tipo e mi accontento di quella, ma se avessi le possibilità e il desiderio di comprarmi la maserati perché non farlo? In sostanza il nuovo gruppo potrebbe avere interessi ad entrare nel mondo del calcio e Parma avere il suo appeal. Poi, come sempre, potranno esserci anche altri interessi. L’importante, però, è che si possa chiudere l’infelice parentesi taci, sperando di poter respirare.

      Come ho già scritto ad altri escludo in modo categorico che il copione fosse già scritto: ho seguito passo passo da novembre questa situazione e posso assicurare che non c’è correlazione tra Taci e il prosieguo. E così come ho detto stasera durante Calcio & Calcio trovo poco razionale pensare che Ghirardi potesse esser dietro la Dastraso.

      Cordialmente

      Gmajo

  • 5 Febbraio 2015 in 23:14
    Permalink

    Cazzo Majo come ti sto godendo, sei il nostro Dio….non ti ho mai goduto così tanto dopo avere fatto pace…..checche’ se ne dica, sempre nel lecito

  • 5 Febbraio 2015 in 23:17
    Permalink

    Addirittura hanno un piano industriale,significa che sono convinti di acquistare il Parma.perche la trattativa non va inporto?

    • 6 Febbraio 2015 in 01:33
      Permalink

      Mi risulta che la girata delle azioni sia stata eseguita

  • 5 Febbraio 2015 in 23:38
    Permalink

    comunque questo potenziale, eventuale, supposto compratore deve fare alla svelta… il 16 è vicino…

  • 5 Febbraio 2015 in 23:39
    Permalink

    scusi direttore, ma queste persone ora che sanno che è trapelata la notizia pensa possano fare marcia indietro? so che non ha fatto nomi, ma adesso ne parleranno tutti…sicuramente ha pensato alle conseguenze della fuga di notizie vero?

    • 6 Febbraio 2015 in 01:23
      Permalink

      Io penso di essermi comportato, come sempre, con coscienza e buon senso. Non mi pare che le notizie messe in circolo dal sottoscritto possano aver creato problemi.

      Cordialmente

      Gmajo

  • 5 Febbraio 2015 in 23:45
    Permalink

    Ah, un’altra domanda, Majo. Siccome la sua fonte riguardo la cessione da Taci a un altro soggetto sarà certamente il suo ex nemico Leonardi… lei si fida? Non è che il Leo dica sempre la verità…

      • 5 Febbraio 2015 in 23:53
        Permalink

        Colpo di scena. Spero solo non sia un semplice impiegato di Collecchio…

          • 6 Febbraio 2015 in 00:00
            Permalink

            No, ma mi fa piacere constatare che la fonte è di primo piano. Esiste una trattativa, quindi, che immagino si svolga a Milano dove Taçi è di stanza. Il compratore è uno solo ed è un industriale, corretto?

          • 6 Febbraio 2015 in 00:10
            Permalink

            No, Taci non mi risulta a Milano, la girata delle quote non mi risulta che sia stata effettuata a Milano (ma l’importante è che la girata sia avvenuta). Vi ricordo che Taci, ufficialmente, non appare da nessuna parte, sicché a chiudere l’operazione non era fondamentale ci fosse.

            Cordialmente

            Gmajo

          • 6 Febbraio 2015 in 00:13
            Permalink

            Per caso è avvenuta a Piacenza? Non mi prenda per un ubriaco…

  • 5 Febbraio 2015 in 23:51
    Permalink

    Direttore… le piace l acqua San Pellegrino?

  • 5 Febbraio 2015 in 23:56
    Permalink

    Majo, questi potenziali nuovi acquirenti, prenderebbero la Dastraso, la quota di Taci, o come funzionerebbe questa operazione? Grazie.

    • 6 Febbraio 2015 in 00:11
      Permalink

      Si fanno girare dalla Dastraso le quote che erano di Ghirardi. Quindi entrano in Eventi Sportivi

  • 6 Febbraio 2015 in 00:00
    Permalink

    Direttore l’azienda è del nostro territorio?

  • 6 Febbraio 2015 in 00:01
    Permalink

    questa storia assume caratteri sempre più grotteschi…speriamo majo vada come dice lei..ormai sembra l unica speranza x poterci saltare fuori.certo è tutto sempre più assurdo. bisognerebbe farci un film.

    • 6 Febbraio 2015 in 00:09
      Permalink

      Quando saremo fuori dall’ottovolante ci potremo pensare. Adesso incrociano le dita affinché non ci siano ulteriori intoppi. Mi risulta comunque chiusa la cessione: Taci dovrebbe essere out, e il famoso piano B, C, o C2 chiamatelo come preferite pare abbia funzionato…

      • 6 Febbraio 2015 in 00:12
        Permalink

        Possiamo brindare allora direttore? A quando l’annuncio ufficiale?

        • 6 Febbraio 2015 in 00:40
          Permalink

          Pare tutto a posto, ma come sapete io sono oltremodo prudente, sicché prima di brindare preferisco l’annuncio ufficiale, o che io stesso abbia le opportune garanzie per poterlo affermare

  • 6 Febbraio 2015 in 00:02
    Permalink

    Direttore l’azienda interessata è del nostro territorio?

    • 6 Febbraio 2015 in 00:06
      Permalink

      Non ho elementi precisi. Il board dovrebbe essere italianissimo, poi se l’azienda è italiana controllata da estero non mi è del tutto chiaro. Ma adesso, al di là dell’identikit, credo che la cosa fondamentale sia che ci si possa avvicinare al 16 febbraio con maggiore serenità.

      Cordialmente

      Gmajo

  • 6 Febbraio 2015 in 00:05
    Permalink

    Gruppo alimentare o settore alimentare non barilla magari
    Magari in provincia…:;)

  • 6 Febbraio 2015 in 00:07
    Permalink

    Direttore, questo gruppo industriale se ci dicesse il nome, capiremmo subito di chi si tratta o avremmo bisogno di fare un po’ di indagini? Insomma, è gente straconosciuta pubblicamenteo sono conosciuti solo nel settore in cui sono attivi (tipo all’epoca ghirardi per intenderci)?

  • 6 Febbraio 2015 in 00:08
    Permalink

    Direttore potrebbe essere un simil ghirardi in quanto a potenzialità economica?

    • 6 Febbraio 2015 in 00:13
      Permalink

      Non ho elementi per poter giudicare personalmente. ma dalle info che mi sono state riferite il piano industriale prevede investimenti importanti. Ma la cosa più importante è che dovrebbero riuscire a sanare in tempo la famosa pendenza del 16 febbraio e dare un futuro alla società

  • 6 Febbraio 2015 in 00:12
    Permalink

    majo si rende conto della portata della notizia che ci sta dando?ci vuote fare infartare o cosa?ci sta dicendo che taci è un brutto ricordo e abbiamo un nuovo proprietario?

  • 6 Febbraio 2015 in 00:12
    Permalink

    ad oggi che percentuale si sente di dare per la cessione?

    • 6 Febbraio 2015 in 00:14
      Permalink

      Secondo indiscrezioni potrebbe già esser stato effettuato il passaggio delle quote, ma non ho riscontri precisi

      • 6 Febbraio 2015 in 00:20
        Permalink

        Mi auguro vivamente che tale operazione sia davvero già stata fatta. Dalla sua descrizione mi pare di capire che sia una azienda italiana che però fa parte di un gruppo straniero. Credo di non essere molto lontano dalla verità, vero Majo?

        • 6 Febbraio 2015 in 00:32
          Permalink

          Dovrebbe essere così, ma ho notizie frammentarie al riguardo

  • 6 Febbraio 2015 in 00:14
    Permalink

    direttore, ma quando pensa che ufficializzeranno tutto? stavolta su wikipedia troveremo il nome dell’acquirente? non vogliamo più dastraso disastrose

    • 6 Febbraio 2015 in 00:37
      Permalink

      Credo serva un attimo di pazienza perché ci sono da sistemare i dettagli. Spero mi diano retta ad essere il più trasparenti possibile.

      Cordialmente

      Gmajo

  • 6 Febbraio 2015 in 00:17
    Permalink

    Magari fanno lo stadio nuovo e vendono nei prossimi anni una società modello…

  • 6 Febbraio 2015 in 00:18
    Permalink

    Sembra il gioco indovina il titolo di u film.. Cmq grazie vado a letto un poco più serena ..lei è bravo grazie di tutto

  • 6 Febbraio 2015 in 00:20
    Permalink

    quindi se tutto va come deve andare la
    Settimana prossima potrebbe già esserci l’annuncio?

    • 6 Febbraio 2015 in 00:33
      Permalink

      Penso anche prima, se tutto va come deve andare. Dovrebbe mancare solo la firma, come direbbero i mercatari…

  • 6 Febbraio 2015 in 00:21
    Permalink

    Majo lei mi farà morire con questa speranza… e il brutto (o il bello, dipende) è che lei non spara castronerie anzi è sempre anche fin troppo prudente… e per questo mi dà ancora più speranza…più che altro di poter continuare la mia fede calcistica nel migliore dei modi in B (fede che comunque anche in D non sarebbe mai scemata, anche se, avendo iniziato a vedere il Parma in B alla fine degli ’80 sarebbe stata una sensazione molto strana…e dolorosamente triste…)

  • 6 Febbraio 2015 in 00:33
    Permalink

    Stasera nottata su stadiotardini..Majo non vada a dormire

    • 6 Febbraio 2015 in 00:35
      Permalink

      Tanto c’è già Carlo Martello su FB che vi ha detto che ci ha acquistato un forte gruppo lombardo. La San pellegrino (che secondo me non ci azzecca, ma tant’è) non so invece chi l’abbia tirata fuori. A me resta la soddisfazione di aver scritto e detto in Tv del famoso Piano B fin dal novembre scorso. Poi ci sono state nel tempo diverse varianti, ma pare che alla fine ci si sia arrivati in fondo. (Boni, tiè!)

      • 6 Febbraio 2015 in 00:43
        Permalink

        ma questo non era il piano c?

          • 6 Febbraio 2015 in 00:47
            Permalink

            si si ok, avevo fatto i grupponi con solo la lettera

  • 6 Febbraio 2015 in 00:40
    Permalink

    Ah….ma allora non vado a letto…si può sperare di s sapere di più presto?
    Vera..

  • 6 Febbraio 2015 in 00:40
    Permalink

    alla faccia di boni..che ciarlatano!stasera se fossi stato io in studio sarebbero volati schiaffoni. ma perché angella si ostina ad ospitarlo in studio?non lo sopporta nessuno!

  • 6 Febbraio 2015 in 00:41
    Permalink

    Come faranno i nuovi ipotetici acquirenti a dimostrare di essere totalmente estranei all operazione smaltimento ingaggi operata? Giordano,che lei ha detto essere ormai fuori, aveva detto che i veri proprietari si sarebbero mostrati proprio in questo periodo. Io credo a quello chd lei dice, ma a molti la faccenda risulterà strana. Lei che ne pensa?

    • 6 Febbraio 2015 in 01:21
      Permalink

      Ho letto anche su ParmaFans i dubbi di qualcuno a riguardo.

      Guardate: avendo seguito con estrema attenzione lo sviluppo dei piani B, C e C2 vi posso assicurare che l’attuale sviluppo non ha niente a che vedere con quanto accaduto fino ad ora. Sono tutte situazioni slegate tra loro. e anche molto casuali.

      Mi rimane un mio teorema, però: secondo me potrebbe esser rientrata in gioco quella componente russa che avrebbe dovuto essere partner di Taci in Dastraso: ma forse, poi, c’era stato qualche intoppo. E così Taci, senza le finanze della componente russa, potrebbe aver preferito disfarsi del pesante fardello.

      Cordialmente

      Gmajo

  • 6 Febbraio 2015 in 00:41
    Permalink

    Chi li ha trovati i nuovi proprietari? Leonardi?

    • 6 Febbraio 2015 in 01:06
      Permalink

      Leonardi aveva attivato il piano B, che a causa degli improrogabili impegni del principale attore si era poi arenato. Poi quando stava per esser istruito il piano C (attraverso emissari del territorio), è stato scavalcato dal piano C 2, nato occasionalmente tre o quattro giorni fa grazie ad un consulente che in quattro e quattr’otto ha trovato questo gruppo direi straniero, ma con board italiano e la cosa sembra essersi chiusa. La girata dal notaio mi risulta effettuata: mo rimane l’inezia dei soldini. Credo che sia in arrivo un trentello per chiudere tutte le pendenze e ripartire più sereni, salvo inconvenienti tecnici entro la dead line del 16

      Cordialmente

      Gmajo

      • 6 Febbraio 2015 in 01:11
        Permalink

        Allora Anika non torna più?

  • 6 Febbraio 2015 in 00:46
    Permalink

    Majo non ho capito hai smentito la pista san pellegrino?!?!la san pellegrino non è della Nestlé?

    • 6 Febbraio 2015 in 01:16
      Permalink

      Per me non c’entrano né la S.Pellegrino, né la Nesttlè

  • 6 Febbraio 2015 in 00:47
    Permalink

    siamo sempre nel settore energetico, direttore?

    • 6 Febbraio 2015 in 01:15
      Permalink

      Con precisione non saprei. Diciamo dell’estrazione? (Non dei denti…). Però, davvero, non saprei. Mi era stato riferito di un gruppo attivo su più settori.

      Cordialmente

      Gmajo

      • 6 Febbraio 2015 in 01:30
        Permalink

        Majo devo portarti dei ceci?!?!

        • 6 Febbraio 2015 in 02:32
          Permalink

          Ho già risposto prima a Luca Russo (nomen omen): io avevo promesso la genuflessione se ci fossero stati uno a ascelta tra Kerimov, Abramovic o la Lukoil dietro a Taci (o alla Dastraso). Adesso tana libera tutti…

  • 6 Febbraio 2015 in 00:48
    Permalink

    Curiosità: ma hanno fatto la due diligence in due giorni?

    • 6 Febbraio 2015 in 01:13
      Permalink

      Tre giorni. Ma pare che il nuovo compratore non sia preoccupato se anche dovesse esserci qualche debituccio in più di quelli disegnati sul foglietto di carta…

      • 6 Febbraio 2015 in 01:26
        Permalink

        io già amo il nuovo compratore… cmq un applauso per il nostro direttore.
        come al solito…grazie dir!!

  • 6 Febbraio 2015 in 00:49
    Permalink

    Direttore possiamo andare a dormire, o si aspettano notizie importanti in serata? Mi ha un po scosso il sui annuncio. Complimenti vivissimi se dovesse arrivare l’ufficialità!

    • 6 Febbraio 2015 in 01:12
      Permalink

      Io spero sempre che non ci siano intoppi, perché l’esperienza mi porta ad essere prudente. Comunque mi risulta eseguita la girata unilaterale delle quote: mettendo ordine la Dastraso Holding, attraverso il proprio legale rappresentante Pietro Doca, ha ceduto al nuovo gruppo le quote che Ghirardi aveva loro girato il 19 dicembre scorso. L’Era Taci pare terminata. Adesso il prossimo atto (non da poco) dovrebbe riguardare l’arrivo dei quattrini.

      Grazie per i complimenti

      Cordialmente

      Gmajo

  • 6 Febbraio 2015 in 00:53
    Permalink

    nessuno a letto fino alla risposta di majo!! 😀

    • 6 Febbraio 2015 in 01:10
      Permalink

      Tanto fino a domani mi sa che non potrò aggiungere molto di più. Per cui forse conviene dormire. Anche se chi dorme non piglia pesci…

  • 6 Febbraio 2015 in 00:54
    Permalink

    ma come ha fatto ad avere in anteprima una notizia del genere?non ne parla nessuno sul web!questa volta ha proprio fatto un colpaccio!smi addormentero’ con le mani nei maroni stanotte….

  • 6 Febbraio 2015 in 00:55
    Permalink

    Sarebbe stupendo!

  • 6 Febbraio 2015 in 00:57
    Permalink

    San Pellegrino Nestlè oppure la S.M.I. , i legali sono di queste 2 ditte

  • 6 Febbraio 2015 in 00:58
    Permalink

    Quindi, in buona sostanza, se Cassano avesse avuto solo un pizzico in più di pazienza………………………………

    • 6 Febbraio 2015 in 01:56
      Permalink

      Luca è svincolato…adesso lo riprendiamo 🙂

  • 6 Febbraio 2015 in 01:00
    Permalink

    Direttore è’ rimasta l’unica persona affidabile,mi raccomando….

  • 6 Febbraio 2015 in 01:00
    Permalink

    Veramente è strano che nessuno sa niente,naturalmente a me basta lei direttore

    • 6 Febbraio 2015 in 01:08
      Permalink

      Beh, non sono il solo. C’è quello che ha beccato il notaio, a proposito, non mi ricordo chi è… A parte che forse era Codogno e non Piacenza, ma più o meno siamo lì… Comunque che Leonardi stesse preparandosi un piano B ve lo dissi prima ancora che andasse in porto il Piano A: poi diciamo che è stato fortunato perché nella sostituzione forse ha migliorato…

      Cordialmente

      Gmajo

      • 6 Febbraio 2015 in 01:10
        Permalink

        Ma quindi in questo passaggio di quote ci sarebbe lo zampino di leonardi anche se si tratta di piano C e non di piano B?

        • 6 Febbraio 2015 in 02:43
          Permalink

          Confermo c’è lo zampino di Leonardi, sia pure con la partecipazione di Eupalla…

      • 6 Febbraio 2015 in 01:47
        Permalink

        Io, ma ero semplicemente intento a trovare riscontri con quanto detto da un certo Carlo Martello su Facebook: “Parma venduto ad un gruppo industriale lombardo… Il tutto presso un notaio di Piacenza. Taci ha paura dei debiti”.

        • 6 Febbraio 2015 in 01:54
          Permalink

          Secondo me il problema non è che Taci avesse paura dei debiti, secondo me Taci non aveva (o non aveva più) seco il partner russo. Comunque il notaio non era a Piacenza ma a Codogno. E l’acqua minerale non c’entra.

          Ma Carlo Martello chi è? Certo non quello di De Andrè…

          • 6 Febbraio 2015 in 02:17
            Permalink

            Grazie. Comunque il signor Carlo Martello non ho la più pallida idea di chi sia, ma una firma storica di Parmafans ha dichiarato di conoscerlo e di ritenerlo una persona affidabile. Ha scritto quanto riportato su un gruppo Facebook sul Parma calcio.

          • 6 Febbraio 2015 in 03:04
            Permalink

            magari digli a zola che non sono 30 subito e 50 dopo. Sono 50 in tutto (parlo di questa stagione), di cui penso circa 30 subito, poiché è quello che mi pare l’esigenza immediata.

            Cordialmente

            Gmajo

  • 6 Febbraio 2015 in 01:14
    Permalink

    Prima Avevo scritto Vera… Acqua…andava bene?

    • 6 Febbraio 2015 in 02:42
      Permalink

      Quando scrivo acqua è per dire che non è fuoco.

      Comunque non mi risulta affatto che c’entri la San Pellegrino o la Nestlè.

      Cordialmente

      Gmajo

  • 6 Febbraio 2015 in 01:14
    Permalink

    Direttore ci sono possibilità che domani arrivi l’annuncio?sarebbe importante anche per parma Chievo

    • 6 Febbraio 2015 in 02:41
      Permalink

      Penso che la cosa più importante sia il bonifico. Non si è sempre detto prima i fatti e poi le parole? Ecco, penso che se anche non si presentasse l’ennesima faccia nuova nello spogliatoio o in mensa, e avvenisse la trasfusione sul conto corrente di ognuno di coloro che sono in attesa, nessuno si lamenterebbe.

      Cordialmente

      Gmajo

  • 6 Febbraio 2015 in 01:15
    Permalink

    A me risulta che la smigoup è da settimane in ballo per prendere il Parma, la smi è della Neslè come la San Pellegrino. La San Pellegrino è di San Pallegrino (paese) come la SMI (principale sede della smigroup). Poi magari sono tutte balle…

  • 6 Febbraio 2015 in 01:16
    Permalink

    Direttore ci dia un indizio e andremo a letto semi sereni.

    • 6 Febbraio 2015 in 02:38
      Permalink

      Penso, nell’entusiasmo, di aver tracimato anche troppo. Adesso, come si suol dire, calma & gesso… Penso che per la buonanotte stasera ce ne sia abbastanza…

      Cordialmente

      Gmajo

  • 6 Febbraio 2015 in 01:16
    Permalink

    Dunque, Majo VS Schianchi/Pedullà/Di Marzio/Criscitiello/Gazzetta dello Sport e compagnia scrivente 6-0. Game, set and match!

  • 6 Febbraio 2015 in 01:17
    Permalink

    Direttore cosa intende nel dire “nella sostituzione abbiamo migliorato”??? Ma il trentello arriverebbe prima del 16/2?? Non ci posso credere…. Forse stiamo sognando….

    • 6 Febbraio 2015 in 02:37
      Permalink

      Ho parlato sia di trentello che di cinquantello. Diciamo che la prima cifra sarebbe il minimo indispensabile per l’immediato; la seconda, invece, un po’ più ad ampio raggio.

      Però, ripeto: gatto quando è nel sacco. Perché tra i buoni propositi e il “è tutto fatto” il passo è sempre lungo, specie quando si tratta di bonificare sommette come quelle sopra esemplificate.

      Cordialmente

      Gmajo

  • 6 Febbraio 2015 in 01:18
    Permalink

    Maio alè … c’è una curva che canta per te!

    • 6 Febbraio 2015 in 02:34
      Permalink

      Basta che non me le cantino come al solito 🙂

  • 6 Febbraio 2015 in 01:21
    Permalink

    Majo, e faccia il nome. Tanto ormai la figuraccia (che non sarebbe tale, comunque) la farebbe ugualmente dopo questa paginata di risposte in cui dice che le risulta che la girata sia stata fatta, indica la città dove si è svolta e persino l’importo che i nuovi verserebbero e in quale tempistica. Ormai non ha semso omettere il nome, anche se con un bel condizionale, almeno finché non arriva l’ufficialità.

    • 6 Febbraio 2015 in 02:34
      Permalink

      Mi spiace ma quello mi manca. E’ la figurina mancante…

  • 6 Febbraio 2015 in 01:22
    Permalink

    Mar è arrivato alekperov….hai visto?!?!

  • 6 Febbraio 2015 in 01:22
    Permalink

    Acqua. E sapone?

    • 6 Febbraio 2015 in 02:18
      Permalink

      Te lo pubblico per farti pubblicità perché sei carina ma l’acqua san pellegrino non c’entra affatto

      Cordialmente

      Gmajo

      • 6 Febbraio 2015 in 02:30
        Permalink

        Caro Gabriele è li da ieri alle 16:11……..Grazie

        • 6 Febbraio 2015 in 02:51
          Permalink

          Ok, però, lo stesso, siete fuori strada. Nada aqua

  • 6 Febbraio 2015 in 01:23
    Permalink

    Ora, comunque, credo sia arrivato il momento di invitare i nostri cuginetti di Reggio Emilia a saltare con noi….

    • 6 Febbraio 2015 in 02:33
      Permalink

      Calma, luca, calma… Non facciamo gli sbruffoni…

  • 6 Febbraio 2015 in 01:23
    Permalink

    Direttore ma se tutto andrà come dice, sarebbe utopia sperare in un ritorno di Cassano??? Non sarebbe male come biglietto da visita per la nuova proprieta…..

    • 6 Febbraio 2015 in 02:32
      Permalink

      Non credo ci siano i presupposti perché ciò possa accadere

      Cordialmente

      Gmajo

  • 6 Febbraio 2015 in 01:32
    Permalink

    Quindi, se fossero russi, dovremmo tirar fuori una scatola di ceci?

    • 6 Febbraio 2015 in 01:49
      Permalink

      No carino. Perché io avevo detto che mi sarei genuflesso sui ceci se ci fosse stato uno tra Kerimov, Abramovic o Lukoil dietro a Taci. Ma visto che taci con i vari Kodra, Doca etc. sono fuori ormai non debbo più genefluttermi.

      Cordialmente

      Gmajo

      • 6 Febbraio 2015 in 01:51
        Permalink

        Direttore ci sa dire almeno se la “potenzialità” del nuovo proprietario è da gattonata sui ceci…? 🙂

        • 6 Febbraio 2015 in 02:17
          Permalink

          Diciamo che un buon cinquantello subito mi pare un buon biglietto da visita (anche se io dico gatto quando è nel sacco…)

          Cordialmente

          Gmajo

          • 6 Febbraio 2015 in 02:28
            Permalink

            Siamo già felicissimi così.. però una domanda sorge spontanea (come diceva lubrano).. i nuovi non potevano entrare in tempo per il mercato visto che hanno così tanta pila da mettere in circolo?

          • 6 Febbraio 2015 in 03:02
            Permalink

            Allora: benché ci sia chi unisce con un fil rouge il nuovo scenario al passato (prossimo e remoto) posso garantirvi che per gli elementi in mio possesso non c’è collegamento tra la vecchia proprietà, Taci e il nuovo scenario.

            Questi ultimi, in modo fortuito, grazie ad Eupalla, si sono palesati lo scorso week end in simultanea alla idea maturata in Taci di uscire di scena (probabilmente complice il fatto che non si era palesato l’atteso socio russo col quale si sarebbe dovuto festeggiare con il caviale. Dopo il fatale incontro hanno lavorato a rotta di collo, facendo sì che in 6 giorni si producesse di più che in 6 mesi, e questo nonostante l’ex plenipotenziario fosse malato.
            Quindi non si può certo imputare a costoro l’assenza al mercato, esseno materialmente venuti fuori al termine dello stesso.

            Cordialmente

            Gmajo

          • 6 Febbraio 2015 in 02:40
            Permalink

            cinquantello?? oh cazzo…

          • 6 Febbraio 2015 in 02:46
            Permalink

            Non so se tutti subito o meno. Ma credo che, conoscendo il fabbisogno immediato, non lesinino come i loro predecessori. Ovviamente, però, queste sono tutte indiscrezioni ufficiose, o magari semplici buoni propositi. Poi, come sempre, si fa quel che si può e non quello che si vorrebbe. Ma mi pare che abbiano ben chiari gli scenari con le esigenze immediate. E, pur non avendone certo colpa, avranno a che fare con interlocutori resi ancor più diffidenti dopo le poco felici ultime esperienze.

            Cordialmente

            Gmajo

      • 6 Febbraio 2015 in 01:51
        Permalink

        Majo Majo…nom aveva detto cosi ma visto lo scoop glielo perdoniamo…quindi è uno di quelli?!?!

        • 6 Febbraio 2015 in 02:02
          Permalink

          Cos’è che non avevo detto così?

          Rileggetevi tutti i miei scritti. Io, al contrario, di qualcun altro, non è che mi rimangio quel che scrivo. Se intendi per i russi, io avevo detto che se ci fossero stati uno a scelta tra Kerimov, abramovic o lukoil dietro a Taci mi sarei genuflesso sui ceci.

          E al caro Loredano, che sta facendo la “differita” dei miei interventi, chiedo di ricopiare anche quello in cui ho specificato come, per gli elementi in mio possesso, posso escludere categoricamente che ci siano correlazioni tra l’attuale svolta e Taci.

          Cordialmente

          Gmajo

          • 6 Febbraio 2015 in 02:07
            Permalink

            No lei aveva detto dietro alla dastraso…

          • 6 Febbraio 2015 in 02:30
            Permalink

            Beh, va beh. E’ la stessa cosa. Scusa, eh: ma la Dastraso ha girato le proprie quote, quindi la Dastraso non c’è più…

      • 6 Febbraio 2015 in 02:14
        Permalink

        Quindi lei non usa i ceci perché non c’è più Taci, non perché i nomi succitati non c’entrano…

        • 6 Febbraio 2015 in 02:29
          Permalink

          Io il nome o i nomi di chi ci sia dietro non li conosco. Ma mettendo insieme un po’ di elementi, cercando di dar loro una logica, penso di aver esposto già un mio teorema (ma di teorema, appunto trattasi).

          Mi risulta che ci sia un piano industriale e la volontà di partire subito per risolvere i problemi. Poi, dopo qualche mese di tutto predisposto è evidente che ci vuole prudenza, ma mi pare che l’approccio alla partita sia dei migliori…

  • 6 Febbraio 2015 in 02:31
    Permalink

    io piuttosto propooreei la genuflessione sui ceci per quelli che hanno sempre criticato il direttor majo…

    • 6 Febbraio 2015 in 07:31
      Permalink

      riguardo cosa?

  • 6 Febbraio 2015 in 02:31
    Permalink

    Possiamo dormire sonni più tranquilli in attesa di qualcosa di più certo domani mattina?
    Direttore che dice se i ceci li mangiamo?

  • 6 Febbraio 2015 in 02:37
    Permalink

    se la cosa va in porto ufficialmente, per quanto mi riguarda potrà dire anche che gli asini volano, le crederò sempre direttore. Complimenti vivissimi per lo scoop

    • 6 Febbraio 2015 in 02:49
      Permalink

      Grazie. Però quello che ci tengo a precisare è che io ho solo fiutato una certa pista mesi fa, che pur con tutti i distinguo del caso ora sembra dar frutto. E’ naturale che ci sia entusiasmo, però dobbiamo anche tener conto delle difficoltà contingenti nel completare a tempo di record una operazione del genere. Io spero che possa arrivare nei prossimi giorni l’ufficialità, sperando che gli intoppi siano terminati con la girata delle azioni.

      Cordialmente

      Gmajo

      • 6 Febbraio 2015 in 07:32
        Permalink

        scusi ma quello di mesi fa non era il piano B. Questo C2 ha pochi giorni di vita, perchè parla di mesi?

  • 6 Febbraio 2015 in 07:07
    Permalink

    Tutto è predisposto…

  • 6 Febbraio 2015 in 08:30
    Permalink

    Comunque, caro Direttore, la scatola di ceci l’ho tirata fuori solo per provocarla. E credo di esserci riuscito, almeno un po’.

    Ah, ma lo sa che chi ritrova un’amica, ritrova un tesoro?

  • 6 Febbraio 2015 in 09:36
    Permalink

    Vorreisolo simpatico Majo che mi dicesse solo una cosa.PER LEI,QUANTE PRONABILITA’ SU 100 abbiamo di toglierci dai piedi Taci e soci, in parole povere quante probabilita’ su 100 abbiamp perché entro il 16 febbraio il Parma passi in mani degne? DAI MAJO,UNA PERCENTUALE SECCA.

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI