L’USCITA DI SCENA DI TACI E L’IMPORTANZA DEL PIANO ALTERNATIVO DI LEONARDI. MA DALLA NUOVA PROPRIETA’ SI ASPETTA CHIAREZZA E TRASPARENZA

(gmajo) – Rezart Taci, ormai, non è più il patron ombra del Parma: lui e il suo stuolo di prestanome si apprestano ad uscire di scena dopo la girata unilaterale che, secondo indiscrezioni sarebbe avvenuta nella serata di ieri da un notaio di Codogno, di quelle stesse quote che la Dastraso Holdings aveva acquisito il 19 dicembre scorso dalla famiglia Pasotti-Ghirardi, pari al 66,5 circa di Eventi Sportivi, la società controllante al 90% il Parma F.C. Rezart Taci potrebbe aver maturato la convinzione di gettare la spugna lo scorso week end, probabilmente dopo aver constatato la difficoltà a mandare avanti il club ormai allo stremo dal punto di vista economico-finanziario e sempre più ultimo in serie A, magari senza l’apporto di quella componente russa che non si è mai materializzata. Contestualmente Pietro Leonardi, che dal novembre scorso StadioTardini.it sapeva avesse in animo una sorta di piano alternativo (che allora ribattezzammo Piano B) qualora qualcosa non avesse funzionato con il petroliere albanese, decideva di imprimere una decisa accelerazione alla clamorosa svolta, aprendosi al dialogo, favorito da Eupalla, con un nuovo soggetto presentatosi lo stesso giorno e  interessato all’acquisto del club, di cui al momento non siamo in grado di fornire una precisa identità, pur risultandoci le buone intenzioni di risolvere da subito le principali problematiche e cioè il pagamento di tutte le mensilità arretrate di giocatori, dirigenti e tecnici, entro la dead line del 16 febbraio, data in cui non solo scadono le “obbligatorietà”, ma anche l’ultimatum dei giocatori, per evitare la messa in mora di massa. L’impegno della nuova-nuova proprietà potrebbe essere di circa 50 milioni di euro di qui al termine della stagione. Il board che scaturirà dovrebbe essere completamente italiano (Leonardi non dovrebbe avere incarichi di natura amministrativa, ma continuare ad occuparsi della parte sportiva), nonostante la società possa essere di diritto estero, sebbene collegata a un gruppo italiano. Nel giro di massimo dieci giorni (il tempo tecnico per la convocazione dell’assemblea dei soci che nominerà il nuovo cda), dunque, se non ci saranno intoppi che al momento restano imprevedibili il Parma avrà un nuovo presidente, il quarto dopo Ghirardi, e i tre supplenti di Taci (Doca, Giordano e Kodra). L’auspicio è che con questo nuovo passaggio di mano la tifoseria possa finalmente tirare un sospiro di sollievo, dopo le turbolenze degli ultimi mesi, con lo spettro del fallimento che continuava ad aleggiare, anche se proprio le ultime esperienze indicono a mantenere i piedi per terra fino a quando non saranno completamente espletati tutti i passaggi burocratici. E’ lecito aspettarsi, poi, il prima possibile, da parte dei nuovi venuti l’esposizione del piano industriale che sarebbe già stato predisposto, anche per superare la legittima diffidenza di chi, scottato dalle precedenti esperienze, prossime e remore, spera di non esser passato dalla padella alle braci. Chiarezza e trasparenza è quello che si è domandato invano a Taci (per il quale sembra proprio che il matrimonio con una squadra italiana non s’abbia da fare…) e che ci aspettiamo possa essere il primo gol dei nuovi (o il secondo, se il primo fosse l’anelato versamento nelle esangui casse di somme vitali). Gabriele Majo

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

461 pensieri riguardo “L’USCITA DI SCENA DI TACI E L’IMPORTANZA DEL PIANO ALTERNATIVO DI LEONARDI. MA DALLA NUOVA PROPRIETA’ SI ASPETTA CHIAREZZA E TRASPARENZA

  • 6 Febbraio 2015 in 05:12
    Permalink

    Capisco che ci vuole riservatezza e che se poteva diceva nomi e cognomi, ma a livello di sensazioni pensa che questa volta si presenterà un essere umano noto e disposto a parlare in prima persona? pensa che siano persone differenti da Taci in quel senso?

    • 6 Febbraio 2015 in 16:31
      Permalink

      Ciao Majo … ma Ghirardi, adesso, fa fare un’altra T-shirt con il motto “Andiamocela a riprendere”? (Sull’intera vicenda meglio stendere un velo, anzi, una coltre pietosa)

      • 6 Febbraio 2015 in 16:36
        Permalink

        Ieri sera circolava sul web una simpatica rivisitazione con il Ghiro sfoggiante la t shirt Andiamo a prenderlo. Sempre nel lecito, checché se ne dica…

  • 6 Febbraio 2015 in 06:02
    Permalink

    Sei grande Majo. …speriamo bene prima del 16…

  • 6 Febbraio 2015 in 06:23
    Permalink

    Grande majo

  • 6 Febbraio 2015 in 07:25
    Permalink

    La cosa strana è che ‘sto nuovo acquirente abbia portato avanti la trattativa in così breve tempo, mentre la cordata di Taci ci ha impiegato qualche mese a consultare i libri contabili del Parma Calcio. Comunque tutti i miei complimenti Majo per l’anteprima di questa bella notizia! Forza Parma!!!!

  • 6 Febbraio 2015 in 07:41
    Permalink

    Almeno si può sapere in che campo opera?

  • 6 Febbraio 2015 in 07:50
    Permalink

    Io mi assento da Parma tre giorni e appena metto il sedere fuori arriva la grande neve e mi vendono il Parma per la seconda volta….dici che è meglio se resto dove sono?

  • 6 Febbraio 2015 in 07:57
    Permalink

    questo è veramente un buongiorno!

  • 6 Febbraio 2015 in 08:07
    Permalink

    direttore come mai nessuno ancora be parla?pena che aspettanol uufficialità oppure stanno tutti rosicando pecche si aspettavano un Parma ormai fallito?

  • 6 Febbraio 2015 in 08:09
    Permalink

    Direttore una domanda, se per ipotesi questa operazione va in porto, questo gruppo e’ messo bene economicamente o e’ al livello del leonessa? Grazie.

  • 6 Febbraio 2015 in 08:15
    Permalink

    6 GRANDE DIRETTORE

  • 6 Febbraio 2015 in 08:21
    Permalink

    Chiunque sia questo nuovo soggetto, sperando che la trattativa vada a buon fine, deve avere le spalle larghe ed un gran cuore. Qua si tratta di sborsare alcune decine di milioni solo per chiudere la stagione e con la prospettiva, ormai praticamente ineluttabile, di avere un fatturato più che dimezzato nel prossimo esercizio…insomma dal punto di vista imprenditoriale una bella scommessa.

  • 6 Febbraio 2015 in 08:31
    Permalink

    Speriamo sia proprio così direttore. Speriamo, fino adesso è l unico che ne parla.

  • 6 Febbraio 2015 in 08:41
    Permalink

    Direttore pensa che ci saranno comunovazioni ufficiali nelle prossime ore ? Sarebbe una grande notizia e la fine forse di un incubo

  • 6 Febbraio 2015 in 08:48
    Permalink

    Gulp

  • 6 Febbraio 2015 in 08:50
    Permalink

    Non parole majo lei merita il titolo di miglior giornalista sportivo di Parma. Non si monti la testa ci vuole poco

  • 6 Febbraio 2015 in 08:51
    Permalink

    ahahah…..ma veramente siete convinti di questo??? Mi dispiace per voi……ma siete falliti….e tornerete dove bene o male siete sempre stati, giustamente in Lega Pro….

    • 6 Febbraio 2015 in 10:45
      Permalink

      Facciamo anche che sei ridicolo!poi se fosse vero?
      Chiedi scusa?

    • 6 Febbraio 2015 in 11:10
      Permalink

      veramente mi risultano una trentina d’anni in lega pro ( o serie C, o terza serie che dir si voglia) sui 100 di storia della società, basta guardare wikipedia.

      Ciao imbambito 😀

    • 6 Febbraio 2015 in 11:58
      Permalink

      Sento puzza di spigoli…

    • 6 Febbraio 2015 in 14:07
      Permalink

      Falbi o mi pare che sei pronto per il palo nel tuo cosiddetto culo

  • 6 Febbraio 2015 in 08:58
    Permalink

    Speriamoo bene e che abbia torto boni………ma do favorito boni

  • 6 Febbraio 2015 in 09:01
    Permalink

    Majo sindaco! Complimenti! Aspettiamo i dettagli!
    Ieri sera molto molto interessante la presentazione del libro di Pippo Russo, mi ha aperto gli occhi su un mondo che conoscevo solo per sentito dire.

  • 6 Febbraio 2015 in 09:16
    Permalink

    Direttore non sarà mica lo svizzero millantato da Albertini?

  • 6 Febbraio 2015 in 09:16
    Permalink

    majo ma questi “nuovi” che dovrebbero subentrare pagheranno l’acquisto del parma al signor taci?

  • 6 Febbraio 2015 in 09:27
    Permalink

    Direttore mi scusi, ma io mi sto chiedendo come mai, le altre testate, di questa cosa non stanno scrivendo nulla. Possibile che in realtà, le piccole realtà come la sua, sono quelle che realmente ci mettono l’impegno e cercano di scoprire andando a fondo alle cose, mentre i giornali più titolati, non fanno altro che copia e incolla e articoli senza fondamento?
    Ancora complimenti, aspettiamo aggiornamenti

  • 6 Febbraio 2015 in 09:33
    Permalink

    Solo una precisazione, le girate azionarie sono tutte “unilaterali” nel senso che per trasferire un certificato azionario è sufficiente la firma del venditore proprietario sul titolo, il Notaio ne verifica l’autenticità e iscrive il trasferimento in un proprio registro delle girate identificando anche l’acquirente ossia il nuovo proprietario che però non è tenuto a firmare nulla.

  • 6 Febbraio 2015 in 09:37
    Permalink

    Beh i nuovi che arrivano e che dovrebbero palesarsi presto non sono dei benefattori. Hanno spalle larghe e voglia di fare oltre che di rivalsa per certi accadimenti . Certo ci fosse stato più tempo sarebbe stato meglio ma è andata così.
    In ogni modo, prima mostrare soldi e poi vedere cammello. Loro sanno fin dall’inizio e ciò nonostante loro hanno deciso.
    Ma i tempi sono davvero molto stretti

  • 6 Febbraio 2015 in 09:47
    Permalink

    DAI MAJO BUTTATI.Percentuale di vendita entro il 16? Da questa percentuale si capirà molto…..

    • 6 Febbraio 2015 in 10:37
      Permalink

      La girata delle azioni è già avvenuta. Ora lo scoglio maggiore è il bonifico internazionale. Diciamo che tutto è predisposto (ormai mi sono affezionato a questa espressione…) perché vada a buon fine in tempo, ma le transazioni internazionali non sono semplicissime ed è corsa contro il tempo. Male che vada si perdono minimo altri due punti, se non si fa in tempo, che tanto a questo punto cambia di poco la storia, però il 16 febbraio è anche la dead line con i giocatori. E’ evidente che non è colpa degli ultimissimi arrivati, ma è logico che ci sia il rischio che la loro diffidenza rimanga alle stelle…

      • 6 Febbraio 2015 in 11:02
        Permalink

        Di Marzio su Sky ha dichiarato che il bonifico arriva oggi!! 🙂 🙂 …ma io mi chiedo, perché se non hanno fonti certe sparano notizie, così come la maggior parte degli organi di stampa ha già etichettato questa nuova cordata per altri “ignoti” e Parma sempre più nel caos, invece di aspettare e di sperare che sia la luce in fondo al tunnel.

      • 6 Febbraio 2015 in 11:13
        Permalink

        il bonifico internazionale ci mette molto meno di 10 giorni, ce ne mete 4 o 5, non ricominciamo con questa storia..

  • 6 Febbraio 2015 in 09:48
    Permalink

    speriamo sia così….bravo direttore!

  • 6 Febbraio 2015 in 09:50
    Permalink

    Se prima del 16 non succede niente,siamo fregati?

  • 6 Febbraio 2015 in 10:02
    Permalink

    Grande majo.cm sempre ma mo basta voglio.sapere in che mano siamo.finiti!!taci pagliaccio

  • 6 Febbraio 2015 in 10:04
    Permalink

    Confermato da Sky adesso. Direttore i miei più grandi complimenti, tu si che sei un Giornalista con la G maiuscola. Bravo bravo bravo

  • 6 Febbraio 2015 in 10:04
    Permalink

    Grande Majo, speriamo bene!
    Lo stanno riportando tutti, da pamafanzine a sky passando per parmalive

  • 6 Febbraio 2015 in 10:05
    Permalink

    Direttore ma dietro c’è quella azienda slovena nel campo dell energia che voleva subentrare la scorsa settimana?

  • 6 Febbraio 2015 in 10:06
    Permalink

    sky ne sta parlando!!!

  • 6 Febbraio 2015 in 10:13
    Permalink

    Sembra esserci in mezzo anche la Nestle’

  • 6 Febbraio 2015 in 10:18
    Permalink

    Ne ha parlato anche sky anche se comunque sull’articolo di tuttomercato web viene riconosciuta la precedenza al sito stadio tardini, a prescindere da ciò complimenti majo, la seguo da poco,sono un tifoso del Parma pugliese, ma da quando la seguo non ne ha sbagliata una

  • 6 Febbraio 2015 in 10:19
    Permalink

    Buongiorno sig. Direttore, finalmente si stanno svegliando i “totem” dell’informazione Sky ed Eurosport danno notizie sul passaggio di proprietà del Parma da Taci ad altra cordata, lanciandosi su varie ipotesi riguardo i nomi che la compongono.
    Ancora complimenti a Lei per la professionalità ed incrocio le dita per il Nostro Parma.
    Grazie

  • 6 Febbraio 2015 in 10:24
    Permalink

    Il numero di verifica cos’è? Mi si dice più 4 uguale a 10 e io ho messo 66.Sbagliato? MA LA MATEMATICA NON E’ UN’OPINIONE e allora?

  • 6 Febbraio 2015 in 10:27
    Permalink

    Direttore le vorrei comunicare la mia stima nei suoi confronti e della sua professionalità.

  • 6 Febbraio 2015 in 10:28
    Permalink

    Gabriele, davvero sinceri complimenti. Spesso ti ho criticato. Ma questo scoop qui è degno dei migliori giornalisti sportivi italiani. Alla faccia di certi individui altezzosi che scrivono su giornali più quotati le peggiori minchiate!!
    Complimenti davvero e… speriamo che per il nostro Parma sia la volta buona…

  • 6 Febbraio 2015 in 10:28
    Permalink

    bravo!

  • 6 Febbraio 2015 in 10:29
    Permalink

    Sapere fare bene il proprio lavoro non è un hobby e Lei, direttore, lo dimostra.
    Complimenti per il suo modo di fare giornalismo e grazie per offrirci sempre informazioni serie e puntuali.
    In tanti dovrebbero prendere esempio da Lei.
    Ed ora speriamo veramente di uscire dal tunnel…Forza Parma.

  • 6 Febbraio 2015 in 10:30
    Permalink

    Majo puoi non dire niente dicendo pero’tanto.Dai dai una percentuale da 1 a100 secondo quello che pensi sull’esito positivo della trattativa prima del 16. Speriamo sia una percentuale bulgara…..

    • 6 Febbraio 2015 in 10:58
      Permalink

      Quale trattativa???? Hanno già comprato davanti al notaio ieri sera

  • 6 Febbraio 2015 in 10:31
    Permalink

    Adesso sarei capace pure io di dare la notizia
    Grazie a lei…bravo é dir poco

  • 6 Febbraio 2015 in 10:36
    Permalink

    Majo una curiosità chi era il socio russo di Taci e se lo sa il reale motivo di fuga da Parma…
    Ps:i nuovi non saranno mica i cinesi di Boni o lo Svizzero del buon Albertini 😀

    • 6 Febbraio 2015 in 10:42
      Permalink

      Il socio russo di Taci non so chi fosse, ma, pur non avendo alcun riscontro al riguardo, non so perché ma mi viene da pensare che possa aver cambiato vettore…

      Lasciamo perdere le buffonate

      Cordialmente

      Gmajo

      • 6 Febbraio 2015 in 11:40
        Permalink

        Vettore aereo?

  • 6 Febbraio 2015 in 10:44
    Permalink

    Ovviamemte se tutto sara’ vero, la candideremo SINDACO perché se lo sarebbe meritato.15.000 voti sono quasi sicuri….

  • 6 Febbraio 2015 in 10:45
    Permalink

    Grazie Majo sei il numero 1

  • 6 Febbraio 2015 in 10:47
    Permalink

    Salve,
    è possibile che il russo è sempre lo stesso? e che ormai con una immagine cosi rovinata ha preferito ricominciare da 0?

    • 6 Febbraio 2015 in 10:52
      Permalink

      Non ho elementi per poterlo confermare, ma è uno scenario che mi pare verosimile

      • 6 Febbraio 2015 in 11:08
        Permalink

        Se fosse lo stesso russo di Taci allora sia Giordano che Mat avevano ragione…o sbaglio?

        • 6 Febbraio 2015 in 11:10
          Permalink

          In quel caso lì sì. Ma non abbiamo alcun riscontro. E’ una ipotesi affascinante

  • 6 Febbraio 2015 in 10:49
    Permalink

    Buongiorno, comunque vada a finire, penso che sia d’obbligo rendere onore a Majo. Non solo per quest’ultimo scoop e per come l’ha gestito ma per come ha dimostrato, ormai da tempo, di svolgere la professione di giornalista. Se la nuova proprietà sarà seria o no, poco cambia: Non potrà essere peggio di taci. E cmq non dipende da majo. Con buona pace di boni. Direttore…non le ho mai dato tanto credito. Ho sbagliato. Mi scuso e mi complimento. Poi…quel che sarà del Parma lo sapremo vivendo. Ma un dato é oggettivo: Ha dimostrato di essere uno dei pochi veri giornalisti a parma.

  • 6 Febbraio 2015 in 10:49
    Permalink

    Prima di tutto caro direttore ti faccio anche io complimenti, ma il fato che il nome del nuovo compratore non si sappia e che per ora rimanga top secret mi ricorda un film già visto… devo temere un’altra delusione?
    ti chiedo solo una cosa e puoi rispondermi con un si o con no
    tu il nome del nuovo compratore o del gruppo lo sai?

  • 6 Febbraio 2015 in 10:50
    Permalink

    Mi complimento

  • 6 Febbraio 2015 in 10:51
    Permalink

    Majo 6 schianchi 0 set e partita ad un vero giornalista che sa Fare il suo mestiere…complimenti

  • 6 Febbraio 2015 in 10:56
    Permalink

    Comunque speriamo bene, però aspettiamo e vediamo chi arriva e cosa fa….
    nel mentre vorrei ringraziare sentitamente Majo :”CHE NASO!”, e alla fine lo stesso leonardi che è riuscito a “sopravvivere” progettando un piano B e quindi ha indirettamente ha salvato il Club e cestinato i piani C1/C2.
    Altra domanda UPI organizza un’altra cena? Schianchi sto giro porterà il megafono? E dobbiamo ringraziare Ghirardi una seconda volta dopo Taçi?

  • 6 Febbraio 2015 in 10:57
    Permalink

    taci ha fatto quello che doveva fare…

    • 6 Febbraio 2015 in 11:03
      Permalink

      Ne hai sparate tante

    • 6 Febbraio 2015 in 11:25
      Permalink

      Potresti avere ragione….

    • 6 Febbraio 2015 in 14:29
      Permalink

      sì, una colossale figura di merda

  • 6 Febbraio 2015 in 10:59
    Permalink

    Tutti ne parlano !

    La Gazza non dice nulla !

    Che sara’ ?

    Prudenza ?

    • 6 Febbraio 2015 in 11:03
      Permalink

      Sara’ che non danno un cazzo e dovrebbero inchinarsi a Majo

  • 6 Febbraio 2015 in 11:02
    Permalink

    MAjo, le devo fare i complimenti. Ha dimostrato che a Parma esistono ancora dei giornalisti seri. Non dico solo per il fatto che ha datto una buona notizia, ovviamente, ma per il fatto che HA DATO UNA NOTIZIA, basata su ricerche, lavoro e impegno, e non invece caz°*°*te a caso come scrive la Gazzetta di Parma, e mi dispiace dirlo perché un paio di giornalisti sportivi della Gazza li apprezzavo anche ma dopo questa storia FINE. Per quanto riguarda i giornalai nazionali, quelli li avevo dati per persi già da secoli, dunque neanche li nomino.

    Sono molto felice di sapere di poter leggere qualcosa di affidabile, o perlomeno di GIORNALISTICO. Molti si sono scordati cosa significa questo termine….

    Quindi la ringrazio e CONTINUI COSI’.

    Concludo dicendo che se questa storia si conclude bene GODO FINO ALL’ANNO PROSSIMO.

  • 6 Febbraio 2015 in 11:02
    Permalink

    Come si direbbe da altre parti
    Boniiii suca!!!!
    Ora spero che angella Non lo chiami più!!
    Il titolo della gazzetta rosa è orrendo! Domani il titolo di schianchi sarà a favore dei nuovi!
    Majo capo popolo del flash mob!
    P.s si riesce a capire di che settore sono?

  • 6 Febbraio 2015 in 11:05
    Permalink

    Direttore, se oggi ti chiamano Milano/Balestrazzi …. maramaldeggia

    • 6 Febbraio 2015 in 11:06
      Permalink

      Non credo che mi chiamino, e poi non è nel mio genere…

      • 6 Febbraio 2015 in 11:10
        Permalink

        Se ti chiamano digli che hai di meglio da fare

  • 6 Febbraio 2015 in 11:06
    Permalink

    Come già scritto in precedenti forum credo si debba ringraziare per l’ennesima volta il signor Moratti.

      • 6 Febbraio 2015 in 11:17
        Permalink

        Io resto della mia idea.

        • 6 Febbraio 2015 in 22:26
          Permalink

          Probabilmente non c’entra nulla, ma qualche cosa deve essere successo… Io ho certezza da gente che li ha visti che poco prima dell’ormai sciagurato passaggio di mano Ghirardi-Taci, Leonardi e Ghirardi erano a cena in un noto ristorante della provincia insieme a Moratti. Chiaro che non si può sapere di cosa abbiano parlato, ma non credo di petrolio…

          • 7 Febbraio 2015 in 01:25
            Permalink

            mo basta con sta storia. moratti non c’entra una benedetta mazza

  • 6 Febbraio 2015 in 11:09
    Permalink

    Com’è ingiusti il mondo…… Schianchi che non sa neanche dove sta di casa lavora alla gazzetta dello sport…… Majo che gli fa le scarpe quando vuole e’ “disoccupato”. Sono certo che dopo questi grande scoop qualcuno di importante la terra’ in considerazione

  • 6 Febbraio 2015 in 11:14
    Permalink

    Mi unisco solo ai complimenti per lo scoop giornalistico !! adesso speriamo che si volti pagina e si ritorni finalmente a parlare di calcio giocato che ce n’è molto bisogno. Ancora complimenti…

  • 6 Febbraio 2015 in 11:15
    Permalink

    Scusi il francesismo, ma CAZZO quanto sei bravo Majo!

  • 6 Febbraio 2015 in 11:16
    Permalink

    sono contento per tutti noi.
    Ma la parte più razionale di me si chiede: ma perchè pagano decine e decine di milioni per una squadra di serie B, ormai depauperata dei migliori giocatori?

  • 6 Febbraio 2015 in 11:17
    Permalink

    Adesso aspetto vittoria che ci dirà quando ci sarà il bonifico del primo pagamento
    Ps Majo for president

  • 6 Febbraio 2015 in 11:18
    Permalink

    Pietro Razzini, giornalista della Gazzetta dello Sport che ha firmato l’articolo linkato da qualcuno qua sopra, non ha fatto nient’altro che leggere questo articolo del direttore Majo e copiarlo con una dicitura diversa ma sono le stesse cose dette da Majo questa notte alle 04:00…che tristezza di giornalismo…ovviamente la maggior parte della gente legge la gazzetta dello sport e pensa che lo scoop sia di questo pseudo giornalita…ma non c’è modo direttore per far si che abbiate l’esclusiva?…o almeno di farvela pagare prima che vada in mano alle grandi testate.

  • 6 Febbraio 2015 in 11:20
    Permalink

    Ciao Majo, complimenti veramente, bravo !
    Nel frattempo continuo a tenere le dita incrociate per questa lotta
    contro il tempo.

  • 6 Febbraio 2015 in 11:20
    Permalink

    Mat…ormai ti sei bruciato…se sai chi sono i nuovi dillo e stop…

  • 6 Febbraio 2015 in 11:22
    Permalink

    Ma secondo voi arriva un filantropo che caccia 50 milioni di euro? Per il Parma? Societa’ con un bacino d’utenza, con tutto il rispetto, molto basso.
    Non lo fara’ mai nessuno.

    • 6 Febbraio 2015 in 13:25
      Permalink

      Sembra senza logica, eppure sta andando esattamente così. Poi, ovviamente, cercheremo a tempo debito che riferiscano pubblicamente e senza reticenze chi sono e i programmi

      Cordialmente

      Gmajo

  • 6 Febbraio 2015 in 11:22
    Permalink

    Signori, ho uno scoop per voi: il Russo sono io.

    • 6 Febbraio 2015 in 13:31
      Permalink

      L’ho sempre saputo: ma non potevi uscire prima allo scoperto?!
      🙂

    • 6 Febbraio 2015 in 14:40
      Permalink

      Questa e’ bella !

  • 6 Febbraio 2015 in 11:23
    Permalink

    Cit secondo la gazzetta citando stadiotardini.it i nuovi proprietari sarebbero italiani
    È vero o è una bufala? ??

  • 6 Febbraio 2015 in 11:26
    Permalink

    Direttore,
    Bighinati Claudio le dice qualcosa?

  • 6 Febbraio 2015 in 11:27
    Permalink

    ONORE A MAJO QUANDO CI VUOLE CI VUOLE HO SEMPRE AVUTO STIMA DI LEI MA CHE FOSSE COSI GRANDE NON ME LO ASPETTAVO …………….(STAVOLTA IL MAIUSCOLO LO LASCIO APPOSTA MI HANNO DETTO CHE VUOL DIRE URLARE ) HO COMPRATO I CECI NON SI PREOCCUPI ANCHE SE SCUSI MA MI FACCIO UNA RISATA ORMAI IL PARMA CALCIO E’ RIDICOLO SPERIAMO BENE …….ANCHE SE RAZIONALMENTE NON HA SENSO SPERIMO BENE MA NON MI STUPIREI CHE DALLA PADELLA SIAMO FINITI NELLA BRACE …….COMUNQUE ADESSO UNA CERTEZZA L ABBIAMO CHE MAJO E’ UN GRANDE CERTO MERITEREBBE QUESTO PUNTO AVERE UNA VALENZA NAZIONALE SE MI PERMETTE IO MI INCAZZEREI ANCORA DI PIU’ ESSERE IL MIGLIORE E NON AVERE LA VALENZA NAZIONALE CHE MERITA

  • 6 Febbraio 2015 in 11:29
    Permalink

    Né Sportmediaset né il Corriere dello Sport rilanciando la notizia citano la fonte….quando si dice la professionalità.

  • 6 Febbraio 2015 in 11:31
    Permalink

    Spero con tutto il cuore che vada a buon fine la vicenda, anche perché seguire la futura squadra di Parma giocare con il Lentigione non ne ho proprio voglia, mi sono bastate le Virescit, Rondinella e Fanfulla della mia gioventù.
    Un consiglio, anche se non le occorre, in mattinata ho letto e sentito il nome stadiotardini.it su tutti gli organi di informazione nazionale, pertanto è tempo che nei prossimi giorni si dedichi all’incasso.
    Saluti.

  • 6 Febbraio 2015 in 11:33
    Permalink

    MAJO E’ UN PO COME SE MESSI GIOCASSE IN LEGA PRO C’E QUALCOSA CHE NON QUADRA BISOGNA FARE QUALCOSA TRA IERI E OGGI CON LA FINANZA E LA VENDITA HA FATTO UN 1-2 CHE METTE A KO TUTTI MEDIASET SKY GAZZETTA DI PARMA (PARLAVA DI FALLIMENTO ) SOLO DI MARZIO E RIUSCITO AD ARRIVARE QUALCHE ORA DOPO ……..A QUESTO PUNTO DOBBIAMO FARE UN PETIZIONE MAJO IN SERIE A

  • 6 Febbraio 2015 in 11:35
    Permalink

    Parto dal presupposto che lei direttore è l’emblema della mancanza di meritocrazia in Italia, e tornando a noi, il suo fiuto da giornalista cosa le porta a pensare di questa nuova cordata intendo pura idea della sua consistenza e progettualità, ovviamente non parlo di dato certi ma del solo suo fiuto.
    cordialmente ed ancora tanti complimenti
    Tommaso Pinto

  • 6 Febbraio 2015 in 11:37
    Permalink

    Direttore complimenti ancora…buonissima giornata!!!!

  • 6 Febbraio 2015 in 11:37
    Permalink

    Svolta Parma, via Taci. Barilla rileva la società corriere dello sport

  • 6 Febbraio 2015 in 11:39
    Permalink

    Incrociamo le dita sperando non sia una pia illusione

  • 6 Febbraio 2015 in 11:41
    Permalink

    Direttore il corriere dice che siamo stati comprati da Barilla e pizzarotti. Aiuto non si capisce più nulla

  • 6 Febbraio 2015 in 11:41
    Permalink

    Complimenti Sig. Majo! quando si fa una cosa con passione i risultati (e le relative soddisfazioni) prima o poi arrivano. Mi permetta di sparare anch’io un’ipotesi fantasiosa: potrebbe esserci di mezzo qualcuno che vuole riscattarsi perché voleva comprare nel passato recente un’altra società calcistica? grazie.

  • 6 Febbraio 2015 in 11:44
    Permalink

    Direttore il corriere dello sport ha appena detto che siamo stati acquistati da Barilla e Pizzarotti. Possibile che sparino a caso senza conoscere i dati?

  • 6 Febbraio 2015 in 11:45
    Permalink

    Fig……. Gabri, tu sai quanto mi “ruga” dirti le parole seguenti, tuttavia; orticaria a parte, devo proprio farti i complimenti, ed ammettere che in effetti sei un ottimo giornalista. P.S. Mi dispiac di averti rotto il naso 🙂

  • 6 Febbraio 2015 in 11:46
    Permalink

    La cosa più “curiosa” è che tutto ciò è avvenuto mentre la gdp si chiede se è meglio fallire subito. Abituati a far sempre i soliti numeri di telefono per anni brancolano nel buio, un po come per il mercato scopiazzano di qua e di la

  • 6 Febbraio 2015 in 11:46
    Permalink

    Le rinnovo I complimenti. Il duro lavoro prima o poi paga, ed e’ giusto che si goda tutti I complimenti che le stanno facendo. Le do una stretta di mano virtuale 🙂

  • 6 Febbraio 2015 in 11:47
    Permalink

    Tutte bufale non esiste nessuna società’ è la stessa favoletta che ci hanno raccontato una settimana prima dell,obbligatorietà precedente….novembre dopo rumba dello stadium….vedrete che ci diranno non abbiamo pagato perché i tempi erano stretti ecc……leonardi e’ maestro nel prenderci per il culoooo!!!! Sveglia siamo già in serie D mettiamoci L animo in paca

    • 6 Febbraio 2015 in 13:20
      Permalink

      Mi spiace per lei, ma non è assolutamente così…

  • 6 Febbraio 2015 in 11:51
    Permalink

    stanno uscendo delle BOMBE: corriere dello sport dice Barilla-Pizzarotti (il costruttore)

  • 6 Febbraio 2015 in 11:51
    Permalink

    Barilla???

  • 6 Febbraio 2015 in 11:57
    Permalink

    Il corriere ipotizza cordata parmigiana con barilla pizzaritti Paolo

  • 6 Febbraio 2015 in 11:59
    Permalink

    Nella cordata italiana ci dovrebbero essere Barilla e Pizzarotti, dai dai dai!!!

    • 6 Febbraio 2015 in 13:19
      Permalink

      Penso che il suo omonimo dica cose meno campate per aria…

  • 6 Febbraio 2015 in 12:00
    Permalink

    Majo veramente complimenti. Chiedo scusa per aver dubitato.
    Se nel calcio c’è una giustizia a Majo va ridato il suo posto nel Parma Calcio e anche qualche cosina di più….

  • 6 Febbraio 2015 in 12:01
    Permalink

    Rispetto per Majo! Grande! Nn ho parole, avanti crociati! !!

  • 6 Febbraio 2015 in 12:01
    Permalink

    Non c’è Barilla, ma se c’è giuro che compro solo prodotti col marchio da qui in avanti.

  • 6 Febbraio 2015 in 12:02
    Permalink

    Complimenti x l esclusiva

  • 6 Febbraio 2015 in 12:06
    Permalink

    Grandissimo majo la
    La mia stima verso di te aumenta giorno dopo giorno. Peccato non rivederti nella società Parma calcio
    Può essere veramente kerimov ? Sai che ieri sera boni era da prendere a schiaffi virtuali ovviamente. Perché continuate a tenerlo in trasmissione? Ieri volevo cambiare canale per colpa sua

  • 6 Febbraio 2015 in 12:06
    Permalink

    Corriere dello sport: cordata capeggiata da Barilla e Pizzarotti
    Repubblica: imprenditori lombardi con interessi in Russia
    GdS: imprenditori totalmente italiani
    Di Marzio: gruppo estero

    Direttore continuano a sparare cagate in attesa che Lei scopra la verità

    • 6 Febbraio 2015 in 13:04
      Permalink

      Mi sembra che repubblica sia la più vicina alla verità putativa, il corsport il più lontano

      Cordialmente

      Gmajo

  • 6 Febbraio 2015 in 12:07
    Permalink

    il signor barilla può centrare?

  • 6 Febbraio 2015 in 12:09
    Permalink

    Complimenti anche a MAT.. Mi pare che tutto quanto stia succedendo vada nella direzione di quanto da lui indicato…

  • 6 Febbraio 2015 in 12:09
    Permalink

    Direttore il Corriere dello Sport dice che Barilla ha rilevato la società? cosa ne dice di questa tesi?

  • 6 Febbraio 2015 in 12:10
    Permalink

    Claudio Bighinati presidente dice la gdp!!! chi è costui?

  • 6 Febbraio 2015 in 12:13
    Permalink

    sembra ci sia Barilla nella cordata..le risulta majo?

  • 6 Febbraio 2015 in 12:15
    Permalink

    direttore parliamoci chiaro…ma chi è che ha 100 milioni id euro da buttare nel cesso?ma dai su..

    • 6 Febbraio 2015 in 12:44
      Permalink

      A parte che i milioni di euro sono un po’ meno, penso che ognuno di noi sia libero di buttar via i propri soldi come meglio crede. Io, per esempio, non lo farei mai, ma se qualcuno ne ha la possibilità why not?

      Cordialmente

      Gmajo

      • 6 Febbraio 2015 in 13:42
        Permalink

        Risposta coi fiocchi ! E bravo Majo (oggi lo diro’ in ogni mio post)

  • 6 Febbraio 2015 in 12:15
    Permalink

    Parlano di barilla …. Ma sarà vero?
    Torniamo a ieri sera quando qui tentavamo
    di indovinare …i giornalisti come noi dunque?
    Grazie direttore..

    • 6 Febbraio 2015 in 12:33
      Permalink

      Barilla è una corbelleria che solo a pensarci provoca dei danni permanenti…

      • 6 Febbraio 2015 in 12:41
        Permalink

        I giornalisti come noi che tiriamo ad indovinare….:)

      • 6 Febbraio 2015 in 14:48
        Permalink

        Majo ma si e’ rotto gli zebedei a dire che Barilla non c’entra Comunque complimenti anche da me

        • 6 Febbraio 2015 in 15:33
          Permalink

          Grazie. e domando scusa ad altri che magari in mattinata non ho ringraziato, ma ovviamente vi sono grato per questi attestati di stima che allargo alla redazione…

  • 6 Febbraio 2015 in 12:16
    Permalink

    Direttore il Corriere dello Sport la spara veramente grossa: “ci sarebbe una cordata composta dagli imprenditori Guido Barilla e Paolo Pizzarotti (non il sindaco) dietro l’improvviso e inaspettato nuovo passaggio di proprietà del Parma…”

    • 6 Febbraio 2015 in 12:26
      Permalink

      E’ una corbelleria di proporzioni colossali. A mettere in circolo questi nomi si fanno dei danni permanenti.

      Cordialmente

      Gmajo

      • 6 Febbraio 2015 in 12:33
        Permalink

        È il corriere dello sport. …

      • 6 Febbraio 2015 in 12:35
        Permalink

        Invece su tale Claudio Bighinati ci sono riscontri? Ancora nulla su chi ci sia dietro?

  • 6 Febbraio 2015 in 12:19
    Permalink

    Se tutto sarà confermato (ormai non mi fido più di nessuno) questo cambierà di molto gli equilibri dell’informazione parmigiana. E spero che lei ritorni ai vertici dell’informazione parmigiana con l’importanza e il rispetto che da sempre merita e che in molti casi le è stato negato.
    Io da tifoso e da timido conduttore/autore di un talk show su youtube nei mesi mi sono avvicinato molto a questa vicenda sentendo tutte le fonti serie e meno serie, ufficiali e meno ufficiali. E devo dire che fin d’ora l’unico che ha fatto del giornalismo serio e responsabile è stato lei.

  • 6 Febbraio 2015 in 12:25
    Permalink

    Solo una cosa. Tanto di cappello direttore! Complimenti!

  • 6 Febbraio 2015 in 12:28
    Permalink

    assodato che sia una bufala, purché si farebbero danni colossali direttore?

    • 6 Febbraio 2015 in 12:55
      Permalink

      Perché fare nomi a capocchia è una corbelleria come asserire che la finanza aveva aperto un fascicolo…

  • 6 Febbraio 2015 in 12:29
    Permalink

    Direttore ma il nuovo presidente e claudio brighi Ati?

  • 6 Febbraio 2015 in 12:31
    Permalink

    majo abbiamo il nuovo presidente!!! e via un altro!!!!! accorra accorra

  • 6 Febbraio 2015 in 12:32
    Permalink

    Claudio Bighinati il nuovo presidente

  • 6 Febbraio 2015 in 12:32
    Permalink

    Bravo, bel colpo, alle 4 di mattina…me la sentivo ieri ke c’era una calma piatta troppo densa

    • 6 Febbraio 2015 in 12:53
      Permalink

      In realtà nello spazio commenti era dalle 23 che lo dicevo, e alle 21.31 a Calcio & Calcio…

  • 6 Febbraio 2015 in 12:35
    Permalink

    Il nome che è uscito sulla Gazzetta di Parma è possibile o è un’altra cagata?

  • 6 Febbraio 2015 in 12:39
    Permalink

    Majo dicono che la cordata e’ russo.slovena , e che i debiti del parma sono attorno a 200 milioni e vero?

    • 6 Febbraio 2015 in 12:52
      Permalink

      La prima parte è verosimile, la seconda non credo proprio…

    • 6 Febbraio 2015 in 12:59
      Permalink

      macchè 200 milioni, 3 miliardi!!!

  • 6 Febbraio 2015 in 12:40
    Permalink

    GdP “Il nuovo presidente del Parma calcio è Claudio Bighinati”. La mettono giú come se ci fosse qualche tipo di comunicazione ufficiale, mi sono perso qualcosa? Perché al fare dei nomi si fanno dei danni permanenti? in che senso?

    • 6 Febbraio 2015 in 12:52
      Permalink

      Non mi risulta che sarà il nuovo presidente, anche se in un qualche modo potrebbe rientrare nell’operazione

      Cordialmente

      Gmajo

      • 6 Febbraio 2015 in 16:58
        Permalink

        peccato che abbia seccamente smentito

  • 6 Febbraio 2015 in 12:44
    Permalink

    Quante ne stanno sparando , esilarante…

    • 6 Febbraio 2015 in 12:53
      Permalink

      E qual’è quella vera?!?!Alekperov???

    • 6 Febbraio 2015 in 13:55
      Permalink

      Domanda : ma è stato il Sig Mat a mettere privatamente il nostro direttore verso la pista giusta ?

  • 6 Febbraio 2015 in 12:44
    Permalink

    Fa sorridere che fino a ieri ci davano per morti ed ora iniziano a sparare nomi a caso. Il bolognese Claudio Bighinati sarebbe il nuovo presidente, le risulta direttore?

    • 6 Febbraio 2015 in 12:51
      Permalink

      Questa è un po’ meno corbelleria di altri, ma non credo sarà il presidente, al limite limite cda… Ma non è il suo gruppo di tv il compratore del Parma…

  • 6 Febbraio 2015 in 12:44
    Permalink

    Beh comunque sia quel che sia rimane solo una cosa: GRANDE MAJO! Complimenti per la sua professionalità e il suo lavoro! BRAVO!

  • 6 Febbraio 2015 in 12:46
    Permalink

    Prima di tutto Complimenti Direttore.
    Seconda cosa: a questo punto la figura di Leonardi come la consideriamo? Salvatore della patria? Capitano che resta a bordo nonostante il disastro e addirittura in qualche modo ne esce?

    • 6 Febbraio 2015 in 14:07
      Permalink

      Io credo che le responsabilità di armatore ed ammiraglio per la vecchia gestione siano abbastanza chiare. Poi, sia pure assistito da Eupalla, Leonardi ha avuto il merito e l’ostinazione di insistere sul suo piano alternativo, che ha avuto molteplici facce, non tutte encomiabili, ma che infine potrebbero aver risolto i problemi. Fossi in lui saluterei la compagnia una volta che è tutto sistemato.

      Cordialmente

      Gmajo

  • 6 Febbraio 2015 in 12:46
    Permalink

    00

     

    venerdì 06 febbraio 2015Svolta Parma, via Taci. Barilla rileva la societàDa ieri notte non ci sarebbe più Rezart Taci dietro il club emiliano. Si sarebbe tirato indietro una volta resosi conto della reale portata dei conti della società. Ci sarebbe un gruppo italiano composto dal famoso imprenditore e Pizzarotti (

  • 6 Febbraio 2015 in 12:49
    Permalink

    Oggi 4 camion della San Pellegrino sono usciti dal casello di Parma Ovest…… mmmmmm Majo dai diccelo

    • 6 Febbraio 2015 in 13:17
      Permalink

      San Pellegrino sta in piedi come Barilla e Pizzarotti… Pazienza te, Noemi, ma il corsport…

  • 6 Febbraio 2015 in 12:49
    Permalink

    Ormai mi fido solo di lei

  • 6 Febbraio 2015 in 12:50
    Permalink

    Mi pare che oggi sia il giorno delle stronzate buttate .
    Bighinati presidente, Barilla e Pizzarotti.
    Tutti ampiamente fuoristrada

  • 6 Febbraio 2015 in 12:51
    Permalink

    Direttore risulta anche a lei che Claudio Bighinati è il nuovo presidente?

  • 6 Febbraio 2015 in 12:51
    Permalink

    molti pseudo giornalisti di parma dovrebbero inchinarsi al Direttore!
    dimostrata serietà passione e professionalità come pochi.
    mi accodo anche io, tanti complimenti Direttore per lo scoop, ora pendiamo dalla sua tastiera per i prossimi aggiornamenti, speriamo in un happy ending.

  • 6 Febbraio 2015 in 12:53
    Permalink

    Hanno fatto il nome di un certo Claudio Bighinati come nuovo presidente, ma lui si è affrettato a smentire.
    Mi chiedo chi e perché si stia divertendo un sacco a prendere per il culo una intera tifoseria

  • 6 Febbraio 2015 in 12:53
    Permalink

    Mah…sbaglio o sta prendendo corpo la versione secondo cui Taci fosse solo un link con i reali interessati? Qualcuno che doveva tenere in caldo la cosa per il reale futuro proprietario? Un pò come quando si firma il compromesso per una casa…e si scrive che a rogito sarà nominato il vero acquirente. Insomma…chi ha firmato il compromesso è un signor nessuno fino a che non avviene il VERO passaggio di proprietà…vedremo…
    Complimenti a Majo!

    P.S. passatemi una battuta su Schianchi…sul Parma ha detto tutto e il contrario di tutto, con smentite, inversioni di marcia, ecc. Gli è andata bene…stava scrivendo pezzi sul Parma…se si fosse trattato della Juve o di altra big…si sarebbe sputtanato a vita! Così invece…solo due risate 😉

    • 6 Febbraio 2015 in 14:11
      Permalink

      Grazie per i complimenti, ma per quanto concerne la funzione di link di taci escluderei categoricamente

      Cordialmente

      Gmajo

    • 6 Febbraio 2015 in 13:47
      Permalink

      L interessato ha smentito

  • 6 Febbraio 2015 in 12:56
    Permalink

    Ci son voci che dicono di un ritorno di Ghirardi con imprenditori parmigiani? Diretto che ne pensa?

  • 6 Febbraio 2015 in 13:03
    Permalink

    Senza polemica, ma lei nn aveva sempre sminuito la pista russa?

    • 6 Febbraio 2015 in 13:08
      Permalink

      Forse non le è chiaro che nel frattempo sono cambiati un po’ di scenari. Taci non fa più parte del giro. E se avesse avuto il russo dietro penso sarebbe rimasto. Qualche intoppo immagino che il buon Rezart possa averlo avuto

  • 6 Febbraio 2015 in 13:03
    Permalink

    Complimenti per lo scoop…..anche se ora Sky le vuole rubare il merito

      • 6 Febbraio 2015 in 14:34
        Permalink

        Su Sky ieri ci davano per falliti mentre Majo è già da qualche giorno che ci aveva anticipato una possibile svolta positiva. Che si scantino Sky e compagnia briscola è che imparino a fare i giornalisti seri.
        #iostoconstadiotardini.it

  • 6 Febbraio 2015 in 13:07
    Permalink

    Altra voce: il nuovo presidente sarebbe Claudio Bighinati presidente dei giovani industriali di Bologna, il quale, interpellato da Radio24, smentisce.
    Ormai non si sa più se questo vicenda del Parma sia un dramma, una farsa, una commedia… Poveri noi

    • 6 Febbraio 2015 in 13:23
      Permalink

      oggi stan facendo tutto i giornali, non ci sono comunicazioni ufficiali del Parma. Quindi vediamo di non mollare colpe ad cazzum

    • 6 Febbraio 2015 in 14:33
      Permalink

      ECCO LA SMENTITA DI BIGHINATI DAL SITO DI TELESANTERNO

      “In relazione alle notizie apparse questa mattina su alcuni organi di informazione su una presunta assunzione da parte di Claudio Bighinati, presidente dei Giovani Industriali dell’Emilia-Romagna e vicepresidente di Publivideo 2, della presidenza del Parma Calcio si smentisce nella maniera più assoluta che il Dott. Bighinati sia coinvolto a qualsiasi titolo in eventuali operazioni riguardanti il club emiliano. Claudio Bighinati ribadisce inoltre di non essere a conoscenza delle vicende societarie legate alla squadra e di non occuparsi di affari calcistici essendo impegnato attivamente nel suo ruolo di imprenditore televisivo e di guida dei Giovani Industriali della regione”.

  • 6 Febbraio 2015 in 13:07
    Permalink

    Majo alla BBC!
    Bravo!

  • 6 Febbraio 2015 in 13:09
    Permalink

    Innanzitutto complimenti sinceri per avere preceduto tutta la stampa sportiva io. Una domanda a cui non è tenuto a rispondere: può escludere categoricamente un coinvolgimcoinvolgimento del signor Ghirardi nell’operazione?

  • 6 Febbraio 2015 in 13:10
    Permalink

    Il profilo twitter di “Tutti Convocati” prima dice che Bighinati è il nuovo presidente e poi 14 minuti dopo si smentisce. Verificare prima no?

  • 6 Febbraio 2015 in 13:10
    Permalink

    Esatto. Lo sappiamo benissimo. Complimenti Direttore.

  • 6 Febbraio 2015 in 13:11
    Permalink

    Spero solo che tutto questo parlare ci porti ad un salvataggio societario…se non sono solo indiscrezioni le faccio i complimenti

  • 6 Febbraio 2015 in 13:13
    Permalink

    Senza che ci dici i nomi, tu Majo lo sai di preciso chi ci ha acquistato?

  • 6 Febbraio 2015 in 13:16
    Permalink

    Mat di qualcosa…..secondo me te e majo non ce la contate giusta….

  • 6 Febbraio 2015 in 13:20
    Permalink

    bravo Majo……sei un professionista vero e serio…..per me non è una novità,ho evitato di commentare troppo in questo periodo perché quello che si sebntiva in giro mi sembravano tutte cazzate….aspettavo la tua “zampata” decisiva…..

  • 6 Febbraio 2015 in 13:20
    Permalink

    io insisto se hanno già concluso tutto perché ancora tutto questo mistero????
    ripeto temo che sia un film già visto… o meglio la seconda parte dello stesso film…

    • 6 Febbraio 2015 in 13:39
      Permalink

      Per gli elementi in mio possesso sarei abbastanza fiducioso del fatto che non si tratti del secondo tempo del film già visto. e’ logico, però, come già ampiamente scritto e consigliato che i nuovi – a tempo opportuno – si rivelino senza reticenza alcuna. Per quanto ne possa sapere io questa volontà ci sarebbe una volta che il mega bonifico di benvenuto è andato a buon fine.

      Sulla data del 16 febbraio, cioè dieci giorni, io non sarei così drastico, nel senso che se per ragioni tecniche non dovesse andare a buon fine in fin dei conti una nuova penalizzazione non sarebbe un dramma: però quella è anche la dead line posta dai calciatori per la messa in mora e loro risultano fiaccati. Proseguissero nei loro intenti non fidandosi, però, se la proprietà nuova come pare fosse davvero solida, non sarà un problema saldare le spettanze in tempo utile (20 giorni) affinché non parta il processo di svincolo. MA credo che questo secondo tempo possa esser giocato dai titolari e non dalle riserve, sperando di far in tempo a ribaltare il risultato (mi riferisco al salvataggio della società, perché quello della categoria è decisamente più complesso).

      Cordialmente

      Gmajo

      • 6 Febbraio 2015 in 13:52
        Permalink

        deduco quindi che i neo acquirenti non si manifesteranno fino all’arrivo del mega bonifico e se ci fossero dei problemi facendo due conti 10 gg. fino al 16 febbraio più 21 gg. dopo la messa in mora potremmo aspettare un altro mesetto per sapere chi sono questi “benefattori”

  • 6 Febbraio 2015 in 13:27
    Permalink

    Maio ho letto che nella cordata ci sono anche barilla e pizzarotti puoi darmi delucidazione in merito se fosse vero sarebbe un sogno

    • 6 Febbraio 2015 in 13:29
      Permalink

      Chiedo scusa se non ho risposto a tutti, ma come potete immaginare sono incasinatissimo e col cuore ringrazio tutti coloro che in questo momento mi esprimono parole di stima. Lo stesso ragionamento vale per la smentita a proposito dei nomi di Barilla e Pizzarotti: per quanto mi è dato a sapere non c’entrano assolutamente nulla, la risposta vale anche per altri

  • 6 Febbraio 2015 in 13:29
    Permalink

    Ma si puo’ sapere chi sono? Giochiamo ancora a nascondino?

  • 6 Febbraio 2015 in 13:32
    Permalink

    Nel mio piccolo devo riconoscere a lei,direttore, il merito di una notizia , che ai più risultava inverosimile. Forse lei è troppo criticato ingiustamente, ma non voglio entrare in questi discorsi, mi limito a farle i complimenti per lo scoop e per tutte le risposte che da a noi tifosi. Secondo lei potrebhe rientrare qualche svincolato?

    • 6 Febbraio 2015 in 14:02
      Permalink

      Grazie, la priorità, ora, è il salvataggio economico del club… Poi vediamo…

  • 6 Febbraio 2015 in 13:35
    Permalink

    A questo punto però ci vuole chiarezza, della nubolosità ne abbiamo piene le scatole. Majo io ti farei sindaco, hai dimosrato di essere un giornalista serio. Io spero che la nuova proprietà se ci sarà ti tenga in debita considerazione perché tu sei serio e meriti una società seria.
    Spero che questa incertezza nel sapere chi vuole o ha già preso la società sparisca entro oggi altrimenti saremmo a una nuova cordata fantasma che tanto assomiglia a quella di Taci.

  • 6 Febbraio 2015 in 13:37
    Permalink

    Gabriele, 15 ore da “grande direttore”, “bravo”, “evviva Majo”. Poi tra un paio di giorni sarai di nuovo sulla graticola degli insulti come Ghirardi 😀 😀

  • 6 Febbraio 2015 in 13:37
    Permalink

    Su sportmediaset hanno appena dato quasi per certo Kerimov con emissari italiani

  • 6 Febbraio 2015 in 13:38
    Permalink

    Sport Mediaset parla di kerimov con intermediari italiani

  • 6 Febbraio 2015 in 13:38
    Permalink

    Majo io te lo sto dicendo da un mese c’è kerimov dietro!!!!!
    E ti mi hai sempre risposto calma e gesso

  • 6 Febbraio 2015 in 13:39
    Permalink

    direttore, strano che Raimondi si prenda il merito del tutto, e spari subito il nome di Kerimov 🙂

  • 6 Febbraio 2015 in 13:39
    Permalink

    Sport Mediaset parla dikerimov con intermediari italiani.

  • 6 Febbraio 2015 in 13:40
    Permalink

    Raimondi ha appena fatto il nome di kerimov…

  • 6 Febbraio 2015 in 13:41
    Permalink

    Allora ce kerimov maio prepara i ceci

    • 6 Febbraio 2015 in 13:44
      Permalink

      Non mi pare ci siano più dastraso o taci: siccome erano parte integrante della scommessa, mi spiace ma non mi genufletto…

      • 6 Febbraio 2015 in 13:50
        Permalink

        Majo lo faccia per il Parma! Io se fossi certo che dietro ci fosse costui mi farei anche una camminata sui carboni ardenti!

      • 6 Febbraio 2015 in 13:53
        Permalink

        non scherziamo, lei diceva di no in quanto oligarca russo impossibile che arrivasse a parma, non certo perchè fosse legato a taci o alla dastraso. Se è lui in ginocchio a calcio&calcio, dailà

        • 6 Febbraio 2015 in 14:18
          Permalink

          No, lei sta cambiando le carte in tavola. si rilegga i miei articoli

          • 6 Febbraio 2015 in 14:36
            Permalink

            Allora i suoi articoli erano una bella furbata. Con quel “dietro a Taçi”, cui nessuno ha prestato attenzione (ovviamente) adesso cerca di negare l’evidenza. Peccato, perché, se la notizia fosse vera, una inginocchiata sui ceci sarebbe vista con simpatia.

          • 6 Febbraio 2015 in 15:47
            Permalink

            Ma non è che voglia salvare le ginocchia dalla sbucciatura, in fin dei conti per un Kerimov al Parma ne varrebbe la pena, era che a quei tempi era mia convinzione che dietro Taci o dastraso non ci fosse nessuno. Rilegettevi la mia opinione del 20 dicembre. Poi con il passare del tempo ho cercato di dare una logica spiegazione agli accadimenti cercando di mettere insieme le tessere del mosaico. Ovviamente trattasi di ipotesi non suffragata da alcuna conferma reale: ma per me se Taci è uscito di scena è perché o non ha trovato il famoso russo che avrebbe dovuto metterci la pila, in tanto che lui ci metteva la faccia, o se ce l’aveva evidentemente si era rotto qualcosa.

            Cordialmente

            Gmajo

      • 6 Febbraio 2015 in 13:55
        Permalink

        se ci fosse veramente kerimov dietro altro che ceci… magari 🙂

  • 6 Febbraio 2015 in 13:42
    Permalink

    Kerimov ?

  • 6 Febbraio 2015 in 13:43
    Permalink

    non avrà Micca ragione mAt? ??

    • 6 Febbraio 2015 in 13:51
      Permalink

      Mat parlava di lukoil…non di kerimov!

        • 6 Febbraio 2015 in 14:38
          Permalink

          Perché no

        • 6 Febbraio 2015 in 14:45
          Permalink

          Di quellio sino più che sicuro.

  • 6 Febbraio 2015 in 13:45
    Permalink

    Majo, Raimondi ha parlato di nuovo di Kerimov? È (o potrebbe essere) lui?

  • 6 Febbraio 2015 in 13:49
    Permalink

    Complimenti per lo scoop direttore, mi sta simpatico fin dai tempi lontani quando metteva in palio biglietti per i volley via radio…e da oggi ancor di più!complimenti!
    Su Mediaset hanno rispolverato il nome di kerimov, le risulta una possibilità plausibile?

    • 6 Febbraio 2015 in 14:20
      Permalink

      Una spruzzata di russo è sempre di moda…

      Io mettevo in palio i biglietti del volley per radio? Non me lo ricordavo… Ormai mi ricordo solo dedichevolissimevolmente…

  • 6 Febbraio 2015 in 13:51
    Permalink

    Peccato pero’ se il Parma finisse in serie B, non solo per la squadra ma perché lei Majo meriterebbe di commentare solo una squadra da serie A. Quelle lesson !

  • 6 Febbraio 2015 in 13:51
    Permalink

    Direttore con tutto il rispetto che ho nei suoi confronti spero che sia uno alla kerimov , mi riferisco alle disponibilita’ economiche e, si debba genuflettere sui ceci 🙂 Penso che in fin dei conti non sia un grosso sacrificio!

  • 6 Febbraio 2015 in 13:54
    Permalink

    Chiunque esso sia non deve incontrare Twittarotti …

  • 6 Febbraio 2015 in 13:54
    Permalink

    Majo, lei insieme a Grossi è l’unico giornalista parmigiano (e nel resto d’ Italia non è che ce ne siano molti di più) che possa essere considerato un vero professionista, e non solo per il suo incredibile scoop. Comunque era da almeno quattro giorni che lei aveva lanciato questa pista. Complimenti.

  • 6 Febbraio 2015 in 13:55
    Permalink

    Ma Majo almeno ci faccia un indovinello, ci faccia capire “sotto mentite spoglie” qualcosa, ci di un indizio NON COMPROMETTENTE, un piccolissimo indizio. Ci tiene sulle spine, NON SIAMO DEI FACHIRI. Dai sia buono e poi quando viene al centro Toscanini a fare le foto le facciamo un applauso.UNA STANDING OVATION Quando si saprà qualcosa di certo? Non pensa che più il tempo passa e più non si sa niente e più TUTTO assomiglia alla cordata precedente? ORMAI MAJO LEI E’ LA NOSTRA LUCE, CI ILLUMINI ANCHE CON UN CERINO ALTRIMENTI RISCHIAMO DI CADERE. DAI MAJO, UN PICCOLISSIMO INDIZIO……piccolo piccolo piccolo

    • 6 Febbraio 2015 in 14:21
      Permalink

      Oh, guardate che non è che non voglia dirlo, è che non lo so…

  • 6 Febbraio 2015 in 13:58
    Permalink

    Siamo stanchi dei prestanomi se ce kerimov sotto si presenti
    di quell albanese pagliaccio ne abbiamo piene le palle

    SI FACCIA CHIAREZZA UNA VOLTA PER TUTTE
    E SI RISPETTINO LE SCADENZE DEL 16 FEBBRAIO
    ALLORA TUTTI QUANTI SAREMO GRATI AL MAGNATE RUSSO

    SEMPRE FORZA PARMA

  • 6 Febbraio 2015 in 13:59
    Permalink

    Il buon caro Nevio la sa sempre lunga….

    Nevio Scala, allenatore del Parma dei miracoli, attende notizie confortanti sul club emiliano. Legge, ascolta, si informa. Taçi ha ceduto le sue quota ma l’ex tecnico gialloblù non appare per niente fiducioso sul futuro: “Ho sentito – dice a tuttomercatoweb.com – che nella nuova cordata potrebbe esserci Barilla, ma conoscendo Guido Barilla non credo che abbia voglia di entrare in una situazione del genere. Ciò che sta accadendo al Parma è davvero incomprensibile, è una vicenda poco chiara. Si dice che Taçi adesso abbia deciso di cedere perché i conti non sono sostenibili? Ma un imprenditore importante prima di rilevare un club prende certamente in esame la situazione dei conti. Magari i riflettori e l’idea di andare tutti i giorni sui giornali possono aver fatto un effetto sbagliato, nella speranza che tutto si sarebbe risolto. Se sono pessimista? Sinceramente non vedo futuro, è una situazione triste e il Parma rischia di sparire”.

  • 6 Febbraio 2015 in 14:01
    Permalink

    Okkio ragazzi che questo teatrino fa sempre parte della recita principale: come fare a sbolognare il Parma, facendolo fallire, cercando di evitare un soggiorno in via burla.
    Confondono le cose, fanno due cessioni unilaterali in un mese, il tutto senza mai mettere un cent.

    Barilla è una cagata pazzesca. Se entrassero nel mondo del calcio comincerei a temere x la loro sanità mentale e x la Barilla stessa

    • 6 Febbraio 2015 in 14:16
      Permalink

      Ma anche la sua, caro Milosevic, mi scusi, è una cagata pazzesca. Magari ci sarà stato anche qualcuno che avrà voluto salvare il fondoschiena, ma proprio per questo l’ipotesi fallimento non c’entra un bel niente.

      Saluti

      Gmajo

  • 6 Febbraio 2015 in 14:01
    Permalink

    Maio non cambiare le carte in tavola si parlava chiaramente di russi albanesi ciprioti e romani questo lo hai aggiunto tu quindi hai perso la scommessa

    • 6 Febbraio 2015 in 14:14
      Permalink

      No caro. Io avevo detto che dietro Taci (Dastraso) non c’era nessuno e se avesse avuto uno come Kerimov, Abramovic o Lukoil mi sarei inginocchiato sui ceci.

      Quindi la scommessa era quella: ora, persi Taci e Dastraso, non vedo perché dovrei pagar pegno qualora uno dei tre possa c’entrare nella operazione delle ultime ore.

      Cordialmente

      Gmajo

      • 6 Febbraio 2015 in 14:44
        Permalink

        perchè è evidente che si tratterebbe del russo che era insieme a taci nella dastraso, il quale sarebbe stato usato da testa di legno ed in seguito fatto uscire. Veramente risibile questo tentativo si sviare. Cos’è , kerimov o lukoil che se ne escono all’improvviso dal null
        ? sky mesi fa disse che dastraso=taci+kerimov.

        • 6 Febbraio 2015 in 15:35
          Permalink

          Egregio, io ho seguito passo passo la cosa e vi posso garantire che non era tutto predisposto. Poi tutti pensate a kerimov, io vi invito a volar basso…

          Cordialmente

          Gmajo

  • 6 Febbraio 2015 in 14:02
    Permalink

    Kerimov è sotto sanzioni EU, se è lui non potrà mai dirlo e se lo beccano son ‘azz!

  • 6 Febbraio 2015 in 14:07
    Permalink

    Vorrei precisare, a tutti quelli che dicono che Taci se ne è andato senza mettere nel Parma neanche un euro, che se io fossi Taci li querelerei tutti per calunnia: i 40 euro del biglietto dei distinti di Parma-Fiorentina che si è comprato di sua tasca, dove li mettiamo?

  • 6 Febbraio 2015 in 14:11
    Permalink

    Ahahahah dopo Moratti e Barilla,ora di nuovo con Kerimov.
    Fate veramente tenerezza,boccaloni del genere non ne avevo mai conosciuti.

    • 6 Febbraio 2015 in 14:23
      Permalink

      Chiunque ci sia dietro l’importante è il salvataggio. Anche se questi nomi li lascerei perdere…

    • 6 Febbraio 2015 in 15:32
      Permalink

      Ti rode vero? Speriamo siano di Foglia….

      • 6 Febbraio 2015 in 15:33
        Permalink

        Meglio

  • 6 Febbraio 2015 in 14:12
    Permalink

    @Majo c’è da aspettare ancora molto…am da n’ictus fra un pó!
    Grazie

  • 6 Febbraio 2015 in 14:14
    Permalink

    Mi unisco ai complimenti anche io Gabriele, anche se so che hai sempre lavorato con passione e quindi i complimenti non valgono solo per questa notizia ma anche per tutte le altre. Chiunque sia il nuovo proprietario speriamo sia serio e con un progetto.

  • 6 Febbraio 2015 in 14:15
    Permalink

    Direttore ma davvero potrebbe esserci Kerrimov dietro la cordataO.O?

    • 6 Febbraio 2015 in 14:22
      Permalink

      Non so, ma qualcosa di serbo russo c’è. Non lo ha detto Di Marzio?

  • 6 Febbraio 2015 in 14:16
    Permalink

    Adesso ognuno la spara diversa per poter dire “io l’avevo detto”. Lo stile assioma applicato ai giornalisti… E più improbabile è, più fai bella figura se l’hai detto per prima.

  • 6 Febbraio 2015 in 14:22
    Permalink

    Altro che squadra di serie b arrivano i petrol dollari… a settembre tutti vorranno giocane nel parma

  • 6 Febbraio 2015 in 14:31
    Permalink

    Che *** da 3 soldi Schianchi, e tutti quelli che lavorano per lo sport di tv parma

    • 6 Febbraio 2015 in 14:55
      Permalink

      concordo in pieno,
      a parte ampollini (comunque sempre corretto dal “re della comunicazione” schianchi, tra di loro battibecchi assurdi) non salvo nessuno dallo sport di tv parma; non salvo neppure il reggiano boni, dell’altra tv locale che poteva reclutare un giullare al di qua dell’enza…
      giornalisti locali con poca serietà, sempre frasi ad effetto e tanti titoloni per buttar sù notizie su notizie.. l’opposto del “calma & gesso style” del Direttore!

  • 6 Febbraio 2015 in 14:41
    Permalink

    Majo, lei è consapevole che se la notizia non è confermata, ha preso un bel granchio? A scanso di equivoci, spero che lei ci abbia beccato, per il bene del Parma e per l’affetto che ho per lei, nonostante le mie polemiche, sempre nel lecito, checché se ne dica. Ma il fatto che nessuno dica nulla con i tempi stretti che ci sono, non ci siano comunicazioni ufficiali, lei non dica, non i nomi, ma semplicemente un identikit dei presunti compratori, mi fa temere il peggio.

    • 6 Febbraio 2015 in 15:43
      Permalink

      Cari Gustavo e Loredano,

      ribadisco a chiare lettere quanto scritto notte tempo al signor Pasquale. Io non ho preso alcun granchio perché la notizia è vera. E su quella metto il mio bollino di garanzia. Se poi per x motivi, al momento impensabili, sfortunatamente dovesse incepparsi un meccanismo, io non perderei alcun tipo di credibilità, dal momento che la notizia c’è, è vera e ve l’ho data.

      PERO’, ATTENZIONE BENE: IO NON HO DATO LA MIA GARANZIA SULLA BONTA’ DEL PROGETTO NON AVENDO MAI PARLATO DIRETTAMENTE CON ESPONENTI DELLA NUOVA PROPRIETA’ E DUNQUE NON HO DATO ALCUNA BENEDIZIONE. VI HO SOLO DATO LA NOTIZIA DEL PASSAGGIO DI MANO, E DEI BUONI PROPOSITI CHE SONO RIUSCITO A ESTRAPOLARE. POI STARA’ A LORO ESSERE BRAVI AD EVITARE BOOMERANG COME QUELLI DEI LORO PREDECESSORI PROSSIMI O REMOTI. MA LA MIA CREDIBILITA’ RESTERA’ IMMUTATA ANCHE SE PER CASO DOVESSE SALTARE TUTTO (IPOTESI DIFFICILE) PERCHE’ COMUNQUE NON AVREI PRESO ALCUN GRANCHIO. SIA CHIARO.

      Cordialmente

      Gmajo

  • 6 Febbraio 2015 in 14:42
    Permalink

    CARO direttore CARISSIMO direttore

    come la mettiamo coi CECI???

    • 6 Febbraio 2015 in 15:38
      Permalink

      L’ho già scritto a sfinimento:

      io avevo detto: dietro alla dastraso (o taci) non c’è alcun kerimov, abramovic o lukoil, se mi sbaglio mi genufletto sui ceci. Siccome dietro alla dastraso o taci non c’erano (o comunque non si sono mai materializzati) i tre soggetti di cui sopra, non vedo perché dovrei pagare dazio nel caso in cui (ma questo lo pensate voi e lo ha detto Raymond, non certo io) ci sia kerimov dietro a questo colpo di scena.

      Ma il “golpe” non era assolutamente preventivato: è molto frutto di Eupalla, che speriamo si stia sdebitando per averci voltato le spalle prima…

      Cordialmente

      Gmajo

  • 6 Febbraio 2015 in 14:48
    Permalink

    AL DI LA DELLE SMENTITE : ormai sembra un plebiscito !

    Molti stanno urlando: E’ ARRIVATA LA PASTA BARILLA !

    Sarà vero ????

    Io no lo giuro , e la penso come il Direttore, ma in molti è già scoppiata la frenesia del “CON PASTA BARILLA E’ SEMPRE DOMENICA” (al Tardini).

    • 6 Febbraio 2015 in 15:33
      Permalink

      Non so chi lo stia urlando, ma non c’è niente di tutto ciò. Niente pasta e niente acqua

  • 6 Febbraio 2015 in 14:48
    Permalink

    Magari mat lo sa… non è quello che aveva detto che sarebbero arrivati Marchionni e Lisandro lopez?
    Una domanda direttore: perchè secondo lei solo adesso ci acquistano? xchè adesso e non una settimana fa quando si poteva ancora rimediare sul mercato?
    strano no?

    • 6 Febbraio 2015 in 15:31
      Permalink

      Perché prima la società era in mano a Taci che teneva tutti in scacco. Quanto Taci ha deciso di disfarsi del fardello Eupalla ha voluto che proprio in quel momento bussasse alla porta uno dei piani alternativi predisposti da leonardi, evidentemente non convinto fin da principio della bontà dell’operazione dastraso

      Cordialmente

      Gmajo

  • 6 Febbraio 2015 in 14:56
    Permalink

    Herr Direktor, sehr schone arbeit!
    (trad.: signor direttore, ottimo lavoro!)
    Comunque vada a finire, e speriamo davvero che stavolta sia la volta buona, lei ha dimostrato cosa vuol dire fare VERAMENTE il giornalista, e non lo scribacchino quaqquaraquà.
    L’unico, su parma e provincia.
    Sull’info locale e nazionale, stendiamo pietoso velo.
    Veniamo a cose serie:
    se questi tizi sono affidabili (SAREBBE ORA!!!), la serie B non mi spaventa.
    Lavorando con serietà, si può risalire entro qualche anno.
    L’importante è evitare il fallimento.
    La serie D può attendere.

    • 6 Febbraio 2015 in 15:18
      Permalink

      Tra i buoni propositi pare che ci sia il ritorno dell’investimento in quattro anni: cosa che non credo possa esser possibile con la sola cadetteria. Ma al momento lasciamo stare il futuro restando concentrati sul presente. Sistemare le famose obbligatorietà, scongiurando la messa in mora, e poi il metterci la faccia con trasparenza. Condizioni indispensabili per assumere un po’ di credibilità, pur nella capibile diffidenza…

      Cordialmente

      Gmajo

      • 6 Febbraio 2015 in 15:27
        Permalink

        direttore ma è una sua speranza quella della trasparenza o rientra nei loro buoni propositi??

        • 6 Febbraio 2015 in 16:08
          Permalink

          Io spingo in questo senso. E il mio appoggio c’è solo se sarà così…

          Cordialmente

          Gmajo

  • 6 Febbraio 2015 in 15:07
    Permalink

    Non illudiamoci la B ormai è scontata, semmai potrebbe esserci una rapida risalita e ad un futuro più che dignitoso (nella migliore delle ipotesi). Ora però aspettiamo sviluppi con calma, che tanto più si sale in alto tanto più ci si fa male cadendo e ormai un’altra caduta potrebbe essere fatale (per noi tifosi).

  • 6 Febbraio 2015 in 15:08
    Permalink

    Lasciate stare Mayo, che ha fatto un gran lavoro da professionista integerrimo quale è. Poco conta la storia di questi ceci…
    Quello della sanitaria Borromeo e della cordata romana è stato un grosso buco nell’acqua ma ci può stare perché al tempo era realmente molto difficile comprendere la situazione. Comunque c’è ancora da pazientare ma come vado dicendo da diverse settimane cercate di sopportare questa situazione sostenendo i giocatori che sono rimasti.

    • 6 Febbraio 2015 in 15:35
      Permalink

      Non è semplice mat!
      Se è come dici tu il campo di azione rimane quello della energia con interessamenti di aziende del Portogallo Russia e Slovene e anche la partecipazione di garrone giusto?
      È ancora così?

      • 6 Febbraio 2015 in 16:18
        Permalink

        no attenzione, parlando di quello che sarà il futuro proprietario del parma ho solo fatto preente che durante la gestione Taci i giocatori approdati o seguiti in chivecalcio mercato avevano nella maggior parte dei casi un paio di caratteristiche:

        – “regali” grazie alle amicizie di taci in italia
        – provenienza da club con proprietari nel settore dell’oil businness e dell’energia.

        per quanto riguarda garrone (unico presidente si serie A stimato pubblicamente da ghiardi) ho solo fatto presente che la lukoil ha acquistato diverse quote societari e della erg rilevando gli stabilimenti del sud italia. ovvio che la erg non metterà nessun capoitale nel parma

        • 6 Febbraio 2015 in 17:14
          Permalink

          MAT la tua tesi pero’ fa a botte con quella di Majo. Per te tutto era già predisposto (nomi e aziende di chi doveva subentrare a Taci), per Majo invece si tratta di un quasi colpo di culo, questi nuovi si sono presentati quando Taci ha mollato per incapacità e impossibilità di continuare in questa situazione. Chi ha ragione ?

  • 6 Febbraio 2015 in 15:18
    Permalink

    ghirardi vene il parma a x ,x vende il parma a y. Y fallisce ,e x ricompra il parma….

    • 6 Febbraio 2015 in 16:10
      Permalink

      Mi spiace per lei ma non è assolutamente questo lo scenario a mia conoscenza. Indubbiamente, però, può darsi che lei abbia migliori informazioni rispetto alle mie…+

      Cordialmente

      Gmajo

  • 6 Febbraio 2015 in 15:21
    Permalink

    complimenti alla gdp che è riuscita ad arrivare ultima a dare la notizia ed in più a pubblicare una bufala del nuovo pres smentita a tempo di record.che tristezza di testata che abbiamo

  • 6 Febbraio 2015 in 15:28
    Permalink

    direttore quando prevedi che uscirà l’ufficialità sul sito del Parma calcio?
    sei a Collecchio per caso?

    • 6 Febbraio 2015 in 16:04
      Permalink

      No non sono a Collecchio, troppa neve per la vecchia Typo che non è attrezzata…

      L’ufficialità sul sito: beh, quando saranno espletate completamente tutte le formalità. Non credo vogliano ripetere i recenti errori…

      Cordialmente

      Gmajo

  • 6 Febbraio 2015 in 15:29
    Permalink

    con tutto il rispetto per il direttore, ma quando si saprà qualcosa di ufficiale??

    • 6 Febbraio 2015 in 16:03
      Permalink

      quando il quantitativo di dobloni sarà sui conti, e allora i cavalieri bianchi saliranno sui loro destrieri (destrieri, non dastraso…).

      Cordialmete

      Gmajo

  • 6 Febbraio 2015 in 15:30
    Permalink

    Grazie Direttore, riporto ció che disse a calcio e calcio l’avvocato Germi e che lei riportò il giorno seguente 13 gennaio 2014..

    Secondo l’avvocato Massimiliano Germi, esperto in diritto societario e bancario, la Dastraso, la società cipriota che ha rilevato le quote di Ghirardi in Eventi Sportivi Spa, sarebbe un “veicolo”, ossia sarebbe una società di passaggio che presto “potrebbe essere acquisita direttamente da una delle compagnie di proprietà della famiglia Taci”. Questa operazione potrebbe portare in un secondo tempo, secondo lo stesso legale parmigiano, ad una acquisizione di solo uno degli asset della Eventi Sportivi, ossia il Parma FC. Si tratta di un’ipotesi che risulta di difficile comprensione per i comuni mortali e i non addetti ai lavori i quali si potrebbero legittimamente domandare quali potrebbero essere la finalità di questi giri di valzer societari tra Italia, Cipro e l’Albania. Ovviamente se il dottor Germi vorrà meglio chiarire il suo teorema i lettori di StadioTardini.it gliene saranno grati e penso che il direttore Majo non abbia difficoltà a mettergli lo spazio a disposizione…

    • 6 Febbraio 2015 in 16:02
      Permalink

      Beh, diciamo che non si è certo materializzato quello scenario stanotte. E neppure quello esternato dall’avvocato Giordano il 19 dicembre, quando aveva anticipato che sarebbero venuti fuori nuovi soggetti.
      Se uno si ricorda bene tutti i passaggi, cosa che io cerco sempre di fare per cercare di avere le idee più chiare possibile, non può non ricordare come diverse cose dette allora sono poi cambiate. basti ricordare il vortice di presidenti o le nomine di diversi cda. Se fosse tutto figlio di un medesimo disegno il percorso sarebbe stato decisamente più lineare, e invece abbiamo assistito a una serie di incidenti e di casualità.

      Saluti

      Gmajo

  • 6 Febbraio 2015 in 15:30
    Permalink

    Complimenti Direttore per lo scoop, lei è la dimostrazione che lavorare con serietà alla lunga paga. Impossibile non fare confronti con altri “blasonati” giornalisti… le auguro di essere tenuto in maggior considerazione dalla stampa e anche da una certa parte della tifoseria… Le faccio una domanda: secondo lei quando potremo avere notizie ufficiali? Qui si sta sbiellando tutti…. Grazie

    • 6 Febbraio 2015 in 15:58
      Permalink

      Ci sono dei tempi tecnici da rispettare, anche se era chiaro che dopo che stanotte ho lanciato la notizia ci sarebbe stata una amplificazione della questione, specie dopo che, più o meno correttamente è stata rilanciata. Spero, appunto, che questa accelerazione acceleri anche il processo di apparizione dei nuovi attori sulla scena, sperando che sappiano che la loro partita comunicazione è stata complicata da quella malamente giocata da chi li ha preceduti.

      Cordialmente

      Gmajo

  • 6 Febbraio 2015 in 15:39
    Permalink

    Ma Gabriele, ti avevo chiesto un piccolissimo indizio un indovinello, un’enigma da parole crociate ma tu hai detto che non ne sai niente che non sai chi c’è sotto a questa nuova proprieta’ ma allora se è veramente così forse non diresti ” questo non c’ entra, quell’altro non c’èntra” per cui io sono sicuro che tu sai se non tutto quasi, infatti dici che la BARILLA E PIZZAROTTI NON C’ENTRANO PER NIENTE E A PRECISE DOMANDE su presunti compratori, tu non glissi ma dici apertamente che certi presunti compratori non c’entrano per niente E ALLORA SE TU NON SAPESSI NIENTE, non saresti così deciso nell’ eliminare piste che ti vengono proposte. IO SO CHE TU SAI TUTTO e allora un piccolo indizio anche IN CODICE un SOLO piccolo indizio ce lo devi dare anche se piccolo piccolo…. perchè tu sai. ECCOME SE SAI. Dai non sei un sacerdote che non deve spifferare quello che il fedele gli ha , Dai un indizio CE LO DEVI. CIAO.

    • 6 Febbraio 2015 in 15:54
      Permalink

      Diavolo tentatore… Quello che sapessi ve lo dissi

      E ovviamente ci sono piste talmente astruse che potrei smentire anche senza certezze provate…

  • 6 Febbraio 2015 in 15:40
    Permalink

    Direttore, lei é un esempio di come dovrebbe essere il Giornalismo, a Parma, ma anche in Italia (se non per qualche rara eccezione!) ce ne siamo dimenticati…
    Il seguito aumenta e questo é la miglior verifica circa la bontà del suo lavoro.
    BRAVO.
    cordialmente.

  • 6 Febbraio 2015 in 15:41
    Permalink

    Stavolta Molossi non ha fatto nessun tweet?

    • 6 Febbraio 2015 in 15:52
      Permalink

      Come no? aveva twittato birinaghi presidente…

  • 6 Febbraio 2015 in 15:45
    Permalink

    Majo non è obbligato ovviamente ma non mi ha risposto,
    Ha la sensazione che arriverà qualcuno a testa testa alta a Collecchio dicendo: “sono pinco pallino, ho comprato il Parma e per campare faccio questo o quell’altro lavoro”? Oppure sarà qualcosa di ancora nebuloso?

    • 6 Febbraio 2015 in 15:51
      Permalink

      Spero vivamente la prima opzione. Per quel poco che posso, attraverso il mio scritto, ho caldeggiato proprio quello. Poi non è che io sia il direttore della comunicazione o il socio di maggioranza…

  • 6 Febbraio 2015 in 15:45
    Permalink

    Caro Majo, quindi lei non sa chi sono gli acquirenti? Andiamo bene…

    • 6 Febbraio 2015 in 15:50
      Permalink

      Mica sono il sindaco o dell’Upi che debbo dare benedizioni.

      Io faccio il giornalista e do notizie. posso aver anche raccolto qualche ottimistico elemento che nottetempo (quando avevo meno freni inibitori) vi avevo dispensato, ma non posso certo esser io a fare da garante a chi non ho mai visto in faccia o scambiato una parola.

      Cordialmente

      Gmajo

      • 6 Febbraio 2015 in 15:57
        Permalink

        Ma la sua fonte (un legale, immagino), oltre ad averle detto che le quote sono state trasferite e che la proprietà metterebbe un bel gruzzolo da subito, non le ha detto chi sono? E perché, se non ci sono patti di riservatezza? Ogni minuto che passa senza nulla di ufficiale, rende sempre meno credibile questo supposto passaggio di quote e la serietà dell’operazione. E mi dispiacerebbe sia per il Parma che per lei, che si è comunque esposto.
        Rilevo anche che il passaggio di quote viene citato da tutta la stampa nazionale solo basandosi sulle sue parole, Majo. Anche questo non è molto rassicurante per noi tifoi. Nessuna altra fonte avrebbe quindi avuto conferme su questa fantomatica operazione.

        • 6 Febbraio 2015 in 16:22
          Permalink

          Beh non mi pare che quando (a vanvera) era stato tirato a mano Kerimov ci fossero molti più elementi. Comunque non ho altro da aggiungere: l’operazione è stata fatta, sono in attesa dei soldi e poi faranno tutte le ufficializzazioni del caso, se vorranno. Lei non si sente rassicurato dalle mie parole e neppure i tifosi? Scusi ma non so che farci. Io vi ho dato una notizia vera, che spero porti alla discesa dall’ottovolante. Per i miracoli chieda al suo Dio. Io non sono così onnipotente. Quel poco che posso fare lo faccio, di più non so che dirle. Poi se lei dà maggiore credibilità ad altri puntualmente smentiti, faccia pure. Io non penso di avervi mai raccontato castronerie, neppure quando dovevo prender su perché credevate a quelle di altri.
          Saluti
          Gmajo

          • 6 Febbraio 2015 in 16:44
            Permalink

            Ho postato per errore lo stesso commento di prima, sorry.
            Non se la prenda con Dio: mai nominarne il nome invano. E soprattutto il Padreterno non è nè mio, nè suo, ma di chi crede in Lui.
            Comunque La invito a essere calmo, visto che io sono educato. Non l’ho criticata nè tantomeno credo ad altri, visto che seguo costantemente il suo sito. Non deve avere complessi di inferiorità.
            Rilevavo solo che se dopo il passaggio di quote ancora non si fa ufficialmente un nome, la cosa parte subito col piede sbagliato. E che mi pareva strano che i nomi lei non li conoscesse, a meno che li conosca ma non possa riferirli…

          • 6 Febbraio 2015 in 16:54
            Permalink

            Non mi pare che la nuova proprietà abbia effettuato comunicazioni ufficiali, né StadioTardini.it mi risulta essere un organo di informazione di loro proprietà. Quindi se io vengo fuori con una notizia svolgo il mio ruolo di giornalista. Quando loro vorranno apparire ufficialmente, e secondo quanto rivelato da altre fonti terze rispetto alla mia sarà quando sarà tutto a posto, ufficialmente daranno, almeno credo e spero, i nomi e tutte le spiegazioni del caso. Ma non gli si può dare la colpa a loro, che in queste ore sono in altre faccende affaccendati, se io nel frattempo esco con una notizia e di conseguenza tutti gli altri a pioggia la riprendono…
            Saluti
            Gmajo

  • 6 Febbraio 2015 in 15:45
    Permalink

    Maio sa tutto ma non vuole lasciare nemmeno un indizio, un piccolo indizio e così ci lascia nel dubbio e nelle pene.

    • 6 Febbraio 2015 in 15:49
      Permalink

      Comunque ci tengo a precisare che non ho mai sentito parlare di patti di “risevatezza stavolta”, anche se qualcuno ne ha parlato per radio. Io stesso non ho firmato alcun patto di riservatezza, anche se, cazzeggiando nello spazio commenti nottetempo, potrei (anche se non ne sono sicuro) utilizzato quella formula per sviare a domande cui non sapevo rispondere

      Cordialmente

      Gmajo

  • 6 Febbraio 2015 in 15:56
    Permalink

    Calma e gesso finche’non leggo ufficiale nn credo a nulla…

      • 6 Febbraio 2015 in 16:45
        Permalink

        Quindi stiamo parlando del nulla.

        • 6 Febbraio 2015 in 16:46
          Permalink

          Se per lei è il nulla a me va benissimo così.

          Saluti

          Gmajo

          • 6 Febbraio 2015 in 17:07
            Permalink

            Ho solo risposto al fatto che lei dica che senza ufficialità si fa bene a non credere a niente. La risposta giusta secondo me sarebbe stata: alla cessione effettuata potete credere, l’ufficialità dipende da me. Ma perché mi tratta con tanto astio? Che cosa Le ho fatto, oltre a non riempirla di elogi sperticati come altri in questo blog? Non è mio costume elevare peana, perché “sic transit gloria mundi”…

  • 6 Febbraio 2015 in 15:56
    Permalink

    Maio le risulta che il Notaio sarebbe un certo Cesare Gattoni di Codogno?

    • 6 Febbraio 2015 in 16:23
      Permalink

      No. Mi risulta un nome che mi fa ricordare vagamente la sanitaria borromeo, o al limite l’iren…

      • 6 Febbraio 2015 in 16:57
        Permalink

        Grande Herr Direktor, del resto bisogna pur aprirli i ‘rubinetti’ per far scorrere un po’ di liquidità. 😉

  • 6 Febbraio 2015 in 15:57
    Permalink

    direttore, siamo oltre i 260 commenti ad un post…abbiamo fatto il record? 😉

    • 6 Febbraio 2015 in 16:18
      Permalink

      Leggo qui a fianco 322… Nel frattempo che vi rispondono crescono. Mi spiace per tutti quelli postati in mattinata a cui non ho potuto rispondere, ma vi ringrazio di cuore. Credo anche che a fine sera supereremo il record assoluto di accessi, come è logico che sia. Poi se una buona percentuale di visitatori si fidelizzasse sarebbe un bel riconoscimento.

      cordialmente

      Gmajo

      • 6 Febbraio 2015 in 16:20
        Permalink

        cosa intendi con “fidelizzasse” di preciso?

        • 6 Febbraio 2015 in 16:27
          Permalink

          Che sarebbe bello se gran parte dei visitatori occasionali qui accorsi oggi per l’eccezionalità della notizia, restassero anche in futuro, in giorni più tranquilli, dei lettori di StadioTardini.it Poi se ci fosse qualcuno che attraverso l’acquisto di banner pubblicitari et similaria avesse voglia di dare un contributo per il sostentamento della testata diciamo che non mi farebbe schifo. Ma non intendevo fare la questua in quel senso. Volevo, appunto, spronare eventuali lettori occasioni a seguirci anche fuori dalla eccezionalità. Cosa che, al di là di questo invito, è regolarmente avvenuta da qualche mese a questa parte, segnale, insomma di un certo gradimento per il servizio svolto.

          Cordialmente

          Gmajo

          • 6 Febbraio 2015 in 16:34
            Permalink

            giusto per darti una piccola mano io quando parlo del Parma calcio con amici e conoscenti cito spesso il tuo sito magari qualcuno sono riuscito a portarlo dentro… 😉

  • 6 Febbraio 2015 in 16:02
    Permalink

    Però Mayo sostenere che taci non abbia avuto nessun ruolo e contatto con la futura proprietà lo ritengo abbastanza pretestuoso. Poi non lamentarti se tutti i proprietari del Parma da ceresini a ghirardi se la sono presa con te ( pure Stefano hai fatto arrabbiare ). Con il futuro proprietario farai un po’ fatica a litigare, ma solo per una questione di lingua.
    Quando “tra fine gennaio ed inizio marzo si presenterà la nuova proprietà (cit.) ” ed il nome sarà ” uno di quelli uscito sui giornali (cit.) continuerai a sostenere che giordano e taci non hanno avuto a che fare con l’operazione sponsorizzando ancora fantasioso colpo di coda di Leonardi.? (Altro buco nell’acqua)

    • 6 Febbraio 2015 in 16:16
      Permalink

      Confermo adesso: taci e giordano, con l’attuale operazione, non c’entrano una benedetta mazza. L’operazione attuale è totalmente scollegata dalla prima, ed è una variante del celebre piano B di Leonardi, di cui soltanto io e angella vi abbiamo parlato.

      Per il resto se anche la nuova proprietà si dovesse arrabbiare con me come tutti i precedenti che hai ricordato (e hai ragione) sarebbe l’ennesima medaglia d’onore.

      Saluti

      Gmajo

      • 6 Febbraio 2015 in 16:29
        Permalink

        Facciamo che se alla conferenza arriva Kerimov con un barattolo di ceci e chiede “chi è majo?…guardi che io ero nella dastraso con taci!” allora lei ci si inginocchia? Affare fatto?

  • 6 Febbraio 2015 in 16:05
    Permalink

    Ci dica almeno se BIRINAGHI centra qualcosa

    • 6 Febbraio 2015 in 16:12
      Permalink

      Mi sembra categoricamente abbia smentito ogni collegamento…

    • 6 Febbraio 2015 in 16:12
      Permalink

      Senta, con tutto il rispetto, questa notizia è prima di ogni fondamento. Con buona pace di chi la riporta.

      Saluti

      Gmajo

    • 6 Febbraio 2015 in 16:53
      Permalink

      ancora !!!

    • 6 Febbraio 2015 in 16:58
      Permalink

      n mattinata, alcuni organi di stampa hanno parlato di un possibile coinvolgimento della Barilla nell’acquisto del pacchetto di maggioranza della Eventi Sportivi, società che controlla il Parma F.C. Tuttavia, non è tardata ad arrivare la secca smentita del colosso dell’industria alimentare, che si è tirato fuori da ogni discorso relativo alla società ducale: “Si tratta di voci destituite di ogni fondamento”, riporta il portale di Repubblica.

  • 6 Febbraio 2015 in 16:05
    Permalink

    Questo qua allora è il famoso piano B del Leo, o sbaglio?

    • 6 Febbraio 2015 in 16:13
      Permalink

      Una variante del piano B, che appunto io definivo C2 (senza alcun riferimento ai campionati calcistici, of course)

  • 6 Febbraio 2015 in 16:11
    Permalink

    Ma piantatela di rompere le balle coi ceci, quanti anni avete?
    Per voi va bene Boni, fateci inginocchiare lui che si costruisce il personaggio giocando sui timori dei tifosi, non chi cerca di informare senza avere la sfera di cristallo e senza illudere la gente. Purtroppo anche se non si sta più nella pelle bisogna aspettare, non è scontato che ora ci sia una proprietà forte, figuriamoci dei petrolieri

    • 6 Febbraio 2015 in 16:35
      Permalink

      Majo ame va bene anche boni sui ceci…basta che qualcuno si genufletta…se no Angelis…se no colpo di scena,Geremia Negri sui ceci!

  • 6 Febbraio 2015 in 16:14
    Permalink

    Direttore stamattina ho incontrato un giornalista di tv parma e non sapeva assolutamente niente di questa cosa. Le faccio i complimenti ma come mai c’è tutto questo fumo Ancora?? Gente che sa e che non parla, oppure, gente che non sa e spara c….. e !!! Ma se uno compra il Parma cosa ci vuole a dirlo???? Sono ancora scettico mi dispiace , anche se ho piena stima di Gabriele Majo!!!

    • 6 Febbraio 2015 in 16:33
      Permalink

      Capisco lo scetticismo, che del resto è fisiologico in questo frangente. Se hai stima in me mi fa piacere ed è anche un senso di responsabilità ulteriore per me. Apposta spero che l’invito alla massima trasparenza da me formulato stanotte, superati i tempi tecnici, possa esser ascoltato. Ma è indubbio che serva pazienza anche da parte dei tifosi. In tre quattro giorni si è fatto di più che negli ultimi tre o quattro mesi.

      Cordialmente

      gmajo

  • 6 Febbraio 2015 in 16:15
    Permalink

    Quindi tutto quello che sai è che il Parma è stato forse venduto o forse no, che la cordata c’è o non c’è, che gli stipendi verranno pagati o forse no Io penso che tutto sia una farsa altrimenti se acquisti qualcosa e sei serio non ti nascondi come un ladro d’osteria. Mi sa tanto che Taci ha venduto a un altro burattino suo amico o a sua sorella che lui manovra ma il proprietario è ancora lui. Sai perchè ti dico questo? SEMPLICE E’ LA TATTICA E’ QUELLA DI TACI E SE C’ E’ UN NUOVO PROPRIETARIO, IL MODO DI COMPORTARSI E’ LO STESSO DI TACI. COMINCIAMO PROPRIO BENE.Vorrei essere smentito ma mi sa tanto che tutto si concluderà…..allì albanese.

    • 6 Febbraio 2015 in 16:30
      Permalink

      Guarda, velenoso, tu è da poco che frequenti stadiotardini.it, quindi giustamente potresti anche non fidarti di me come altri che con il tempo mi hanno riposto fiducia e che non tradirò mai. Però ti posso assicurare che nell’attuale giro Taci non c’entra una benedetta mazza. Poi, ovviamente, puoi tenerti le tue convinzioni come quelle di chi sta credendo a Barilla: ma ti posso assicurare, avendo seguito passo passo lo sviluppo della situazione che lo scenario da te ipotizzato è completamente irreale.
      Cordialmente
      Gmajo

      • 6 Febbraio 2015 in 17:39
        Permalink

        Sarebbe bello sapere quali sono le sue fonti, sig. Majo. Che sia forse l’unico con cui si relaziona Leonardi?

        • 6 Febbraio 2015 in 18:21
          Permalink

          La mia fonte non è Leonardi, lo avevo già scritto. Poi questa è bella: io il nemico di leonardi da sette anni, come sono stato descritto, sarei diventato il suo unico confessore? A parte che prima che prenda l’assoluzione…

          • 6 Febbraio 2015 in 18:37
            Permalink

            Mi scusi ma finchè maniene tutta questa reticenza noi poveri lettori non possiamo fare altro che delle semplici congetture, basate sul buon senso.

          • 6 Febbraio 2015 in 18:40
            Permalink

            Indubbiamente. Ma io sono un giornalista, mica il manager di riferimento della nuova società o il proprietario e manco l’addetto stampa…

            Cordialmente

            Gmajo

      • 6 Febbraio 2015 in 17:56
        Permalink

        Majo staitranquillo io continuerà a frequentare questo sito anche perchè mi dai l’impressione di essere veramente un signor giornalista con la G maiuscola. La cosa però che non riesco a capire è questa. Come mai un certo Birinaghi senza essere interpellato viene buttato in questa trattativa ? Non penso che un giornalista che ovviamente non sei tu, si alza una mattina e butta nel calderone della trattativa questo Claudio Birinaghi senza che lui ne sappia qualcosa. Si è voluto fare pubblicità, non c’è altra soluzione e molto prbabilmente è stato proprio questo Birinaghi a chiamare il giornalista.Ti do del tu che mi viene meglio, ti spiace?. Stammi leggendo su questo sito ho notato che dopo i primi entusiastici commenti c’e’ una aria un poco rassegnata. IL 90% PENSA ALLA SOLITA TRUFFA AI DANNI DELPARMA.In questo perioo è come sparare sulla crocerissa.Ma un piccolo indizio dai cosa ti costa. Se sei sicuro che Birinaghi non c’entra sai allora cosa bolle in pentola.E’ MATEMATICO O NO?NOI TI CHIEDIAMO SOLO UN PICCOLO SEGNO PER CREDERE ANCORA nel miracolo perchè le speranze ora dopo ora si affievoliscono anche perchè mi sa tanto che da un clochar di Carpenedolo siamo arrivati a un clochard albanese e non vorrei che dopo Taci ci fosse un altro clochard. Se così fosse quest’aria di mistero nasconde di solito sempre un truffa che ha colpito noi ma ha colpito anche te.Ciao.

  • 6 Febbraio 2015 in 16:33
    Permalink

    vorrei sapere da Mat quando arrivano Marchionni e Lisandro lopez?

    • 6 Febbraio 2015 in 16:39
      Permalink

      ti rispondo io… fortunatamente mai!!!

    • 6 Febbraio 2015 in 16:49
      Permalink

      in sede di calciomercato, fare una proposta ad un calciatore, non porta ad avere la certezza del suo approdo. non crede?

      • 8 Febbraio 2015 in 11:56
        Permalink

        Non nascondiamoci dietro ad un dito, le proposte sono state fatte a 200 giocatori (forse), ma erano probabilmente tutta fuffa. Lei aveva detto che sarebbero arrivati qst due giocatori facendo intendere di saperlo con certezza, evidentemente ne sa quanto noi, cioè zero.Con tutto il rispetto, è inutile millantare.
        Majo ci ha insegnato molto in qst giorni….

  • 6 Febbraio 2015 in 16:35
    Permalink

    Sig. Majo il record di commenti significa solo una cosa: che lei è una fonte primaria. Forse l’unica, insieme a parmafanzine. Complimenti.
    Detto questo, leggendo tra le righe delle sue risposte da questa mattina ad ora leggo una discreta dose di cautela in più. Non credo sia una mia impressione. Sbaglio?
    Cordialmente

    • 6 Febbraio 2015 in 16:41
      Permalink

      Diciamo che i commenti di stanotte erano frutto di maggiore entusiasmo per la riuscita dell’operazione e quindi un po’ più emozionali: quelli di ora più razionali. Ma da stamani ad adesso non ci sono stati peggioramenti.

      Cordialmente

      Gmajo

      • 6 Febbraio 2015 in 16:44
        Permalink

        risposta arguta…che mi da’ ragione. Grazie e sempre forza Parma

      • 6 Febbraio 2015 in 17:58
        Permalink

        Che Gabriele è bravo, anche se prolisso, è lapalissiano….il record di commenti è dovuto al fatto che,causa neve,non tutti sono andati a sgobbo…io si!!!
        Adesso facciamo un bell’articolo sull’ammiraglio che ci ha salvato ancora una volta…nonostante i quintali di M…a che tutti gli hanno buttato addosso in questi mesi….
        Avrà un modo di porsi arrogante ma non diciamo mai più che non voglia bene al Parma!!!!
        Cordialmente
        SB

        • 6 Febbraio 2015 in 18:17
          Permalink

          Beh, diciamo che voleva bene soprattutto a se stesso… Che poi questo bene si coniughi, nel caso specifico, con quello del Parma è un altro discorso. Senza dimenticare il fondamentale aiuto di eupalla…

  • 6 Febbraio 2015 in 16:36
    Permalink

    Gabriele credi che prima di sera avremo un annuncio ufficiale? O ripartiamo con il solito giro di valzer?

    • 6 Febbraio 2015 in 16:39
      Permalink

      Mi pare più verosimile il solito giro di valzer. Anche se mi pare ingiusto ritenere equipollenti i suonatori. Non credo ci siano i tempi tecnici per qualcosa di ufficiale, sempre ammesso rimanga invariata la volontà di togliere il velo a fatti avvenuti.

      Cordialmente

      Gmajo

      • 6 Febbraio 2015 in 16:50
        Permalink

        Perdonami Gabriele, ma allo stato dei fatti non ho elementi per i dire che “i suonatori non siano equipollenti”. Purtroppo si sentono decine di nomi – russi, italiani, sloveni, lomdardi e parmigiani – ma di concreto. Sono assolutamente certo che quanto hai scritto è vero ma tu stesso hai dichiarato di non conoscere l’identità di questi nuovi proprietari… Pertanto per quanto mi riguarda potrebbero essere credibili tanto quanto chi li ha preceduti… Sai, noi tifosi siamo già stati scottati una volta (forse due o tre), quindi resto molto diffidente…
        Grazie ancora

  • 6 Febbraio 2015 in 16:43
    Permalink

    Confessoo Direttore che ammiro molto il suo ottimismo e quello di tanti frequentatori del suo sito. Per me purtfroppo non e’ cosi’.Non metto minimamente indubbio la veridicita’ della notizia. Ma illudermi che dietro queste fantomatiche cordate ci siano persone serie proprio non ci riesco. Temo che nei prossimi giorni assisteremo al teatrino che ci ha accompagnato negli ultimi 2 mesi. Comunque mi auguro di cuore di sbagliare.
    Saluti55

    • 6 Febbraio 2015 in 16:58
      Permalink

      Indubbiamente capisco lo scetticismo e la prudenza, ma credo che i nuovi attori siano un po’ diversi.

      Cordialmente

      Gmajo

  • 6 Febbraio 2015 in 16:43
    Permalink

    mi era venuto un sospetto sull’incontro tra taci e gli industriali cioè una specie di passaggio delle consegne, alimentato da questo titolo su PL
    Prende quota l’ipotesi di un gruppo di imprenditori locali
    ma se tu direttore dici che taci non c’entra più nulla…

    • 6 Febbraio 2015 in 16:56
      Permalink

      No, non c’entra assolutamente nulla. E stendiamo un pietoso velo sull’Upi e sul Sindaco, che è meglio…

  • 6 Febbraio 2015 in 16:44
    Permalink

    da fonte personale molto attendibile, ma che risparmio per riservatezza (tranne che al Direttore in via privata se avrà voglia), vi posso dire che trattasi di cordata di imprenditori assolutamente italiani…e NON di Parma.
    Tra oggi e martedì dovrebbero secondo gli accordi sganciare la pila…

    • 6 Febbraio 2015 in 16:55
      Permalink

      Scrivimi pure gabrielemajo@email.it o telefonami 335.8400142, ma i dettagli non sono proprio precisi precisi, per quello che logicamente io possa sapere…

      • 6 Febbraio 2015 in 17:10
        Permalink

        Ora che ho la email, Majo, possiamo andarci a prendere un caffé assieme?

        • 6 Febbraio 2015 in 18:08
          Permalink

          Guardi che glielo avevo proposto io mesi fa, ma non mi ha avuto in nota…

    • 6 Febbraio 2015 in 17:33
      Permalink

      Si ma il segreto a cosa serve? Di ciò che sai e basta!

      • 6 Febbraio 2015 in 17:49
        Permalink

        Nn capisco tutti questi segreti non penso che possano essere danneggiati se anche si sa chi sono ..anzi…

      • 6 Febbraio 2015 in 18:09
        Permalink

        un indizio per i comuni mortali che non hanno fonti attendibili?

    • 6 Febbraio 2015 in 18:01
      Permalink

      Gente molto o poca facoltosi? ?

  • 6 Febbraio 2015 in 16:44
    Permalink

    speriamo di ripartire in una serie b, ripartendo da una propietà seria….questo è quello che mi auguro ne avrei abbastanza

  • 6 Febbraio 2015 in 16:49
    Permalink

    Ragazzi ufala ufala SENTO PUZZA DI BUFALA.Va bene che siamo quasi a CARNEVALE e ogni scherzo vale ma ora si sta veramente esagerando IL PARMA E’ DIVENTATO LA VITTIMA SACRIFICALE, LA BARZELLETTA D’ITALIA.Il Parma per me non è stato venduto e se ciò è avvenuto è stata una vendita pilotata magari fatta da Taci alla sua sorella o a qualche altro suo scagnozzo. ORMAI IL GIOCHETTO E’ CHIARO.Tutta gente che si vuol fare pubblicità alle spese del Parma. Birinaghi come mai è saltato fuori? Non penso che improvvisamente qualcuno senza interpellarlo dica che lui ha acquistato ilParma per cui basta ragionare un poco e capire che l’ha fatto per un fine ben preciso.Semplice lui lo ha detto ma solo per farsi vedere farsi pubbblicità e ora con l’onda mediatica che c’è nel calcio tutti sanno chi è questo Birnaghi e questo serve anche per la Barilla e Pizzarotti Si sono fatti pubblicità senza spendere un euro. CHAPEAU. Caro simpaticissimo Gabriele Majo, mi sa tanto che sei stato usato da chi di dovere per fini loschi a te sconossciutoi ma di questa vendita vedrai non c’è nemmeno il fumo, altro che arrosto.

    • 6 Febbraio 2015 in 18:14
      Permalink

      Caro Velenoso non sono un cretino. Non mi ha usato nessuno per il semplice fatto che, come sempre, ho fatto tutto di testa mia. Non sono ambra vecchia maniera. Se mi consideri così non hai capito niente di me.
      Senti puzza di bufala? Io dico: la notizia è vera e reale. Sugli sviluppi esula dalle mie competenze.

      Saluti

      Gmajo

  • 6 Febbraio 2015 in 16:58
    Permalink

    Io, ke se c’è un uno contro Majo sn io, voglio cmq rendere merito a uno ke il giornalista lo sa fare veramente, e senza averci paura di nessuno, ke se deve dirti una cosa te la dicje, e fa del giornalismo scomodo. Ke magari potrebbe scrivere sulla scrivania, ma lui NO, scrive per terra, x scomodità. Ke grazie a lui abbiamo saputo tante cose e ci è sempre stata chiara la verità, xkè lui nn ci ha padroni e se deve dire qualcosa ai prepotenti aaaaaaahhhhhh lui glielo dicje. e io oggi, pubblicamente, voglio dirgli grazie. Grazie Beppe. Ke mentre tutti vi abbeverate a Majo, io no, io NON MI ABBEVERO, ke sembra di essere in via ABBEVERATOIA, ma qui c’è una pecca sulla sorgjente, che voi siete sulla superficje e noi siamo sul substratos. Ke voi procedete melmosi, torbidi e oscuri. E la vostra faziosità, non mi scalfisce, neanke un pò, ke nn vi ho neanke DEVISO.

  • 6 Febbraio 2015 in 17:02
    Permalink

    Le scrivo solo ora Direttore ma seguo questa ipotesi di cambio di proprietà (poi divenuta reale) da quando ne ha cominciato a parlare e le faccio (di nuovo) i complimenti. Lei è un giornalista esemplare e sono più che convinto che lei e Stadiotardini.it meritiate molto più seguito e successo. Grazie per le informazioni che ci dà e per la pazienza che ci mette per rispondere a quanti più commenti può. Tutto quello che volevo chiederle le è già stato chiesto, spero solo che appena arrivino i soldi e quindi i fatti verrà fatta definitivamente chiarezza. Ancora complimenti!
    (P.s. ho aggiunnto una R. perchè ho notato che di rado scrive un altro Gianluca)

  • 6 Febbraio 2015 in 17:06
    Permalink

    “secondo indiscrezioni sarebbe avvenuta nella serata di ieri da un notaio di Codogno, “
    “potrebbe essere di circa 50 milioni di euro di qui al termine della stagione. Il board che scaturirà dovrebbe essere completamente italiano “
    “Leonardi non dovrebbe avere incarichi di natura amministrativa, “
    “se non ci saranno intoppi che al momento restano imprevedibili “
    “piano industriale che sarebbe già stato predisposto”

    Ho riletto bene, ma quale entusiasmo ,stanotte,
    tutti i verbi al condizionale , sono tutti bravi , a fare giornalismo cosi !!!

    • 6 Febbraio 2015 in 18:11
      Permalink

      Benissimo se vuole la tessera gliela do ad honorem…

      I condizionali vanno messi per deontologia. e comunque saranno anche tutti bravi, ma guarda un po’ l’ho scritta solo io. E gli altri dietro, spesso senza manco mai citare…

      Saluti

      • 6 Febbraio 2015 in 18:59
        Permalink

        comunque gli do atto che gli altri sono peggio di lei
        , a dirne tante , prima o poi ci si azzecca.

    • 6 Febbraio 2015 in 18:17
      Permalink

      ma chi sei schianchi in incognito? 🙂

  • 6 Febbraio 2015 in 17:09
    Permalink

    speriamo sia davvero la volta buona!
    Complimenti direttore per l’anterprima!
    Sempre e comunque FORZA PARMA!!!

  • 6 Febbraio 2015 in 17:16
    Permalink

    Direttore mi conferma che la cessione è avvenuta dal Notaio Rubinetti di Codogno?

  • 6 Febbraio 2015 in 17:17
    Permalink

    Ma se hanno firmato … Qual’e’ il motivo di questa riservatezza ?

  • 6 Febbraio 2015 in 17:22
    Permalink

    Voci prime di ogni fondamento queste le parole della barilla.
    Non è che prendevano in mano una merda ma eventualmente la gloriosa squadra della città.
    Dovrebbero essere orgogliosi di aiutare il parma fc cosa che non hanno mai fatto vergona

    SEMPRE FORZA PARMA

  • 6 Febbraio 2015 in 17:28
    Permalink

    Leggete le dichiarazioni di giordano penso che paolonetto77 abbia ragione.

  • 6 Febbraio 2015 in 17:32
    Permalink

    Maio ma ti ricordi nella conferenza stampa l av giordano che si era parlato ai suoi tempi di personaggi di spicco dell imprenditoria italiana?
    Non è che per caso questi sono in affari con taci?

    • 6 Febbraio 2015 in 18:07
      Permalink

      No, assolutamente.

      I personaggi di spicco cui Giordano alludeva erano Luigi Ficarola De Bustis e Marco Petriccione che facevano parte del cda presieduto da suo papà Pasquale, e nominato il 27 dicembre scorso, ma poi dimessi in blocco il 20 gennaio quando venne nominato il nuovo Cda. Escludo nuovamente ogni possibile riferimento a Rezart Taci per il prosieguo del viaggio.

      Cordialmente

      Gmajo

  • 6 Febbraio 2015 in 17:47
    Permalink

    Qua mi sembra che i giornalisti siete voi (mi riferisco a coloro che parlano come se fossero sherlock holmes) e majo attento e scrupoloso osservatore , da vero giornalista com’è, sia un semplice qualunquista a sparare c……te , proprio come fa boni in ogni puntata.
    Complimenti alla sua professionalità majo.

  • 6 Febbraio 2015 in 17:48
    Permalink

    Per correttezza preferisco di no…è una persona in cui ho fiducia e non voglio tradire la sua amicizia…detto questo ovviamente non pretendo mi si creda,…questo in fondo è un forum dove ognuno dice la sua no? poi il tempo dirà chi è stato più attendibile o meno…d’altronde solo il compratore stesso hai idea se ci metterà i soldi o no…
    😉

  • 6 Febbraio 2015 in 17:49
    Permalink

    direttore hai letto l’intervista di giordano jr su parmalive? cosa ne pensi?

  • 6 Febbraio 2015 in 17:54
    Permalink

    Intervista a Giordano su parmalive. Inquietante

  • 6 Febbraio 2015 in 17:58
    Permalink

    Nn capisco tutti questi segreti non penso che possano essere danneggiati se anche si sa chi sono ..anzi…

  • 6 Febbraio 2015 in 18:01
    Permalink

    Dunque tutto ruota sempre intorno all’attesa e alla pazienza. Nel frattempo però mi sono soffermato su alcune dichiarazione fatte da chi è andato via, da chi in sostanza non ha retto. Tutti sentono il dovere di spiegare, forse anche per rimarcarlo a loro stessi, il perché della loro dipartita. Ho letto le parole di Felipe e tutto sommato ha detto delle cose profonde e personali, non banali: “Quando vado a casa mi porto dietro pensieri cupi e ne fa le spese la mia famiglia…”. Tanti stanno facendo le spese della situazione creata da Taci, che in tempi ancora”di speranza” avevo definito “Il Re del niente”. Visto com’è andata anche con il Bologna, credo che questo personaggio meriti di essere radiato da ogni business sportivo in Italia, perché, anche se non si è mai esposto in maniera scoperta, ha evidentemente dimostrato di non valere niente come uomo, la sua parola e le sue promesse e quelle dei suoi rappresentanti, non sono mai valse un cazzo. Salvo solo Giordano…poi si vedrà. Tornando però alle dichiarazioni di chi si è tuffato dalla nave, cadendo comunque sulla sabbia, viste le operazioni della notte, non mi sono piaciute le parole di Bidaoui. Sarei proprio contento si risolvesse tutto in fretta, così chi se ne è andato ed è rimasto senza squadra, si sentirà un cretino. Tipo quando uno ti sta sul culo con la macchina, fa di tutto per superarti, ti supera, e poi tu metti la freccia e giri, e quello si sente un coglione.
    Ebbene Bidaoui ha parlato di Leonardi e del suo braccio destro, dicendo che il primo era malato e che il secondo, non sapeva cosa stesse facendo. Ma come? Com’è che lui è andato al Latina, tramite Postepay? Ho letto alcuni commenti qui che parlavano dell’ultima sessione di mercato e di chi l’ha fatto, Preiti e forse anche Palmieri, penso che siano stati degli eroi, perchè hanno fatto tutto il possibile stando in prima linea e mantenendo il sangue freddo. Ci vuole forza eh…io sono un ansioso perfezionista, non sopporto mai di essere lasciato nel dubbio, devo sempre sapere subito se è bianco o nero..quindi onore a questi uomini. E anche Leonardi sta dimostrando di essere un uomo responsabile e il suo silenzio di quest’ultimo periodo la dice lunga sulla voglia di esporsi solo quando le cose sono concrete, ha tessuto in silenzio una via di fuga alternativa all’Albanese. Si è parlato troppo a vanvera, mi auspico che chi si insedierà sara qualcuno, meglio se muto, che sa muovere le mani “facendo” per farsi capire tramite atti concreti, così che tutto si possa mettere a posto concretamente e in maniera stabile, affinché chi senza colpa ha sopportato i nervosismi di questo periodo, possa beneficiare di una giusta agognata e sofferta serenità.

  • 6 Febbraio 2015 in 18:03
    Permalink

    Comunque se si torna indietro alla conferenza del 19/12, qualcosa di vero c é. Giordano disse che il vero proprietario sarebbe uscito fuori trA gennaio e marzo o sbaglio? E con taci non si è sbilanciato vuoi vedere che tutto era predisposto….

    • 6 Febbraio 2015 in 18:16
      Permalink

      Assolutamente no. L’ho già smentito e ora lo ribadisco. Per gli elementi a mia disposizione vi assicuro che non c’è alcuna continuità. e se scorre tra i messaggi vedrà che ho già diffusamente spiegato i motivi.

      Cordialmente

      Gmajo

  • 6 Febbraio 2015 in 18:12
    Permalink

    Cosa mi dite delle voci riguardanti la Lokoil?

    • 6 Febbraio 2015 in 18:15
      Permalink

      Cerchiamo di essere un po’ più nazionalisti…

      • 6 Febbraio 2015 in 18:24
        Permalink

        Alborghetti?!?!dai cuscinetti alle guarnizioni!il nuovo ghirardi…

    • 6 Febbraio 2015 in 18:28
      Permalink

      A questa domanda rispondo con una domanda.
      Chi ha fatto arrivare a Parma Varela nocerino rodriguez e Lila ? Ed in che modo visto che ci sono solo debiti ed anche quando la società era più sana non si era in grado di far arrivare giocatori di un certo livello ?

  • 6 Febbraio 2015 in 18:13
    Permalink

    questa notte possiamo dormire o ci tiene incollati a stadiotardini?

    • 6 Febbraio 2015 in 18:14
      Permalink

      Il prossimo passo non dipende da me, ma da lor signori… Ma dobbiamo esser sempre vigili…

  • 6 Febbraio 2015 in 18:16
    Permalink

    Salvati dai conterranei di Osso …. Che top!!!!!!!

    • 6 Febbraio 2015 in 18:35
      Permalink

      Ribadisco: Alborghetti non è il proprietario. E’ il manager di riferimento.

      • 6 Febbraio 2015 in 18:39
        Permalink

        Lo so Gabriele,
        Ricordati quello che ti scrivo ora:
        2 russi, 1 cipriota e 2 teste di legno italiane….
        Un grazie lo dobbiamo dire anche alla Lega Calcio…

        Continua le tue investigazioni…poi ti darò altri indizi!!!!

  • 6 Febbraio 2015 in 18:16
    Permalink

    Vado per indizi.. è una società che è nel settore petrolifero e ha sede a Piacenza ?
    Ormai ci sto diventando matto, in futuro si potranno scrivere libri, trattati di diritto e girare film su quanto successo nel parma dal fallimento del Parmalat all’infausto mese Albanese…

    Spero solo che ci sia una società seria alle spalle, molto diversi da sponsor russi capricciosi con fondi bloccati dalla situazione politica internazionale.

    Ho letto l’intervista di Giordano per PL; devo ammettere che sia un personaggio singolare, come al solito ha detto cose e lasciato intenderne altre, un misto tra vedo non vedo, realtà e fantasia…

    Sarebbe importante che la nuova società si presentasse con versamenti entro la giornata di domani, in maniera da arrivare alla partita di domenica con i giocatori concentrati solo sul campo e scongiurando il rischio di disordini allo stadio. Crede che ci siano le condizioni per arrivare a questo?

  • 6 Febbraio 2015 in 18:20
    Permalink

    Angella twitta Alborghetti, resp. HR di Pigna (le cartiere bergamasche). spero non sia vero e che Majo ci faccia sognare un po’ di più

    • 6 Febbraio 2015 in 18:23
      Permalink

      Angella è un ottimo ispettore di solito. Però non capisco perché sarebbe deluso?

  • 6 Febbraio 2015 in 18:25
    Permalink

    Secondo le sue fonti è gente facoltosa?

  • 6 Febbraio 2015 in 18:25
    Permalink

    direttore io credo di aver scoperto la sua fonte ma ovviamente la tengo per me 🙂

  • 6 Febbraio 2015 in 18:28
    Permalink

    mi ricorda gli album da disegno … cose antiche, ma una volta confermato sarà sicuramente il numero 1

    • 6 Febbraio 2015 in 18:31
      Permalink

      si ma non è il padrone, eh. E’ solo il manager di riferimento…

  • 6 Febbraio 2015 in 18:34
    Permalink

    @Marcello che vorrebbe farsi assumere dal Parma al marchettins “…Ke mentre tutti vi abbeverate a Majo, io no, io NON MI ABBEVERO, ke sembra di essere in via ABBEVERATOIA, ma qui c’è una pecca sulla sorgjente, che voi siete sulla superficje e noi siamo sul substratos.” Ma dove le trovi Marcello, mi fai morire.. Majo, dovrebbe proporre a questo ragazzo qui una rubrica, scrive veramente delle perle e ammetto che spesso faccio lo scorrimento veloce dei commenti per vedere se ne trovo uno suo perché scrive in modo speciale, è un misto alla Checco Zalone. Indimenticabile alla Pecorantis, che io immagino ex professoressa con i capelli azzurrino/gialli: “Nonna prepara la pensione che stasera esco con gli amici a prendere la bamba che taglio con la carta della Conad, sennò mi decomprimo..” E’ esilarante…bravo Marcello, a volte fai lo scemo invece…mi sorprendi, sei intelligente.

    • 6 Febbraio 2015 in 18:37
      Permalink

      Io gliela avevo anche proposta, ma lui ha declinato…

      • 6 Febbraio 2015 in 19:32
        Permalink

        Io dico solo:
        Il fiume in piena dei giudizi espressi, privi del fondamento da cui DECLINARLI (da La forza di non abbeverarsi al limaccioso fiume… Parola dell’Apostrofo Beppe, capitolo 1, versetto 1 ). Sia lode a Beppe, tutti in snoccioni (Majo sui ceci, e a pecorina, così è più culano-frendly)

        Ke quindi se nn c’è le fondamenta nn è ke puoi DECLINARLO ke dopo il fiume in piena fa il dissesto idroginecologico.

        @Lorenzo MK grazie 😀

  • 6 Febbraio 2015 in 18:34
    Permalink

    Pigna sta fallendo

    • 6 Febbraio 2015 in 18:36
      Permalink

      Il Parma non è stato acquistato da Pigna. Alborghetti è un manager, non il proprietario

  • 6 Febbraio 2015 in 18:35
    Permalink

    aspettiamo …

    si sta come
    d’autunno
    sugli alberi
    le foglie

    Giuseppe Ungaretti

  • 6 Febbraio 2015 in 18:37
    Permalink

    Ha visto il comunicato ufficiale?
    Qualcosa si muove…incrociamo le dita e non solo

  • 6 Febbraio 2015 in 18:38
    Permalink

    Collecchio 6 febbraio 2015 – Parma Fc comunica che in data odierna è stato ceduto il pacchetto di maggioranza di Eventi Sportivi Spa, società controllante il club.

    Il manager di riferimento nominato dalla nuova proprietà è Fiorenzo Alborghetti che con Pietro Leonardi gestirà tutte le procedure per la formazione dei nuovi CdA.

    I dettagli sulla nuova proprietà Parma Fc saranno diffusi nei prossimi giorni.

  • 6 Febbraio 2015 in 18:43
    Permalink

    Ho una tale fiducia nel Direttore che dei commenti a questo articolo leggo prima le sue risposte e poi le domande dei lettori.

    I media nazionali e quelli locali più attrezzati di stadiotardini.it hanno fatto una gran brutta figura stavolta…e non solo stavolta. Ecco cosa succede ad occuparsi, peraltro senza andare mai in profondità, delle solite squadre. E ora, cari media nazionali, tornate ad incensare il nuovo stadio del Milan o le vittorie irregolari del Napoli. Fate, fate pure…e se ne avete tempo, fatevi una ripassatina di giornalismo.

    • 7 Febbraio 2015 in 11:08
      Permalink

      luca dovresti leggere l articolo di schianchi oggi sulla gdp…..sto schifoso parla di noi solo se c è da buttare merda addosso al parma,ovviamente ora nessuno può replicare quindi attacca e offende senza problemi,non cè una propietà cui leccare il culo quindi si limita a riportare i fatti su una testata nazionale con grandissimo seguito,quando stadiotardini certe cose le diceva già mesi fa…..
      mi chiedo come possa la gds far lavorare uno così

  • 6 Febbraio 2015 in 18:53
    Permalink

    In pratica la Gazprom prenderebbe (in realtà una la già presa) due società italiane al limite del fallimento

  • 6 Febbraio 2015 in 18:55
    Permalink

    Io ti credo Gabriele, SEI UN PURO,PERSONA RETTA ED AFFIDABILE, sei l’unico in questo Parma a cui credo ma tutto non è chiaro e forse hai preso um granchio pure tu e bello grosso.Perché uno si nasconde e non vuole farsi riconoscere dopo aver acquistato una società di calcio? Eppure chi ha acquistato società di calcio in Italia non si è mai nascosto.Perché chi vuole acquistare il Parma invece si nasconde?E’ matematico che se uno fa cosi’, nasconde qualcosa di losco.Sfido chiunque a dimostrare il contrario per cui questa storia è la solita storia parmigiana ma che di parmigiano ha ben poco ed è una storia che PUZZA COME UNA CAROGNA IN AVANZATO STATO DI PUTREFAZIONE.Certo che se tu dicessi,senza compromeyterti qualcosa di più eviteremo questa notte di prendere doppie camomille

  • 6 Febbraio 2015 in 19:00
    Permalink

    Tutte le volte che sento parlare di “CORDATE” mi viene paura.

    Sara’ la sindrome dell’impiccato ?

    Non si può usare una terminologia meno lugubre ?

    Perchè non chiamarlo, allora, GRUPPO DI INTERESSE !

    Direttore cominci Lei ad innovare queste bruttissime locuzioni.

  • 6 Febbraio 2015 in 19:02
    Permalink

    se io dicessi moratti tu gabriele cosa rispondi ?

  • 6 Febbraio 2015 in 19:11
    Permalink

    Dicesi vaticinio, direttamente da Alfredo Pedullà.it
    “Per Ghirardi il problema vero (?) era quella della mancata iscrizione all’Europa League, i tifosi del Parma metterebbero diecimila firme al minuto oggi per non partecipare più a qualsiasi manifestazione extra serie A pur non di trovarsi in questa, assurda, situazione. Ma Ghirardi godeva di buonissima stampa, lo chiamavano “Tommaso” e gli stendevano i tappeti televisivi perdonandogli qualsiasi cosa. Altro che mandata iscrizione all’Europa League, oggi i problemi del Parma sono assolutamente altri. Ci mancava soltanto la fuga di Taci che ci ha messo settimane e settimane per materializzarsi (aveva paura di esporsi), inserendo clausole su clausole all’interno del contratto di acquisto del club per cautelarsi in caso di problemi. Grossi problemi, gli stessi che Ghirardi mascherava dicendo che il vero guaio era la mancata iscrizione all’Europa League. E così alla prima occasione Taci se l’è svignata, ora tocca a una misteriosa cordata straniera quando ormai la situazione è più che compromessa. Mai abbiamo visto investitori che, entrando in azione, non riescono a mettere a posto una minima parte del pregresso. Mai abbiamo visto i signori del calcio assistere passivi all’ingresso di presunti imprenditori interessati al calcio che in passato avevano già mostrato una certa inaffidabilità. A questo punto chiunque potrebbe rilevare un club senza dare garanzie e fuggendo dinanzi al minimo intoppo. Figuriamoci se poi gli intoppi – chiamiamoli così – sono di dimensioni gigantesche. Povero Parma, figlio di un calcio per improvvisatori…”

  • 6 Febbraio 2015 in 19:31
    Permalink

    Pedullà chi? Pedullà cosa?

  • 6 Febbraio 2015 in 19:39
    Permalink

    La pagliacciata circense continua. Mai vistoin vita mia niente di più torbido e irreale. Qui c’è gente che sta prendendo per il culo i parmigiani. Si nscoandono come ladri, agiscono nell’ombra come Diabolik e POI TI FREGANO COME GHIRARDI, che ci ha rovinati, affossati seppelliti derisi e umiliati.

    • 7 Febbraio 2015 in 03:02
      Permalink

      Sempre le stesse cose ripetute milioni di volte sulla gdp e ora anche qui?! Velenoso basta….non ne sai ancora una mazza di sta società come noi…basta fare la sibilla cumana……

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI