martedì, Maggio 28, 2024
News

LA FINANZA A COLLECCHIO, CONTROLLI IN CORSO

guardia-di-finanza-675(gmajo) – Nei giorni scorsi, clamorosa, era emersa la notizia della rimozione dei vertici della Guardia di Finanza a Parma, per via di una certa lentezza ad attivarsi sulle vicende della locale squadra di pallone (il colonnello Danilo Petrucelli, comandante provinciale e il suo vice, il tenente colonnello Luca Albanese, a capo del nucleo di polizia tributaria, sono finiti nell’inchiesta con l’accusa di omissione di atti d’ufficio) lentezza che, ovviamente, andava un po’ a stridere con l’alta velocità della Procura: stamani, e la notizia l’abbiamo ricevuta direttamente da alcuni colleghi che di buon mattino già stazionavano di fronte il direzionale, gli uomini delle Fiamme Gialle, in borghese, sono all’interno della sede del Parma F.C. per una serie di controlli, circa la cui natura cercheremo successivamente di esser più precisi.

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

33 pensieri riguardo “LA FINANZA A COLLECCHIO, CONTROLLI IN CORSO

  • Io spero solo che tutto ciò finisca il prima possibile, in un modo o nell’altro. I tifosi non lo meritano, la città non lo merita e i giocatori non lo meritano…è una situazione umiliante per tutti oltre che ad essere una vergogna.Se dieci giorni fa ero terrorizzato dal fatto che il calcio a Parma potesse sparire, adesso non me ne frega più niente…se questo è il calcio allora ben venga la serie D o quello che sarà….sono veramente schifato da tutto!Abbiamo bisogno di disintossicarci

  • Avanti col far chiarezza. Naturalmente immagino che Mapi-man sia assente.

    • Mapi Man era annunziato in Lega, ma leggo dalla vedetta Fabris che è in sede…

      • a fare cosa? forse a godersi gli ultimi giorni da presidente? 🙂 non c’è la possibilità che la gdf se lo porti via vero?

  • Salve Direttore, dall’ intervista a Dallara ho capito che non ha intenzione di entrare in società neanche in caso di D se non come sponsor minore, allora le chiedo chi possa essere l’imprenditore locale che aiuterà Zanetti nell’eventuale gestione della società, le faccio questa domanda perché ormai do per scontato il fallimento purtroppo

    • Secondo me Dallara, al di là delle dichiarazioni, è tra coloro che possono esser coinvolti nella nascita del Parma alla parmigiana

      • Speriamo….sennò i piocioni si sprecano…….

  • Direttore, lei che è informato un po su tutto, ma il passaggio Taci-Manenti puo legalmente alleggerire la posizione di Ghirardi in qualche modo?

    • Secondo me no. Anzi, potrebbe aggravarla qualora anche la Procura pensasse come in tanti (ma non io) che ci possa esser un file rouge che accomuna le operazioni

      • E secondo me lo pensano perché chi è lo stupido che compra una squadra x poi rivederla subito spendendo senza un guadagno (taci )e idem chi è quel pazzo che si mette in una impresa già abbandonata da ben due imprenditori prima di lui?! I dubbi li fanno venire x forza ed è giusto indagare. ..poi se hanno agito in buona fede meglio ma la lungimiranza non gli appartiene

  • paolonetto77

    direttore, io sono convintissimo che oggi in LEGA faranno di tutto per far finire al Parma il campionato….ma non per il suo bene, bensi solo per tutelarsi da SKY ed impedire che si apra il vaso di pandora….a quel punto obbligheranno e faranno pressioni sui calciatori i quali sono gli unici ad avere in mano la palla…se materranno fede alle parole di capitan Lucarelli, allora non giocheranno…perché dubito che si voglia tutelare da parte della lega il Parma anche nei prossimi anni,,,,
    ma temo che alla fine giocheranno sotto la spinta “politica” delle istituzioni…che oltretutto quindi di ergeranno a salvatoridella patria….

    che bello sarebbe se alla fine invece i nostri tenessero tutto facendo saltare il banco…

    forse mai come in questa occasione c’è possibilità di fare un po’ di pulizia….

    • Pensare che qualcosa cambi mi pare una ingenuita’ …la gente non cambia così facilmente…abbiamo provato sulla nostra pelle il crack parmalat che (tra le altre cose) ha travolto il Parma…e ora? il Ghiro ha fatto la stessa cosa (o simile) di tanzi pur avendo visto come si finisce con certi comportamenti. …..e pensiamo di poter cambiare noi lo status quo e il marciume del calcio? Ma questi non cambiano neanche se viene giù il padreterno…….

  • i controlli la GdF li dovrebbe fare anche a Carpenedolo… o sbaglio ???

    spero che i giocatori per rispetto di tutti i dipendenti facciano scoppiare IL SISTEMA non giocando

    TAVECCHIO VERGOGNA………SEI PULITO COME ANDREOTTI

    • Il buon Ghiro ha avuto mesi e mesi e mesi x liberarsi in tutta calma di eventuali documenti compromettenti…come sempre in questo paese in cui la giustizia e’ di una lentezza giurassica… al cui confronto le tartarughe corrono i 100 metri! (Poi immagino che i controlli ci saranno anche a carpenedolo ma spero che di prove ne possano raccogliere in altro modo sennò stiamo freschi)…Cmq la gdf se fosse arrivata a collecchio prima avrebbe avuto a disposizione i pc prelevati di recente dalla ditta di piacenza che ne è proprietaria…spero che vado a riprenderseli a piacenza x analizzarli !

  • Finalmente!
    Uno di questi giorni ci sveglieremo con la notizia della classica retata delle cinque del mattino. Speriamo li leghino tutti, vecchi e nuovi amminitratori, attori indegni di questa commedia dell’orrido. Poi potremo iniziare a guardare al futuro, che, temo, si chiamerà serie D, con un po’ più di serietà. E l’eventuale presenza l’Ing.Dallara nella futura compagine sociale (magari!) significherebbe che la strada intrepresa sarà quella giusta.

  • E Mapi cosa rischia esattamente in caso di fallimento?

  • Eh buonanotte majo… risposta ancora piu banale… Cosa vuole che sia l’accusa? aver rubato quattro galline a doca?

    • Egregio, io sono un garantista non un meteorologo della forca. Per cui se e quando saranno mosse accuse da chi di dovere nei confronti di qualcuno mi esprimerò. A spanne posso dire che la posizione di Manenti mi pare decisamente più leggera rispetto a quella di chi ha prodotto il dissesto.

  • ma è vero che il parma riparte dalla b che la lega lo salva?

  • Signori miei con il Parma in D non ci sarà’ più’ il Parma.
    Voglio proprio vedere quali saranno questi fantomatici industriali di Parma che acquisiranno la squadra.
    Penso invece che l’unica soluzione, se mai fattibile, sia quella caldeggiata da Boni con la Pro Piacenza.
    Non parlate mi di identità’ e di campanile perché’ l’Italia dei comuni e’ finita dopo il Rinascimento e grazie ai campanili il nostro Paese e’ arrivato fin qui con le pezze al culo.
    Oggi la società’ e’ globale e l’unione fa la forza.
    Vedete i come funzionano le franchigie negli sport professionistici USA.

  • E lo spero bene.
    Le leggine ad squadram fatte su misura in corso di causa non le voglio.
    Se lo facessero per qualcun altro faremmo un gran kasino, ed è giusto non lo facciano per noi, e poi tutti ce lo rinfaccerebbero in eterno. Giustamente.
    Niente elemosine, grazie.
    Fallire salvando almeno la dignità.

    • Quoto.

    • Tanto mica decidiamo noi ve’…

  • Ho l’impressione che il ripartire dalla serie D sia il massimo risultato raggiungibile perchè difficilmente la Lega e la FIGC rischiernno la propria autonomia (ricorsi alla giustizia ordinaria) per modificare i regolamenti attuali. Prepariamoci per essere usati come esempio e capro espiatorio.

    • Grazie a lei. Confermo l’esistenza di quel documento. Io stesso lo vidi in quei giorni riferendone ai lettori di stadiotardini.it

  • il Parma può ripartire dalla serie B, solamente pagando i c.d. debiti sportivi che ammontano all’incirca a 60/ 65 milioni ad andare al 30 giugno.
    Questi debiti devono essere saldati dalla proprietà in essere ovvero da quella virtuale che decidesse di rilevare il Parma nelle due aste fallimentari previste.
    Nel lasso di tempo tra dichiarazione di fallimento e asta, tuttavia occorre che la curatela autorizzi l’esercizio continuativo dell’attività ( in caso contrario si parte dalla D comunque).
    Nello stesso lasso di tempo, la nuova virtuale proprietà potrebbe cercare di ridurre questo debito monstre trovando accordi con i creditori “sportivi”, facendo ovvero transazioni e riducendo il debito. In questo modo , però, i calciatori ( quelli che aderiscono ad ipotesi transattive) sarebbero tutti quanti vincolati al Parma ( che erediterebbe i contratti in essere e dunque i 100 e passa giocatori) da pagare in serie B, con tutte le conseguenze del caso.
    Poi è evidente che ogni soggetto coinvolto può sempre trovare soluzioni diverse ma fare quasi 150 accordi tra il 19 marzo e il 30 giugno e pagare la relativa somma , non è cosa semplice.
    Occorre che la cordata esista già adesso e magari che si palesi in fretta.
    30/35 milioni ( nell’ipotesi migliore) pronti via da tirare fuori per la serie B non è cosa semplicissima, considerando che poi occorrono quelli per il campionato di serie B ovvero altri 15/20 milioni, mantenendo l’intero carrozzone di collecchio.
    In ogni caso, sarà difficilissimo partire nuovamente da – 50 milioni circa per fare la serie B. Parma è fallito 2 volte in dieci anni. Certe categorie non possiamo permettercele, a meno di proprietà vera e molto ricca.

  • Fino al 19 marzo possiamo sparare tutte ste’ minchiate…
    Dopo un po’ di chiarezza verra’ fatta finalmente.
    Un bel colpo di spugna a tutti i quaqquaraqqua’ che hanno popolato le giornate parmensi ultimamente e via….
    Poi caso mai cominceremo il toto -futuro…
    Chi sara’ il nuovo presidente (parmigianissimo ovviamente) del club in D.
    Dallara (che ha gia’ smentito ma viene di nuovo tirato in ballo…evidentemente a Parma non basta smentire…devi RI-smentire….) mica Dallara etc. etc.
    Almeno si cambia registro insomma…
    Manca poco in fin dei conti.
    Poi ci saranno le viende processuali (perche’ ci dovranno essere…mica possiamo crede il contrario) dei vari protagonisti…ma queste si allungheranno negli anni e appassioneranno via via sempre meno…
    Qui ad agosto si parlera’ del derby col Noceto….
    E siamo a marzo…
    Ho detto tutto.

  • CROCIATO1970

    Direttore come mai non è stato pubblicato il mio commento su Ghirardi? Non c’era nulla di offensivo , solo un link su una notizia riguardante lui e gli stipendi ai dipendenti.

    • ragazzi abbiate pazienza: quando sono operativo non riesco a esser puntuale a moderare tutti i commenti: per cui portate pazienza

      • CROCIATO1970

        Chiedo scusa, ma non si vedeva neanche in attesa. Come ho scritto è riapparso con la scritta ancora da controllare dal moderatore.
        Trovavo strano che fosse sparito, non che fosse ancora in attesa.
        Ha notizie comunque su quello che le avevo segnalato.
        Grazie e buona giornata.
        Sempre forza Parma ovunque andremo.

I commenti sono chiusi.