domenica, Giugno 23, 2024
News

SASSUOLO-PARMA 4-1 (risultato finale) – DOPO UN BUON PRIMO TEMPO I CROCIATI CROLLANO NELLA RIPRESA IN 10 PER L’ESPULSIONE DI MIRANTE

image

REGGIO EMILIA – nostro servizio – (Alessandro Dondi) – La gara, decisamente condizionata dall’episodio del rigore costato l’espulsione a Mirante, si conclude sul risultato di 4-1 per il Sassuolo, con i crociati che hanno disputato un buon primo tempo, puniti oltremodo nel punteggio.
Parma che scende in campo per la seconda frazione di gioco con una novità nel proprio undici: Donadoni inserisce Cassani al posto di Santacroce.
Crociati che provano a rendersi pericolosi al 4′ con una conclusione da fuori di Mauri, facilmente intercettata da Consigli.
Nei primi minuti molto attivo Varela, che prova a mettere in mostra le proprie doti atletiche per cercare di creare qualche pericolo in avanti.
Sassuolo che si rende pericolo all’8′ grazie ad un colpo di testa di Zaza da centro area che sorvola di poco la traversa della porta difesa da Mirante.
Parma che si difende e prova a ripartire: al 10′ subisce un contropiede scaturito da un ribaltamento di fronte da calcio d’angolo, con Zaza che entra in area ed indirizza una violenta conclusione verso la porta, deviata in angolo.
Al 12′ é la volta della seconda sostituzione tra le fila dei crociati: in campo Massimo Coda al posto di un positivo Andi Lila. Nemmeno il tempo di riordinare le idee per un Parma meno vivace rispetto al primo tempo che al 14′ l’arbitro decreta rigore ed espulsione di Mirante per atterramento in area di Sansone. Nel Parma esce Varela per far posto a Iacobucci.
Sul dischetto va Berardi che spiazza Iacobucci e mette a segno il goal del 3-1.
Al 20′ é di nuovo il Sassuolo ad andare in rete con una potente conclusione da fuori area di Missiroli: per il Parma, rimasto in dieci uomini, la gara é a questo punto ampiamente compromessa.
Al 24′ ancora Sassuolo pericoloso con Zaza che si gira al limite dell’area e spedisce verso la porta una conclusione che Iacobucci é bravo a bloccare.
Da segnalare al 28′ un’azione personale di Belfodil sulla destra, che si conclude con un tiro che finisce abbondantemente a lato alla destra di Consigli.
Al 36′ annullata per sospetto fuorigioco una rete a Massimo Coda, bravo a deviare di testa una punizione di Nocerino. Al 42′ é di nuovo Coda a cercare la deviazione vincente di testa sempre su punizione di Nocerino, la palla é deviata in angolo da Consigli. Alessandro Dondi

LA CRONACA DEL PRIMO TEMPO

REGGIO EMILIA – nostro servizio – (Alessandro Dondi) – Primo tempo a tratti molto divertente quello tra Parma e Sassuolo che si conclude sul risultato di 2-1 per i nero verdi, trascinati dal grande exNicola Sansone. I crociati sono apparsi comunque molto tonici, restando sempre in partita, nonostante un ultimo quarto d’ora in cui gli uomini di Di Francesco hanno preso decisamente in mano le redini della gara, presentandosi più volte nell’area di Mirante.
In una fredda domenica di fine inverno il Parma scende in campo a Reggio Emilia contro il Sassuolo, per l’occasione Donadoni- orfano del Cebolla Rodriguez- ridisegna la formazione, facendo esordire Andi Lila dal 1′ in campionato, dopo le fugaci apparizioni di Coppa Italia in Gennaio e di sette giorni fa al Tardini, e preferendo Galloppa a Mariga in mezzo al campo.
L’inizio di gara é scandito soprattutto dai cori dei tifosi gialloblù accorsi nella vicina Reggio, cori di sfottò agli odiati cugini granata e soprattutto di contestazione all’ex presidente Ghirardi.
Da segnalare una pregevole azione personale di Belfodil al 4′, atterrato da Acerbi- poi giustamente ammonito- che guadagna un pericoloso calcio di punizione dal vertice sinistro dell’area di rigore. Sul punto di battuta Mauri e Galloppa, ad incaricarsi della battuta é il giovane italo argentino, la cui conclusione termina abbondantemente sopra la traversa della porta nero verde. Gli uomini di Di Francesco si fanno vedere all’8′ con una punizione di Berardi, che tenta di mettere in mezzo un pallone alto ma senza successo. I crociati, per l’occasione in divisa gialla, cercano di impensierire la formazione modenese affidandosi a delle veloci ripartenze. Sempre insidioso il Sassuolo con Berardi, che al 11′ mette dentro un pallone su cui Sansone cerca una spettacolare girata al volo, mancando però l’appuntamento col pallone.
Al 13′ I nero verdi protestano vivacemente reclamando un fallo al limite dell’area, nell’occasione il contatto é tra Zaza e Lucarelli, ma l’arbitro indica di proseguire.
Un Parma che continua a mostrarsi intraprendente, tentando più volte la ripartenza ma peccando troppo spesso di precisione in occasione dell’ultimo passaggio.
Al 23′ é però il Sassuolo a passare in vantaggio con Sansone, abile ad anticipare Mirante su cross dalla sinistra di
Immediata la reazione del Parma che perviene al pareggio con una botta dalla distanza di Andi Lila che segna così il suo primo goal in Serie A, favorito dalla deviazione decisiva di Magnanelli.
Al 27′ ammonizione per Santacroce, che concede al Sassuolo una insidiosa punizione dal limite: sul punto di battuta va Taider, la cui conclusione si infrange però sulla barriera.
Sassuolo di nuovo pericoloso al 33′ con Mirante che é bravo ad anticipare Berardi all’interno dell’area piccola.
Al 36′ i neroverdi passano di nuovo in vantaggio grazie ad un gran goal di Sansone, che con un bellissimo tiro dalla distanza fulmina Mirante.
Al 42′ episodio dubbio in area del Sassuolo con Gazzola che trattiene Nocerino, ma per l’arbitro si può proseguire. Alessandro Dondi

SASSUOLO-PARMA 4-1 (il tabellino)

Marcatori: 23’ e 36’ Sansone, 25’ Lila, 16’ st Berardi, 20’ st Missiroli

SASSUOLO (4-3-3) – Consigli; Gazzola, Peluso, Acerbi, Longhi; Taider, Magnanelli, Missiroli (23’ Biondini); Berardi (23’ st Floro Flores), Zaza, Sansone (27’ st Floccari)
A disposizione: Pomini, Polito, Chibsah, Donis, Bianco, Vrsaljko, Lazarevic, Natali, Brighi
Allenatore: Di Francesco

PARMA (4-2-3-1) –  Mirante; Santacroce (1’ st Cassani), Mendes, Lucarelli, Gobbi; Mauri, Galloppa; Lila (12’ st Coda), Nocerino, Varela (15’ st Iacobucci); Belfodil
A disposizione: Bajza, Iacobucci, Ghezzal, Prestia, Costa, Palladino, Lodi, Feddal, Mariga, Jorquera
Allenatore: Donadoni

Arbitro: Sig. Angelo Cervellera di Taranto

Assistenti: Sigg. Schenone e Colella

IV Ufficiale: Sig. Vuoto

Arbitri Addizionali: Sig. Giacomelli e Di Paolo.

Ammoniti: Acerbi, Gobbi, Santacroce, Berardi, Mauri, Galloppa

Espulsi: Mirante

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

16 pensieri riguardo “SASSUOLO-PARMA 4-1 (risultato finale) – DOPO UN BUON PRIMO TEMPO I CROCIATI CROLLANO NELLA RIPRESA IN 10 PER L’ESPULSIONE DI MIRANTE

  • Ghirardi grazie!

    Sansone se avesse giocato contro una squadra di calcio non avrebbe toccato palla. Ritiriamo la squadra non possiamo più giocare. Vedere sansone esultare e squinzi ridere mi viene il vomito. Il Sassuolo fa buttare via…

  • no ma dai non fare il catartico,ai piu’ piace cosi’ lasciali godere con lo zucchino infilato nel culo, MERDE INDEGNE !

    • Il Marcello della Parmigjanità

      Assioma xò scusa io sn contrario allo zukkino ke è fuori stagione e dopo allora ci danno lo zukkino geneticamente modificato ke fa malissimo, se invece ci mettiamo su un carciofo, ke adesso ci sn i nostrani, ce lo infiliamo ke nn ci è neanke deviso. Ke io sn x infilarci degli ortaggi MA A KILOMETRI ZERO.

      #RidateRidateLaPankaAdonandoni
      #OrtaggiSuPerIlCulo
      #SperoKeNnBekkateNeankeUnBiadino
      #IcinqueMilioniDiTavekkioInMedicine

  • Almeno abbiamo finalmente segnato 😀

  • Ghirardi grazie!

    Ragazzi se abbiamo una dignità ritiriamo la squadra… Non e’ più calcio questo… Abbiamo la tristezza negli occhi ormai…. È’ più dignitoso perdere a tavolino che fare queste figure…

  • Io se fossi in mapimen chiamarei donadonani per dargli una bella strigliata e per parlare di modulo…. Poi dovrebbe dirgli che la squadra deve reagire perché lui deve preservare i suoi investimenti e per confermare che martedì partono i primi bonifici!!!! Dai mapi che saresti in grado di fare anche questo!!!! Facci sognare!!!!!

  • Adesso Mapiblablabla s’incazza: Donadoni è a rischio esonero, congelerà i premi e manderà la squadra in ritiro. Con tutti i soldi che ha investito, con tutta la credibilità che si è guadagnato nell’ambiente, non può più far finta di nulla. Ne va della sua solida reputazione, dell’immagine dell’imprenditore vincente e del rapporto, fin ora ottimo, con tifosi e città.

  • squadra inguardabile, capisco i problemi societari ma in tutto il campionato (tranne 2 o 3 gare) che questi giocatori non hanno onorato la maglia!

  • Già, e dopo il fallimento sarà peggio, moooltoo peggio, perchè si farà a gara x svincolarsi e dovranno giocare i primavera, non assolutamente pronti per fare partite in a. (p.s. non illudetevi x il 19 : è già tutto deciso : fallimento pilotato, con esito scontato).

  • Il Marcello della Parmigjanità

    io ke sn in astinenza ke nn posso + leccare il Ghiro e il Leo xkè sn lontani, e cn la lingua nn ci arrivo neake se mi sforzo, insieme ai Boys ho applaudito la squadra e i giuocatori e Donandoni x la grande prestazione di oggi. Ke se è vero ke x salvarci dobbiamo fallire, allora secondo me x vincere dobbiamo perdere, e più perdiamo male e da far cagare e senza dignità, e più vincjamo. E allora grazie, Signore grazie, grazie Signore grazie, grazie Signore grazie, grazie.
    Peccato ke nn abbiamo fatto il corteo dietro al pullman ke sarebbe stato bellissimo. Cm nelle precessioni dove segui il CROCEINFISSO e ci si fustiga x SPIARE i peccati. Ke io, cm già detto ad Assioma (ke io nn sarò mai BANALE ma sono spesso ANALE), x soffrire ben-bene ci aggiungerei anke un bel carciuofo nostrano su per il culo (e senza togliere le foglie esterne ke sn le più gustose, ke se no godi solo a metà).
    Ke secondo me i 5 mln di Tavekkio i giucatori se li meritano ke magari gli serviranno in medicine, ke cn tt i cancheri ke volano qualcuno dovrebbe attaccare.

    #AveteOnoratoStoCazzo

    • Ghirardello

      Ha ha ha ,,,dove lo compri il fumo?… ha ha ha ..il mio non e’ cosi’ buono…
      Ha ha ha roba da matti..
      Che ridere ha ha

  • Vekkia Maniera

    Ke doppietta di Guehi !!! Ke Giocatore !!!

    Grazie Giovanissimi Nazionali

    Ke Derby !!! Ke Vittoria !!! Reggiana- PARMA 3-5 !!!!!!!!!

    Complimenti Crociati !!!!!!

    FORZA PARMA !!!!!!

  • Ritirare la squadra sarebbe penoso

    • si e cosi’ non e’ nemmeno quello,dai dai pensa al torino chissa’ chi giochera’ non sto piu’ nella pelle dall’attesa,non vedo l’ora di leggere l’antipasto di Dondi e lui di scriverlo 😉

    • Ghirardello

      Mantenerla in campo forse lo sarebbe di piu’…

  • Bertoneri Ole

    Ma cosa vi aspettavate? La vittoria con onore? L’impegno c’è stato, fino al 2-1 siamo stati in partita, poi con l’uomo in meno è saltato tutto… Li avete visti i loro rincalzi?Ancora si ragiona di tattica quando ci alleniamo meno degli altri e con la testa ovunque? Da qui alla fine si farà quel che di potrà, l’impegno è stato messo, il resto giunti a questo punto son chiacchiere da album di figurine.
    Vediamo in settimana
    Avanti crociati

I commenti sono chiusi.