martedì, Febbraio 27, 2024
In EvidenzaNews

SUPER MAPI CONTINUA LA SUA CORSA A OSTACOLI: “GUARDATE CHI RISULTA ANCORA PRESIDENTE DEL PARMA SULLE VISURE… HO GIA’ FATTO RISPARMIARE AL CLUB 7 MILIONI E I SERVIZI SONO RIPARTITI”

(gmajo) – A grande richiesta dei lettori di StadioTardini.it ho ritelefonato a Giampietro Manenti, anche perché il tempo per la presentazione del suo piano ormai sta per scadere e il punto fondamentale per la riuscita dello stesso (per far sì che il Tribunale Fallimentare riconosca la solvibilità del Parma nell’udienza del 19 marzo e non decreti il fallimento, deve eseguire quello che in parole povere si può definire il “cacciare la pila”) sta per scadere, visto che entro domani, giovedì 12 marzo, dovrà presentarlo, come da intimazione ricevuta, in Procura, affinché il giudice se ne possa poi fare una idea prima del giudizio calendarizzato per la settimana successiva. “E’ tutto pronto il materiale che dobbiamo consegnare – dice SuperMapi a StadioTardini.it – la rifinitura riguarda solo alcuni punti al vaglio del nostro legale”. Pur avendo incontrato qualche interlocutore interessato ad acquistare il club – tra cui qualcuno non proprio raccomandabile come Alessandro Proto da lui visto nei giorni scorsi a Milano – sarà Manenti a misurarsi con il Tribunale il 19 marzo: una ulteriore clamorosa vendita flash pare scongiurata, prestando fede a quanto dice l’attuale proprietario del Parma. “Proto? In questa fase non c’entra niente. Si era parlato di una eventuale collaborazione per il futuro. Tutte cose futuristiche. Nell’immediato non c’è niente. Noi andiamo avanti per nostro conto, nell’immediato e all’udienza fallimentare del 19 ci presenteremo noi”. In un secondo momento (mi scuso, ma per futili perdite di tempo indipendenti dalla mia volontà, ma sono riuscito a sviluppare il presente articolo ben dopo rispetto alla intervista effettuata dalle 12.38 di oggi) avrei ricontatto Manenti per riferirgli della offerta di Proto di 500.000 euro per gli Eventi Sportivi, da concludersi entro il 20 marzo. parma.repubblica aveva riferito della sdegnata risposta negativa del “Mano”: con me si è allargato aggiungendo che non accetterebbe mai una somma così esigua, essendo di meno di quello che lui ha speso… Beh, la leggenda narra che abbia investito ben un euro per avere il 66,5 della controllante: 500.000 euro non sarebbe un pessimo affare… Ma SuperMapi aggiunge: “500.000 euro? Ne ho spesi ben di più: secondo lei i miei professionisti lavorano gratis? E quei 500.000 euro non mi ripagano nemmeno per quella passeggiata che ho fatto in Via Repubblica…”. Il riferimento è, ovviamente, alla Mapi-Vasca, da Nicolò Fabris giustamente definita Via Crucis, seguita all’incontro con il sindaco Pizzarotti: e dire che secondo qualcuno sarebbe stato lui stesso a voler attraversare le folle. “Nulla di più falso. Io non sono un amante delle folle. Lì fuori avrebbe dovuto esserci una macchina che mi prendesse a bordo. Non solo: a metà del percorso avevo chiesto alla Polizia di farmi salire a bordo di una volante, ma loro mi hanno risposto che non era possibile”. Successivamente, però, gli agenti, ma solo in Viale Mentana nel frattempo percorso a piedi contromano inseguito dal capannello di giornalisti e tifosi (“Ricorda che dissi: andiamo a Milano a piedi? In effetti ero io che volevo vedere da dove passava la Via Francigena…”) ospitarono a bordo il contestatissimo personaggio, sebbene avessero pensato fino a quel punto che non era bello a vedersi che uno venisse fatto salire su un auto della Polizia… Peraltro gli stessi agenti avrebbero poi accertato il famoso latente fermo amministrativo della C3 prassi che mi era parsa un po’ fuori dall’ordinario. Il Mano sospira: “Ho sentito più boiate in questi 29 giorni che in 45 anni di vita… Anche questa faccenda di Proto mi pare una delle solite indiscrezioni senza senso. L’ho incontrato due giorni fa per la prima volta per vedere come collaborare in futuro. E ora lei mi dice anche di questa storia che fsia stato io a voler attraversare le folle quel giorno…”. In effetti all’osteggiato presidente del Parma F.C. è stato riservato ben altro trattamento rispetto a quello offerto a Tavecchio quando a propria volta era stato ricevuto dal Sindaco: “Io avevo chiesto se ci fosse stato modo di entrare in cortile con l’auto e non sono stato accontentato, ma Tavecchio sì: del resto lui è il presidente della Bocciofila…”. L’orgoglioso proprietario del Parma ribadisce: “Qui tutti, dal presidente federale al sindaco si occupano del Parma, fanno piani, ricevono investitori, dimenticandosi che il Parma è mio”. Non solo il suo attivismo, ma anche  le ultime dichiarazioni di Tavecchio non sono risultate gradite a Manenti: “Mi aspettavo parole diverse dalle istituzioni e dal presidente della FIGC: ma quello studio di Roma che ha trovato il fondo cos’è un nostro socio occulto come lui? Se uno vuole acquistare il Parma dovrà parlare con la società, no? Se io volessi comprare il Milan dovrei forse chiamare per chiedere delle informazioni il presidente della bocciofila? Comunque, al di là di tutti questi parolanti, a oggi l’interesse di tutti è zero. Poi, passata la buriana, chissà in quanti si presenteranno…”. Ragionevolmente c’è da pensare che questi possano essere gli ultimi otto giorni di Manenti proprietario, visto che il 19 c’è una udienza fallimentare il cui esito è generalmente dato per scontato (chissà se i bookmakers accettano puntate…), ancor di più alla luce del fatto che non risultano pervenuti i pagamenti da tempo promessi, ma mai effettuati. “E’ scritto sul piano che presenterò in procura quando sono previsti i pagamenti. Io adesso non ce l’ho presente, perché lo hanno preparato i miei consulenti. Comunque sono previsti pagamenti sia prima che dopo l’udienza del 19; quindi facciamo in tempo anche il 17 o 18. Non è che domani casca il mondo: noi abbiamo tempo fino al 19 marzo. Domani depositiamo il piano così nel frattempo il giudice ha il tempo per studiarlo. Poi, il 19, ci sono tre soluzioni possibili: o il piano viene accettato e noi continuiamo a gestire, o viene respinto e allora saremo morti e falliremo, oppure può esser concesso un ulteriore periodo di proroga, magari 60 giorni”. Ma domenica si era diffusa la voce che avreste pagato ieri un paio di mensilità ai giocatori: “Magari abbiamo cambiato strategia: in un mese siamo stati costretti a cambiar strategia almeno 31 volte…”. Ma questi pagamenti quando avverranno? “Gliel’ho detto: nel piano è previsto prima e dopo l’udienza del 19. Vedremo quale strada ci faranno percorrere”. Ovviamente se le respingeranno il piano non metterà un euiro… “Già…”.Sente di avere tutti contro? “Sì, ma ci sono abituato. Di solito gli scherzetti te li fanno dopo, stavolta sono partiti prima…”. E chissà chi glielo fa fare di tirare avanti quando è palese l’ostracismo del sistema Calcio e del sistema Parma che certo non nascondono quanto lui sia sgradito: “Evidentemente ha dato fastidio l’aver tolto presto il coperchio dalle pentole…”. In realtà, lo rintuzzo, penso che sia stato un grave errore dare continuità agli errori di chi l’ha preceduto, cioè continuare a promettere senza fatti, finendo così per raccogliere anche il malcontento per le altrui malefatte: “Sì, certo quello è un errore che ho commesso e che non ho difficoltà ad ammettere. Ma ho sbagliato anche a fidarmi di qualche persona e arriverà anche il giorno in cui farò nomi e cognomi come è giusto che sia. Ho trovato una situazione diversa da quella che mi aspettavo, pensavo che le cose fossero molto più semplici. Si dice tanto che devo pagare: ma non è neanche così semplice spendere perché c’è una miriade ci cose vecchie da sistemare per poterlo fare. Ancora di più considerando che da quando sono entrato in gioco io è successo il finimondo. A me dite perché non pago, ma qui ci sono stati mesi di inadempienze e c’è un mucchio di cose da sistemare. Di ogni tipo. Incluse le formalità. Io per mettere un euro lo debbo giocare: non tutti possono pagare certe cose (ad esempio per pagare gli stipendi bisogna esclusivamente passare dai conti depositati in Lega, nda). Ci sono anche delle cose per me complesse da spiegare: ma le pare possibile che se uno va in Camera di Commercio e guarda chi è il presidente del Parma o chi è il presidente di Eventi Sportivi trova ancora oggi Pasquale Giordano e Tommaso Ghirardi? Ci sono stati tre o quattro cambi di presidente e nessuno è stato registrato: e i miei consulenti hanno perso una settimana, non certo gratis, per questo contrattempo che ci frena e che andava risolto mesi fa, con delle persone che adesso sono introvabili. Eppure questa è una delle cose basilari per poter andare avanti”. Io non me ne intendo parecchio, ma ho chiesto a un professionista di mia fiducia, secondo cui il problema avrebbe potuto esser risolto in breve tempo (poche ore) con le dovute comunicazioni da parte dell’amministratore unico, senza il bisogno dei passaggi precedenti. “Se faccio l’assemblea dei soci, anche se la stanza è bella grande, sono solo, anche di soci ne avrei parecchi, incluso il Sindaco e Tavecchio… Eppure sono sempre da solo. Anche perché il problema del presidente della FIGC è quello di tutelare la chiusura del campionato, altro che i dipendenti, che poi si attaccheranno al tram una volta che saranno finiti gli ammortizzatori sociali. Noi, invece, cerchiamo di tutelarli il più possibile e anche i fornitori, che con il piano di Tavecchio finirebbero per perdere tutto”. La Gazzetta dello Sport stamattina ipotizzava: “Lo stesso De Paolini, oltre ad aver avuto il compito di convincere Taçi, avrebbe avuto un ruolo anche nell’improvvisa cessione a Giampietro Manenti”. Lei conosce De Paolini? Lo ha mai incontrato? “Chi è De Paolini? E’ quel signore un po’ anziano?” Sì, quello con i baffi, che dicono tenesse i rapporti con Taci: “Non vorrei sbagliarmi perché non ce l’ho ben presente. ma se è quello che penso io l’ho visto una volta sola in un bar assieme a Leonardi, vicino a un cinema o a un teatro, domenica 1° febbraio, cioè prima della conclusione dell’acquisto. avevamo preso un caffè. Ma non posso dire né che abbia agevolato, né ostacolato la trattativa. Il mio unico contatto è stato Galimberti”. Giova ricordare che il 1° febbraio è il giorno di Milan-Parma: fino all’una di notte Rezart Taci aveva dato rassicurazioni sulla continuità del suo impegno, poi improvvisamente cambiò idea, dando ordine a Kodra di correre a riferire a Leonardi del suo ordine di portare i libri in tribunale. L’ex plenipotenziario aveva appunto incontrato Manenti (e dunque c’era anche De Paolini) salvo dirgli che non interessava la sua proposta, salvo, poi richiamarlo d’urgenza poche ore dopio : “Ripeto: gli unici che si sono prodigati sono stati Galimberti e appunto Leonardi. Certo che la Gazzetta dello Sport è cambiata dai tempi di Cannavò: ora è deprimente, cercano le non notizie…”. Tra queste immagino che SuperMapi annoveri quella secondo cui lui viaggerebbe a sbafo facendo pagare i conti agli autisti: “Ma se sono stato io a far ritirare la Mercedes: secondo lei una società che fatica a pagare gli stipendi deve avere quella macchina lì? Io non so come siano organizzati da anni i dipendenti che anticipano i soldi (secondo quanto scritto da Parma Fanzine da due settimane i rimborsi spese sarebbero bloccati, nda) e poi penseremo anche a quello. Anzi, farò ritirare se possibile anche tutte le altre auto, perché uno a lavorare ci deve andare con la propria macchina, non con l’aziendale. Io, infatti, viaggio sulla mia C3 o su un’Audi o su una Mercedes, ma sono mie (in realtà lo abbiamo visto spesso su una Volvo Bianca della flotta messa a disposizione dallo sponsor Motoservice, nda)…” Tra le notizie che invece Manenti vorrebbe trovassero spazio ci sono quelle di un lento e graduale tentativo di ritorno alla normalità: “Dopo aver documentato tutto il disastro, non c’è nessuno che dice che abbiamo ripristinato, anzi ricostruito, in una settimana, i servizi di lavanderia, pulizia e mensa…”. Vabbè, lo stuzzico, ma mica è merito suo: è stato Carpino… “Eh beh: per chi lavora Carpino, per il Parma, no? E quindi anche se c’è stato l’impegno di Carpino, o di Pasquale o di Giovanni è stato uno della società che, sfruttando le proprie conoscenze, ha fatto in modo che i servizi potessero venire ripresi in autonomia dopo che erano stati interrotti perché eravamo arrivati a questo punto”. E’ chiaro che i servizi offerti sono un po’ più spartani rispetto alla grandeur di prima, però, in effetti, ci sono… E poi Super Mapi aggiunge pure quella che pare essere una vera e propria sparata: “Manenti da quando è qui fatto risparmiare 7 o 8 milioni di spese” e promette “e poi le documenteremo…”. Intanto, però, il Sindaco ha revocato la licenza per il Tardini: “Certo, anche quella stata una bella mossa. Anche questa debbo metterla in conto. Me ne so capitate di più in un mese che in 45 anni. Insomma vorrebbero darci una mano a farci morire. L’operazione è andata bene, ma il paziente è morto. Però è dura farci morire”. Intanto la partita con l’Atalanta si è giocata: “Sì, e con risorse nostre, senza l’aiuto del sindaco o di Tavecchio, perché siamo ancora in attesa dei loro sponsor… L’abbiamo potuta giocare in modo autonomo”. E’ stata la dimostrazione che si sarebbe potuta giocare anche con l’Udinese? “Bravo. Esatto. Anche la trasferta con il Genoa si poteva fare: figurarsi se ci mancavano 5.000 euro per andare a Genova. A cosa abbiano voluto portare questi rinvii non lo so…”. Però l’incasso è stato pignorato: “Grazie al Sindaco: non è stato lui a dire che non bisogna dare soldi a Manenti? Infatti ci hanno pignorato anche quelli…”. Sempre Pizzarotti, che ha preso di petto la cosa manco fosse l’inceneritore, ha detto che i suoi soldi, qualora li mettesse, non sarebbero comunque graditi poiché non si sa dove arrivano: “Cioè il sindaco vorrebbe ulteriori controlli anche se quei quattrini fossero sul circuito italiano? Se ci arrivassero vorrebbe dire che sono stati superati tutti i controlli previsti dalle normative che mi paiono già piuttosto restrittive. Lui vorrebbe farne altri ancora?”. Ma l’evidenza fonti è stata fatta? “Deve esser fatta all’interno del piano. E il piano la prevede”.  E sti soldi quando arrivano? “Non do altre date perché ne ho già date troppe, e direi qualche bugia. Però le ho già detto prima e dopo il piano che presenteremo per l’udienza del 19”.

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

105 pensieri riguardo “SUPER MAPI CONTINUA LA SUA CORSA A OSTACOLI: “GUARDATE CHI RISULTA ANCORA PRESIDENTE DEL PARMA SULLE VISURE… HO GIA’ FATTO RISPARMIARE AL CLUB 7 MILIONI E I SERVIZI SONO RIPARTITI”

  • Ma basta dai! Io Majo la invidio per la pazienza che ha. La vofrei proporre pdr il premio della bonta’ 2015. Vorrei segnalare un inesattezza di tg.parma. vale a dire che un eventusle richiesta di concordato di Manenti bloccherebbe il tribunale x 60 gg.x valutare tale richiesta. Si sono dimenticati di dire che la cifra proposta a concordato (30/40%) deve essere veramente garantita!!!! Non a parole o su pizzino!!!

    Cordiali saluti.

  • MA FATTI RICOVERARE BUFFONE !

  • Scusa ?

  • Paletta sempre con noi!

    Majo scusi… Stasera A tv parma in una telefonata supermapi ha dichiarato di portare i libri in tribunale domani.. È possibile che abbia cambiato idea? L’articolo ( ora sul sito dela gazzetta, riporta anche che la liquidità necessaria è attesa nei prossimi giorni).

    Cordiali saluti

  • dalle 12.38 di oggi) avrei ricontatto Manenti per riferirgli della offerta di Proto di 500.000 euro per gli Eventi Sportivi, da concludersi entro il 20 febbraio (penso sia il 20 di marzo)

  • Ma basta!

  • Le chiedo anche se per caso sa a che ora è previsto l’incontro per domani..siccome sarò a parma magari riesco a passare dal tribunale..

    • Penso in mattinata, ma non ho orari precisi

      Cordialmente

      Gmajo

  • che tutti stanno remando contro manenti è un dato di fatto e personalmente se prima nutrivo stima per pizzarotti dopo questa vicenda l’ho persa.

    majo, mi spiega secondo lei perché taci dopo il gol di noce messaggia “se vinciamo questa domani atterro a parma” e poi all’una di notte manda kodra a scampanellare?

    ps a via francigena ho riso.

    • La storia dell’sms al gol di nocerino l’ha tirata fuori leonardi, ma nn ho riscontri. Viceversa sapevo tramite i miei talponi dell’arrivo previsto in quel we di taci e del suo mitizzato socio russo. Quindi secondo me si è rotto qualcosa li. Non credo che c’entrasse il gol di Nocerino o l’eventuale sconfitta di san siro. Va anche ammesso però che prima taci pur non prendendo l’atteso attacante aveva fatto il Colpo rodriguez. Magari sperava ci si potesse salvare così e visto poi che eravamo già retrocessi con 40 milioni di diritti in fumo ha mollato tutto.
      Cordialmente
      Gmajo

  • Sgradevole, vago, confuso, aggressivo, bugiardo…

  • TSO…. punto

  • Mo mollalo……

    • Come direbbe Michelotti, abitante bagolon della Mongolia!

  • Ha speso più di 500.000 per quindici giorni di Alborghetti/Filini (detto anche “tranches”)e per Galimberti che ha già detto di non aver visto neppure un euro. Robe da non credere, il resto non è neppure commentabile. Bravo Majo: hai tolto un bel po’ di lavoro a quelli dell’USL per la richiesta della semi infermità e il relativo accompagnamento. Quì c’è già tutto.
    Vabbè, torno a vedermi Chelsea – PSG, squadre di proprietà di colleghi di MapiTSO.
    P.S
    Chissà le risate in Tribunale se questo folle presenterà un piano di rientro (ma non lo farà, solita balla).
    Saluti a chi resta

  • Grande Majo..gran bella intervista..la migliore è la più completa fatta fino ad ora. Peccato che il virus del fallimento vedo che ormai ha colpito tutti…anche i suoi lettori vedo. Quindi domani so saprà solamente se ha cons egnato e nulla più giusto? Nessun responso?

  • il Mapishow sta per finire…
    Ciao Mapiman ci mancherai un sacco!!

    Un tuo Mapifan

  • Vekkia Maniera

    Ecco il Frittatone con il Cinquantone

    Avanti avanti ke Arriva il Veglione

    La città del tricolore ci Aspetta !!! Tritiamoli !!!

    AVANTI CROCIATI CARICA !!!!!

  • TSO…Meno male che finirà lo strazio del barbone, io gli farei provare il servizio lavanderia e mensa di un condominio in via BURLA.

  • Il Marcello della Parmigjanità

    Per par scondito secondo me il Plury dovrebbe organizzare una cenetta anke tra lo Speedy Pizza e Manenti, ke lo Speedy nn può mangiare il sorbetto solo cn Taci.
    #PariOpportunità
    #SeViHoAssassinatiCiSaràUnPerkè
    #IoStoConManenti

  • vecchia guardia

    Questo pezzo di merda se ne deve andare subito da parma qualcuno mi può dare l indirizzo che lo vado a trovare a milano.

  • Questo sta fuori non ci sono dubbi

  • 500.000 euro di consulenti per 1 mese di lavoro (inutile)?
    Ma nemmeno Coppi e Ghedini costano tanto!!!
    E poi lui potrebbe viaggiare in Audi o in Mercedes? Si forse la A1 o la Classe A 1600

  • Il 99,99 % delle persone ha capito da settimane che questo è un pazzoide! Meno male che il 19 è vicino!!! Mi immagino già le risate dei magistrati! Il piano prevede il versamento di 1 euro prima del 19 e 100 milioni in data”domani”!

  • Veh Vecchia guardia, sta tenti che at vè a buscher, Manenti le fort. Direttore, Le risulta che Manenti domani dichiarerá fallimento, come sta annunciando la Gazzetta?

  • vecchia guardia

    Manenti giampietro impresa di pulizie e disinfestazioni
    via Tolstoj 3
    Limbiate
    Monza brianza
    Questo è il presidente del parma

    Se qualcuno organizza un giretto al pesello mi faccia sapere

    • Beh…immagino lavorino molto bene visto il livello igenico del titolare. Proprio un uomo immagine niente male, uno spot umano.
      Vecchia guardia, lassa stare: tra una settimana ‘stò zozzone sarà solo ricordo (orrendo). Non ne val la pena.Oltrettuto fa ribrezzo solo in foto, immaginatelo dal vivo (con odori vari che mi dicono lo accompagnino. E non faccio fatica a crederlo) Preferisco pasteggiare in una porcilaia che aver a che fare con clà ruscarola chi!

    • Ahahahhaahah disinfestazioni!?!? Ciapa ràt , lo chiameranno a Milano!

  • Haahahah quante balle, la digos gli aveva detto di non venire da solo e di non farla a piedi quando era stato in municipio e adesso la colpa è della polizia che non l ha caricato !! Ma scantot la semo è meglio che vai a Colorno o Monticelli!!!

  • Ottima intervista! Gli aneddoti raccontati da Manenti sottolineano, ancora una volta, come i poteri forti (Upi e Istituzioni) remino contro l’attuale proprietario del Parma. Mi ha però colpito un dettaglio : Ghirardi presidente dell’Eventi sportivi nei registri della Camera di Commercio, con i responsabili mai in sede. Direttore lei cosa ne pensa ? Per me i casi sono 2 : o Ghirardi voleva assicurarsi che nessuno mettesse soldi nel Parma o Taci, fin dal suo arrivo, aveva già in mente di non mettere soldi nel Parma, tanto che non ha fatto modificare nulla alla camera di commercio

    • I misteri dello scacchista mi restano più indecifrabili di altri. Però, con gli elementi a mia disposizione, mi risulta impossibile considerare Taci una sorta di prestanome di Tommaso.

      A parte che non capisco la logica che la porta a concludere che Ghirardi non voleva che nessuno mettesse dei soldi nel Parma. Io penso, al contrario, che lui fosse convinto che Taci ce li mettesse.

      Cordialmente

      Gmajo

  • No ma ve lo immaginate un dialogo manenti proto? 🙂 ma cosa si dicono ??? Darei tutto per poter assistere dal vivo ad un evento del genere: sai io ho venduto la villa a di caprio e ho preso 3 milioni, io invece ne ho guadagnati. 5 la settimsna scorsa in Bulgaria, ecc ecc tutte cose vere ovviamente

  • Non so chi sia l’inventore del soprannome mapiTSO ma so che è un genio…

    • Io non la penso così. Trovo anzi che sia molto offensivo. e mi dissocio totalmente. Provo molto fastidio quando lo leggo.

      • sei diventato un sacerdote?

  • Gabriele, semmai fosse esistito te hai qualche idea sul perchè il socio russo ebreo di Taci si è tirato indietro? (o è stato costretto a ritirarsi). Taci si è giocato definitivamente la sua credibilità in Italia che già era ai minimi termini.

    • Ciao Stefano,

      non capisco perché mai il fantomatico socio di Taci dovrebbe essere stato russo-ebreo: solo perché l’ha detto Giordano? Capisco che uno come me che concede lo 0,1% di credito a Manenti dovrebbe tacere, però delle balle che aveva sparato Giordano nella conferenza stampa del 19 dicembre io non ne avevo bevuta una. Incluso che la società fosse stata russo-cipriota. Men che meno il fatturato. Men che meno che il socio fosse uno di quelli che la grande stampa aveva ipotizzato. Tutti avevano scritto, in quei giorni, che la proprietà del Parma era russo-cipriota, solo poiché così aveva detto Giordano (con la temperatura). Io non lo scrissi perché non avevo elementi certi per affermarlo personalmente. Diverso è scrivere che secondo Giordano la società era russo cipriota.
      Mi è capitato spesso di sentire al telefono l’avvocato Giordano, ricavando anche qualche informazione interessante, tuttavia egli ha sempre sostenuto di non sapere chi fosse il misterioso socio di Taci: per cui non capisco perché dovrebbe essere russo ebreo. Boh.

      Io non saprei dirti per quale motivo si sia tirato indietro. Anche perché prima dovrei avere prove provate della sua esistenza prima. Insomma, Taci potrebbe aver preso il Parma in mano nella disperazione di Ghirardi (il quale ha agito, come spesso gli succede, di testa sua, senza dar retta ai consigli di chi poteva saperne di più: poi se avrà il tempo di meditare su quante cazzate ha fatto nella sua vita, non se la prenda con gli altri cattivi…) senza avere neppure un socio al fianco, pensando di trovarlo in tre mesi. Oppure, come dicono certi miei colleghi che scrivono su testate nazionali, magari Taci e qualche oligarco russo, nudi e ubriachi in qualche sauna o vasca da bagno, si erano scambiati promesse sul Parma del tipo: Rezart se compri una squadra sono con te; propositi poi dimenticati da sobri…

      Io non penso, però, che Taci sia stato costretto a ritirarsi: se lo ha fatto lo ha fatto deliberatamente.

      Circa la sua credibilità penso bastassero i precedenti specifici…

      C’è anche da dire, tuttavia, che i colpi Rodriguez e Varela (qualcuno aggiunge pure Lila, ma forse è esagerato) lasciavano presagire una certa volontà di far bene o di provarci. E comunque aveva giocato su un certo credito. Boh. Strana storia…

      Comunque resto dell’idea che Ghirardi non volesse affatto trovare in Taci un prestanome per farlo fallire al suo posto: per me era sincero quando diceva di aver trovato uno serio cui lasciare il Parma. Peccato non lo fosse.

      Cordialmente

      Gmajo

      • ahah troppo forte la vivida scenetta di Taci in sauna con qualche russo potente…hai reso benissimo l’idea! ora però cerco di cancellarla dalla mente che mi fa un po’senso… 🙂

  • Bravo, Direttore!!!

  • Io non lo so come andrà a finire, ma spero che sta storia finisca presto. Dopo aver letto l intervista sono andato su parmafanzine e ho letto l articolo sulle mapi balle. Che dire…. Non ne posso veramente più. Sono stanco di tutte queste bugie manca totalmente il rispetto verso una società gloriosa come la nostra. Non vedo l ora che tutti ciò finisca perché non so più a chi credere. Ogni minuto escono fuori presunte notizie che poi si rivelano baggianate. Basta basta basta

  • 5.000.000€ x 1€

    Direttore non ci scappa un post sulla sexy tifosa crociata spu…..ta?

      • La rosy

        • Eh beh, che problema c’è con la Rosy? Lei è maggiorenne e vaccinata: se le piace per soldi fare quelle figure lì saranno stracazzi suoi, no?

  • Bertoneri Ole

    inutile sprecare altre parole per mr. Schifo, che torni subito alle disinfestazioni e a spruzzare del ‘flit’ ma… Lontano da Parma!

  • Direttore a che ora dovrebbe essere domani la mapi-epifania nei pressi di procura/tribunale?

    • Per il deposito (mi pare si parli di questo) non c è un orario prestabilito, solo il giorno di scadenza, quindi la mattinata se deve depositare in cartaceo, la mezzanotte se può farlo in via telematica (ne dubito).
      Io son convinto che qualcosa depositi, soldi magari non ne ha ma lo reputo meno stupido di quello che sento o leggo, un contaballe non inferiore a chi lo ha preceduto.
      Complimenti per l intervista, sicuramente più professionale di quella apparsa su libero

      • Se i libri non li han già portati i finanzieri l’altro giorno (erano a “Collecchiello” su mandato del Tribunale Fallimentare) toccherà farlo a Mapi Man poiché, come ci aveva spiegato il procuratore (http://www.stadiotardini.it/2015/02/il-procuratore-rustico-spiega-i-motivi-della-richiesta-di-fallimento-del-parma-da-parte-della-procura-felici-di-revocarla-se-la-societa-si-mettera-a-posto-videoint.html) entro il 12 aveva l’obbligo di portare le scritture contabili degli ultimi tre esercizi. Poi penso porterà il piano predisposto dai suoi professionisti.

        Grazie per i complimenti per l’intervista: io cerco con i miei interlocutori di instaurare un dialogo e cercare di capire. Cerco di non avere posizioni preconcette concedendo un minimo di fiducia a tutti. Il risultato è quello di un elaborato che offre un punto di vista differente rispetto ai soliti triti e ritriti, come direbbe Anna Fanerani… Penso che altri si accontentino di fare del sensazionalismo e del colore trattandolo come un fenomeno da baraccone: magari avranno ragione loro e io mi sarò fatto menare per il naso. Ma penso sia corretto cercare di non fermarsi davanti all’apparenza, alla giacca lisa, ai denti che mancano, all’odore che emana (anche al telefono 🙂 ) e alla sede rurale del gruppo Mapi.

        Cordialmente

        Gmajo

  • Ma come fa ad essere credibile uno che non sa neanche quello che accade attorno a lui? Poi sempre le solite parole: “Stiamo facendo”, “Siamo quasi pronti”, “è tutto ok”, ecc…

  • Direttore che idea si è fatto di quella chiacchierata?a istinto che dice? Pensa che le ha raccontato un franco di balle oppure si è fatto un idea migliore?mi aiuti a capirci qualcosa

    • Il mio istinto mi dice di lasciargli quella possibilità su mille che gli avevo concesso e ormai diventata famosissima anche dopo la chiacchierata di oggi, infarcita di balle a pioggia, come rimarcato da Fabris che ne ha smentita qualcuna, ma penso anche da qualche verità. Ad esempio che si potesse giocare con Udinese e Genoa e che si sia sfruttata la scusa della mancanza di denari mi pare possa esser verosimile, così come corrisponde al vero – sarà una coincidenza – che la guerra mondiale si è scatenata con l’entrata in circolo della scheggia impazzita. Certe affermazioni, però, sono risibili, come quella che 500.000 euro sarebbero pochi perché lui ne ha spesi di più, ma li ha spesi tanto come è vero che Proto, serial-bufalaro, glieli darebbe… Così come non capisco bene come possa aver fatto risparmiare al club tra i sette e gli otto milioni. Ma mentre mi diceva le castronerie più grandi lo sentivo convincente tanto quanto mi diceva anche cose vere.
      Ma al di là delle impressioni quello che contano sono i fatti e il “vedo” è vicino. E’ ovvio che il tribunale fallimentare e la procura non si accontenano del domani e di piani sulla carta, sicché saranno loro a valutare di che lana va vestito (Mapi fashion, of course…).
      Cordialmente
      Gmajo

      • reggiano 87

        ma se non ha denari perchè fa tutto questo come può una persona sana di mente rendersi cosi ridicolo?

      • La balla più grossa è che abbia 45 anni…ahahah…dai! Se è vera quella li porta davvero male. Poi la c3 aveva detto che non era sua..ora è sua ma ha anche la Mercedes e l’Audi (entrambe color trasparente evidentemente perché non ne abbiamo visto neanche l’ombra a parma )…dai se hai l audi nn la usi da milano a parma? Usi la c3? cmq ormai ci rido…sono balle cosi ridicole e futili (che ci frega delle sue auto?!) che nn mi fanno nemanco più arrabbiare

        • Ahilui, ha 45 anni… Così come Giuli ne ha 51. Ma li porto meglio io o lui? 😛

          • siamo li

          • Giuli è un signore con la S maiuscola, e in quanto tale non ha età.

          • Sicuramente li porta meglio in nostro direttore 😉

  • reggiano 87

    #comprategliunagiaccanuova

  • E intanto ancora oggi Parmafanzine riporta che i giocatori della prima squadra comprano autonomamente l’acqua per gli allenamenti e i giovani si forniscono da se di frutta… Ma che servizi avrebbe ripristinato!?

  • Majo per caso sai piu o meno a che ora ci sara l’incontro con Manenti in procura^,non voglio perdermi anche questa occasione,grazie

  • piu probabile mattinA o pomeriggio secondo te?Voglio un’altra mapi vasca…secondo me per paura di un’altro linciaggio mandera qualche altro pezzente di sua fiducia al suo posto

    • Credo che l’onere spetti a lui personalmente quale amministratore unico.

      Penso al mattino

    • lupusinfabula

      A mali estremi estremi rimedi.Il signor Manenti ha interessi che non coincidono con quelli della comunità’.Se non capisce che ha tirato troppo la corda bisogna aiutarlo a capire.Subito.La storia dimostra che le teorie di Gandhi non sempre danno buoni frutti.

    • pienamente d’accordo.

  • Nella vita si può anche sbagliare, x carità, ma a me è stata sufficiente la famosa conferenza stampa di presentazione con Filini x togliere ogni fiducia al personaggio, anche lo 0.1%, che poi, di fatto, aritmeticamente equivale a nulla. Quindi nemmeno Majo alla fine ci crede, con buona pace di tutti.
    Su una cosa non sono d’accordo: il non essergli contro. Il fatto che chi l’ha preceduto abbia le vere responsabilità dell’attuale situazione è fuori da ogni dubbio e non per questo automaticamente assolve Manenti da colpe. La sua colpa è quella di essere un millantatore, nemmeno bravo, di cui sinceramente non si sentiva il bisogno, se non per rendere più interessante questa tragicommedia parmigiana.
    L’unica utilità di Manenti è stata quella di rendere evidente a tutti l’inadeguatezza della struttura federale e di lega. La confindustria del calcio, come pomposamente viene chiamata da taluni, dove si è scoperto che un signor nessuno qualunque, senza 1€, può ambire a farne parte.
    L’altra utilità, invece, del caso Parma sarebbe potuta essere quella di far crollare il castello di carte della serie A, dove la maggior parte delle società è indebitata come o più del Parma. Ma probabilmente i tempi non sono ancora maturi x questo scandalo…avanti così!
    Buonanotte

  • vecchia guardia

    Caro majo se tieni al parma come credo e spero se fosse concesso il piano fantasma di manenti si perderebbe tempo preziosissimo per trovare un eventuale serio acquirente con un fallimento concordato ed eventualmente un asta che permetterebbe di acquistare la società con meno debiti come concordato con la lega calcio.
    inoltre tavecchio è stato molto chiaro i 5 mil della lega sarebbero erogati solo dopo il fallimento se rimanesse il mitomane oltre che perdere i 5 mil succederebbe un casino in società.
    Quindi l unica strada percorribile è il fallimento pilotato sperando che certi personaggi non si presentino più a bussare alla porta del parma altrimenti ripartiremo da 0 anche se la seconda ipotesi la ritengo la meno credibile

    • Se la Procura dovesse considerarlo sufficientemente affidabile, perché noi dovremmo finire col dubitare dell’affidabilità della Procura e delle sue scelte? Credo che la Procura abbia mezzi e strumenti migliori dei nostri per valutare la solidità di un personaggio come Manenti. Per dirla in altre parole: se dovesse passare l’esame della Procura e quello della settimana prossima, potremmo finalmente fidarci del mitomane (cit.). E di chiunque costui abbia alle spalle.

  • Se dovesse chiedere una proroga x cercare di ricontratrare il debito con i creditori senza avere tanti soldi e ottenerla siamo in D.
    Mi chiedo ma il 13 il Parma deve ricapitalizzare e servono 97M se nn avviene il giudice cosa puo’ fare
    Temo nn finisca oggi

  • Grazie direttore, per quanto attiene la Gazzetta ed i “libri in tribunale” credo abbia ragione, hanno scritto male loro.

  • “Magari i denari li ha….ma non spendibili in questo paese” Majo sta scherzando???…. Secondo lei questo pezzente avrebbe (nascosti da qualche parte) 100/200 milioni di euro?

  • E’ evidente che questo tipo è stato messo lì per buttare la palla più avanti possibile.
    Ora se chiede il concordato di perde ulteriore tempo. Basta intervistarlo, basta darli importanza. Va cacciato da Parma e basta. Poi che si vada in D ma con dignità.

  • febbredacalcio

    Qualche verità ? ma mi faccia il piacere…
    la storia che parma-udinese si potesse giocare non la si può più sentire, un comunicato della prefettura aveva stabilito per le porte chiuse ( non essendoci i soldi per stewards, ambulanze, etc..), i giocatori si sono rifiutati e a quel punto Tavecchio ha disposto per il rinvio.
    Se poi vogliamo continuare a credere alle farneticazioni di mapi-tso ( se a te urta questo appellativo a me urta ancora di più che gli venga accostato l’aggettivo “super ” ), andate avanti voi che a me vien da ridere.

    • Tavecchio stesso aveva confermato che non si era giocato per problemi diversi da quelli economici. E guarda un po’ due settimane dopo giochiamo.

  • Sig. Majo mi risponda per cortesia…. La sua affermazione: “magari i soldi li ha…ma non spendibili in Italia”! riferita a Manenti è uno scherzo/provocazione o lei ci crede davvero?

  • Egregio Direttore, potrebbe rispondere a questo dubbio?
    in caso di fallimento del Parma calcio il centro sportivo di Collecchio rimarrebbe a Manenti?

  • vecchia guardia

    Notizie su manenti i giornali dicono che e’ sparito e non ha presentato a tutt ora nessun piano di rientro er director sa’ qualcosa in piu’ ci tenga aggiornati

  • majo perchè sta mattina non si è presentato Manenti ma Preti? Siamo sicuri che Manenti sia il proprietario del Parma e che la camera di commercio si sbaglia(visto che risulta la dastraso)?Non è che manenti non si è presentato perchè non rappresenta nessun organo amministrativo?

    • È solo un problema di tardiva comunicazione alla camera di commercio enfatizzato da chi pensa alle pagliuzze quando ci sono dei tronchi…

  • Majo, a me sinceramente dà molto fastidio invece continuare a leggere gli sproloqui di questo delirante personaggio.
    Questo senza nulla togliere all’intervista, che lei al contrario ha condotto in modo professionale e preciso (ambasciator non porta pena…!).
    Anche noi tifosi del Parma ne abbiamo viste più in questi ultimi nove mesi che in 101 anni di storia…
    Manca ancora una settimana.
    Poi forse finirà finalmente il Circo di Kroda (si ricorda lo sketch dei Gemelli Ruggeri?) , e nei circensi ci metto tutti, dal Ghiro a Taci fino a Mapi.

  • Ma Manenti non è un cazzo. Mapi Group non è tra i soci di Eventi Sportivi, questo si è autoproclamato presidente mentre uffcialmente risulta essere ancora non ho capito se Ghirardi o Giordano. Manenti va cacciato non rappresenta nessuno, perchè dovrebbe andare in Procura?

  • DIRETTORE NOVITà?

  • tino asprilla

    alle 15,34 ancora nessun piano di risanamento portato in procura, ma soltanto i bilanci degli ultimi 3 anni…

    Direttore, mi faccia capire perchè io non conosco la prassi: il piano di risanamento, che è anche il mapi-piano in soldoni, va portato per forza oggi oppure mapiman potrà portarlo il 19??
    perchè se deve portarlo entro oggi allora si avvicina sempre più il momento del mapibluff certificato.
    io pensavo che qualcosa presentasse, a costo di portare un piano di risanamento irrealizzabile…. non portare nulla mi sembra alquanto grottesco dopo tutto il teatrino, a meno che non ci sia tempo fino al 19.

  • nessun piano…. sigh sigh sigh

  • Michele Noceto

    “Il 16 febbraio alle otto di sera i bonifici sui conti correnti dei tesserati erano stati fatti attraverso la banca Monte Paschi. Il martedì mattina i bonifici sono stati annullati”.
    Questa dichiarazione di Manenti è così difficile da verificare? Nessuno tra “i tesserati”, il Sindaco, Tavecchio, i magistrati…ecc ha il potere di chiedere ufficialmente a Monte Paschi: “è vera la storia dei bonifici”?…. Scusate la banalità del mio quesito ma sarebbe ora di conoscere bene la VERITA’ su tutto….

    • Aspettiamo. Magari la verifica verrà fuori. O forse salterà fuori che Manenti ha raccontato un’altra balla così i suoi detrattori potranno di nuovo pavoneggiarsi.

      Io resto dubbioso. Tenendo aperto qualsiasi tipo di scenari, anche quelli con spregio definiti fantascientifici da tutti coloro che hanno la verità in tasca e i paraocchi.

      Cordialmente

      Gmajo

I commenti sono chiusi.