ZAGNOLI: “HO PARLATO CON PROTO E PRESTO PUBBLICHERO’ I DOCUMENTI COMPROVANTI LA SUA OFFERTA A MANENTI DA 500.000 EURO E LE LETTERE A TAVECCHIO, BERETTA E PIZZAROTTI”

foto (1)REGGIO EMILIA – nostro servizio – Alessandro Dondi – Al termine di Sassuolo-Parma 4-1 StadioTardini.it ha video-intervistato Vanni Zagnoli, una sorta di padrone di casa al Mapei Stadium  giacché la firma prezzemolina (Il Messaggero, Il Giornale, Il Gazzettino e altre testate) è nativo e residente a Reggio Emilia. Questo il riassunto delle sue dichiarazioni ai nostri microfoni:

“Onestamente ritengo che il rigore ci fosse, rivisti i replay per me era invece da annullare il primo goal del Sassuolo per fuorigioco ed ho qualche dubbio sul quarto goal. La gara poteva finire diversamente, il Parma veniva da due ottimi pareggi mentre adesso é difficile, anche solo come spirito, arrivare al termine della stagione aldilà dell’appuntamento in Tribunale.
Credo che la Lega e la Federazione vogliano l’esercizio provvisorio, si va in questa direzione, anche se non é automatico che venga concesso.
Da Manenti personalmente non mi aspetto più nulla, secondo me non può dare più nulla.
Tramite la segreteria de Il Giornale ho potuto parlare con Alessandro Proto
ed in settimana pubblicherò i documenti comprovanti la sua offerta di mezzo milione a Manenti per rilevare il Parma, accompagnata dalla sua lettera a Tavecchio, Beretta e al sindaco Pizzarotti.
Si va verso una fine ingloriosa, ci sono in mezzo personaggi che dovrebbero essere lontani dalle società sportive mentre invece proprio in questi casi ci mettono i piedi. Spesso mi chiedo cosa resterà in mano a Manenti se alla fine verrà decretato fallimento, di sicuro verrà etichettato come un personaggio inaffidabile, anche se passerà qualche anno, non riesco a capire perché uno si debba buttare in questa avventura. Forse che avesse delle promesse di aiuto da parte di qualcuno? Il mondo é pieno di promesse, ma non è possibile che uno la tiri così lunga, che imprenditore è uno che nel 2009 ha fatto un colloquio per lavorare in Esselunga? Che imprenditore è uno che ha una sede che assomiglia alla casa di mia madre più che a quella di una azienda? É gente che a costo zero cerca di farsi pubblicità.
Corioni non ha venduto il Brescia a Manenti dopo 42 giorni di tira e molla, anche perché vendere una società di calcio alla persona sbagliata oggi giorno mette a rischio di rappresaglie, basta vedere cosa é successo a Ghirardi con tanto di
goliardica spedizione punitiva a Carpenedolo.
A mio avviso giovedì si andrà verso il fallimento con la concessione dell’esercizio provvisorio anche se è difficile ipotizzare che il Parma possa ripartire dalla serie B.
Mi spiace molto per Ghirardi, anche se ne ha combinate tante, lo stesso per Leonardi – un grande professionista – però con molti eccessi, soprattutto con la stampa, ricordo che pilota tutto lui a livello di interviste. Un caro amico dice che è 
una ruota che gira, stavolta é toccata a lui. Purtroppo pagano una strategia sbagliata perseguita con una gestione spregiudicata, dovuta anche alla disparità nella distribuzione dei diritti televisivi, che certo non  giustifica l’avere rovinato una società.
Certo, una piazza come Parma abituata alle otto coppe in dieci anni forse avrebbe mal sopportato salvezza all’ultima giornata, alla fine però hanno voluto toccare il sole con le ali e le ali si sono squagliate”.

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 59 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

45 pensieri riguardo “ZAGNOLI: “HO PARLATO CON PROTO E PRESTO PUBBLICHERO’ I DOCUMENTI COMPROVANTI LA SUA OFFERTA A MANENTI DA 500.000 EURO E LE LETTERE A TAVECCHIO, BERETTA E PIZZAROTTI”

  • 16 Marzo 2015 in 00:11
    Permalink

    palle parma ha fatto 20 di serie c e non si e’ mai lamentata , siamo retrocessi e non ci siamo lamentati anzi eravamo come adesso in 8000 abbonati ……prezzemolino meglio che rimanga a reggio e non sentiremo la sua mancanza ne sua ne del suo computer ove legge ststistiche e notizie varie

  • 16 Marzo 2015 in 00:17
    Permalink

    zagnoli è a mio avviso un totale incompetente

  • 16 Marzo 2015 in 00:37
    Permalink

    Zagnoli mi pare fuori dal mondo quando mostra di credere all’offerta di Proto…un conto è l’offerta e un conto sono i soldi veri pronti x essere spesi che qui non ci sono….
    Non ci si può dispiacere x Ghirardi e Leonardi se non si è reggiani ,dai la’ (e ricordo che qualche mese fa in occasione di Parma -Sassuolo ha detto in una nostra tv locale che il suo cuore batte un po’ di più x il sassuolo xché è una realtà che segue di più. ..Ma se ce l’abbiamo avuto x anni come ospite fisso in trasmissioni parmigiane?! )
    cmq Ritengo onesta la sua disamina della partita…Potevamo finire con un 2-2

  • 16 Marzo 2015 in 07:20
    Permalink

    Zagnoli è Meglio ke stai con Tosi

    Cosi parlate di Mirabello e Gnokkello

    Meglio la Torta Fritta con la Spalla Calda

    E via con la Malva e NON solo

    FORZA PARMA !!!!!

  • 16 Marzo 2015 in 09:24
    Permalink

    Inguardabile, inascoltabile e illeggibile…Zagnoli torna al tuo paesello….a magnèr l’erbazoun

  • 16 Marzo 2015 in 09:33
    Permalink

    Proprio lo scoop adatto a Zagnoli

  • 16 Marzo 2015 in 09:43
    Permalink

    Vabbè,con questo abbiamo fatto tombola!
    Ricapitolando: Proto, famoso millantatore, decide di dar 500.000 a quel poveraccio di Manenti, per assumersi la responsabilità di 100 mln di debiti e la squadra in serie B. Aspettasse solo un paio di mesi potrebbe acquistare la medesima squadra nella medesima categoria spendendo circa un terzo. Logico, no? E’ notorio che gli investitori decidono di buttar nel cesso una settantina di mln per noia, per la fretta di non poter aspettare due mesi.
    Adesso che c’è pure Zagnoli, chiudiamo il serraglio: completo!

  • 16 Marzo 2015 in 10:01
    Permalink

    un plebiscito per Zagnoli. neanche Giuli e Dall’Olio hanno riscosso così tanta popolarità. il bello è che il web li irride ma la tv li fa sembrare dei santoni.

  • 16 Marzo 2015 in 11:45
    Permalink

    Dunque il rigore mon c’era.Mirante non ha toccato le gambe di Sansone,non poteva sparire poi il loro gol era irregolare e il mostro nuono quindi sarebbe finita 2 a 2.In quanto a MANENTI si sapeva che la sua messinscena era per guadagnarci su.CAPPERI cocon un euro ne vuole guadagnare 499,999 e non gli basta.Altrp che stupido…In quanto alle partite che rimangono da giocare IO NON LE GIOCHEREI.Che senso hanno giocarle se si vuole cambiare il calcio e se si vuole visibilità nazionale?Domenica avremo 3 squalificati.ORMAI SIAMO ALL’OSSO.Quando poi dovremp giocare ogni 3 giorni per recuperare le partite non giocate,usciremo dal campo com la lingua per terra e goleade a gogò. I NOSTRI GIOCATORI FINO A ORA SONO STATI AMMIREBOLI MA MI SA CHE GIOCHERANNO COL TORINO….. CALANDO LE NRAGHE. NON SI DEVE GIOCARE SE SI HA DIGNITA’.

  • 16 Marzo 2015 in 11:55
    Permalink

    Ma chi, lo Zagnoli che alla conferenza stampa di Giordano si scusò genuflettendosi per le critiche ad alta voce di un tifoso (“La due diligence si fa prima di acquistare una società, mica dopo”, queste le parole offensive volate in conferenza). Zagnoli e Piovani, siete complici di Cip&Ciop e vi dovrebbero condannare per responsabilità oggettiva.

  • 16 Marzo 2015 in 12:25
    Permalink

    Direttore cosa dice, calma piatta fino a giovedì oppure prima di allora qualcosa potrebbe ancora accadere?

    • 16 Marzo 2015 in 12:31
      Permalink

      Calma piatta, I suppose… A meno che Manenti non cacci la pila prima. Ma c’è solo una possibilità su mille che avvenga…

      Comunque tutti i giorni c’è qualche fuori programma, per cui non si sa mai…

      • 16 Marzo 2015 in 12:40
        Permalink

        Io sono sempre più convinto che le probabilità che MANENTI mantenga il 19 del mese quello promesso siano lo 0,00000000% memtre le probabilità che oggi un asteroide di dimensipni apocalittiche colpisca la terra per me è pari allo 0,00000001%

      • 16 Marzo 2015 in 13:05
        Permalink

        E il fuori programma di Teleducato? Si fa la fine del Parma?

  • 16 Marzo 2015 in 12:34
    Permalink

    Ormai giocando non ci “caga”più nessuno.I nostri giocatori volevano cambiare il calcio invece giocando partite inutili e umilianti “il PALAZZO”ha cambiato loro

  • 16 Marzo 2015 in 12:48
    Permalink

    Su sito della gdp titolano di possibili sorprese che potrebbero arrivare da Manenti…ha idea a cosa si potrebbero riferire o è solo per tenere un po di souspance?

    PS: nei giorni scorsi ho posto un quesito al quale non mi sembra di aver ricevuto risposta, ma magari mi sbaglio. Lo pongo nuovamente.
    In merito alle dichiarazioni di Manenti dei giorni scorsi, dove asseriva che aspetterebbe la possibile sentenza di fallimento prima di immettere i tanto agoniati soldi nella società.
    Mi chiedo che senso ha tale affermazione? Non va da se che se i soldi li mettesse prima eviterebbe la sentenza del tribunale?Oppure sono io che non riesco più a connetere?Il tribunale non può dichiarare fallita una società se ci sono i capitali giusto?se non li mette è normale che dichiarerebbero il fallimento no?

    • 16 Marzo 2015 in 13:33
      Permalink

      Anche io vorrei capire quali sarebbero queste possibili “sorprese”. Cosa le dicono i colleghi della GdP, Majo?

  • 16 Marzo 2015 in 13:11
    Permalink

    Se l’obbiettivo di zanioli è quello di generare caos in una situazione già altrettanto fumosa mi pare4 fuori luogo , preferirei si concenrtasse di più sulle notizie di calcio di modena sassuolo reggiana e lasciasse stare il parma calcio

  • 16 Marzo 2015 in 13:19
    Permalink

    Il finanziere era accusato di manipolazione del mercato su titoli Rcs e Tod’s, ostacolo all’autorità di vigilanza (Consob) e truffa.

    Questo è pure peggio di Manenti. Almeno Mapi-man è solo un povero mitomane.

  • 16 Marzo 2015 in 13:44
    Permalink

    Aspetta a dire cio’ Luca. Il tempo ci dira’ cosa significa e chi lo sta prezzolando e chi lo sta’ aiutando. Nulla capita x caso.
    Cordiali saluti.

  • 16 Marzo 2015 in 13:55
    Permalink

    Vanni vai con Gibertini a russia Today

  • 16 Marzo 2015 in 13:56
    Permalink

    Nessun obiettivo di fare caos, so anch’io la storia di Proto, mi ha contattato lui e allora ne ho approfittato per farmi raccontare la sua verità, tutto qua.
    In conferenza stampa ho chiesto scusa per avere risposto male a Leonardi e a Giordano, facendomi trascinare dal clima, tutto qua. Saluto tutti, soprattutto i critici

    • 16 Marzo 2015 in 17:47
      Permalink

      Vanni vanni le Critike Bisogna Accettarle

      Fa parte del Suo Lavoro da Professionista

      Certo NON si può Piacere a Tutti

      Tolasùdolsa va là Bognerba !!!!!!

  • 16 Marzo 2015 in 14:10
    Permalink

    majo c’è calcio e calcio stasera o dopo lo scandalo Gaiti non andate più in onda?!?! Perchè Angella non chiama stasera Antonino per parlare della decadenza di Parma città visto l’ennesimo scandalo?!?!?

    • 16 Marzo 2015 in 14:16
      Permalink

      Angella deve ancora decidere se andare in onda, però, scusami, il tuo è un commento davvero del cazzo. Anche perché non è certo in gioco la moralità del conduttore della trasmissione per le eventualità malefatte del suo editore: sarebbe come se qualcuno muovesse responsabilità a Lucarelli & C. per quelle del Ghiro…

      Quindi potevi anche risparmiatela.

      Saluti

      Gmajo

      • 16 Marzo 2015 in 14:25
        Permalink

        no di certo(ci mancherebbe che fosse colpa di angella) però al signor antonino(noto critico per queste situazioni,attaccato dagli spettattori la settimana scorsa perchè accusato di essere schierato politicamente e difeso da angella) piacerebbe di certo mettere il dito nella piaga…però adesso che la situazione lo coinvolge in prima persona non lo chiama di certo…

          • 16 Marzo 2015 in 14:41
            Permalink

            Vedremo…

          • 16 Marzo 2015 in 14:41
            Permalink

            Magari lo chiama però ovviamente Antonino si guarderà bene dal fare il fustigatore in casa del fustigato. Va bene per lui solo fustigare Pizzarotti.

          • 16 Marzo 2015 in 14:44
            Permalink

            a che ora si sa se stasera andate in onda?Se no vado al cinema che al lunedi costa meno.

          • 16 Marzo 2015 in 15:36
            Permalink

            Penso che saremo regolarmente in onda. In caso diverso vi avverto.

      • 16 Marzo 2015 in 15:54
        Permalink

        Che leccaculo, mi sembri Emilio Fede ai tempi d’oro, almeno lui era pagato…

  • 16 Marzo 2015 in 14:23
    Permalink

    Gaiti, un Signore con la ESSE maiuscola

  • 16 Marzo 2015 in 14:51
    Permalink

    lucarelli e’ un calciatore e pretendete che abbatta il sistema ……angella e’ un giornalista deve dare le notizie , non faceva parte dei famosi eletti da cipriani ..i che non hanno paura a dire la verita’ …..e non si accorge neppure di cosa succede in casa sua figuriamoci se puo’ accorgersi di cosa succede fuori ….due pesi e due misure sentiremo aadesso gli strali di antonini o come cavolo si chiama su gaiti ………mmmmmmmmmm se li sentiremo PARMA MARCIA …..o saperte che aveva ragione UNA VOLTA TANTO CI HA AZZECCATO ANTONINI O COME CAVOLO SI CHIAMA ma mica per il parma ma per altre cose ……

    • 16 Marzo 2015 in 15:15
      Permalink

      Che ci fossero delle situazioni strane a Teleducato poteva apparire agli occhi anche del semplice visitatore nel vedere una televisione con tecnologie arretrate di oltre 20 anni, pur avendo negli anni passati avuto fatturati ragguardevoli: di qui, però, che un dipendente potesse pensare che il suo padrone avesse fatto carte false (se il castello probatorio della Procura sarà confermato) per ottenere finanziamenti ce ne passa, perché mica erano Ferraguti o Angella a inoltrare le domande per le provvidenze.

      Le polemiche su Antonino mi paiono campate per aria e come al solito partigiane: anche il caso Gaiti, comunque, testimonia che a Parma ci siano tante cose che non quadrano…

      Cordialmente

      Gmajo

      • 16 Marzo 2015 in 15:24
        Permalink

        Hai perfettamente ragione e ti quoto in pieno! spero che andrete in onda come ogni lunedi. In ogni caso ti auguro buon lavoro, come sempre 🙂

        • 16 Marzo 2015 in 15:43
          Permalink

          E anche ogni giovedì. Fin che dura… Speriamo di finire anche noi il campionato… Poi ripartiremo dalla D…

  • 16 Marzo 2015 in 16:11
    Permalink

    Solidarietà ai giornalisti di Teleducato.Sarebbe un altro pezzetto di Parma che perdiamo miseramente..

  • 16 Marzo 2015 in 16:33
    Permalink

    Guardate che sto’ tizio ha detto cose sensate e condivisibili.
    Altroche’…

  • 16 Marzo 2015 in 20:38
    Permalink

    ancora un altro che *domani* che palle…..
    Se hai qualcosa da scrivere fallo,
    Sai domani , siamo capaci di dirlo tutti.
    E ne abbiamo abbastanza.
    Se sei un professionista non c’è bisogno di queste cazzate.
    O scrivi quando puoi documentare , non a puntate ., caro zagnoli.
    Majo apprezzo il suo lavoro e la invito a continuare.
    Certo che se si è seri, obbiettivi e molto dura , è più facile leccare …….ma non fa parte del suo dna come vedo.
    Saluti

  • 17 Marzo 2015 in 07:51
    Permalink

    Comunque Parma è messa male….ogni tre per due c’è qualche crack, qualche boom, qualche pezzo che se ne va…..il pensiero del com’era in generale (calcio a parte) e del com’è è talmente triste da essere inspiegabile a parole. Magari ce lo siamo meritato per aver volato troppo in alto (sempre come città in generale intendo….) ma da Parmigiano mi viene da dire che non è affatto giusto. Il mio commento esula volutamente dal calcio e dal Parma perchè ormai reputo non degna di commento ogni notizia a riguardo…..

I commenti sono chiusi.