ESERCIZIO PROVVISORIO: PARERE FAVOREVOLE DEI CURATORI CHE PERO’ CHIEDONO UNA PROROGA PER IL GIUDIZIO DEFINITIVO SULLA PROSECUZIONE. SI ASPETTA DECISIONE DEL GIUDICE

image(Comunicato Stampa) – I curatori Angelo Anedda ed Alberto Guiotto, in ottemperanza a quanto previsto nella sentenza dichiarativa di fallimento di “Parma Football Club S.p.A.”, hanno riferito al comitato dei creditori e – in data odierna – al Giudice Delegato dott. Pietro Rogato, sull’andamento della gestione e sull’opportunità di continuare l’esercizio provvisorio.

In particolare, i curatori hanno evidenziato che la generale disponibilità dei tesserati FIGC – confermata dalla Associazione Italiana Calciatori  – a ridurre le loro competenze nei limiti dei ricavi dell’esercizio provvisorio, potrebbe assicurare la sostenibilità economica dell’esercizio stesso, escludendo quindi che i costi superino i proventi. Tale volontà, tuttavia, non è ancora stata perfezionata in accordi formali a causa dell’elevato numero di interlocutori.

Il dott. Anedda ed il dott. Guiotto hanno poi sottolineato che la finalità ultima dell’esercizio provvisorio è quella di consentire la cessione dell’azienda sportiva in funzionamento, conformemente a quanto previsto dall’art. 52 NOIF (Norme Organizzative Interne della F.I.G.C.),. È pertanto essenziale, a questi fini, una riduzione del debito sportivo.

Allo stato i curatori hanno quindi formulato un parere favorevole alla continuazione dell’esercizio provvisorio del Parma FC S.p.A., chiedendo tuttavia al Giudice Delegato, con il parere favorevole del comitato dei creditori, un breve termine entro il quale formulare il loro giudizio definitivo alla luce degli accordi in corso di formalizzazione. La proroga è inoltre necessaria a verificare la possibilità di riduzione del debito sportivo ad un livello compatibile con una ragionevole possibilità di vendita dell’azienda sportiva e quindi di un adeguato impegno finanziario da parte dell’eventuale compratore.

Il Giudice Delegato si è riservato ogni decisione in merito alla relazione e alla richiesta dei curatori.

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

22 pensieri riguardo “ESERCIZIO PROVVISORIO: PARERE FAVOREVOLE DEI CURATORI CHE PERO’ CHIEDONO UNA PROROGA PER IL GIUDIZIO DEFINITIVO SULLA PROSECUZIONE. SI ASPETTA DECISIONE DEL GIUDICE

  • 15 Aprile 2015 in 10:30
    Permalink

    Majo qnt vero ce su cellino?

  • 15 Aprile 2015 in 10:40
    Permalink

    Majo i curastar mettono le mani avanti, ho capito bene?…cioe’ danno il loro parere “di massima” favorevole all’esercizio provvisorio ma poi passano pilatescamente la palla al giudice?…
    Faccenda normale o gesto ipocrita? Il giudice li ha nominati per accertare la faccenda non per “esprimere un’opinione”…
    Me c’e’ in questa kafkiana vicenda uno che si pigli le sue sacrosante responsabilia’ e senza tecnicismi da trombone cattedratico (quanti ne abbiamo visti e sentiti) dica le cose come stanno…e finalmente dica ..”si fa cosi'”…c’e’?…

  • 15 Aprile 2015 in 10:56
    Permalink

    Una proroga? Scusi, non si deve andare oltre il 31 maggio?

  • 15 Aprile 2015 in 10:58
    Permalink

    No Ghirardello, chiedono un proroga perchè affinchè sia sostenibile economicamente l’esercizio provvisorio devono formalizzare tutti gli accordi coi giocatori per il presente per ridurre i costi ed è evidente che non sia facile raggiungere lo scopo in tempi rapidissimi con 130 giocatori sparsi in ogni dove.E affinchè il fine ultimo dello stesso non venga pregiudicato debbono verificare se l’ammontare del debito sportivo si possa ridurre di una cifre ragionevole per una cessione.Non ci sono dietrologie o colpe da imputare.

    • 15 Aprile 2015 in 11:10
      Permalink

      Insomma si chiede un po’ di tempo in piu’ data la complessita’ e l’elevato numero dei soggetti coinvolti da interpellare.
      Ci puo’ stare.
      Sta di fatto pero’ che nei tempi stabiliti questa operazione non e’ stata portata a termine.
      Quindi un errore comunque c’e’ stato..a monte quando si e’ scelta questa data troppo ravvicinata.

    • 15 Aprile 2015 in 11:11
      Permalink

      Hernan il fatto è che Ghirardello è una mosca e come ben sai le mosche cercano solo una cosa.

  • 15 Aprile 2015 in 10:58
    Permalink

    Direttore ma Rogato che era due file davanti a me, sabato ha pagato il biglietto?

    Grazie

  • 15 Aprile 2015 in 11:22
    Permalink

    Direttore buongiorno,
    quando ci sarà la prima asta? e se andrà deserta entro quanto tempo verranno svolte le tre aste (31 maggio?)?

    grazie

    • 15 Aprile 2015 in 11:27
      Permalink

      le date, alessia, dovranno esser sancite dal giudice. Comunque circa tra il 15 e il 31. Ma anche le modalità saranno chiarite sempre dal giudice, quindi anche gli intervalli tra le stesse

  • 15 Aprile 2015 in 11:34
    Permalink

    Quindi tra un mese dovremmo avere la situazione finalmente chiara. Non se ne può più…L’asta è pubblica?

    grazie

  • 15 Aprile 2015 in 11:57
    Permalink

    Grazie direttore…peccato che Mat la scorsa volta non abbia preso al volo il nostro appello per dimostrare che non è un sola…
    io personalmente me lo aspetto lo scacchista all’asta…..

  • 15 Aprile 2015 in 12:35
    Permalink

    la verità e che i Curastars sono compromessi: prima hanno fato i fighi gestendo la situazione corrente sportiva con foto e comunicati e hanno lasciato i loro praticanti a collecchiello, poi hanno scoperto che non ci stanno dentro e adesso non sanno come fare perchè si mangiano la faccia oltre che il linciaggio dell’opinione pubblica.
    intanto per chi non lo sapesse non hanno ancora pagato nessuno durante l’esercizio provvisorio, esattamente come manenti taci… i soldi stanno arrivando… è tutto predisposto…. la federazione sta per erogare…
    se ci sono i 5 milioni della federazione tutto il ragionamento degli sponsor e dei calciatori non vale una mazza: ci sono i 5 milioni dovrebbero oltre che bastare avanzare…

    • 15 Aprile 2015 in 12:58
      Permalink

      È vero che finora nessuno è stato pagato però la motivazione ufficiosamente ufficiale è un ritardo delle buste paghe. I 5 ml non credo siano in discussione (al di là del dettaglio della restituzione) però mi sa siano popochini… Infatti Lucarelli e c. al di là delle nobili moyivazioni romantiche avrebbero dovuto tenere il c. duro e farsi sganciare più volgar dinero dai federali e dai leghisti…

    • 15 Aprile 2015 in 13:20
      Permalink

      Sinistra e sacrosanta verita’. Ma se la si dice si corre il rischio di chiamare in soccorso alla causa del “tanto poi ci comprano con 4 soldi” derattizzatori o utilizzatori di varia carta moschicida…

      • 15 Aprile 2015 in 14:27
        Permalink

        Ghirardello, lo sappiamo quale è la sua causa. Il Parma in d e lei gode…

        • 15 Aprile 2015 in 15:11
          Permalink

          meno ghirardelli più gustavi…

          • 15 Aprile 2015 in 17:43
            Permalink

            Credo anche Mak concordi…

        • 15 Aprile 2015 in 15:27
          Permalink

          Gustavo non tirarmi per la lingua….
          Gia’ ci sono derattizzatori e agenti infiltrati con carta moschicida sulle mie tracce pronti a scatenarsi.

    • 16 Aprile 2015 in 08:00
      Permalink

      No no grazie….lasciatemi nel mio anonimato…(se lo facessero pure gli ineffabili derattizzatori ne sarei felicissimo)
      Questa truffaldina vicenda societaria di star,meteore,comparse,commedianti e chi piu’ ne ha ne metta ne fa gia’ conosciuti fin troppi.

I commenti sono chiusi.