A DONADONI E AL SUO PARMA, “ESEMPI DI LEALTA’ SPORTIVA E AUTENTICA PROFESSIONALITA’” UNA TARGA DAI GIORNALISTI SPORTIVI. LA CONSEGNA LUNEDI’ A COVERCIANO DAVANTI A TAVECCHIO

image(Ussi.it) –A Roberto Donadoni e al suo Parma, esempi di lealtà sportiva e autentica professionalità”. Con questa motivazione l’Unione Stampa Sportiva Italiana (USSI) consegnerà una targa all’allenatore Roberto Donadoni e al capitano Alessandro Lucarelli in occasione dell’8° seminario di aggiornamento organizzato dalla Figc e dell’Ussi, che si svolgerà a Coverciano lunedì 18 e martedì 19 maggio. L’Ussi vuole così dare imageun riconoscimento all’impegno della squadra che, nonostante le incredibili vicende fallimentari del club, ha saputo offrire di sé un’immagine positiva. Insieme a Carlo Tavecchio, Michele Uva ed altri dirigenti, terranno incontri e lezioni  Antonio Conte, Renzo Ulivieri, Maurizio Sarri, l’arbitro Orsato, Rosella Sensi, Antonio Cabrini ed altri personaggi di spicco. Clicca qui

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 58 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

7 pensieri riguardo “A DONADONI E AL SUO PARMA, “ESEMPI DI LEALTA’ SPORTIVA E AUTENTICA PROFESSIONALITA’” UNA TARGA DAI GIORNALISTI SPORTIVI. LA CONSEGNA LUNEDI’ A COVERCIANO DAVANTI A TAVECCHIO

  • 18 Maggio 2015 in 06:33
    Permalink

    Aldila` degli errori dal punto di vista tecnico, nulla da dire dal punto di vista professionale.

  • 18 Maggio 2015 in 11:38
    Permalink

    Be oddio, essendo l’elemento più facoltoso del panorama Parma Calcio, poteva evitare di storcere la bocca alla riduzione del 75%, parla bene, ma quando ci sono in mezzo i SUOI soldi, viene giù dal piedistallo!!!!

  • 18 Maggio 2015 in 11:46
    Permalink

    gli spifferi di collecchio.

    in caso di Parma in B, Bucci rimane a Parma o va a Firenze con Osso? Ovvio che Pavarini si muoverà di conseguenza (o con Osso o al Parma in B) ai movimenti di Bucci.
    Mirante spinge per avere Bucci a Firenze, al buon Luca l’ardua sentenza!!

    • 18 Maggio 2015 in 22:00
      Permalink

      Non so perché ma credo che sia probabile un bel pulman x Firenze. … Anzi : se Della Valle è disposto a prenderli, ci vanno tutti e di corsa…. Noi storciamo il naso x la D ma i personaggi di cui sopra storcercerebbero il naso anche x la B… Se mi sbaglio, ben venga…

  • 18 Maggio 2015 in 22:03
    Permalink

    Non che gli dia torto…è il loro lavoro e vanno dove c’è maggiore visibilità e dove girano più soldi

  • 18 Maggio 2015 in 22:21
    Permalink

    Mai visto tanti premi con tutti quei gol subiti. Ma come’e? Piu perdi e più ti premiano? Passa a Wind

I commenti sono chiusi.