giovedì, Giugno 13, 2024
In EvidenzaNewsVideogallery Amatoriale

BELLE’: “IL PARMA TORNATO AL TARDINI HA CANCELLATO I DUE CROLLI CON LAZIO E CAGLIARI. SE L’ING. DALLARA SI ACCOLLASSE I DEBITI PER AFFRONTARE LA SERIE B GLI TOGLIEREI IL SALUTO…”

BELLE’: “IL PARMA TORNATO AL TARDINI HA CANCELLATO I DUE CROLLI CON LAZIO E CAGLIARI. SE L’ING. DALLARA SI ACCOLLASSE I DEBITI PER AFFRONTARE LA SERIE B GLI TOGLIEREI IL SALUTO…”

VIDEO INTERVISTA DI GABRIELE MAJO

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

75 pensieri riguardo “BELLE’: “IL PARMA TORNATO AL TARDINI HA CANCELLATO I DUE CROLLI CON LAZIO E CAGLIARI. SE L’ING. DALLARA SI ACCOLLASSE I DEBITI PER AFFRONTARE LA SERIE B GLI TOGLIEREI IL SALUTO…”

  • Direttore quanto è vera la voce di un nuovo interessamento da parte di Zanetti?

    • Baraldi continua a smentirmela piuttosto chiaramente. Quindi direi che non sia vera. Del resto razionalmente direi che è impossibile visti i precedenti ricordati anche da Bellé

      • Baraildi spero stia lontano il piu’ possibile dal Parma calcio. Basta e avanza quello che ha fatto al Parma A.C. , non mi pare dal processo sia uscito pulito.

  • Non sa un cazzo, lotta per la D, spara cifre e numeri alla cazzo. Ma come hai fatto Majo a mantenere la calma senza dirgli che ormai é completamente OUT ? Che pena!

    • Sulle cifre, in effetti, lui che aveva il motto “precisi, precisi, bisogna essere precisi” (manco fosse Volonté nel mitico Cittadino al di sopra di ogni sospetto) è stato impreciso. Però il ragionamento di fondo non cambia: alla fine per portarsi via il Parma ai poco più di 6 milioni dell’ultima base d’asta bisognerà aggiungere il famigerato debito sportivo, che si conta di ridurre fino a circa 25 ml. Ma il vero nodo, come rimarcato già settimane addietro sia da Tommasi che da Albertini, sono i contratti in essere: cioè in pratica l’eventuale acquirente dovrebbe accollarsi “la cambiale” di un nuovo debito sportivo pluriennale. E quei contratti non si riescono a cancellare con la bacchetta magica…
      Cordialmente
      Gmajo

  • Majo..non capisco queste dichiarazioni arrembanti e giustizialiste!..tutti che vogliono estremamente bene al parma vedo!

  • Luca con la S maiuscola

    Totale 31 milioni. Se in cambio oltre alla proprietà del parma ottieni anche che Bellé ti si leva di torno per sempre, potrebbe essere un buon investimento

    • A parte che 31 non è proprio uno scherzo (con meno compreresti le quote di Lotito alla Lazio…) ribadisco che il problema più insormontabile è che ti trovi sul groppone per un altro tot di anni tutti i contratti pluriennali.

      A parte che i curastars e chi per loro cura così efficacemente la comunicazione sono molto bravi a cercare di rendere appetibile il prodotto attraverso il continuo ricordo del paracadute, dei tagli effettuati, etc, etc. ma non dei lati negativi. Ad esempio chi pagherà il mese di giugno degli stipendi? E’ un bell’omaggino per il nuoco compratore…

      Cordialmente

      Gmajo

      • Luca con la S maiuscola

        Per levarmi Bellé di torno ne spenderei anche 40 (se ce li avessi)

      • Scusi Majo ma un eventuale nuovo proprietario non può prendere un DS libero e dargli il compito durante l’estate di cedere la maggior parte dei 120 giocatori o prestarlo in giro?!?! Ma parlo di uno che faccia solo quello…ce la caverà a venderne almeno una 50ina no?

          • Ne il Leo la scorsa estate non aveva solo quello come compito mi pare.. Anzi…aveva parecchi cazzi per la testa!

            E comunque non mi pare che il Parma abbia 120 giocatori in rosa..sono quasi tutti in giro in prestito!

  • I debiti sportivi saranno meno di 20 milioni alla fine, se i miei calcoli non sono sbagliati. Comunque Bellè che tifi Toro e lasci perdere il Parma, nadaro lui e Dallara.

  • Bellè granata

    Tanto a lui che gli frega? Tiene il Toro.

    Questa è la gente (di m) che popola la tribuna centrale del Tardini…entra a sbafo e fa il pugnetto quando segnano le loro squadre…etor che forza Parma!

  • Majo a distanza di anni possiamo svelare le trame che il buon Bella ha cercato di ordire con Gaetano Valenza per diventare responsabile della comunicazione del Parma calcio?
    Ecco da personaggi del genere io non accetto morale e imposizioni.
    Chiunque dica D sta dicendo eresie! D è morte e la B con calciatori in essere tv sponsorizzazioni cessioni non è la cifra mostruosa invalicabile.

    • A parte Bellè, ricordo che la buonanima di Tano irretì altri candidi…

    • Bellè granata

      Federico puoi essere più preciso?

  • direttore secondo lei quante possibilità ci sono che il parma possa essere acquistato e quindi ripartire dalla b?

      • La penso come te…e quindi a maggior ragione, la frase di Belle’ su Dallara è vergognosa!!! Balla sul nostro cadavere…che pena… Se lo conoscessi, il saluto glielo toglierei io…non so come si permetta di dire certe cose! !! cmq con Dallara puo’ stare tranquillo. .non togliera’ il saluto a lui e a nessun parmigiano…

  • Bellè e Dallara sono come quelle persone che vanno davanti ad una concessionaria di auto lussuose a lamentarsi che costano troppo… ma se Dallara non può permettersi il Parma in serie B, si faccia da parte, che nessuno la chiamato in causa, anzi l’Upi potrebbe cercare qualche investitore serio, anzichè avventarsi sulla carcassa del Parma per passare come salvatore della patria.

  • Belle’ l’è ora c’al vaga in pensio. E c’al vaga a la casa protetta ensama a cul piocion dal menga dal so amig Dallara. Sifton!

  • Dallara e Belle ien chi omet vec cul capel in testa chi ien sempar dee guader i canter e criticher chi è dre lavurer.

  • Che la cordata di dallara intervenga sulle macerie è troppo comodo!..per poi dire..non voglio che mi si dica grazie! Grazie noi tifosi ve lo diremmo in mille maniere..partire dalla B..vuol dire curva nord piena!..e più entusiasmo..in D tutto più difficile!

  • Dallara piocion sta a ca tua!

  • Vabbè, mi pare che Bellè sia sempre stato favorevole alla D. Spero di fargli rimanere la lettera in gola.

    • Luca con la S maiuscola

      Sei troppo buono con lui. “Vabbé” non va bene. Bisogna incazzarsi!!! Quello lì ha avuto il privilegio di raccontare wembley e tutte le altre coppe. Come Nando Martellini in Spagna 82. Tempi diversi, uomini MOLTO diversi.

  • Belle’ è semplicemente fuori di testa. Invece di due che a dallara farebbe un monumento se si accollasse il debito sportivo, viene a dire che gli toglierebbe il saluto.vergognati caro mio… Tu si che noi vuoi il breve del Parma…

    • Esatto. ..poverino che nn si rende nemmeno conto della figura che fa….

  • Luca con la S maiuscola

    A bellé non frega niente del parma. Gliene frega solo di passare per il più furbo, quello che può dire “io ve l’avevo detto”. Su 187.000 abitanti di Parma, lui è senz’altro il più indegno di tutti. Trovatemi un uomo peggiore di lui a Parma, a chi riesce a convincermi che il suo candidato è peggio di bellé pago una cena dove vuole.

  • SERIE B SENZA SE E SENZA MA

    Bellè era quello che difendeva la juve di Moggi…… era quello che di fronte alle innegabili nefandezze arbitrali dell’era della triade sosteneva che lamentarsi era provincialismo, un mediocre giornalista un mediocre uomo, il cavallo di battaglia giusto del ministero della cultura popolare che l’UPI ci ha imposto da decenni. BASTA! Certa gente non deve avere più spazio in una città che deve cambiare strategia per sopravvivere.

  • Tutti uniti per la B!! Fuori dallle scatole chi vuole la D!! In caso di B voglio vedere se questi signori in primis Boni continueranno a seguire il Parma o se andranno a vedere il Brescello ?Cosi come dicono ora.

  • Caro Majo ,Beiie ‘ è un suo collega ma che differenza con lei.BELLE ‘ è un giornalista datato che dice sempre le stesse cose sempre contrarie al Parma, vecchio come il cucc.Lei nonostante abbia la testa dura come il granito e glissa come un serpente in un bosco è un signor giornalista giovane con idee giovani e si vede lontano un miglio che a differenza di Belle ‘ questo lavoro lo fa con passione.

    • Grazie per il giovane. Magari è lo spirito perché ormai ho varcato i 50… Bellè, quando era ancora in servizio, aveva una bella passione a propria volta…

    • … quoto in pieno velenoso!!!!!

  • “Trovatemi un uomo peggiore di lui a Parma, a chi riesce a convincermi che il suo candidato è peggio di bellé pago una cena dove vuole”

    Urlanden, C. Azzali.

    Però Luca ad ghe ragion anca ti, Bellè al fa schifo.E pò al gariss d’ander dal barber anca lu, al ga na cioma c’al per un nid ad picion.

    • Luca con la S maiuscola

      Bellé è peggio, perché mentre quelli lì sono coerenti (vanno a cena con De Paolini, ecc) lui invece fa il furbo, e c’è una schiera di piccoli aspiranti giornalisti (alcuni ormai sessantenni) che si piega a 90 davanti a lui. Guardi Bar Sport. Quando c’è lui ospite, quando prende la parola cala il silenzio. Magari parla per 3 minuti. 3 minuti di cazzate ovviamente. Ma in quei 3 minuti nessuno osa contraddirlo (tranne ampollini qualche volta, e lo studio fa in modo di metterlo subito in minoranza e di farlo apparire come uno sfigato). L’anno scorso ha fatto tutte le puntate di aprile e maggio bullandosi di sapere già che in europa league ci sarebbero andate milan e torino, facendo frasi sibilline e da furbetto e col sorrisino di quello che ti considera un essere inferiore come ad esempio “è inutile che sognate, il parma non ci può andare perché le squadre che lottano sono 3 e oltre al milan c’è solo un posto”. La verità è che un incapace e arrogante come lui, se non avesse avuto i parenti giusti, sarebbe finito a pulire i cessi all’autogrill di cortile san martino. Ma purtroppo questo mondo prevede anche quanto descritto in questo simpatico video: https://www.youtube.com/watch?v=QAM2e5bQAUE

  • Direttore razionalmente mi riesce a spiegare questa idiosincrasia incarnata da Bellè, che riflette cmq il pensiero di (per fortuna) una minoranza di c.d. uomini della Parma che conta nei confronti della serie B?Non capisco come ci si possa augurare una sventura. Perchè i loro commenti non sono “sarà difficile ma speriamo…”. No loro dicono “ci vuole un imbecille a comprare”. Ma va cagher Bellè, Dallara, Baraldi, Orlandini!

    • No, razionalmente non lo so spiegare perché non sono nelle loro teste. Mi consola, però, sapere che non ci sono solo i cocoon o solo i moralizzatori, coloro, secondo cui, Parma che ha vissuto calcisticamente un po’ troppo oltre debba ridimensionarsi tornando nei campionati conosciuti fino a 25 anni fa, ma persone che, appunto razionalmente, stanno cercando di darsi da fare per farsi trovare pronti qualora serva, ma che sarebbero i primi a godere se saltasse fuori qualcuno che cacciasse fuori la pila necessaria per salvare il calcio professionistico a Parma.

      Cordialmente

      Gmajo

  • Luca con la S maiuscola

    Bellé è ora che si sgasi. Crede che per gli altri il suo saluto valga così tanto da fargli cambiare idea su un investimento da 30 milioni di euro. La verità è che varrebbe la pena di spenderli quei 30 milioni, perché se ne vada in pensione in Tibet senza più farsi vedere

  • Luca con la S maiuscola

    Bellé non piace a nessuno. Mentre altri giornalisti e presunti tali, vedi Schianchi, Gallerani, Boni, e altri dividono il pubblico, creando estimatori e detrattori, Bellé ha il 100% di non gradimento.

  • Se andema in serie B tut davanti alla Dallara con un bel Ape pien ad sisso e con la foto ad Bellè in cima al muc ad merda.

  • Certo che definire Boni, Schianchi e Gallerani giornalisti..

    🙂

    • Tutti e tre figurano nelle file dell’ordine: il primo come pubblicista, gli altri due come professionisti…

    • Luca con la S maiuscola

      leggi bene cosa ho scritto: “giornalisti e presunti tali”

  • Capitolo Bellè: figlio di un arbitro e come tale…entraturenel sottobosco puzzolente della politica calcistica e non occorre aggiungere nulla.
    Capitolo UPI: lo ripeto da tempo, hanno lasciato scomparire nel nulla la pallavolo maschile a Parma, che in città vantava tradizione ed appassionati non dico come gli anolini, ma almeno quanto il caval pist!! Con un budget ridicolo rispetto le cifre del calcio avrebbero potuto salvarla, (nella sua ultima stagione era quarta a termine campionato)…..Sperare in un loro aiuto è utopia……Anche Baraldi credo che a Parma abbia fatto il suo tempo.

  • Se quei 3 li sono giornalisti io sono il barbiere di Anedda (mort)

    • E allora mi sa che sei il barbiere di Anedda, poiché i tre citati figurano tutti e tre nelle file dell’ODG: pubblicista il Saltimbanco, professionisti gli altri due

  • Luca con la S maiuscola

    Direi che dopo questa pagina di commenti, Bellé sale al primo posto nell’indice di gradimento, staccando nettamente Schiroli e Dall’Olio!

  • 🙂
    infatti sono messo male economicamente…non viene mai

  • Vekkia Maniera

    Solidarieta x Gianfranco Bellè Persona Seria e Competente

    Altro ke Balle !!!! La Verità fa Male certe Volte !!!!

    Bisogna nella Vita anke Essere Obiettivi e Umili !!!!

    RISORGEREMO CROCIATI !!!! FORZA PARMA !!!!

    • Luca con la S maiuscola

      “Bisogna nella Vita anke Essere Obiettivi e Umili !!!!” : insegnalo al tuo amico Bellé.

      • Vekkia Maniera

        Insegnalo tu Visto ke sei Laureato alla Bocconi

        Dopo vedrai ke ti Brillanti di Meno !!!!

        • Luca con la S maiuscola

          Bene, vedo che concordiamo sul fatto ke (con la k come scrivi tu) qualcuno glielo debba insegnare.

  • e’ bello vedere che chi fa il tiro al piccione contro Dallara o Belle’,era lo stesso della litania “se non ci fosse ghirardi chissa’ dove saremmo” oppure “Leonardi e’ bravo a far le nozze coi fichi secchi” ahahahahah,intendiamoci non e’ che io sia molto contento delle dichiarazioni sia dell’uno che dell’altro ma un bricolo di amor proprio ce l’ho ancora.
    speriamo di non dover rimpiangere ne l’uno ne l’altro che senza
    quei tifosi che capiscono meno della meta’ di nulla chissa’ dove saremmo ora 😀

    • Ma parliamo dello stesso Belle che difendeva gli arbitri durante Calciopoli?Compreso Paresta…

    • Mi dispiace x te ma ciò che penso di Dallara lo pensavo pure di Ghirardi e da subito. .mica siamo tutti sciocchi o ingenui….

    • Luca con la S maiuscola

      io dico queste cose di Bellé dal più di 20 anni. quindi scantati e piantala di insultare sempre tutti come se tu fossi il più furbo e gli altri fossero tutti coglioni.

  • paragonare Dallara a Ghirardi e’ sciocco a prescindere,io ti qurelerei :-), Michele che salti fuori adesso con Belle’ rafforza sempre di piu’ la mia idea che o ci si arriva prima o si cavalca l’onda dell’indignazione a prescindere,non ho mai condiviso nulla di cio’ che ha scritto dai tempi di Sereni,qundi e’ inutile sparare sul piccione vecchio adesso,sul giornalismo di Parma potremmo aprire un dibattito lungo anni,ma sempre un dibattito resterebbe se poi si scende nel turpiloquio vuol dire che come piazza siamo alla frutta ….di Alessanfdro Dondi

    • Luca con la S maiuscola

      come ho già detto, Bellé è il peggiore dei 187.000 abitanti di Parma. Quindi non sei tu l’ultimo. Consolati.

      • eh bruto mond diagnosi di una profondita’ intellettuale grandiosa e di una precisione chirurgica,complimenti a lei che conosce tutti i 187000 abitanti di parma,ps lavora all’anagrafe ?
        o spara supercazziole ad libitum ?

  • Bellè ha sulla mia psiche un effetto devastante. Mi ipnotizza, risveglia in me una passione masochista per l’orrido.

    penso che Bellè stia sui coglioni pure a sua madre con quell’aria da gufo malefico. In confronto Schiroli sembra Mel Brooks.

    • non dirlo a me che del suo “e’ troppo presto per dare giudizi aspettiamo 5 o 6 partite per dire dove arrivera’ il parma” ne ho il disgusto dal 1974, ma che cazzo volesse aspettare non l’ho mai capito ,dopo son buoni tutti a parlare,le cagate bisogna intravederle prima e porvi rimedio in tempo ove possibile e purtroppo qui a parma non era possibile quest’anno,lasciamo perdere il discorso che l’arbitro fa parte del gioco come se facesse il centravanti di una o dell’altra squadra ma di lavor

      • Luca con la S maiuscola

        prima scrivi che rimpiangeremo bellé e poi scrivi che sei d’accordo con chi ne parla male. mettiti d’accordo con te stesso e facci sapere

  • ma sai l’esperienza mi ha insegnato che quelli che se ne vanno sono sempre i migliori,eppoi di solito chi viene dopo e’ sempre un tantino peggio dei 187 mila abitanti di parma

  • Il saluto di Dallara

    Bellè imbariegh

    • pensavo che il saluto di Dallara fosse ….vroooom !

  • “Lavuret”‘ , “sta a cà tua”… fuga Davide, ma come cuzzu parli?!

  • Caro Majo, ieri allo stadio diversi tifosi dicevano che se il Parma va in D si giocherà a Noceto. Le risulta?

      • anche qui non ne sarei molto sicuro piu’ facile a brescello che fa rima con partite di cartello sempre che il sindaco peppone dia il consenso

  • Vi dico la verità, sentire Dallara insultato da 4 ignoranti che non sanno cos’è un’auto da corsa , un telaio o l’aerodinamica, che non sanno che a Varano ci sono dei valori mondiali, mi fa incazzare. Vero è che quest’uomo vincente nel mondo, corteggiato dall’Audi come si corteggia una Diva, dice delle cazzate sul Parma e sul calcio, con una vision degna della briscola sotto l’ombrellone piazzato nei sassi del Ceno. Meglio sarebbe che stesse zitto, se gestisse le auto come mostra di gestire il calcio sarebbe ancora lì ad aggiustare dei Dobló col fil di ferro. E’ vero, ma occorre rispetto per questo grande parmense che alleva ingegneri, non esterni di calcio. Pioció at sarè ti Davide, l’insgner al dà da lavorare ad un sac ed genta e al vensa, ti co et mei vens, chera al mè trol?

    • e’ un po che gli dico di darci un taglio,che la corda a forza di tirarla poi si spezza e gli tocca andare a vedere il parma sul campo della virtus assieme agli altri piocioni….

  • Majo..nuccilli ha fatto i suoi slogan..mi ha ricordato vagamente manenti..noi siamo..i soldi li metteranno in tanti..non vi dico chi siamo e quanti soldi abbiamo!..ci risiamo?

    • Ma da dove salta fuori?

I commenti sono chiusi.