CECI LA VEDE COSI: “CHI COMPRA OGGI IL PARMA E’ UN MATTO: AL DI LA’ DELLA SPESA PER ACQUISTARLO IL PROBLEMA SONO I 102 GIOCATORI DA MANTENERE ANCHE I PROSSIMI ANNI” – video intervista

GIAN CARLO CECI LA VEDE COSI: “CHI COMPRA OGGI IL PARMA E’ UN MATTO: AL DI LA’ DELLA SPESA PER ACQUISTARLO IL PROBLEMA SONO I 102 GIOCATORI DA MANTENERE ANCHE I PROSSIMI ANNI” –

video intervista di Gabriele Majo

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

94 pensieri riguardo “CECI LA VEDE COSI: “CHI COMPRA OGGI IL PARMA E’ UN MATTO: AL DI LA’ DELLA SPESA PER ACQUISTARLO IL PROBLEMA SONO I 102 GIOCATORI DA MANTENERE ANCHE I PROSSIMI ANNI” – video intervista

  • 24 Maggio 2015 in 20:19
    Permalink

    Ma a ceci qualcuno ha detto che 80 di questi 102 sono stati esclusi?

    • 24 Maggio 2015 in 21:26
      Permalink

      Sorry, ma 80 di questi non sono stati affatto esclusi. Sono ancora sul groppone…

      • 24 Maggio 2015 in 22:34
        Permalink

        Sono potenzialmente esclusi se a seguito della messa in mora, richiederanno lo svincolo.

        • 24 Maggio 2015 in 22:36
          Permalink

          La messa in mora è superata dalla procedura fallimentare (vedesi quanto sostenuto in perizia)

  • 24 Maggio 2015 in 20:26
    Permalink

    Ceci e un portasfiga tremendo nonche incompetente lo conosco da anni e’ un poverino

  • 24 Maggio 2015 in 20:32
    Permalink

    Un’altro Boni-boy che forse non ha ancora capito che ultimamente le condizioni sono un po’ cambiate!!!!!!!!!!!! Ma l’intervista è di oggi oppure di una settimana fa ?
    Che questa storia finisca e tutti questi vecchi NOFUTURE un po’ senili un po’ gufi vadano a sprelle.

  • 24 Maggio 2015 in 20:37
    Permalink

    A me sembra che si contraddica un po’ perché se reputa la cosa infattibile per il numero di tesserati che rimarrebbero sul groppone non vedo cosa potrebbe cambiare di così rilevante con la trattativa privata.
    L analisi è condivisibile ma bisogna vedere se le recenti mosse dei curatori riducono debito e tesserati e di quanto

    • 24 Maggio 2015 in 21:23
      Permalink

      secondo me ceci alludeva alla possibilità che i vari calciatori possano esser tagliati per il futuro. Ipotesi irrealizzabile, ma ricordo che c’è il consiglio federale alle porte…

      • 24 Maggio 2015 in 23:47
        Permalink

        Grazie, consiglio domani è offerta lunedì è tecnicamente impossibile? A me il discorso delle modifiche piace poco, cerco di capire gli scenari, soprattutto se il 28 è da dentro o fuori

          • 25 Maggio 2015 in 00:33
            Permalink

            Mi ero sbagliato infatti, non è domani il consiglio federale, ricordavo male, intanto c è chi mette in giro strane leggende di ottimismo dei giocatori

          • 25 Maggio 2015 in 00:42
            Permalink

            L’ottimismo dei giocatori mi pare ottimismo dei disperati, alla luce dei dati concreti sinora in mano. Vedremo il 26 che accade o cosa si inventeranno nel frattempo i tosati…

  • 24 Maggio 2015 in 20:37
    Permalink

    Ma chi l’ha detto che dovremmo trattenerli tutti? Davvero, mi sono rotto dei processi alle intenzioni. Aspettiamo e vediamo.

    • 24 Maggio 2015 in 21:22
      Permalink

      Per ora è così. Così come, per ora, il debito sportivo è stimabile sui 32 milioni di euro

      • 24 Maggio 2015 in 23:13
        Permalink

        è una bella riduzione rispetto ai 74 di marzo, no?

      • 25 Maggio 2015 in 03:15
        Permalink

        Pero’ direttore bisogna anche ricordare che chi lo copre poi si insinua nel passivo e recupera qran parte della somma . In pratica chi compra il Parma (se qualcuno lo comprera’) non e’ un pazzo ma, e’ uno che ha I soldi perche’ comunque li dovra’ anticipare. Allora possiamo dire che e’ pazzo il padrone del Chesea, quello del M. city o quello del PSG?? No e’ solo gente che ha la grana. Pazzo e’ Ghirardi che spende senza avere un euro !!

        • 25 Maggio 2015 in 11:24
          Permalink

          Finalmente qualcuno che ha centrato il punto. Chi compra il Parma oggi lo fa per entrare nel mondo del calcio e soprattutto lo fa per passione. La passione, generalmente, ti porta a spendere soldi non guadagnarli. Thohir ha comprato una società con un passivo di 200 milioni è pazzo? La vera domanda è semmai c’è qualcuno interessato a puntare su una società in B? Qui sorgono molti dubbi…

  • 24 Maggio 2015 in 20:42
    Permalink

    uno ce lo siamo gia’ giocato…forse due

    insomma ormai quelli disponibili ce li siamo gia’ giocati se dio vuole,pardon se zeus vuole

  • 24 Maggio 2015 in 20:56
    Permalink

    Ma questo qua non era morto?

  • 24 Maggio 2015 in 21:04
    Permalink

    Ceci fat ricoverer ti e Osso!!!!!!!!

    Il Fidenza è retrocesso, niente derby neanche in D, tanto vale fare la B.

    Marchionni, Amauri piocio’

  • 24 Maggio 2015 in 21:15
    Permalink

    ma il signor ceci che manco so chi sia perché non sta zitto e invece di venire al Tardini non se ne va a vedere un altra squadra?

  • 24 Maggio 2015 in 21:17
    Permalink

    a stento capace di scrivere in un italiano corretto, l’unico intervistatore del mondo capace di fare sempre la stessa domanda alla stessa persona due o tre volte di seguito, il grandissimo Ceci anche da pensionato conferma tutta la sua profonda intelligenza e apertura mentale, facendo un bellismo spot del Parma nei confronti di potenziali acquirenti, che vengono qualificati come “matti”

  • 24 Maggio 2015 in 21:19
    Permalink

    Che bello uomo che è il.cecio…

    • 24 Maggio 2015 in 21:46
      Permalink

      Si, niente male…

  • 24 Maggio 2015 in 21:21
    Permalink

    Majo comunque tu non puoi semplicemente mettere online un simile video senza aggiungere un tuo commento esplicativo che faccia chiarezza sulle inesattezze espresse dal sig. Ceci. Ad esempio sulle dinamiche economiche e contrattuali dei 102 esodati, i tagli dei curastars, il prezzo di acquisto della squadra al netto degli introiti, le possibilità di vendere e rivedere i contratti, i giocatori che in effetti prendono lo stipendio dalle squadre in cui sono accasati o i contratti che scadono tra solamente 1 anno o anche meno…. Capisco che vuoi scatenare la rabbia degli uni e le gufate degli altri, ma fallo almeno per decenza nei confronti di questi personaggi anziché metterli semplicemente alla berlina.

    • 24 Maggio 2015 in 21:28
      Permalink

      Scusami, ma la domenica sera il materiale è tanto, per cui non riesco a chiosare proprio tutto. Ma Ceci non ha detto cazzate.
      Ad oggi, salvo ulteriori piacevoli novità, il debito sportivo si attesta sui 32 milioni, e per gli anni futuri non si discosta.
      Saluti
      Gmajo

      • 24 Maggio 2015 in 21:38
        Permalink

        No ferma, come non si discosta ? Sono 32 milioni all’anno per i prossimi secoli oppure da come sembra vanno tolti alcuni incentivi all’esodo e restituiti alcuni premi ? Quanti sono i calciatori in scadenza a breve (1 anno) e quanti sono quelli che potrebbero aver mercato? Con quali introiti? E quanti di loro stanno già discutendo con la curatela per arrivare a miti consigli? Insomma, l’informazione dev’essere completa e fondata da fatti concreti ma va anche analizzata in base agli avvenimenti in corso. Capisco la ragione contabile del pragmatismo ad oltranza ma se anche una legge puo’ essere interpretata, immaginati allora una situazione come quella che stiamo vivendo in questi giorni e alla luce degli ultimi interventi dei curatori. Oppure quello che abbiamo letto, sviscerato, analizzato, studiato, commentato… era solo fuffa per passare il tempo tra amici?

        • 24 Maggio 2015 in 21:51
          Permalink

          E’ inutile che insisti. Anche perché non ho il tempo di ripetermi: gli stessi interessati, in soldoni, sono ancorati alle cifre che ti dicevo. Poi puoi star lì a masturbarti cerebralmente a vedere quanti scadono nel 2016, quanti nel 2017 etc., ma di fatto la somma base è 32 circa all’anno. Inclusi i tagli già operati. Tutti i fuori sede o quasi non si sono tagliati un cazzo di niente. Il caro cassano pure.
          Ovviamente i conti precisi non li ho, né mi va di farli. E credo che anche voi commercialisti da tastiera potreste darvi una calmata.
          O cambiano le regole o ci attacchiamo.

          • 24 Maggio 2015 in 22:01
            Permalink

            No scusa ma io insisto e vorrei almeno sapere il valore di mercato di quelli di proprietà. A meno che sul contratto non ci sia scritto che sono stipendiati a vita dal Parma (gli stipendi sono pagati dalle altre squadre, casomai si parla di incentivi all’esodo) e non possono essere venduti. Se io acquisto una casa ipotecata, acquisto un debito ma è anche vero che poi la casa se voglio la rivendo e per farlo non devo cambiare regole o masturbarmi cerebralmente.

          • 24 Maggio 2015 in 22:18
            Permalink

            … (debito sportivo continua) senza dimenticare, come mi hanno giustamente suggerito, che poi posso insinuarmi nel passivo e recuperare parte della somma

          • 24 Maggio 2015 in 22:44
            Permalink

            sì, campa cavallo. Infatti c’è la fila alla porta perché è un affare d’oro…

          • 24 Maggio 2015 in 22:46
            Permalink

            Sono dati sommari ed imprecisi difficili da stabilire perché’ in effetti i calciatori si possono cedere anche a Zero pur di rinunciare al contratto. È sicuramente alcuni di questi avranno mercato

          • 24 Maggio 2015 in 22:52
            Permalink

            Guarda, potenziali acquirenti potrebbero esser più spaventati per il futuro costo aziendale, appunto per la presenza di quei vincoli contrattuali, che non del presente debito sportivo. E comunque è un prezzo fuori mercato. Poi se qualcuno compra gli faremo un monumento, ma la situazione cristalizzata ad oggi: 32 milioni + 6.3 + costo aziendale futuro rende molto difficile che qualcuno azzardi l’acquisto

          • 24 Maggio 2015 in 22:49
            Permalink

            No, non ci sarà la fila, ma da qui a dare del pazzo a chi acquista il Parma ci stanno nel mezzo molte considerazioni da fare. Saluti

          • 24 Maggio 2015 in 22:50
            Permalink

            L’espressione di Ceci è indubbiamente forte, però è adatta per rendere l’idea…

        • 24 Maggio 2015 in 21:55
          Permalink

          ricordati le pile

        • 24 Maggio 2015 in 23:08
          Permalink

          Ci sono andato a guardare io, proprio “sfruttando” un articolo di stadiotardini in cui c’era la lista di tutti i giocatori che il Parma ha sotto contratto.
          Sono 119,di cui:
          12 comproprietà tra cui Defrel: per questi basta non offrire nulla e restano di proprietà dell’ultima squadra in cui hanno giocato
          12 scadono nel 2015
          36 nel 2016
          22 nel 2017
          27 nel 2018
          10 nel 2019
          Il 1 Luglio avresti 95 giocatori,perché i prestiti tornano a Parma e lo stipendio glielo devi dare.
          Poi qualcuno ha mercato e riusciresti a venderlo,ricavando qualche soldo(Mauri,Mirante,Feddal ecc) e qualcuno riesci a prestarlo ancora.
          Sta di fatto che questi 95 giocatori costano circa 35 mln di € per le prossime due annate di ingaggi lordi.
          Non conosco gli ingaggi giocatore per giocatore,però non puoi tenere solo gli scarti, perché se qualcuno ci compra deve puntare a tornare subito in A,sennò il giochino si rompe subito.

          • 24 Maggio 2015 in 23:37
            Permalink

            Alessandro sei sicuro di quello che dici ? 95 giocatori e nessun prestito rinnovato? Non conosci gli ingaggi ma parli di 35mil di stipendi? Vorresti dirmi che questi 95 che nessuno vorrà rinnovare o acquistare guadagnano 350mila euro all’anno ciascuno come media? Qualcosa non mi torna nel tuo ragionamento. E poi comunque un minimo di squadra e di stipendi la devi pur tenere, senza nemmeno bisogno di fare campagna acquisti.

      • 24 Maggio 2015 in 21:45
        Permalink

        Gabri,
        Se bomber Amauri stasera fa il suo primo gol in campionato, non pensi ci sconterà almeno un milioncino???
        Che grande giocatore oltre a grande uomo!!!!!!

        Invece Lapadula ha segnato anche stasera

      • 24 Maggio 2015 in 22:09
        Permalink

        Ma come può essere possibile che il debito non si discosti negli anni futuri?!?
        Due milioni ad Amauri li dobbiamo adesso perché sono soldi arretrati. Mica glieli dovremo dare da qui all’eternità..
        Poi ok, non tutti i 102 si riusciranno a piazzare, alcuni saranno dei bidoni, ma secondo me la gran parte si riesce a dare in Prestito gratuito con la nuova società che si accolla lo stipendio. Va bene tutto ma non ci credo che sono tutti e 102 talmente grami da essere disprezzati anche dalle squadre di Lega Pro..

        • 24 Maggio 2015 in 22:49
          Permalink

          Signori, io i conti non li ho visti direttamente, ma ho modo di dialogare sovente con chi questi conti ha a che fare. Poi a voi pare tutto semplice…

  • 24 Maggio 2015 in 21:30
    Permalink

    Ceci mi pare un po’ contradditorio

      • 24 Maggio 2015 in 22:48
        Permalink

        I dati sono sommari e non precisi ed oltretutto non si considera(ma probabilmente non si può’) il fatto che i calciatori si possono cedere

  • 24 Maggio 2015 in 21:33
    Permalink

    Al ga ancora la simca verde?

    • 24 Maggio 2015 in 21:37
      Permalink

      No, ceci ha vetture decisamente più moderne rispetto la mia vekkia tipo nonostante io sia più giovane di quasi quattro lustri…

  • 24 Maggio 2015 in 21:39
    Permalink

    Quindi praticamente è merda quella in cui siamo immersi giusto?giusto x sapersi

    • 24 Maggio 2015 in 21:50
      Permalink

      Eri convinto diversamente?

      • 24 Maggio 2015 in 22:20
        Permalink

        Ghirardello, ma come fa a passare ore su questo forum solo per gufare? Non si rende conto dello squallore della cosa?

        • 24 Maggio 2015 in 22:40
          Permalink

          Quelle passate in vostra compagnia amici sono sempre ore liete.

          • 24 Maggio 2015 in 22:50
            Permalink

            Anche quelle delle sconfitte a raffica degli amici di casa nostra di Bologna

          • 24 Maggio 2015 in 22:50
            Permalink

            vedi Majo, lo sapevo che questo onanista bolognese ha strani gusti. Che brutta gente che c’è in giro.

  • 24 Maggio 2015 in 22:02
    Permalink

    Ciao Gabriele dalle risposte che hai dato mi risulta a questo punto se non ho capito male che ci vuole un miracolo per salvare il Parma, allora se il debito non scende ancora di più addio al Parma? E tutte quelle pluralità di interesse dove sono andate a finire, e poi il Parma comunque prende i diritti sportivi, ogni anno il debito non può essere abbassato giusto o sbaglio ciao

    • 24 Maggio 2015 in 22:07
      Permalink

      un conto sono pluralità di interessi, un conto le ragionevoli condizioni per acquistarlo

      le cifre che vi ho riportato sono in soldoni quelle che riferiscono gli addetti ai lavori.

      Poi i miracoli sono sempre possibili specie se, miracolosamente, la FIGC dovesse per caso approvare una modifica regolamentare alle noif circa l’iscrizione ai campionati e la definizione di debito sportivo. Oppure vedere come tagliare tutti i contratti, ma ad oggi, la situazione questa è

      • 24 Maggio 2015 in 22:24
        Permalink

        La “pluralita’ di interessi” e’ una pia invenzione dei signorini curastar….lo capiamo tutti…
        Mica se ne poteva uscire l’ineffabile,efficiente,preciso&puntuale ufficio stampa dei suddetti con una nota nella quale si affermava che non gliene stava fregando una minchia a nessuno…
        Andiamo…

  • 24 Maggio 2015 in 22:20
    Permalink

    BASTA !!! con questa menata sei 100 calciatori sul groppone non createvi sempre delle paranoie……..perche’ sono sul groppone perche’ c e una legge che vieta a chi aquista il parma calcio di venderli anche gratuitamente ????? c e una legge che lo vieta majo ? 1) a parte che alcuni dei cento ci possono venire utile per fare la squadra in serie B e parlo dei vari SPROCATI LAPADULA FERRARI MUNARI RISTOSKY PERFIN DEFREL !!!! CI VEREBBE BUONO IN B ( e solo quelo paga tutti gli altri esodati ) poi ci sono tanti altri nomi …….che non sto a mettere nell elenco ma anche il marocchino che qui criticavamo a latina ha fatto un gran campionato e lo vogliono in A 2) Stiamo parlando di gemte come CODA che hano si e no dai 50.000 -80000 eur di contratto e sono pagati dalle societa’ dove giocano ora se non vogliano o accetano di andare VIA A PARAMETRO ZERO NON GIOCANO PIU PER ANNI perche’ il parma non li farebbe giocare per cui cosa guadagnano a finire la carriera per cosi poco ? mica gli cmbia la vita gli conviene i conviene trovavarsi altre squadre e giocare e poi perche’ non dovrebbero trovare nessuna squadra giocano in lega pro o serieb da titolari. 3 ) a parametro zero propio nessuno li penderebbe sono cosi brocchi ? o forse era brocco leonardi ? che non sapeva vendere un buon direttore sportivo li puo’ piazzare ognuno nella sua serie di competenza tuttal piu’ una piccola parte ma marginale 10000 eur sara’ di competenza del parma per cui non vedo che siano tutto questo problema
    Viceversa 13 ml paracadute 2,5 ml defrel 4 ml mauri 1 mirante siamo a circa 21 ml gia’ sicuri per cui……con la squadra gia’ fatta da quei famosi 100 che per voi sono un peso per cui ……..a buon intenditor

    • 24 Maggio 2015 in 22:43
      Permalink

      La compri lei, Pasquale. Se è tutto così semplice o se è un affare. Magari è il colpo della vita… Dai, entri nella dark room e il 28 faccia la sua offerta.

      • 24 Maggio 2015 in 22:54
        Permalink

        Figa Majo sei peso, pasquale fa una semplice analisi tra costi e possibili ricavi, chiaro poi che occorre trovare uno ricco, se il Parma “costasse” solo 5 milioni con tutto il parco giocatori ci comprerebbe Nucilli.

        • 24 Maggio 2015 in 23:08
          Permalink

          Siete pesi voi, con le vostre analisi spicciole secondo cui il Parma è un affare. Eccheccazzo, siamo tutti vogliosi che il Parma si salvi, ma di qui a credere che la torre di babele della pesca a strascico e tutti gli altri siano problemi risolvibili con la bacchetta magica…

        • 24 Maggio 2015 in 23:30
          Permalink

          Tra i 100 giocatori ce ne sono una dozzina di over 30 che non giocano a Parma con un paio d’anni di contratto:sai cosa gliene frega a questi di non giocare più? Si beccano 2 anni di stipendio solo per allenarsi e vanno belli tranquilli.
          Qui si parla di regalare giocatori,che basta un buon ds…
          Io sarò pessimista,ma vedo che molti la fanno molto facile:infatti si è vista la fila davanti al tribunale nelle prime 4 aste!!!
          Ci saranno almeno 10/15 imprenditori interessati che all’ultima asta si scanneranno a forza di rilanci milionari.
          Io spero nella B,ma,siamo onesti,ci vuole davvero una persona con un sacco di soldi da buttar via.
          E io spero nello sceicco che si innamora di una bella parmigiana e compra il Parma come giocattolo per la signora…

          • 24 Maggio 2015 in 23:52
            Permalink

            Ma chi dice che è un affare? Ma chi dice che è facile? Questa storia di prenderci per dei poverelli speranzosi inizia a salirmi su una braga forte. Il mondo del calcio non è un affare finanziario, lo scopo di chi investe nel calcio è ben altro della semplice sommatoria tra entrate e uscite. Nessuno ha detto “comprate il Parma perchè alla fine ci guadagnate pure”. Non prendeteci per faciloni, cerchiamo come voi di vedere quali sono i calcoli che un acquirente deve fare, casomai differiamo sulla fattibilità dell’operazione alla luce di considerazioni sotto il naso di tutti. Per voi “negazionisti” chi acquista si concentra sulla dozzina di trentenni nullafacenti e le spese da pazzi, per me “possibilista” deve e puo’ fare anche altre mille considerazioni e per farle forse non deve nemmeno essere uno sceicco ma semplicemente COME TUTTI COLORO CHE INVESTONO NEL FOOTBALL, qualcuno che per amore o per altro interesse, ha voglia di entrare nel mondo del calcio e il Parma ha dalla sua un certo appeal. Punto e basta.

      • 24 Maggio 2015 in 23:04
        Permalink

        Ovvio che non abbiamo i soldi noi per comprarlo. Ci vuole qualcuno interessato e assai ricco..
        Quello che Pasquale cerca di dire, e anch’io ho cercato di farlo in qualche commento sopra, è che i 102 non sono un così grosso problema come pensa Ceci.. Sono dei giocatori che una società, con un discreto direttore sportivo, dà in prestito gratuito nelle categorie di appartenenza. Ci si libera degli stipendi e si è già a posto così. Poi fra uno-due anni vanno in scadenza e saluti a tutti. Per i più balordi dovremo pagare un incentivo all’esodo? Sono probabilmente cifre irrisorie, ricordo che per la mancata licenza uefa si parlava di 300mila euro.
        Il problema secondo me non sono i 102, ma gli Amauri, Marchionni e Co. che non si riducono gli arretrati/premi…

        • 24 Maggio 2015 in 23:07
          Permalink

          Il problema non è come la pensa Ceci, o come la penso io, o come la pensa lei, o come la pensa Pasquale. Il problema è come la possa pensare un eventuale compratore. E vi assicuro che quello dei cotanti contratti in essere è una delle preoccupazioni principe che ci sono nell’ambiente. Puoi anche avere il Dio del mercato, che è Leonardi, che non ci salti fuori…

          • 24 Maggio 2015 in 23:25
            Permalink

            Se mi dice che uno dei problemi più sentiti è quello le credo. Io la pensavo diversamente ma effettivamente il mio parere conta zero.
            Ultimo appunto sù Leonardi: anch’io per anni ho pensato fosse il Dio del mercato, ma ora si può affermare con certezza che non è così visto il casino creato.

  • 24 Maggio 2015 in 22:43
    Permalink

    Però se la figc approva nuove regole per l’iscrizione in serie b, del tipo che non è più indispensabile aver pagato tutti gli incentivi all’esodo…

    • 24 Maggio 2015 in 22:47
      Permalink

      E, apposta… Cosa vi sto dicendo…

      Ma la cosa sarebbe un po’ troppo epocale. Tipo l’articolo 18 per intenderci…

      Comunque il giorno 26 maggio (martedì) c’è il consiglio federale con all’ordine del giorno, sia pure non esplicate, delle modifiche regolamentari. E le Noif sono appunto un regolamento…

      http://www.stadiotardini.it/2015/05/il-consiglio-federale-di-martedi-26-giugno-ultima-occasione-per-eventuali-modifiche-salva-parma-delle-noif.html

      Cordialmente

      Gmajo

      • 24 Maggio 2015 in 23:23
        Permalink

        Se mi dice che uno dei problemi più sentiti è quello le credo. Io la pensavo diversamente ma effettivamente il mio parere conta zero.
        Ultimo appunto sù Leonardi: anch’io per anni ho pensato fosse il Dio del mercato, ma ora si può affermare con certezza che non è così visto il casino creato.

    • 24 Maggio 2015 in 22:53
      Permalink

      Tanto vale approvarne solo una di norma “il Parma si iscrive alla serie B, punto e basta”….e si fa prima..

      • 24 Maggio 2015 in 23:05
        Permalink

        Il Bologna invece non ha nemmeno bisogno di modifiche alla NOIF, per la B farà tutto da solo

  • 24 Maggio 2015 in 22:52
    Permalink

    Mi sa tanto che Ghirardello la prenderà’ nel lato B
    Grazie FIGC

  • 24 Maggio 2015 in 23:50
    Permalink

    Gabriele volevo chiederti come mai il giornalista di radio Rai ha chiesto a Lucarelli se c’è Pellegrini tra gli interessati del Parma! Perché Pellegrini? È un nome che ultimamente non è stato accostato al Parma. Why?

    • 25 Maggio 2015 in 00:02
      Permalink

      Ciao Michi,

      ho contatto direttamente l’inviato di Radio Rai oggi a Parma, Massimo Barchiesi, il quale mi ha spiegato che la domanda è stata posta dallo studio centrale e non da lui. Anche se lui stesso ricordava che il nome di Pellegrini era stato accostato al club crociato mesi fa (fummo noi di StadioTardini.it a riportare la sua smentita, per altro) e quindi non si trattava di una novità assoluta. Lo stesso Barchiesi, tuttavia, riteneva il rumor riportato uno dei tanti che si fa di questi tempi, ma senza alcun fondamento preciso.

      Probabilmente siccome si vocifera di un nuovo coinvolgimento di Moratti, appunto con Pellegrini, nell’Inter, visti gli stenti di Thohir, nello studio di Radio Rai hanno pensato di accostare Pellegrini di nuovo al Parma.

      Comunque, a mio modo di vedere, trattasi di bufala…

      Cordialmente

      Gmajo

  • 25 Maggio 2015 in 01:09
    Permalink

    Lo ha detto pure Zazzaroni. ..quindi se tanto mi da tanto…è praticamente cosa quasi fatta…

  • 25 Maggio 2015 in 01:47
    Permalink

    Ho sempre pensato che molti contratti dei 102 siano fasulli. Ossia che dietro ci sia un gioco talmente sporco da far rabbrividire. Un esempio su tutti è quello di fare contratti lunghi a giocatori in età avanzata o fuori da ogni discorso di progetto tecnico (cito Caccavallo, Luparini, Finocchio etc..)…Io credo,perciò, che ai vertici federali questo è risaputo, quindi faranno in modo di ammorbidire la situazione con leggi ad hoc.
    Sarebbe un ingiustizia che si aggiunge ad un altra ingiustizia, non andare in B per questi motivi. Ossia, per via di questi contratti FARLOCCHI regalati a BALORDI! Dimentichiamo,inoltre, che c’è una procura che sta indagando e chissà nei prossimi mesi qualche contratto NON salti in aria, oltre a qualche testa. Abbiate fede miei cari, in questi mesi abbiamo ricevuto tante ingiustizie, a cui abbiamo reagito con classe e dignità. I nostri tifosi si sono distinti oltre che per valori, anche per iniziative valide e simpatiche. Vedrete dopo l’ingiustizia c’è sempre un premio, noi lo riceveremo. Saluti al direttore, che meriterebbe un posto da addetto stampa della nostra beneamata…

  • 25 Maggio 2015 in 08:52
    Permalink

    Buongiorno Direttore, volevo capire una cosa:
    se il debito iniziale era di circa 11 milioni non trattabili 20 incentivo all’esodo e 43 alla rosa (decurtata del 75%).
    Alla luce di questi numeri non capisco perche Lei dice che ci siano ancora 32 milioni. A me la cifra sembra andare sui 20 tenendo conto che come scritto dai curatori i 20 dell’incentivo all’esodo non saranno erogati. Attendo sua risposta, buona giornata.

    • 25 Maggio 2015 in 09:27
      Permalink

      In ambiente parma la cifra che risulta quella è è. E trattasi di persone che conferiscono quotidianamente con i curastars. La composizione di quei 32 ml.mi è ignota, né ho voglia di perdermi tra mille meandri

  • 25 Maggio 2015 in 09:43
    Permalink

    Alla luce dei 32 milioni del debito sportivo che ci portiamo ancora sul groppone credo che la mossa dei curastars della settimana scorsa sia dettata dalla disperazione. Sicuramente l’ottimismo fatto trapelare da piu parti, vedi Tavecchio col suo fondo, da Lotito e anche da Donadoni oltre che dagli stessi curastars con il loro comunicato dove parlavano di plurarita di manifestazioni di interesse hanno avuto un effetto negativo sulla trattativa per l’abbattimento del debito. Il tweet di Lucarelli e tardivo penso che anche con un compratore dietro avrebbero dovuto dispensare piu pessimismo rimarcando in maniera decisa che il debito nonostante le rinunce fatte dai giocatpri in rosa rimaneva troppo elevato. Adesso restiamo aggrappati al consiglio federale di domani.

    • 25 Maggio 2015 in 09:57
      Permalink

      Non penso che le strategie possano aver influenzato così tanto. il fatto è che non è roba semplice abbattere, specie se non c’è disponibilità a farlo.

  • 25 Maggio 2015 in 10:16
    Permalink

    Direttore si rilassi, la vedo molto provato…….
    Alla fine stiamo parlando di calcio….

  • 25 Maggio 2015 in 10:26
    Permalink

    vedo che come al solito appena uno ha un idea non allineata majo iniziano le polemiche 2 mesi fa dava gia’ il parma spacciato con i 72 ml di debito adesso a 35 ancora spacciato….quello che volevo dire che i 100 pseudo esodati non e’ certo il problema grosso chiunque capisce che un buon direttore sportivo li puo’ piazzare in prestito gratuito , alcuni verranno messi in rosa per la serie B, con alcuni si trattera’ dilazionando i contratti eccc si possono fare tante cose e comunque stiamo parlando di contratti da 40/50.ooo eur anno di gnte da lega pro un amauri o un cassano coprano gia’ tutto o la vendita di DEFREL copre il problema al limite vendi anche LAPADULA sprocati e sei gia’ a posto , ma ripeto non ce una legge che pribisce di cederli ache gratuitamente …….ah poi LEONARDI ci …….. su questi giocatori ma un onesto direttore sportivo potrebbe invece riuscre a piazzarli senza problemi che creava leonardi (come mai nessuno parla dei misfatti di leonardi ? un giornalista serio non farebbe indagini per tirar fuori il marciume ……allora si che il palazzo crollerebbe …. tutto limpido ? se avessero contratti da lega pro questi giocatori non sarebbe un problema piazzarli non e’ che leonardi gli ha fatto contratti da serie A b a gente senza prospettive anche avanti con le ta ? come mai ? secondo me il ghiro non ci ha guadagnato ma forse altri si !!!! come mai i procuratori che ci avrebbero perso soldi dal fallimento parma se ne stanno zitti zitti tutti tranquili dopo i lauti pranzi a collecchielo con leonardi ? queste sono le cose che dovrebbe chiarire se aspira la pulizer ) quindi non parliamo di leonardi come un direttore sportivo valido per favore ,,,,,magari come altro ……
    Detto questo penso che per 35 ml uno come pozzo farebbe un buon affre a comeprare il parma ma bisogna fare calcio ………quantye societa’ di B hanno meno di 25 ml di debiti nessun a per cui il prezzo e’ buono , a parte che non lo si compra solo per far soldi ma visibilita’ ecccc tutte cose che sanno tutti i presidenti .(ghirardi nessuno saprebbe chi e’ quando era in auge tutti lo conoscevano anche all estero l ho visto io in spagna salutato e riverito da tutti gli italiani in vacanza )
    detto questo qualcuno e di peso c e dietro sicuramnete non e’ detto che finisca in bene perche’ i ricchi e potenti amano fare glli affari mica a buttar via i soldi per cui stanno chiedendo un sacco di cose e i curators lavoronano per lui per cui e’ uno di peso tanto per capirci se zanetti chiede certe cose i curators le fanno se le chiede nuccilli non le avrebbero fatte ……..anche ghirardi fece un affare ma il popolo lo ha scoperto dopo anni

    • 25 Maggio 2015 in 10:49
      Permalink

      Non faccio nessuna polemica dico solo che la parete rocciosa è impervia e che si considerano i contratti futuri ancor più penalizzanti del debito sportivo. Poi non ccredo che uno acquisti per mettere un ds a sbrogliare una matassa ingarbugliata. Voi tifosi fate presto. È tutto così semplice per voi, perché siete irrazionali e sperate. Io ho il dovere di essere equilibrato, per cui talora sono foriero di notizie o valutazioni non proprio popolari.
      Saluti
      Gmajo

    • 25 Maggio 2015 in 12:44
      Permalink

      Le polemiche?
      Io credo di aver dimostrato di essermi informato(rompendo le palle a tanta gente).
      I contratti puoi spalmarli, puoi regalare i giocatori,basta avere un DS onesto…
      C’è un aspetto fondamentale che qualcuno si dimentica:che ,essendoci un contratto, esiste una controparte che può dire di no a qualsiasi proposta…

  • 25 Maggio 2015 in 10:53
    Permalink

    Quindi direttore questi tre mesi a cosa sono serviti, a finire in serie D. Be se cos’i’ fosse poterva farlo anche lei il curatore….

    • 25 Maggio 2015 in 10:56
      Permalink

      Beh la bacchetta magica non ce l’ho né io né i curastars. Cmq tagliarne 40 nn è roba da poco, anche se temo iinsufficiente

  • 25 Maggio 2015 in 13:29
    Permalink

    Caro Majo, vorrei fare una critica al mondo dell’informazione cittadina
    Possibile che nessuno si sia preso la briga di “indagare” sull’elenco
    dei giocatori che figurano di proprietà del Parma,e che ad oggi , pare essere il primo problema della società.
    Quando sono stati comprati? Quanto sono costati ?Da quale società? Quanto guadagnano ?Chi è il procuratore?Perchè nessuno ha provato a cottattarne qualcuno? Sarebbero senzaltro uscite informazioni interessanti. Una bella inchiesta insomma che certamente avrebbe fatto capire
    ai tifosi tante cose, molto meglio che sparare numeri piu o meno
    a casaccio.Oppure è meglio lasciare tutto sotto il tappeto?
    Saluti W.

    • 25 Maggio 2015 in 13:34
      Permalink

      Che l’informazione cittadina non brilli mi pare palese, ma a spizzichi e bocconi se navighi un po’ su StadioTardini.it gli elenchi li trovi, poi chi siano i procuratori mi chiedi troppo…

      Il non lasciar tutto sotto il tappeto è la finalità che mi ero prefisso fin da quando tutti celebravano Ghirardi e Leonardi e mi davano del nemico del Parma se dicevo che c’era qualcosa che non quagliava…

  • 25 Maggio 2015 in 13:59
    Permalink

    Io penso che sarebbe interessante contattare il pincopallo di 30 anni di proprieta del Parma che gioca o magari non gioca neanche in lega pro e al quale ilParma paga una parte di ingaggio. Forse ha voglia di raccontare qualche cosa ,chissa.

  • 25 Maggio 2015 in 14:09
    Permalink

    che bello constatare che ci sono tanti amanti del calcio in tv che comperebbero il parma,pero’ ci mettrebbero solo gli occhi per guardare, che piocioni,fatevi comprare da mamma’ il subbuteo e non rompete il cazzo con la vostra pubblicita’ progresso pro parma,l’unica speranza e’ che ci sia uno spostato altro che pazzo

    • 25 Maggio 2015 in 15:48
      Permalink

      Per molto ma molto meno qualche simpaticone mi ha infilato un condom sul capo asserendo che la medesima e’ utile solo a quello….
      Che brutta gente traffica su sto’ blog….
      Che pazienza che ci vuole..

I commenti sono chiusi.