IL “25 APRILE” DI MELLI E LUCARELLI ALLA FESTA DEL PARMA CLUB CITTADELLA CROCIATA AL BAR GIANNI (CON LA TRADIZIONALE “QUARTASA” A MAJO…) – video e fotogallery amatoriale

IL “25 APRILE” DI MELLI E LUCARELLI ALLA FESTA DEL PARMA CLUB CITTADELLA CROCIATA AL BAR GIANNI (CON LA TRADIZIONALE “QUARTASA” A MAJO…)

VIDEO: IL 25 APRILE DI SANDRO MELLI

VIDEO: IL 25 APRILE DI ALESSANDRO LUCARELLI

LA TRADIZIONALE “QUARTASA” A MAJO (CON GAMBINO DA “DASPO” DEL MICIO)

Visualizza album

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

78 pensieri riguardo “IL “25 APRILE” DI MELLI E LUCARELLI ALLA FESTA DEL PARMA CLUB CITTADELLA CROCIATA AL BAR GIANNI (CON LA TRADIZIONALE “QUARTASA” A MAJO…) – video e fotogallery amatoriale

  • 27 Maggio 2015 in 06:39
    Permalink

    E` ufficialmente partito “The Final Countdown”.

  • 27 Maggio 2015 in 06:45
    Permalink

    Peccato NON avere invitato il Mortadello Ragaz !!!!

    Troppi Festeggiamenti !!!! Dopo si Lamentahahahah !!!!

    FORZA PARMA !!!!

  • 27 Maggio 2015 in 08:17
    Permalink

    E stasera tutti a tifare Napoli contro il Siviglia…….anzi no.

  • 27 Maggio 2015 in 09:42
    Permalink

    Bello, l’allegria non deve mai mancare. Spero che torni a farsi vivo qui il sig. Cittadella (nick), è un tifoso appassionato anche lui e ci si confrontava volentieri anche quando la si pensava diversamente

    • 27 Maggio 2015 in 09:51
      Permalink

      Cittadella era l’ex presidente del Cittadella Crociata. poi dimessosi. Ogni tanto, con altro nick, interviene

  • 27 Maggio 2015 in 09:52
    Permalink

    Mortadello ocio ai lupi irpini..forza lupi..

  • 27 Maggio 2015 in 10:34
    Permalink

    Intanto arrestati agenti Fifa è indagato blatter
    “Ma come dove siamo cazzo, cosa è diventato il calcio una giungla cazo “Cit Albertone

  • 27 Maggio 2015 in 10:47
    Permalink

    MA IL BARISTA HA LE LENTI A CONTATTO?

    • 27 Maggio 2015 in 11:57
      Permalink

      lei vecchia guarda e’ un fine osservatore…altro che preiti se mandavo lei a vedere pabon lo slumava dall’aereo …il pacco 🙂

  • 27 Maggio 2015 in 10:51
    Permalink

    Direttore ma seconodo lei se dovessere abbassare ulteriormente di 10 milioni il debito con il SI dei dissidenti, riuscirebbere a vendere il club??

    • 27 Maggio 2015 in 11:21
      Permalink

      Il budget fissato era quello. Però, al contrario di altri, io non ho la certezza per affermare che i curatori avessero lavorato in una certa direzione poiché già d’accordo col compratore.
      Cmq anche 20 ml di debito sportivo nn è uno scherzo…

      • 27 Maggio 2015 in 12:24
        Permalink

        Majo se ti avessero detto 3 mesi fa che sarebbero riusciti a portare il debito a 20 milioni non ci avresti creduto…allora si parlava di portarto a 35 da 70…

  • 27 Maggio 2015 in 11:36
    Permalink

    Direttore sono d’accordo ma credo che meno di quello sia impensabile, vorrebbe dire regalare la società. Anche perchè con un paio di cessioni (MAURI MIRANTE) lo dimezzi subito….

  • 27 Maggio 2015 in 11:39
    Permalink

    esercizio provvisorio se ci sei batti un colpo….ormai siamo alle sedute spiritiche

  • 27 Maggio 2015 in 11:56
    Permalink

    Ci siamo. Domani,max entro pochissimi giorni.Ma ormai il dado è tratto.Chi vuole veramente una cosa e non è un micragnoso pezzente nella mente e nell’animo come i nostri straccioni di imprenditori non si ferma e non accampa scuse.
    “Oh, say! can you see by the dawn’s early light…..”

    Fratelli che pagano per far parlare i polli (rigorosamente etero anche i polli), micragnosi carrozzieri, amministratori che trattano con condannati albanesi per frodi fiscali ed ergastolani contumaci, produttori di farmaci parenti di chi ha già causato crack, allevatori di maiali, andatevene a…..o . Fosse per voi la città sarebbe una città di serie D e senza aeroporto. Spero che questa volta la città ricordi.

    Che la nuova società NON si iscriva all’UPI.

    • 27 Maggio 2015 in 12:10
      Permalink

      Il ci siamo è un auspicio o hai motivo per dirlo? Chiarito che non sei un taci-boy visto che hai mostrato di essere ben informato e di conoscere le problematiche ti leggo con attenzione.

      • 27 Maggio 2015 in 17:13
        Permalink

        no “C siamo” e’ la trasmissione settimanale sulla lega pro su raisport,co det a menta a chilu’ ?

  • 27 Maggio 2015 in 12:05
    Permalink

    L’esercizio provvisorio continuerà al 95%…vabbè che con tutti i matti che abbiamo incontrato questa stagione da Osso al Giampy, vuoi che anche Rogato si sia fatto contagiare????

    Se l’Avellino va in seria A verrà comprato dai Qatarioti??????

    • 27 Maggio 2015 in 12:15
      Permalink

      o da quattridioti ?

    • 27 Maggio 2015 in 12:25
      Permalink

      no se va in A cambiano ancora…prossimo obiettivo è il teramo…

    • 27 Maggio 2015 in 13:56
      Permalink

      scusa eh simone ,ma quando dico delle cazzate le dico al 100% …per coerenza 🙂

  • 27 Maggio 2015 in 12:23
    Permalink

    ..e a noi ci piglia baraldi con zanetti

  • 27 Maggio 2015 in 12:27
    Permalink

    Maio qui su tama abbiamo brutte vibrazioni

  • 27 Maggio 2015 in 14:16
    Permalink

    Direttore certo che il coro lo poteva cantare anche lei!
    Domani se mai ci sarà un eventuale compratore ci verrà svelato subito il suo nome??come funzionerà la cosa dopo?

      • 27 Maggio 2015 in 17:58
        Permalink

        cane nero ! magna bella persica

        insomma magnot un persog ?

  • 27 Maggio 2015 in 14:33
    Permalink

    Direttore cosa ne pensa dell’asta a 4.7 nel giro di una settimana??

    • 27 Maggio 2015 in 15:02
      Permalink

      Che è una semplice ipotesi tra le tante che si formulano…

  • 27 Maggio 2015 in 14:50
    Permalink

    Domani scade l’asta dei 6 pali. quindi qualcuno già ieri o oggi avrebbe potuto mandare l’offerta al notaio. giusto? possibile che non ci sia una segreteria che spiffera qualche cosa? sempre nel rispetto della profesione

  • 27 Maggio 2015 in 15:00
    Permalink

    Majo,

    non hai cantato per solidarietà verso il povero Costa!!!

    è vero che han messo una nuova asta a 4,7 milioni per next week??

    • 27 Maggio 2015 in 15:04
      Permalink

      In realtà ho cantato, pur non a squarciagola nel rispetto della mia PP
      rofessione.

      L’asta a 4.7 è una semplice ipotesi come tante. Ma il problema resta il debito sportivo

      • 27 Maggio 2015 in 15:06
        Permalink

        no il problema è la non chiarezza sui crediti.

        nessuno dice grossomodo quanti sono, o almeno io non ho ancora capito con certezza l’ammontare del credito!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      • 27 Maggio 2015 in 15:15
        Permalink

        No, nel rispetto dell’ambiente, del prossimo e della quiete sociale…
        Altroche’…

  • 27 Maggio 2015 in 15:24
    Permalink

    Direttore buongiorno
    mi può dire la tempistica limite per comperare il Parma ed assolvere a pagamenti ed oneri necessari per l’iscrizionea del 30.06.2015?.
    Ad esmpio, per l’iscrizione i caso normale, è necessario pagare gli stipendi e relativi contributi al 15.06…
    saluti

    • 27 Maggio 2015 in 17:20
      Permalink

      Credo che la data di iscrizione sia il 28 giugno. il pagamento del debito sportivo va garantito con fideiussione, mentre il prezzo dell’asta si paga subito

  • 27 Maggio 2015 in 15:51
    Permalink

    l’è mej ciucèr un os c’un bastòn.

  • 27 Maggio 2015 in 16:37
    Permalink

    Comunque è brutto finire il calcio professionistico, senza neanche essere a conoscenza di numeri alla mano. Con tutto rispetto direttore le cifre che abbiamo ad oggi sono sole le sue, che non sono ufficiali, credo sia strano che non sia mai stato fatto un comunicato ufficiale su questo. Ad oggi potrebbero essere ancora 32 come 20 chi lo puo dire??

    • 27 Maggio 2015 in 16:44
      Permalink

      Gli interessati possono entrare nella dark room.

      • 27 Maggio 2015 in 16:48
        Permalink

        No, vacci te e poi ci racconti.
        Ci fidiamo

  • 27 Maggio 2015 in 16:59
    Permalink

    direttore

  • 27 Maggio 2015 in 17:10
    Permalink

    direttore ho visto che cardone ha pubblicato il brevetto per allenare ,preso da poco immagino, pensa sia una ipotesi in caso di d? se no perché e se sì perché no

  • 27 Maggio 2015 in 17:13
    Permalink

    Debito sotto i 30 e in serata si aspettano le firme dei pezzi grossi per un ulteriore diminuzione (CASSANO FELIPE AMAURI MARCHIONNI su tutti)

  • 27 Maggio 2015 in 17:16
    Permalink

    Direttore io mi sento l’inizio di una nuova era, forse sarò un illuso…

  • 27 Maggio 2015 in 17:23
    Permalink

    Certo che dopo un anno di sofferenze come questo, finire anche con la D sarebbe davvero troppo. Noi tifosi del Parma non ce lo meritiamo. Che beffa ragas

  • 27 Maggio 2015 in 17:29
    Permalink

    Da quello che dice un quotidiano online il debito era di oltre 80 mln e pare che nonostante manchi il si dei famosi big ( che pero’ sembra si siano un pochino convinti ) il debito e’ gia’ al disotto dei 30 . Incrociamo le dita!

    • 28 Maggio 2015 in 01:23
      Permalink

      Ho sentito anch’io questa storia che i debiti sarebbero stati più di 80, ma, sinceramente, non mi convince affatto. Anche perché, da come la sapevo io, la fotografia di 74, scattata dalla guardia di finanza, conteneva anche debiti già saldati. Comunque indipendentemente da questo (che nulla aggiunge) al momento il debito sportivo si attesta su poco più di 25, secondo le ultime stime

      Cordialmente

      Gmajo

  • 27 Maggio 2015 in 17:45
    Permalink

    a 22mln di debito compra..grazie alex

    • 27 Maggio 2015 in 21:20
      Permalink

      Cassano ha appena firmato…

      • 27 Maggio 2015 in 22:51
        Permalink

        Cosa avrebbe firmato?

  • 27 Maggio 2015 in 20:05
    Permalink

    Grazie assioma io piu che pabon avrei trattenuto cerri borini rossi ma si sa’ io non sono l amministratore delegato pensa che nel periodo tanzi quel pacco di ancelotti ha fatto scappare roberto baggio perche strada era titolare e si doveva giocare un posto in squadra non ti dico altro pensa che incompetenza ha venduto pippo inzaghi che ci aveva fatto vincere con 3 gol contro una squadra svedese l anno dopo era capocannoniere del campionato di serie a nell atalanta in coppia con bobo vieri.

    BLATTER PLATINI TAVECCHIO SONO SOLO POLITICI NON SANNO UN CAZZO DI CALCIO

    AVANTI PARMS

    • 27 Maggio 2015 in 20:35
      Permalink

      eh ricordo bene TUTTO.
      appena avro’ occasione di rivedere il mio ex compagno di classe e di squadra …:-) glielo ricordero’ anche io non e’ che le abbia godute ste scelte,da quel lato li e’ sempre stato coerente con la sua testardaggine pero’ ti assicuro che e’ piu’ meticoloso di sacchi

  • 27 Maggio 2015 in 20:08
    Permalink

    FORZA PARMA SENPRE

  • 27 Maggio 2015 in 20:45
    Permalink

    Certo che Pizzarotti al ga’ dal curag. Al ga’ na facia ad brons c’la fa paura. Chi ghera cinema Taci e De Paolini d’un stupid!

    • 27 Maggio 2015 in 23:45
      Permalink

      Credevo facesse il suo appello domani alle 11

  • 27 Maggio 2015 in 20:48
    Permalink

    Majo si puo sapere chi sono i 2 gruppi o imprenditori interessati?

    • 27 Maggio 2015 in 22:59
      Permalink

      Secondo te si può sapere?!?! Domani alle 14……

  • 27 Maggio 2015 in 21:23
    Permalink

    Cassano GRANDE UOMO!! Comunque vada…

  • 27 Maggio 2015 in 21:43
    Permalink

    Direttore sCassano ha firmato, ma una cosa non mi è chiaro se pure altri entro tarda serata firmeranno mi sbaglio che ormai non c’è più tempo?

  • 27 Maggio 2015 in 21:46
    Permalink

    Cassano ha firmato…manca quella di amauri…

  • 27 Maggio 2015 in 22:51
    Permalink

    Dai ragazzi!!!! Domani è la VOLTA buona!!!

    Marchionni e compagnia SVEGLIA!!!

    Imprenditori di Parma!!!! PIOCIÓ!!!!

    Sempre UNITI!!!!! Forza PARMA!!!

  • 28 Maggio 2015 in 00:00
    Permalink

    È incredibile come ancora si permetta ad un personaggio come Maradona di fare la morale a FIFA, UEFA e qualsiasi cosa abbia a che fare col calcio. Mi chiedo: con quale coraggio parla uno che nella sua vita ha vinto un mondiale con un gol segnato volutamente di mano e un paio di scudetti eludendo i controlli antidoping? Che la FIFA e la UEFA non siano regni di verginelle, lo sapevo già prima che ce lo dicesse Maradona; ma che sia proprio lui a ricordarcelo, lo trovo quantomeno fuori luogo.

    • 28 Maggio 2015 in 06:45
      Permalink

      Ahahahah se ti Piacerebbe buttarla e finirla con Diego

      Grande Diego Armando !!! Uno ke ELUDE l’ Antidoping

      Anke nei Mondiali in Americahahahah !!!!

      Tutta la Vita CON Maradona !!!! Altro ke Fifa dai là !!!!

      Grazie x il goal di Mano !!!! La Mano Dedeos !!!!

      Gli Inglesi Bruciano ancorahahahah !!!!

      Ki ti Critica NON Conosce il Calcio !!!!

  • 28 Maggio 2015 in 00:04
    Permalink

    Dallara piocion

  • 28 Maggio 2015 in 00:24
    Permalink

    tanto rispetto per cassano, ma gli altri sono dei traditori. che schifo aspettano se qualcuno domani prendono il parma,se invece nn comprano firmeranno sapendo che nn ci sn più possibilità x loro……..

  • 28 Maggio 2015 in 00:40
    Permalink

    Figa Majo..la mia domanda priorio non ti è piaciuta??

    • 28 Maggio 2015 in 00:43
      Permalink

      Quale? Scusate ma ero impegnato su più fronti…

  • 28 Maggio 2015 in 00:46
    Permalink

    Quella delle 17:28

  • 28 Maggio 2015 in 00:49
    Permalink

    Direttore solo Cassano ha firmato?

    • 28 Maggio 2015 in 01:05
      Permalink

      Anche Marchionni, ad esempio…

      vedi intervista esclusiva concessa a stadiotardini.it

  • 28 Maggio 2015 in 00:50
    Permalink

    Majo ha sentito le ultime? Sembra che il debito sportivo sia sceso sotto la soglia dei 30 milioni in attesa di convincere i big (anche se in questo caso li chiamerei pig). Le chiedo una cosa che non ho ancora ben capito: perchè il giudice Rogato non dovrebbe far proseguire l’esercizio provvisorio anche per il mese di giugno, dal momento che manca una partita alla fine e le spese del mese di giugno non dovrebbero poi essere così elevate?

    • 28 Maggio 2015 in 01:14
      Permalink

      Il debito sportivo, secondo quanto mi risulta, si attesta dopo gli ultimi tagli (Marchionni, Cassano, ma anche altri “minori”) a poco più di 25.

      L’esercizio provvisorio avrebbe costi immani: non c’entra se le partite sono finite, le spese di trasferta sono infinitamente più basse rispetto al costo del lavoro. Nessuno, infatti, si è tagliato lo stipendio del 75% per il mese di giugno… E se due mesi e dieci giorni sono costati circa 5 milioni, va da sé che il mese di giugno costi parecchio.

      Al limite potrebbe prolungare di una settimana, il tempo necessari per esperire le ultime pratiche. in casa parma c’è ottimismo in quel senso, ma io non ne sarei così sicuro.

      cordialmente

      • 28 Maggio 2015 in 01:31
        Permalink

        Direttore facendo due calcoli 6 mln il costo del parma +25 di debito =31 circa – 13 il paracadute sono 18 da questi dobbiamo decurtare anche i soldi delle varie vendite di calciatori, i diritti tv (mi pari più o meno 1mln) il parma costerebbe “solo” 10 mln, a queste cifre non è conveniente prendere il Parma naturalmente pulito da tutti i debiti??

        • 28 Maggio 2015 in 01:50
          Permalink

          il fatto è che ci sono pendenze future pesanti. E il paracadute ce l’hai un anno solo. Servono spalle ben coperte…

          • 28 Maggio 2015 in 01:56
            Permalink

            Infatti i giocatori sul groppone sono ancora molti ma si possono sempre vendere o rescindere i contratti, no?

          • 28 Maggio 2015 in 02:06
            Permalink

            rescindere ho i miei dubbi, venderli può anche darsi, ma intanto uno se li trova sul groppone, e quella è una certezza

  • 28 Maggio 2015 in 08:05
    Permalink

    grazie mille x la solita Cortesia

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI