UFFICIALE / IL 9 GIUGNO LA DATA DELL’ULTIMA ASTA (DEFINITIVA), ESERCIZIO PROVVISORIO PROLUNGATO SINO AL 15 GIUGNO

image(Comunicato Stampa) – Fallimento Parma FC S.p.A. Autorizzato il proseguimento dell’esercizio provvisorio e fissata un’ultima asta per la vendita dell’azienda sportiva In data odierna il Giudice Delegato dott. Pietro Rogato, con il parere favorevole del comitato dei creditori, ha autorizzato i curatori fallimentari dott. Angelo Anedda e dott. Alberto Guiotto a proseguire con l’esercizio provvisorio fino al 15 giugno prossimo. Il giudice ha altresì fissato la data per una nuova ed ultima offerta vincolante da presentare entro il 9 giugno 2015 ore 12.00. Il prezzo base di gara è stato fissato in euro 4.5 milioni. Le modalità di presentazione delle offerte sono descritte nel Disciplinare di Gara consegnato ai soggetti interessati.

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 57 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società.

147 pensieri riguardo “UFFICIALE / IL 9 GIUGNO LA DATA DELL’ULTIMA ASTA (DEFINITIVA), ESERCIZIO PROVVISORIO PROLUNGATO SINO AL 15 GIUGNO

  • 28 Maggio 2015 in 13:58
    Permalink

    Fra poco i nuovi acquirenti verranno pagati per accettare l’incarico!

  • 28 Maggio 2015 in 13:59
    Permalink

    L’ultima riga del comunicato significa che almeno due soggetti interessati ci sono?

    • 28 Maggio 2015 in 18:53
      Permalink

      ragazzi non state lì a fare le pulci ai comunicati stampa. Cosa doveva mettere: che il compratore era uno? E poi non c’è niente di nuovo, dal momento che chi era interessato ad entrare in data room vi è entrato.

  • 28 Maggio 2015 in 14:01
    Permalink

    dunque se ha consegnato ai soggetti interessati ….chi c’era in tribunale ? sempre a mangiare l’oca voi giornalisti

      • 28 Maggio 2015 in 15:49
        Permalink

        qua qua qua fa l’ochetta, pulipulipu fa il tacchino

  • 28 Maggio 2015 in 14:02
    Permalink

    Direttore ma se l’ultima asta e il 9 giugno perché l’esercizio e fino al 15?trattativa privata?

    • 28 Maggio 2015 in 14:04
      Permalink

      Non penso. Anche se io stesso mi sto domandando il senso dell’apertura sino al 15… Boh… Ci lavorerò…

      • 28 Maggio 2015 in 14:12
        Permalink

        Mahh…forse per prepararsi il terreno ad una eventuale coda di trattativa privata nei giorni a seguire…

        • 28 Maggio 2015 in 14:27
          Permalink

          Questa mi è stata esclusa categoricamente dalla curatela. La gara “definitiva” è quella del 9 giugno

          Cordialmente

          Gmajo

          • 28 Maggio 2015 in 16:33
            Permalink

            Già questa è una notizia importante.

        • 28 Maggio 2015 in 16:07
          Permalink

          si faranno il giochino ..olio aceto e sale …coda di maiale ! chi toglie l’indice per primo si aggiudica il parma

      • 28 Maggio 2015 in 14:21
        Permalink

        Secondo me perché stanno tenendo il piede in due scarpe e si tengono buono un piano B eventuale,dato che le sicurezze e affidabilità del piano A sono tutt’altro che granitiche….

  • 28 Maggio 2015 in 14:11
    Permalink

    dormite tranquilli, vi salvano il culo anche stavolta!

    • 28 Maggio 2015 in 16:34
      Permalink

      Grazie cugino

  • 28 Maggio 2015 in 14:15
    Permalink

    Se hanno prolungato l’esercizio provvisorio vuol dire che hanno avuto qualche rassicurazione…la prossima asta sarà quella decisiva

  • 28 Maggio 2015 in 14:20
    Permalink

    Direttore scusi ma cosa Le fa pensare che dietro ci sia un compratore, e che sia probabilmente giordano-corrado? So che lei mette insieme indizi per il mosaico, quindi oggi deve essere venuto a conoscenza di qualcosa…..

    • 28 Maggio 2015 in 14:26
      Permalink

      chi aveva detto, con sicurezza, che non avrebbe fatto offerte oggi, a parte soggetti impresentabili di cui io non parlo, Giordano, no? E il nome più gettonato nelle ultime ore è Corrado. Poi è saltato di nuovo fuori il fondo americano. E chi lo rappresentava? Giordano. Siccome sono sempre convinto che si tratti di un salvataggio di palazzo immagino una joint venture corrado (di cui tavecchio aveva parlato) e fondo rappresentato da giordano. Ma magari è solo un mio film…

      • 28 Maggio 2015 in 14:35
        Permalink

        siamo sempre nel variopinto campo delle ipotesi…io di timori ne ho ancora e pure tanti….
        Poi sull’ineffabile principino forense capitolino piu’ tardi sdparo due/tre petardi (ma pure bombe carte) di cui sono venuto a conoscenza da piu fonti (certe)…
        Preparatevi…

        • 28 Maggio 2015 in 16:13
          Permalink

          Dopo aver sentito lo stesso Giordano ammetto di essermi sbagliato: lui non fa parte di eventuali syndacation con Corrado, ma rappresenta un fondo che accetterebbe, anche per il futuro, solo e unicamente di entrare in gioco con trattative private e non con aste. Quindi direi che al momento è fuori da questa partita. Mentre penso sempre di più che la pista giusta sia quella che riconduce a Corrado, almeno che non stia sbagliando film (come ammetto di essermi sbagliato nell’indicare un possibile tandem Corrado-Giordano).

          Cordialmente

          Gmajo

          • 28 Maggio 2015 in 16:35
            Permalink

            Quindi confermi che c’è un solo interessato e non due come si supponeva ieri ?

          • 28 Maggio 2015 in 17:22
            Permalink

            Gli interessati sarebbero di più, il candidato direi uno…

          • 28 Maggio 2015 in 17:29
            Permalink

            Ultimissima cosa, il fatto di andare alla 6a asta con un prezzo ridotto all'”osso”, potrebbe trasformare gli interessati in candidati?

          • 28 Maggio 2015 in 17:37
            Permalink

            Mi raccomando Majo non sbottonarti troppo che fa ancora freddo 😛

        • 28 Maggio 2015 in 16:20
          Permalink

          Scusi, Ghirardello, ma se lei GUFA come ha sempre ammesso… perché parla di timori e non di “speranze” (sue)?

          • 28 Maggio 2015 in 18:41
            Permalink

            Semplice Gustavo, perchè è una persona falsa.

      • 28 Maggio 2015 in 15:08
        Permalink

        Gabriele a questo punto se ci credevo al 100% ora ci credo al 40% del salvataggio la vedo dura io ci spero ma la vedo dura

        • 28 Maggio 2015 in 15:19
          Permalink

          Io se la vedevo al 5% prima ora la vedo al 95%…

          (ovviamente le percentuali sono iperboliche per rendere il discorso)

  • 28 Maggio 2015 in 14:42
    Permalink

    Benissimo direttore, ma se non sbaglio un suo commento diceva “La prossima sarà la decisiva” , visto che non si era mai sbilanciato credevo avesse qualcosa in mano….

    • 28 Maggio 2015 in 15:38
      Permalink

      La logica, come sempre, applicata alle info di mia conoscenza

  • 28 Maggio 2015 in 14:43
    Permalink

    La cosa strana è l’ultimo pezzo dell’articolo: “Le modalità di presentazione delle offerte sono descritte nel Disciplinare di Gara consegnato ai soggetti interessati.”. Chi sono i soggetti interessati? Spero tanto che non sia Giordano. Mi auguro che non sia qualche imprenditore parmigiano, perchè farebbe un bagno di sangue. Io sono combattuto tra serie B e serie D, perchè facendo la serie B salvi il posto ai dipendenti e proteggi l’unica cosa buona che hanno creato quei 2 macellai nel corso degli anni, ossia il settore giovanile. Ma facendo la serie B, chi compra il Parma deve tirar fuori un sacco di soldi (oltre al debito sportivo, che andando avanti di questo punto diventerà un credito sportivo, c’è da aggiungere il costo degli oltre 100 tesserati sparsi in giro per l’Italia) e quindi o vieni subito in serie A oppure non ci voglio pensare. Al contrario, con la serie D, si parte da una società pulita, senza debiti con imprenditoria locale, ma perdi gratis et amori dei tutto il settore giovanile e i dipendenti lo prendono in quel posto….
    Ai posteri l’ardua sentenza!!

  • 28 Maggio 2015 in 14:43
    Permalink

    Come vedi Gabriele, ti avevo detto che sarebbe andata deserta l’asta, sarebbe stato autorizzato l’esericizio provvisorio per il 15 giugno e si sarebbe proceduto con una nuova asta e non per trattativa privata. Era abbastanza chiaro, dopo che la curatela aveva indicato la data del 31 maggio per la richiesta di ammissione allo stato passivo dei crediti “sportivi”.
    In questo modo, tenuto conto anche degli intendimenti di esclusione di molti crediti ( che daranno luogo a nuove cause con la nuova proprietà) , il giorno 4/5 giugno i soggetti interessati sapranno esattamente l’importo da versare o garantire a tale fine.
    Certo ci sono i contratti pluriennali e i contenziosi futuri, ma il Parma potrà essere acquisito , di fatto , a 0 euro ( diritti tv e paracadute) .

    • 28 Maggio 2015 in 16:26
      Permalink

      ” che daranno luogo a nuove cause con la nuova proprietà”, cause alla curatela non alla nuova proprietà, ma c’è già abbondante giurisprudenza in merito, nessuna causa intentata verrà vinta.

  • 28 Maggio 2015 in 14:46
    Permalink

    Penso che avrebbe dell’incredibile aver fatto tutto questo teatrino e non avere nessuno dietro alle spalle … ma mi lasciano veramente tanto perplesso le date …se non sbaglio entro il 31 occorre insinuarsi nel passivo…poi i curasters la prossima settimana devono tirare le somme ed infine Rogato che da il suo benestare ma dopo la chiusura dell’ultima asta non capisco il filo logico ci sono date non coordinate non crede direttore?

    • 28 Maggio 2015 in 15:24
      Permalink

      secondo me vi siete un po’ troppo fossilizzati su una data, il 19 giugno, che non significa nulla: la data giusta da tener presente, come da lei rimarcato, è quella del 31 maggio, allorquando non ci si potrà più in alcun modo insinuare al passivo sportivo. Quindi, ragionevolmente, entro 5 giorni al massimo nella “dark room” sarà disponibile il numerino che poi se anche sarà cristallizzato il 19 giugno, non si discosterà molto dal definitivo.

      A parte che il 19 Rogato non farà altro, come già spiegato nei giorni scorsi, che il notaio.

      Concordo, invece, che aver fatto tutto questo senza aver dietro alle spalle nessuno non sarebbe molto razionale…

      Cordialmente

      Gmajo

      • 28 Maggio 2015 in 16:29
        Permalink

        Non si discosterà molto significa di qualche milione tanto per intenderci che con il portafoglio degli altri un 5 milioni più o meno chissenefrega ma chi vuole comprare non la pensa così…. è qui che gli investitori sono intransigenti, vogliono sapere numeri precisi.

        • 28 Maggio 2015 in 17:30
          Permalink

          “il 19 Rogato non farà altro, come già spiegato nei giorni scorsi, che il notaio “(cit.).

  • 28 Maggio 2015 in 14:50
    Permalink

    immagino lo show di stasera di Boni.

      • 28 Maggio 2015 in 15:21
        Permalink

        Tanto stasera ci pensa Colonna a mettere a tacere Boni…Dai gabriele almeno stasera siete 2 contro 1!

        • 28 Maggio 2015 in 16:38
          Permalink

          Stassera BONI CAPRA a volontà 🙂

        • 28 Maggio 2015 in 17:22
          Permalink

          ecco appunto per via dell’oca, due su tre….portarsi lavandino da casa grazie.

          fra colleghi professionisti ci si intende

          per far tacere boni ci vorrebbe un Kalashnikov e majo non ha fatto il militare 🙂

          • 28 Maggio 2015 in 17:33
            Permalink

            L’ho fatto, l’ho fatto… carabiniere ausiliario in genova, la spezia e torino. Testimone l’avvocato malvisi

          • 28 Maggio 2015 in 17:37
            Permalink

            la beneamata, spero tu ne abbia approfittato per dar via delle legnate agli ultra’ dello spezia checche’ ne dica Angella, a prposito fagli le condoglianze…irpine 🙂

      • 28 Maggio 2015 in 17:49
        Permalink

        date un calmante a boni sara’ reggiano come me ma a volte eccede nel parlare

    • 28 Maggio 2015 in 16:18
      Permalink

      Siamo 0-0 e ai supplementari 😉

  • 28 Maggio 2015 in 15:10
    Permalink

    Comunque leggendo le interviste di guiotto e lucarelli non sarei molto tranquillo…..

    • 28 Maggio 2015 in 15:13
      Permalink

      Corrado for president…

      (Non Di Taranto…)

      Signori miei: se non avessero la certezza di qualcuno non arrischierebbero un esercizio provvisorio che, sia pure di 15 giorni, è particolarmente “caro”.

      Cordialmente

      gmajo

      • 28 Maggio 2015 in 15:18
        Permalink

        Bravo Majo. Dai che ormai ci siamo.

      • 28 Maggio 2015 in 15:26
        Permalink

        Mahhh…sulla “carezza” del medesimo ho qualche dubbio…il campionato in fondo e’ terminato..partite/trasferte non se ne fanno…mahhh…non mi pare che possa costare quanto 15 giorni in pieno campionato insomma…
        E’ una carta che andava giocata..
        I miei dubbi sono altri..

        • 28 Maggio 2015 in 15:41
          Permalink

          amore, i calciatori sono “dipendenti”, per cui come ogni dipendente ha diritto ad avere le ferie pagate. Pertanto che sia in corso o meno il campionato, il grosso delle spese (ergo gli stipendi federali) rimane tale e quale.

          Poi potrebbe esser consolante se davvero, come pare, la riduzione del 75% già concordata fino al 1° giugno sarà da ritenersi valida fino al 15…

          Cordialmente

          Gmajo

      • 28 Maggio 2015 in 15:39
        Permalink

        corrado chi??

        signori miei maio si sta renzizzando
        signori miei!!!

    • 28 Maggio 2015 in 15:17
      Permalink

      anche valutando numerosi altri elementi la tranquillita’ sfuma….
      Facenda destinata a rimanere nell’incertessa fino all’ultimo…
      e’ questo il suo bello se vogliamo.

  • 28 Maggio 2015 in 15:12
    Permalink

    Si da bò!!!! spero di resistere a non cambiare canale davanti alle sua urla…. ma dargli un calmante no è?

  • 28 Maggio 2015 in 15:17
    Permalink

    Majo l ultimo post lo salvo e lo tengo come prova. Se si avvererà la sua profezia provvederò alla sostituzione della statua di Garibaldi con la sua

  • 28 Maggio 2015 in 15:19
    Permalink

    ma chi li paga quei 15 gg di esercizio provvisorio? Il possibile acquirente?

      • 28 Maggio 2015 in 15:54
        Permalink

        Cosa successa mille volte Majo…cosa successa mille cvolte nella storia delle transazioni societarie…qui e altrove …
        In un recentissimo passatto ricordo Porcedda a Bologna e un benzinaio del paese delle aquile che non nomino (e che hai come e’ noto in grande simpatia e stima) prima a Bologna e poi (non pago evidentemente) a Parma….
        Ma se andiamo altrove scopriremo sicuramente un sacco di altri personaggi….
        E il fatto che ci sia di mezzo un noto principino forense dell’urbe, fresco di coiffeure e avvezzo all’eleganza non e’ certo sinonimo di sicurezza e garanzia….
        Proprio per nulla direii…
        Costui e’ alla spasmodica ricerca di recuperare (almeno in parte) le sue laute e non pagate parcelle da chi sai bene, con una nuova transazione…accodandosi al grosso del lavoro fatto in precedenza…
        Insomma io nuvoloni all’orizzonte ne vedo ancora…
        Anche se poi non e’ detto arrivi il temporale.

        • 28 Maggio 2015 in 18:52
          Permalink

          Come ho già specificato (ma il tuo commento è in giacenza da ore): giordano non è correlabile all’operazione.

      • 28 Maggio 2015 in 16:14
        Permalink

        Non puoi rispondere alla mia domanda con la tua domanda…qualcuno lo deve pur pagare sto esercizio provvisorio!

        • 28 Maggio 2015 in 18:39
          Permalink

          Io non ho risposte da darti. speriamo che sappiano quello che fanno. Del resto se sbagliassero qualcosa ci rimetterebbero loro, né tu, né io

  • 28 Maggio 2015 in 15:21
    Permalink

    E poi leggendo l’intervista di Lucarelli si capisce benissimo “sono sicuro che se si chiude il cerchio del debito sportivo l’acquirente lo troviamo”,direttore quindi gli stessi curatori hanno escluso categoricamente una eventuale trattativa privata dopo il 9?

    • 28 Maggio 2015 in 15:36
      Permalink

      sì. o per lo meno chi ne cura la comunicazione…

  • 28 Maggio 2015 in 15:23
    Permalink

    Direttore ma il 9 o con una trattativa privata entro il 15 ci sono poi I tempi tecnici per l’iscrizione alla B?

    • 28 Maggio 2015 in 15:29
      Permalink

      Il 9 non è una trattativa privata, e cerchiamo, please, di bandire dal nostro vocabolario quella definizione, dal momento che se siamo costretti a giocare i supplementari è appunto (ma non solo) perché si era diffusa l’erronea convinzione che ci sarebbero state trattative private.

      I tempi tecnici per l’iscrizione alla B, facendo le corse, comunque ci sarebbero…

      Cordialmente

      Gmajo

  • 28 Maggio 2015 in 15:40
    Permalink

    Ma su marchionni ci sono varie notizie e discordanti come e ls reale situazione hanno accetato i procuratori si o no
    Ma si dietro qualcuno c e ma inizia male vuole che gli regalino il parma fc alla ghirardi di 8 anni fa

    • 28 Maggio 2015 in 16:08
      Permalink

      Non ci sono affatto notizie scordanti: basta saper leggere e capire le cose, e riportarle correttamente.

      DUNQUE RIBADISCO:

      MARCHIONNI E I SUOI LEGALI, TRAMITE PEC, HANNO INOLTRATO NELLA NOTTE LA PROPRIA PROPOSTA DI AUTORIDUZIONE DEI COMPENSI PARI AL 50% UNIFORMANDOLA A QUELLA DI ALTRI FUORI SEDE (CFR. CASSANO). E NOI ABBIAMO CORRETTAMENTE RIFERITO CHE SI AUTOTAGLIAVA PER QUELLA SOMMA IL CREDITO AVANZATO NEI CONFRONTI DEL PARMA.

      STAMANI, I CURATORI, IMMAGINO IMBRUSIATI PER L’INTERVISTA (LORO STANNO CERCANDO DI FAR TAGLIARE AD AMAURI IL 75-80% QUINDI E’ PALESE CHE SE SI DIFFONDE UN DATO DIFFERENTE – IL 50% DI MARCHIONI – GLI PROCURA DIFFICOLTA’ NEL PROSEGUIMENTO DELLE TRATTATIVE) HANNO FATTO I SOSTENUTI DECIDENDO DI NON DARE SEGUITO IMMEDIATO ALLA COSA (ANCHE PERCHE’ ERA ORMAI PALESE CHE L’ASTA SAREBBE ANDATA DESERTA) RIMANDANDO OGNI DECISIONE DEFINITIVA.

      MA NON E’ AFFATTO VERO (CFR. LE MIE DUE TELEFONATE CON LA DOTTORESSA BOLDRIN, RESP. COMUNICAZIONE DELLA CURATELA, ALLE 10.30 E ALLE 15.30) CHE LA PROPOSTA MARCHIONNI SIA STATA RESPINTA. E’ SEMPLICEMENTE IN STAND BY.

      Cordialmente

      gmajo

  • 28 Maggio 2015 in 15:42
    Permalink

    Giuseppe Corrado…..avete visto un bel film signori miei

  • 28 Maggio 2015 in 15:46
    Permalink

    Corrado è quello che aveva detto che voleva fare qualcosa per la sua città e poi non si è più parlato di lui.

      • 28 Maggio 2015 in 16:06
        Permalink

        Ma anche no…

      • 28 Maggio 2015 in 16:11
        Permalink

        Poi l’aveva detta a tavecchio questa frase…io pero non capisco cosa centri giordano in tutto questo?

        • 28 Maggio 2015 in 18:41
          Permalink

          Infatti: come ho specificato poi in altri commenti, dopo averlo sentito direttamente, escludo qualsivoglia collegamento con corrado

      • 28 Maggio 2015 in 16:16
        Permalink

        Spero con tutto il cuore che per questa volta ti sbagli…signori toccatevi i portafortuna perché Corrado chi avrà dietro?
        E ribadisco che vedere un presidente Juventino (sfegatato) sulla poltrona del Parma mi far dar di matto….piuttosto che niente mangio questa minestra ma vi anticipo che sarà schifosa….

        • 28 Maggio 2015 in 18:38
          Permalink

          Come cavolo sei schizzinoso, oh…

          Vabbé solo per te e per Boni faremo una squadra con i cocoon e la pro piacenza, allora…

      • 28 Maggio 2015 in 16:19
        Permalink

        è fatta?

      • 28 Maggio 2015 in 16:39
        Permalink

        Bravo Majo, anch’io la penso così. Chi cerca pubblicità appare, chi vuole andare al sodo se ne sta in disparte… E se Corrado poi fosse solo una facciata di qualcosa (o qualcuno?) di molto più grosso che cerca investimenti nel calcio italiano? Dalle mie riservate fonti sembra proprio così… E i lavori in corso sembrano andare in tal senso…

      • 28 Maggio 2015 in 16:42
        Permalink

        Quindi, seguendo questa logica, sul pianeta Tamarindo credavate fosse Scaccia o Nucilli giusto?

        • 28 Maggio 2015 in 17:21
          Permalink

          no
          ciao.

    • 28 Maggio 2015 in 16:27
      Permalink

      E’ anche quello che si è preso su da Parma per andare a incontrare Tavecchio a Roma.

  • 28 Maggio 2015 in 16:05
    Permalink

    Con comodo ti chiedo la cortesia di rispondere a questa domanda perchè ho sempre fatto confusione al riguardo: nel “pacchetto” attualmente in vendita cè anche il marchio Parma fc? In caso affermativo resterebbe escluso solo (si fa per dire) il centro sportivo per il quale c’è comunque un diritto di prelazione

    • 28 Maggio 2015 in 18:45
      Permalink

      Direi di sì. Anche se di marchi, in giro, ce n’è a bizzeffe. E comunque andrà fondata lo stesso una società in bonis in cui confluisce il ramo d’azienda sportiva

  • 28 Maggio 2015 in 16:07
    Permalink

    Se Corrado compra vado al cinema tutti i giorni

    • 28 Maggio 2015 in 19:01
      Permalink

      CHE DO BALI ! comprati almeno i pop corn coca cola e rutto libero

  • 28 Maggio 2015 in 16:09
    Permalink

    la corrida di corrado ….dilettanti allo sbaraglio

  • 28 Maggio 2015 in 16:10
    Permalink

    Direttore anche a lei risulta essere una ventina i giocatori che ancora devono firmare? È fiducioso che questi possono cambiare idea?

    • 28 Maggio 2015 in 18:43
      Permalink

      Io sono assai contrario alla gogna mediatica: certo che se questa serve a far loro cambiare idea… Come si suol dire: il fine giustifica i mezzi, ma trovo antipatica questa condotta e questo stillicidio (che alle volte può anche sortire effetti contrari o nefasti)

  • 28 Maggio 2015 in 16:10
    Permalink

    Io son certo che lei Majo sappia molto di più di quello che sanno i comuni mortali.Mi dica soltanto se è vero.Mi basta questo.Chiedo troppo?

    • 28 Maggio 2015 in 18:42
      Permalink

      Tutti i giorni me lo chiede. E tutti i giorni rispondo che quel che so scrivo…

      (in gran percentuale…)

  • 28 Maggio 2015 in 16:12
    Permalink

    Possibile che il nuovo compratore abbia garantito l’esercizio provvisorio in gran segreto? Io vi faccio andare avanti, in cambio voi mi riducete ulteriormente il debito sportivo.

    • 28 Maggio 2015 in 18:39
      Permalink

      Proprio così lo reputo difficile, però potrebbe somigliare…

  • 28 Maggio 2015 in 16:18
    Permalink

    Direttore a chi si riferisce Teleducato parlando dell’ ipotetico acquirente dietro ai ” tempi supplementari ” ?

    • 28 Maggio 2015 in 18:37
      Permalink

      Non mi sono ancora confrontato con angella perché l’odierna è una giornata campale, ma penso che anche lui, come me, convenga su Corrado

  • 28 Maggio 2015 in 16:18
    Permalink

    Seci fosse certezza che ci sono ancora soggetti interessati all acquisto del parma il giudice rogato non avrebbe concesso una nuova asta ne tantomeno il proseguimento dell esercizio provvisorio per 15 gg nel caso andasse deserta anche l asta del 9 ce la possibilita’ di accordi privati il problema e il debito sportivo che e’ ancora alto se si potesse abbassare ulteriormente ce’ ancora speranza che il parma venga acquistato

    AVANTI PARMA

    • 28 Maggio 2015 in 18:36
      Permalink

      BASTA LEGGENDE METROPOLITANE: NON C’E’ POSSIBILITA’ DI ANDARE A TRATTATIVA PRIVATA. I CURASTARS (GIUSTAMENTE) PROPENDONO, COME ROGATO, PER LE ASTE

  • 28 Maggio 2015 in 16:20
    Permalink

    Adesso punta i piedi anche modesto, secondo me il 9 saremo allo stesso punto di oggi, con l’unica differenza del prezzo di acquisto di 4.5 milioni…. e quindi GAME OVER

    • 28 Maggio 2015 in 18:35
      Permalink

      che ottimismo.

      Io, no: non la penso così. Adesso mi viene da spingere sull’acceleratore… Tanto schiantato per schiantato…

  • 28 Maggio 2015 in 16:24
    Permalink

    Ciao Gabriele, ho alcune domande da porti e vorrei sapere cosa ne pensi. Perché il 9 e non prima?come ricordavi tu l’esercizio provvisorio non è a “buon mercato”, poi perché 4,5 mln e non la riduzione del 25% della precedente asta?c’è poca differenza ma si parla sempre di una bella cifra, che ci sia un mezzo accordo con qualcuno?. Io penso e soprattutto spero che qualcuno dietro ci sia, anche perché ormai si è fatto di tutto per renderlo appetibile e altrimenti non si spiegherebbe il prolungamento dell’esercizio provvisorio.

    • 28 Maggio 2015 in 17:28
      Permalink

      Sono convinto che ci sia dietro qualcuno e come sentirete il prima possibile me lo ha confessato ale lucarelli nella esclusiva che sto per pubblicare.
      Qualcuno di cui potersi fidare.
      Il 9? Serve tempo…

  • 28 Maggio 2015 in 16:27
    Permalink

    direttore cm siamo messi x modesto, oggi si attendeva una sua rinuncia dei crediti .ha già firmato ho siamo ancora in attesa……..

    • 28 Maggio 2015 in 17:24
      Permalink

      Da come mi risulta non avrebbe firmato e sarebbe orientato per il no, ma questa gogna mediatica sarebbe da evitare

  • 28 Maggio 2015 in 16:41
    Permalink

    Direttore, dopo i salti mortali dei curastars il debito dovrebbe scendere a 20/25 milioni. Quindi ricapitolando un compratore spende 4.6 milioni per l’asta +25 milioni di debito però recupera 4.6 milioni sotto forma di pagamento dei debiti + 12 milioni di paracadute. Alla fine il salvatore della patria dovrebbe sborsare “solo” 8.4 milioni per sistemare i conti, dico bene?
    Questi 8.4 potrebbero comunque rientrare con le cessioni dei giocatori + diritti tv sky, quindi alla fine della fiera i VERI costi sarebbero i contratti pluriennali della carica dei 101+ la spesa di collecchio (facoltativa).

    • 28 Maggio 2015 in 17:21
      Permalink

      In soldoni si, ma sarebbe tutt’altro che un business se nn si tornasse iimmediatamente in A. Il paracadute dovrebbe tutelare chi discende nella gestione per risalire…

      • 28 Maggio 2015 in 22:47
        Permalink

        Anche dalla D si potrebbe non risalire mai più. Questi sono discorsi sono casuali quindi pensiamo positivo, direttore

  • 28 Maggio 2015 in 16:44
    Permalink

    Scrivo da Brescia, tifoso bresciano. Personalmente non è un problema la retrocessione in Lega Pro della nostra squadra e non sto ad aspettare le disgrazie altrui per puntare ad un ripescaggio, ma porca puttana a leggervi mi girano proprio i coglioni. Pur di restare in B sareste disposti ad accettare un Taci o un Manenti qualsiasi, poi si fottano i fornitori e le imposte non pagate vero?

    • 28 Maggio 2015 in 17:19
      Permalink

      Non credo che fornitori e stato siano stati meglio trattati da corioni…

      • 28 Maggio 2015 in 17:31
        Permalink

        corioni non e’ mica un curatore fallimentare,ti volevo anche ricodare che fra i debiti sportivi ci sono 6 milioni che avanzano alla lega quindi mi torna il dicorso del paracadute dimezzato,non e’ che cambi molto nel dare e nell’avere solo che bisognera’ ragionare su altre cifre in entrata

      • 28 Maggio 2015 in 17:32
        Permalink

        Non ha certo bisogno delle mie difese , non e’ questo il punto, ma non accosterei i 3 personaggi nemmeno un minuto…proprio per niente.
        Senno’ si disconoscono storie personali ed imprenditoriali.

      • 28 Maggio 2015 in 17:45
        Permalink

        eh beh allora se l’ha fatto Corioni è lecito…

    • 28 Maggio 2015 in 17:23
      Permalink

      Si Antani, noi a differenza dei bresciani che sono passati da Parma, siamo tutti disonesti.

    • 28 Maggio 2015 in 17:36
      Permalink

      Antani i fornitori e le imposte si fottono in qualsiasi maniera…sia che ripartiamo dalla B che dalla D…quindi!

      Invidio voi Bresciani per il coraggio che avete…venire qui a farci la morale dopo che un bresciano ha creato tutto questo casino e il brescia è stato salvato da infront quando nessuno lo acquistava!Chi pensi che ci sia dietro al Brescia adesso? Magalli?

      • 28 Maggio 2015 in 22:00
        Permalink

        Io non vengo a fare la morale a nessuno, e sinceramente il suino fino a 6 mesi fa lo veneravate quindi che cazzo di ragionamento fai?
        Infront per ora non ha fatto una mazza a Brescia, se siamo ancora vivi e’ solo perché un imprenditore serio e che vuole bene alla sua terra ha messo mano al portafoglio. A differenza vostra qui da noi sono stati pagati giocatori, dipendenti, fornitori e fisco. Voi invece pretendete per la seconda volta in 10 anni di drogare i campionati facendo quel cazzo che volete e poi presentarvi ben pettinati a settembre. Permettimi ma non c’è paragone tra noi e voi. Sempre e solo Brescia

        • 29 Maggio 2015 in 11:26
          Permalink

          Anche qui avrebbero dovuto pagare giocatori,dipendenti,fornitori(parmigiani)…ma sei com’è un bresciano invece di farlo ha pensato bene di scappare lasciano 200 milioni di debiti…Permettimi ma da voi non è venuto nessun parmigiano a lasciare chiodi ovunque…qua è successo!

          Saluti

  • 28 Maggio 2015 in 16:53
    Permalink

    Pare che tutto sia apparecchiato.

    • 28 Maggio 2015 in 17:02
      Permalink

      quante volte la si e’ detta sta’ cosa…e quante volte si e’ rimasti a digiuno….

    • 28 Maggio 2015 in 17:26
      Permalink

      Pare che stiano ormai sparecchiando.

  • 28 Maggio 2015 in 17:21
    Permalink

    Io già avevo puntato forte su Corrado…quindi al massimo ci sbagliamo assieme…

    sembrerebbe una soluzione quasi troppo bella per essere vera…

    quindi direttore mi sta dicendo che se non si fosse diffusa la possibilità di andare agli extratime oggi avremmo già un nuovo presidente? In pratica questi si sarebbe lasciato prendere la mano dalla possibilità di scendere ancora con i costi…

    si ma ora tutti a lavare le mani che se no mi si scuoce la pasta!

    Direttore bisognerebbe fare una pizzata tra noi disperati ansiogeni! ah se non è Corrado…dovrebbe sfoggiare una camicia normale per penitenza!! 😀

    • 28 Maggio 2015 in 18:34
      Permalink

      Non voglio dire che si sarebbe arrivati alla conclusione oggi se non ci fosse stata la mania dei supplementari: certo non ha aiutato, però. Però il problema più serio e pesante resta il solito: l’abbattimento del debito sportivo, che ancora non ha toccato le cifre sperate, e i contratti prossimi venturi.

      Cordialmente

      Gmajo

  • 28 Maggio 2015 in 17:21
    Permalink

    Mi è giunta voce chee la pista MySpace sia molto più che corretta. Alla fine si chiuderà. Fonte molto vicina al capitano

  • 28 Maggio 2015 in 17:23
    Permalink

    Direttore seguendo la sua idea di acquisizione della coppia Corrado – Giordano(fondo americano), a chi andrebbe la maggioranza o cmq come si ripartirebbero le quote societarie? (secondo il suo intuito)
    Buon lavoro,
    Tommaso Pinto

    • 28 Maggio 2015 in 17:31
      Permalink

      Ho già chiarito che dopo accertamenti non c’è alcuna pista giordano in coppia con Corrado. Ad ora battezzerei questo quale unico candidato

  • 28 Maggio 2015 in 17:27
    Permalink

    Letto i commenti precedenti chiedo scusa per la domanda ahahaahah

  • 28 Maggio 2015 in 17:30
    Permalink

    Come gufi Ghirardello .

  • 28 Maggio 2015 in 17:30
    Permalink

    Caro antanibforse non hai letto bene direi che nessuno in città (o quasi qualche pazzo c’è’ in ogni buona famiglia) rivorrebbe un taci e che nessuno voleva un manenti… Per quel che riguarda i fornitori purtroppo sono fregati comunque sia checsivrsnga in b che si vada in eccellenza e per questo si deve ringraziare un vostro vicino di casa (si fa per dire) quindi salvando la categoria b l unica cosa positiva sarebbe salvare molti posti di lavoro e un introito per la città ( che se ne dica la b ha un indotto maggiore per la città che un d) quindi anche se andassimo in d chi ci guadagnerebbe…nessuno…si salverebbero posti di lavoro e comunque si salderebbe qualche debito
    Grazie

  • 28 Maggio 2015 in 17:47
    Permalink

    posso andare anche io a fare asta?

    • 28 Maggio 2015 in 18:48
      Permalink

      Solo se riesci a saltare i playoff, ma la barra Bassano mi sembra troppo alta per la vostra dimensione.

      • 28 Maggio 2015 in 19:05
        Permalink

        taci che gia’ all’andata ho visto che l’arbitraggio li sta mettendo sulla strada giusta,e poi al limite c’e’ il como o il matera anzi sarei piu’ contento che fossero sbattuti fuori all’ultimo ostacolo

        • 28 Maggio 2015 in 19:08
          Permalink

          Non usare l’espressione “taci”, per favore

          • 28 Maggio 2015 in 19:18
            Permalink

            si ma era da “la pioggia nel pineto”

            tutto bene su Kripton ?

    • 28 Maggio 2015 in 18:58
      Permalink

      NO!!!!

  • 28 Maggio 2015 in 17:49
    Permalink

    Figa Majo che si sbilancia è tutto dire…

  • 28 Maggio 2015 in 17:50
    Permalink

    Direttore aspettiamo ansiosamente l’esclusiva sulla figura che si cela dietro la prosecuzione dell’esercizio provvisorio

      • 28 Maggio 2015 in 17:59
        Permalink

        nell’articolo argomenterà la sua tesi ? il capitano è del suo stesso avviso ?

        Forza Parma

        • 28 Maggio 2015 in 18:32
          Permalink

          scusami saverio, ma sono perso dietro centinaia di commenti oltre al normale lavoro di raccolta notizie e pubblicazione, per cui ricordami di quale tesi trattasi

          ciao grazie

          gmajo

          • 28 Maggio 2015 in 18:50
            Permalink

            direttore sarebbe una bella notizia se ci comprasse corrado ‘..stasera si parlerà di questo su calcio e calcio …… infine voglio farle I miei complimenti stai sempre sul pezzo sei il numero uno nessuno ti fermerà……..

          • 28 Maggio 2015 in 19:00
            Permalink

            Grazie.

            Sì, indubbiamente parleremo anche della pista corrado

      • 28 Maggio 2015 in 18:00
        Permalink

        mi auguro fortemente che il signor Corrado abbia una concezione meno sperimentale del calcio a Parma .
        con un bel regista sai che filmone ci si potrebbe fare con sta storia ? sarebbe meglio di 900 di bertolucci (e anche meno peso)

        ossequi

  • 28 Maggio 2015 in 17:54
    Permalink

    per i mangiatori d’oca

    constato che i nostri curatori sono di scuola galileiana …..osservazione e sperimentazione

    “E’ l’esperimento di un ultimo tentativo di gara per la vendita”.

    Guiotto

  • 28 Maggio 2015 in 18:55
    Permalink

    C’è il rischio che la tiritera vada avanti ancora per molto e che a furia di ribassi le aste scendano ad 1 € (+ debiti sportivi). A quella cifra qualsiasi peregrino sarà in grado di correre il rischio e fare un’offerta, per poi giocarsela sul debito come fatto da Taci e Manenti.
    Più il prezzo scende è più c’è il rischio che arrivi qualche altro tragattino!

  • 28 Maggio 2015 in 19:08
    Permalink

    eh no Mara stavolta e’ l’ultima … per me e’ un no ,salutami morgan :-).

I commenti sono chiusi.

Questo sito web utilizza i cookie di terze parti come ad es. Google Analytics per migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione e anche a fini statistici. Continuando ad utilizzare il sito accettate l'utilizzo dei cookie. Nel caso non desideriate l'utilizzo dei cookie potrete effettuare l'opt-out uscendo dal sito o seguendo le istruzioni nella pagina delle informazioni. PIU' INFORMAZIONI...

COOKIE, PRIVACY, TERMINI E CONDIZIONI D'UTILIZZO
Relativi ai domini/siti Stadiotardini.it, Stadiotardini.com, GabrieleMajo.com e Parmacalcio.com di proprietà di Gabriele Majo

>> LA PRESENTE PAGINA NON CONTIENE COOKIE O CODICE DI TRACKING <<

COOKIE
I cookie sono piccoli frammenti di testo archiviati sul suo browser attraverso il sito web che visita. I siti web utilizzano i cookie per memorizzare informazioni sulla sua navigazione, sulle sue preferenze o per gestire l'accesso ad aree a lei riservate.
I gestori dei siti web e i soggetti che attraverso i medesimi siti li installano possono accedere esclusivamente ai cookie che hanno archiviato sul suo browser. Qui può trovare maggiori informazioni sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie
Cookie tecnici che non richiedono consenso
Gabriele Majo, nel corso della sua navigazione sulle pagine dei siti internet del Gruppo, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel browser di navigazione alcuni c.d. cookie, ovvero informazioni che ci consentono di memorizzare alcuni dati utili a: riconoscere che attraverso il suo browser sono già stati visitati i Siti del Gruppo, e registrare e ricordare qualsiasi preferenza che possa essere stata impostata durante la navigazione su tali siti.
Per esempio, Gabriele Majo potrebbe salvare le sue informazioni di accesso, in modo che non debba effettuare la procedura di accesso ogni volta che accede al sito o siti del gruppo collegati; analizzare i Siti del Gruppo e il loro utilizzo e per migliorarne i servizi; memorizzare la sua scelta relativa al consenso all'installazione di cookie di profilazione. L’utilizzo da parte di Gabriele Majo di tali cookie ed i trattamenti ad essi correlati – per sé e/o per le altre società del Gruppo - sono necessari per consentire alle società del Gruppo di renderle disponibili i contenuti pubblicati sui nostri siti in modo efficace e di facile consultazione.
L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Gabriele Majo, inoltre, installerà sul suo dispositivo e, in particolare, nel suo browser o lascerà installare a terzi alcuni cookie che ci sono necessari per acquisire o far acquisire a nostri partner informazioni statistiche in forma anonima e aggregata relative alla sua navigazione sulle pagine dei siti del Gruppo.
Si tratta, in particolare, dei cookie relativi ai seguenti servizi di analisi statistica per i quali forniamo maggiori informazioni anche per la disattivazione:
Google Analytics
https://support.google.com/analytics/answer/2763052?hl=it
Youtube
Anche per l’utilizzo di tali cookie e per i trattamenti di dati personali ad esso connessi non è necessario, in forza di quanto previsto dalla disciplina vigente in materia di privacy, il suo consenso. Cookie per cui è richiesto il consenso Qualora, inoltre, lei presti il relativo consenso attraverso una delle modalità semplificate descritte nell’informativa breve che le è stata presentata al momento del suo primo accesso su un sito del nostro Gruppo o seguendo le istruzioni che seguono, Gabriele Majo potrà installare e/o lasciar installare a società terze ulteriori cookie, c.d. di profilazione, che hanno lo scopo di aiutare Gabriele Majo – nel suo interesse e/o in quello di altre società del Gruppo - e/o aiutare le società terze qui di seguito elencate a raccogliere informazioni sui suoi interessi ed abitudini così da proporle comunicazioni commerciali, per quanto possibile, di suo interesse o, comunque, coerenti con i suoi interessi.
Come le è già stato fatto presente attraverso l’informativa breve che le è stata proposta all’atto del suo primo approdo su uno dei siti del nostro Gruppo, attraverso le modalità ivi riportate può prestare un consenso unico a che Gabriele Majo e le società terze installino sul suo dispositivo i predetti cookie e pongano in essere i conseguenti trattamenti di profilazione o negare tale consenso a Gabriele Majo ed ogni altra società non utilizzando i servizi dei siti del gruppo.

L'accesso alle pagine dei siti web realizzati e mantenuti da Gabriele Majo (di cui fanno parte i siti indicati sopra) implica per l'utente l'accettazione dell'utilizzo dell'uso dei cookie e delle seguenti condizioni secondo la vigente normativa sulla privacy. In caso l'utente non accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Gabriele Majo potrà effettuare l'opt-out abbandonando le pagine dei nostri siti.

Copyright
La documentazione, le immagini, i marchi e quant'altro pubblicato e riprodotto su questo sito è di proprietà della, oppure concesso da terze parti in uso alla Gabriele Majo, così come alle aziende che hanno concesso in licenza software e materiale grafico e multimediale e ne è vietata la riproduzione al pubblico.

Responsabilità di Gabriele Majo
Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all'uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall'accesso, dall'interconnessione, dallo scarico di materiale e programmi informatici da questo sito.
Pertanto Gabriele Majo , non sarà tenuta per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con questo sito, oppure a seguito dell'uso di quanto nello stesso pubblicato così come dei software impiegati.
Le eventuali informazioni comunicate spontaneamente da parte di soggetti terzi al sito potranno essere liberamente usate da Gabriele Majo

Trattamento dei dati personali
L'accesso ad alcune sezioni del sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del sito potranno essere subordinati all'inserimento di dati personali il cui trattamento da parte di Gabriele Majo (di seguito “Gabriele Majo”), quale Titolare del trattamento, avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) .

La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del sito e di conferire i propri dati, in che modo Gabriele Majo tratta i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali compilando gli appositi spazi nelle varie sezioni del sito.

Finalità del trattamento
Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del sito, le finalità del trattamento dei dati personali conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line potranno essere le seguenti:

a) consentire la registrazione sul sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti;
< b) previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, invio di materiale promozionale e pubblicitario, svolgimento di connesse analisi sugli utenti registrati, che consentano a Gabriele Majo di migliorare i servizi e prodotti offerti alla propria clientela); e ciò anche a mezzo di e.mail, fax, mms e sms, previo specifico consenso e fino alla revoca dello stesso;
c) inviare newsletter per ricevere aggiornamenti su tutte le novità del sito, ricette, menu, consigli del nutrizionista, e tante altre notizie sui servizi Gabriele Majo (sezione “Abbonati alla newsletter” del sito);
d) rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti e servizi Gabriele Majo, alla pubblicità, ovvero al sito (sezione “Contattaci” del sito).

La registrazione degli utenti sul sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti da Gabriele Majo (ad es., quelli di cui ai precedenti paragrafi c) e d)). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi e ordini, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario al completamento delle suddette operazioni.
Modalità del trattamento
I dati personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata, con logiche strettamente correlate alle predette finalità.

Natura del conferimento dei dati personali degli utenti
Il conferimento dei dati personali è facoltativo, ma esso è in parte necessario (cioè per quei dati le cui caselle sono contraddistinte da un asterisco) affinché Gabriele Majo possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l'esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati personali facoltativi non necessari non comporta alcuna conseguenza.
Categorie di dati personali oggetto di trattamento
Oltre ai dati personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, ecc.), in fase di connessione al sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito stesso acquisiscono indirettamente alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Tali dati vengono trattati al solo fine di effettuare indagini statistiche anonime.

Categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati personali degli utenti
I dati personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, sono nominati responsabili o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare - nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili.

Ambito di comunicazione o diffusione dei dati personali degli utenti
I dati personali forniti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on line non saranno comunicati a terzi o diffusi, salvo il caso di inserimento nel sito di nomi di vincitori di eventuali concorsi od operazioni a premio promossi da Gabriele Majo tramite il sito.

Titolare e Responsabili del trattamento
Titolare del trattamento è Gabriele Majo

Responsabili del trattamento sono:
1) Il Sig. Gabriele Majo, titolare del sito
Fornitori di servizi:
Gabriele Majo si avvale di aziende specializzate per quanto riguarda la gestione dei propri server, la connettività, la realizzazione e gestione di software stand alone e web. Gli addetti alla gestione dei suddetti servizi potrebbero entrare in contatto con dispositivi contenenti i dati memorizzati sui nostri server:
1) Gruppo Pegaso di Rodia Maria Teresa, via Abbeveratoia 27a, 43126 Parma, per quanto concerne l’amministrazione e la gestione del sito, e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
2) Euromaster di Roberto Cirianni, Via Agostino Valiero 12, Roma (Rm), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso.
3) OVH Srl Via Trieste, 25 - 20097, San Donato Milanese (MI), per quanto concerne la fornitura e la gestione della connettività internet e la gestione dei server sui quali è ospitato il sito stesso o porzioni di sito.

CHIUDI