lunedì, Maggio 20, 2024
In EvidenzaNews

APPELLO DI ALCUNI DIPENDENTI DEL PARMA FC ALLE ISTITUZIONI DEL PALLONE: “MANTENETE FEDE ALLA PAROLA DATA”. E AL COMUNE E AGLI IMPRENDITORI: “NON ABBANDONATECI”

Da alcuni dipendenti e collaboratori del Parma FC riceviamo e volentieri pubblichiamo:

A dieci anni esatti di distanza dalla salvezza in serie A conquistata a Bologna, pagina epica tra le più emozionanti della nostra storia, il Parma sta ancora lottando per salvarsi. Diversi di noi, dipendenti e collaboratori della società, c’erano allora e ci sono ancora oggi. Tutti insieme abbiamo continuato a lavorare in questi mesi surreali, nell’ombra, con la speranza di riuscire a mantenere ancora le nostre famiglie e di non essere dimenticati. Il tempo ormai stringe. Siamo consapevoli che, se questa “partita per la salvezza” non terminasse con una vittoria,  difficilmente avremmo la possibilità di “vestire un’altra maglia”, di “essere ripescati” o di usufruire di un qualsiasi “paracadute”.

Per questo rompiamo ora il silenzio che ci ha contraddistinto fin qui e lo facciamo per rivolgere un civile ed accorato appello.

Alle istituzioni calcistiche affinché possano tener fede alla parola data quando il campionato era da finire a tutti i costi, e resistere alle pressioni di chi si sta muovendo a scopo speculativo, incurante della sorte delle tante persone coinvolte loro malgrado in questa situazione.

A tutti i calciatori a cui vengono chiesti ulteriori sacrifici e ai loro rappresentanti, perché siano nostri compagni di squadra fino al termine di una partita che ha ancora bisogno del contributo di tutti.

Al Comune di Parma e agli imprenditori del nostro territorio perché non ci abbandonino e possano dare il loro supporto per ridare un futuro al Parma Calcio e quindi anche a noi e alle nostre famiglie.

Alcuni Dipendenti e alcuni collaboratori Parma Fc

Gabriele Majo

Gabriele Majo, 60 anni (giornalista pubblicista dal 1988 e giornalista professionista dal 2002), nel 1975, bambino prodigio di soli 11 anni, inizia a collaborare con Radio Parma, la prima emittente libera italiana, occupandosi dei notiziari e della parte tecnica dei collegamenti esterni. Poi passa a Radio Emilia e quindi a Onda Emilia. Fonda Radio Pilotta Eco Radio. Nel 1990, dopo la promozione del Parma in serie A, è il responsabile dei servizi sportivi di Radio Elle-Lattemiele, seguendo l'epopea della squadra gialloblù in Italia e in Europa, raccontandone in diretta agli ascoltatori i successi. Contemporaneamente è corrispondente da Parma per Tuttosport, Repubblica, Il Messaggero, L'Indipendente, Paese Sera ed altri quotidiani. Dal 1999, per Radio Capital è inviato sui principali campi della serie A, per la trasmissione "Capital Gol" condotta da Mario Giobbe. Quindi diviene corrispondente e radiocronista per Radio Bruno. Nelle estati dal 2000 al 2002 è redattore, in sostituzione estiva, di Sport Mediaset, confezionando servizi per TG 5, TG 4 e Studio Sport. Nel 2004 viene chiamato al Parma F.C. quale "coordinatore della comunicazione" e direttore responsabile del sito ufficiale www.fcparma.com. Nel 2009, in disaccordo con la proprietà Ghirardi, lascia il club ducale. Nel 2010 fonda il blog StadioTardini.com di cui nel 2011 registra in Tribunale la testata giornalistica (StadioTardini.it) divenendone il direttore responsabile. Il rifondato Parma Calcio 1913, nel 2015, gli restituisce l'incarico di responsabile dell'ufficio stampa e comunicazione. Da Luglio 2017 a Dicembre 2023 si occupa dello sviluppo della comunicazione e di progetti di visibilità a favore di Settore Giovanile e Femminile della società. Dal 2010, a conferma di una indiscussa poliedricità, ha iniziato un percorso come attore/figurazione speciale di film e cortometraggi: l'apice l'ha raggiunto con il cammeo (parte parlata) all'interno del pluripremiato film di Giorgio Diritti "Volevo Nascondermi" (con presenza nel trailer ufficiale) e partecipazioni in "Baciato dalla Fortuna", "La Certosa di Parma", "Fai bei sogni" (del regista Marco Bellocchio), "Il Treno dei bambini" di Cristina Comencini, "Postcard from Earth" del regista Darren Aronofsky, "Ferrari" del regista Michael Mann. Apparizioni anche nei cortometraggi nazionali "Tracce", "Variazioni", "L'Assassinio di Davide Menguzzi", "Pausa pranzo di lavoro"; tra i protagonisti (Ispettore Majo) della produzione locale della Mezzani Film "La Spétnèda", e poi nei successivi lavori "ColPo di Genio" e "Franciao".

115 pensieri riguardo “APPELLO DI ALCUNI DIPENDENTI DEL PARMA FC ALLE ISTITUZIONI DEL PALLONE: “MANTENETE FEDE ALLA PAROLA DATA”. E AL COMUNE E AGLI IMPRENDITORI: “NON ABBANDONATECI”

  • claudio na

    onore a loro!!SALVIAMO IL PARMA!!!!!!!!!!

  • Lettera che mi piace ma che cosa c’entrano quei piocioni degli imprenditori del nostro territorio?

    • Piantiamola lì con la storia dei piocioni…

      Non ho scritto io la lettera che volentieri ho pubblicato, ma è chiaro che se per disgrazia nella giornata del 22 non dovesse avvenire l’anelato passaggio di mano, costoro sarebbero a casa. E nel caso di serie D la ripartenza sarebbe incarico alla imprenditoria locale, che si auspica possa almeno in parte far continuare queste persone a lavorare per sé e per le proprie famiglie.

      Cordialmente

      Gmajo

      • Fra poco li dovremo anche ringraziare? Io no.

  • Il Parma si deve salvare soprattutto per loro.

  • ok, messaggio comprensibile e, umanamente, condivisibile, ma fondamentalmente inutile
    le aziende in crisi e/o fallite del nostro territorio sono, purtroppo, decine e, in ognuna, ci sono le storie, spesso oggettivamente drammatiche, di dipendenti che hanno perso il lavoro o rischiano di perderlo, con tutte le conseguenze non solo per loro, ma anche per le loro famiglie
    ma, occorre riconoscerlo, nel caso del Parma Calcio l’attenzione per la sorte dei (tutto sommato pochi) dipendenti è stata altissima, spesso molto più alta se confrontata a quella di altri dipendenti di altre società (penso, una per tutte, a quelli della ex Tecnopali o a quelli della ex Edicuoghi di Borgotaro), quasi completamente ignorati dai mass media e, quindi, dall’opinione pubblica.
    sono, forse, queste persone, figli di un Dio minore?
    non credo
    quindi, ripeto, pur con tutto il rispetto che meritano, i dipendenti del Parma FC sono esattamente uguali agli altri e, quindi, invocare il rispetto delle promesse è sacrosanto, ma questo allora vale per tutti

    • Peter dici una marea di stronzate! A differenze di altre aziende qui esiste chi vuole salvare il Parma. Il problema è che ci sono stronzi che fanno di tutto per impedirlo. Se non capisci questa “sottile” differenza smettila di fare il sindacalista delle cause perse e come detto sopra di sparare cavolate ad minchiam. Saluti

    • Caro Peter, mi hai evitato di scrivere un commento identico. Condivido appieno e approvo la tua riflessione profonda. Spesse volte lo scudo dei dipendenti è stata la scusa idealistica per provare a salvare la baracca. Speriamo che tutto vada per il meglio sia per i dipendenti che per la nostra amata squadra. Se poi devo essere sincero sino in fondo spero pure che, se tutto andrà per il meglio, ci sia l’accortezza di valutare la professionalità di ciascuno e non solo la capacità di organizzare feste in discoteca o il livello di azzerbinamento messo in pratica.
      Cordialmente,
      Davide

      • Allora vuol dire caro Davide che anche tu confondi capre e cavoli, mescolando situazioni che non hanno niente a che vedere tra loro. C’è per caso qualcuno che si è fatto avanti seriamente e per discutere di acquistare la Tecnopali con dentro tutti i dipendenti? NO! E allora smettetela di scrivere fesserie che con il caso Parma non c’entrano nulla. E poi cosa vuol dire che c’è più attenzione verso i dipendenti del Parma? Cos’è una guerra tra poveri? La Caritas si lamenta che la Croce Rossa ha più attenzioni? Ma siete fuori di melo con questo mieloso pietismo.

        • Bravissimo MAK

        • Cerco di essere piu esplicito e forse cinico::a me interessa che si salvi il Parma per tutto ciò che rappresenta e non solo per i dipendenti. aspetto principale il primo e il resto di conseguenza e non viceversa

          • Allora evita di scrivere che sottoscrivi le stronzate di “peter” o almeno rileggile bene prima di commentare

        • Silvio B il cinese

          @Mak, anch’io quoto @Peter al 100% e francamente mi sembra che sia tu, casomai, a non averlo letto bene, cosa c’è che non va? non ha forse ragione quando sostiene che i dipendenti del Parma calcio hanno gli stessi diritti (quindi non meno, ci mancherebbe, ma neanche di più) di tutti gli altri dipendenti di aziende in crisi? a me, sinceramente, sembra un ragionamento che non fa una piega

  • cioe’ e’ tre mesi che qui danno del piocione e anche peggio a tizio e caio e le hai lasciate passare adesso cominci ad avere il braccino corto anche tu ? oppure le gambe che ti fanno giacomo giacomo….. che dopo averli “ringraziati” a destra e a manca sul web mi sa che partiremo dall’eccellenza,clap clap clap standing ovation ai tifosoni del parma

    • A me certi commenti stavano sul cazzo anche prima, ma per libertà di espressione, trattandosi di valvola di sfogo non li censuravo. Peraltro non lamentarti del mio metro di giudizio, che i tuoi commenti per tre quarti almeno dovrebbero finire tra il trash, essendo trash.

      Poi ci sono giorni in cui anziché sfogarsi stupidamente con chi non c’entra un cazzo cerco di sensibilizzare l’uditorio evitando di farsi compatire con messaggi cretini, che qualche volta possono anche esser simpatici, ma il troppo storpia.

      A me le gambe non fanno giacomo giacomo, né capisco perché dovrebbero, dal momento che mi vanto di essere libero e indipendente e di dire a chiunque quel che mi passa tra la mente.

      Cordialmente

      Gmajo

      • i miei saranno trash finche’ vuoi ma della merda non sono abituato a darla a nessuno al massimo gliela spalmo in faccia quando me lo trovo di fronte.

        porta pazienza fino a che me ne vado in ferie

        o forse anche prima ciao

  • Riporto volentieri questo passaggio:

    Alle istituzioni calcistiche affinché possano tener fede alla parola data quando il campionato era da finire a tutti i costi, e resistere alle pressioni di chi si sta muovendo a scopo speculativo, incurante della sorte delle tante persone coinvolte loro malgrado in questa situazione.

    Qui hanno perfettamente individuato chi è il nemico attuale del Parma, purtroppo hanno dimenticato i giocatori in vacanza che poverini hanno altro da fare che cercare di rinegoziare il loro contratto bidone.

    • Beh..magra consolazione..ma
      quelli che non si fanno trovare per rinegoziare, che staccano i telefonini…furbi loro!!
      una volta che non ci comprerà nessuno anche a causa di questo loro modo di agire alla fine anzichè una percentuale non prenderanno un “pio”… toh!! Almeno questo…
      So che non è colpa loro… so bene chi metterei su uno spiedo (metaforicamente) ma se non capiscono che o scendono a patti e ci compra qualcuno per cui ricaveranno un minimo che spesso non è tanto minimo..chiedere al magazziniere..o non ci compra nessuno e prendono zero. So anche che i problemi non skno tutti qui..purtroppo…

  • Mi piacerebbe che questa lettera arrivasse anche a Lugaresi e Sagramola. Vorrei tanto vedere se poi questi soggetti hanno il coraggio di spiegare a degli onesti lavoratori le ragioni per cui le loro squadre dovrebbero essere beneficiate di soldi o categoria a discapito di posti di lavoro e del futuro delle famiglie dei dipendenti del Parma….

    La mia speranza è che leggendo questa lettera capiscano che 5 milioni in più o in meno contano davvero poco in rapporto al futuro di una società e a quello dei loro lavoratori.

      • Credo che Sagramola tra regalare biglietti in tribuna ai politici e fare passaporti sia troppo occupato per leggere queste lettere. A Lugaresi invece interessano solo quei 3/4 milioni che gli verrebbero in tasca con Defrel, che cazzo gliene frega a lui dei 100 dipendenti del Parma, tutta brava gente, la faccia pulita del calcio italiano.

      • Concordo ma sarebbe proprio bello se al loro prossimo comunicato belligerante qualcuno gli leggesse questa lettera…

  • ragazzi e inutile girarci attorno alle isitituzioni calcistiche di noi oggi non gli frega niente..dura ammetterlo ..ma salvato il campionato …si sono dimenticati..e lo vedremo …domani…figurati se tavecchio mette due righe scritte quel para..culo….spiace per i dipendenti…che pagheranno COLPE NON LORO…il bello é che i boys l’hanno scritto chiaramente..HA TAVECCHIO AVETE CREDUTO COSA AVETE OTTENUTO?…

    • Resto dell’idea che per quel che può tavecchio rispetterà la parola. Il problema sono altri, e come ricordava paolo grossi stamani l’oca ingorda…

  • Devo dire che comincio ad avere un qualche dubbio sulla cordata di Piazza, spero di sbagliarmi ma è una mia senzazione. Direttore a lei quale delle due cordate se sì può dire le fa più “Paura” cordiali saluti

  • Il problema è che questa lettera dovrebbe essere pubblicata ovunque non solo qui. Dovrebbe avere una cassa di risonanza molto maggiore, anche a livello nazionale!

    • Speriamo che ci copino incollino e per questa buona causa pazienza se non citano stadiotardini.it
      Cordialmente
      Gmajo

  • Rimanere in B mi farebbe stragodere soprattutto per Lugaresi. A Questo italiota che viene a dare lezioni di moralita’ e giustizia chiedete come si e’ comportato col Parma nell’affare Defrel? Chiedetegli se ha rispettato la parola data dal suo predecessore Campedelli?

  • Direttore, si dà per scontato che in caso di serie D sarà qualche evanescente imprenditore locale a prendere in mano le sorti del Parma. Non crede che ci sia possibilità che in caso di fallimento delle trattative, Corrado possa comunque prendere in considerazione l’idea di far ripartire lui la squadra dalla serie D? In fin dei conti, con investimenti di un certo livello ma comunque notevolmente inferiori alle cifre che servirebbero per ripartire direttamente dalla B, si potrebbe essere di nuovo tra i professionisti già fra un paio d’anni…non una vita insomma….se veramente Corrado tiene alla squadra e alla città come dice, secondo me dovrebbe fare lui questo passo anziché lasciarci finire nelle mani di chissà chi….

    • Tolto la cordata dei dodici è composta dalla crema e non da industrialotti come dice lei, io reputo che se Corrado virasse sulla d dovrebbe andarsene fora dal bali. Perché nella vita ci vuole coerenza e non si può criticare chi pensava al funerale per poi rimediare e fare la stessa cosa… A parte che dubito che sia corrado ad avere di questi pensieri bensì qualche vassallo interessato per meri interessi personali a mettere in giro l’ipotesi, peraltro oggi apparsa nell’inciso finale del pezzo si grossi.
      Cordialmente
      Gmajo

  • Quindi domani si conoscerà l’entità del debito sportivo, poi? Weekend di scontro Piazza-Corrado e lunedí esce il vincitore? e se Non vince nessuno dei 2 e rotoliamo in D?

  • reggiano 87

    stasera c’e la puntata?

  • Il problema è che i copia incollatori quando serve non li fanno. O meglio quando una notizia è pro Parma tutto tace

  • Majo ha sentito Baraldi? Qualche novità?

    • Ho sentito diversi interlocutori, tra cui anche lui. Di rilievo in sintesi nulla, ma magari ci segua su calcio e calcio streaming teleducato.it

  • Come sta andando Boni?

  • Direttore Majo sto ascoltando in diretta il suo confronto con Angella: lei (Majo) è bravissimo; complimenti perché ne sa davvero tanto e continua ad essere un giornalista vero con la G.

    Saluti, CP

  • Bravo direttore

  • Tutti a remare contro stasera. Anche lei Majo, la sua valutazione che 30 milioni siano uno sproposito non sta in piedi. E mi raccomando, invadiamo le tv e i siti sul Parma dei commenti idioti dei tifosi bolognesi.

    • Non starà in piedi per lei che è un tifoso e non chi li deve cacciare fuori. Poi riporti le mie parole con precisione. Io ho detto: già è uno sproposito 30 milioni immaginarsi ad aggiungercene altrettanto di rischi.
      Cordialmente
      Gmajo

  • Ma come fa calzolari a dire che la D va benr lo stesso..un consorzio..ma secondo voi a parma è possibile?

    • Lui dice che si potrebbe utilizzare questo modello efficiente per le aziende e non solo per la squadra

      • Qui a Parma l’unico consorzio efficiente è l’Hostaria di tri siochet

    • ninetto la D è la fine del calcio a Parma

    • il figlio di Corrado è gobbo

      Si vabbè ma anche Calzolari chi cazzo è…uno che fa un master in management dello sport e che hanno piazzato a fare uno stage presso la PFS.

      Angella invita gente che non ha un cazzo da dire (a parte tirare i piedi) e ce li spaccia pure come esperti.

      • il figlio di Corrado è gobbo

        Ah dimenticavo: perché questa sera indossava la divisa sociale del Parma?

        • Come ho spiegato in apertura di puntata, in onore del Decennale dello Spareggio di Bologna ho con orgoglio indossato la mia divisa di quella sera, quella che fece assieme a me la doccia al Dall’Ara dopo che Cardone mi spinse sotto il getto ghiacciato. Giacca, camicia e pantaloni di quella magica notte…

          Cordialmente

          Gmajo

  • Daniele S.

    Grande Direttore, ottimo come sempre!!! Le auguro il meglio!!

  • Majo bravissimo! Signore ascoltate, le sue spiegazioni sono perfette. Grande grande componente. Infatti gente come lui (seria) non poteva stare nel Parma dei due delinquenti….ed infatti…. ripeto B R A V I S S I M O

    Giulio Poli78

  • MAYOi durante l’intervallo quando c’è la pubblicità riempi di botte Boni.Il popolo gialloblu giliene sarà grato

      • Appunto lui è un violento con le parole.Ma possibile che ha sempre ragione lui.LO PICCHI PER NOI.Lo faccia di nascosto ma lo faccia.

  • La penso esattamente come lei direttore bisogna essere attaccati solo alla realtà’ il resto è fuffa….ripeto ancora i complimenti.

  • Vi do in anteprima uno scoop
    Liberi di crederci
    Il giudice valuterà i debiti del Parma tra i 50/60 milioni di euro
    Ovviamente nessuno la comprerà e si partirà dalla D

    • Dubito fortemente che Rogato “smerdi” i curatori smentendone il progetto sul debito sportivo…
      Cordialmente
      Gmajo

      • Secondo me Scoop soffiata ha ragione Majo, in particolare quando dice di essere un povero idiota in quanto i giudici non valutano con la / e neppure con il + o -. Il bello di questa vicenda è che avremo visto e letto tutti i casi umani che popolano questo mondo.

    • 28/30ML..

    • Ma vai a cagare, pappagalli stronzate perché hai la lingua in bocca, non sai neanche di cosa parli

  • Emanuele Novizio

    Scusi Direttore, una domanda:
    Domani, dopo aver saputo il debito e altro, si potrà anche sapere se le due cordate presenteranno un’offerta per Lunedì?

    • No, perché appunto lo sapremo se e quando presenteranno le offerte. Se le presenteranno già domani non è dato a sapersi
      Cordialmente
      Gmajo

  • Trasmissione vergognosa. Vergogna sentire tri sciochet esultare per la D. Mi vergogno per voi. E quella giacca abusiva del Parma?

    • Complimenti al suo comprendonio, genio.

      1. Dei tre siochet in studio (meno male che il furbo è lei), a parte che eravamo in quattro, l’unico che esultava per la D era Boni

      2. Giacca abusiva una cippa. Iersera, 18 giugno 2015, ricorreva il decimo avversario del glorioso spareggio di Bologna che io ebbi l’occasione di vivere quale coordinatore della comunicazione del Parma FC. E quella giacca, come ho spiegato ad inizio trasmissione e qui ad altri lettori, era quella che indossavo quella notte, e che finì assieme a me sotto la doccia del Dall’Ara sotto la quale mi mandò capitan Cardone. Poi se è invidia perché io l’ho indossata e lei no, non so cosa farci. Ma per me è stato un onore reindossarla dopo 10 anni.

      Gmajo

  • amilcare tojatti

    l ho sentito in tv mi sembra che tiri la volata alla serie d altro che gazzetta di parma vuole diventare l addetto stampa del nuovo parma in serie D come domodossola

    • Queste dietrologie da quattro soldi la qualificano per quello che è

      • amilcare tojatti

        e lei chi e’ cosa pensa di essere ? manco laureato , sii fa chiamare dottore ….e cosa ha la scienza infusa ? giornaista professionista cosa vuol dire che sa tutto lei ? innanzi tutto lei e’ giornalista e basta (speriamo che abbia passato l esame ) professionista se si mantiene da vivere con la professione e non mi sembra che lei lavori per testate o altro tranne qui dove ammette di rimetterci soldi tnto da chiedee la colletta .
        ripeto passando l esame che una volta lo regalavano (ci provi ogi ) e’ giornalista non professionista lei e’ un ex professionista e l unico che l ha pagata e ‘ ghirardi non dico altro !!!!! il personaggio che l ha pagata

        • Io non mi faccio chiamare un bel niente.

          Secondo: sono professionista perché ho superato un esame di stato con punteggio elevato

          Terzo: si informi sulla mia carriera

          Quarto: addio. Io non perdo tempo e soldi per dare spazio a uno come lei.

  • amilcare tojatti

    falso democristiano allora punta alla D ma scusi spieghi meglio ache le entrate oltre che le spese e poi dico sapranno quello che hano fatto i curatoi mica pensera ch l hanno fatto alla cazzo troppe palle lei ha …le due cordate non hanno soldi quello e il loro unico problema

  • le cordate cosa vogliono il parma a gratis ? non si vogliono prendere rischi …..i primi 30 ml gli rientrano subito con il paracadute vendita dei giocatori defrel cerri mirnte galloppa coda per non parlare di mauri poi diritti tv poi i giocatori li lasci liberi e se ne vanno molti con la lista gratuita se ne vanno domani tirano giu un altro milione dai 4,5 del titolo sportivo alla fine che vogliono anche i soli perhe’ aquistano il parma ? non hanno soldi altro che balle e lei in tv mi sembra un bel menagrano oltre che frigido come lei spesso ammette di essere

    • Menagramo lo dirà a qualcun altro. Io sono frigido e realista come da mio dovere deontologico professionale. Si faccia incantare dal prossimo leonardi di turno se si vuole sentire dire solo quello che le piace sentire. In 40 anni di carriera non ho mai fatto nulla per attirare simpatie contando delle balle r,mi sono costruito la mia credibilità con l’onestà e col dire le cose scomode. Saluti
      Gmajo

      • si appunto da bastian contrario lei basta dire il contraro degli altri ed e’ contento

        • Vedo che stasera i provocatori non mancano… Buon divertimento… Ma io nun ce casco…

          Io non dico il contrario degli altri. Io dico quello che la mia coscienza mi suggerisce.

          Saluti

    • Galloppa???Bisogna pagarlo pet andare via.

      • si infatti ha gia trovato squadra scantot nador

      • lo prende il toronto informati legi almeno statdiotrdini

        • Se poi lo pagano….se va via perché reciso il contratto non si preme un bel niente.

          • prende

  • Però vederla andare d amore e d accordo con Boni è stato un duro colpo… Non ci volevo vedere!

    • Prego: io non vado d’amore e d’accordo con nessuno. E’ quel saltimbanco che mi prende dalla giacchetta e mi trascina dalla sua parte.

      Ma io di parti non ne ho perché sono un socialdemocratico che spinge avanti al centro contro gli opposti estremismi…

      Al di là delle citazioni musicali, il fatto è che io, che cerco sempre di essere realista e di dire le cose come stanno, ho cercato di spiegare la posizione dei compratori che secondo i superficiali, il popolino e i populisti sarebbero qui solo per prendere per il culo i tifosi o avere chissà quali esigenze. Il concetto che è già una pazzia spendere 30 milioni per il Parma a Boni è piaciuto perché secondo lui sarei passato dalla sua, che vuole la D. Io, invece, volevo solo esporre il punto di vista, che trovo assai condivisibile, di entrambe le cordate secondo cui è da pazzi rischiare di spendere il doppio per via dei rischi sottesi alla determinazione “audace” del debito sportivo da parte dei Curastars. Problemi che i compratori rimarcano oggi, ma che il sottoscritto, o gli autori di stadiotardini.it. – cercando di fare analisi che vadano al di là del nostro naso, o del voler raccogliere il consenso popolare di chi ci segue, o del far piaceri a qualcuno (o semplicemente abbeverarsi acriticamente a una fonte di cui ci si fida ciecamente) – avevano già proposto settimane addietro, indicando come criticità i famosi 5 milioni di euro dell’elemosina di Lega e Figc (fui io a fare la domanda a Tavecchio se fossero restituibili o meno) che non si sa se siano debiti sportivo o meno; i debiti vs estero (sempre io ne feci domanda ad anedda il 30 maggio scorso); la non corresponsione di incentivi all’esodo di chi, pur di proprietà del Parma non ha giocato in questa stagione con la gloriosa maglia crociata. Tutte interpretazioni magari lecite, o di cui i curastars, assistiti da costosi e qualificati studi legali (tra cui l’ultimo aggiunto l’avv. Grassani, di cui stadiotardini.it per primo ha rivelato la presenza nel collegio), avranno ricevuto rassicurazioni, ma che restano di controversa interpretazione e aprono a contenziosi che potrebbero riguardare non solo la Curatela ma anche la newco.

      Quindi, caro Simone, andavo d’amore e d’accordo con me stesso…

      Cordialmente

      Gmajo

  • Alle 10 di domattina l udienza del giudice

  • Direttore non ho seguito la puntata leggendo i vari siti ho percepito un lieve ottimismo rispetto alle ultime 48 ore,leggendo i suoi commenti mi pare che non è di questo avviso,ha avuto altre notizie negative?premettendo che mi sono rassegnato per non rimanerci male come l’ultima asta

    • Io sono realista. Nonostante le turbolenze delle ultime 48 ore non ho mutato la percentuale del 50%
      Eviterei però le stucchevoli sintesi nel definirmi secondo le volte ottimista o pessimista superficialmente. Vi invito a farvi una vostra consapevolezza prestando attenzione alle motivazioni che nei miei interventi non mancano mai.
      Cordialmente
      Gmajo

    • La percentuale del 50,% è una percentuale non data,è alla Ponzio Pilato.Lei glissa direttore è il mago delle GLISSATE.

      • Perché questo giochi da bambini scemi li lascio a lei e a boni

  • Secondo voi direttore ci sono possibilità che domani dopo la decisione del giudice Rogato la federazione possa dare le giuste garanzie ai compratori?

    • sicuramente prenderanno atto delle decisioni del giudice e ad esse si adegueranno. Ma una certa tipologia di garanzia che vorrebbero gli aspiranti compratori dubito siano in grado di darla.

      Inoltre, per non saper né leggere né scrivere, baraldi ha insistito affinché la ratifica federale del timbro di Rogato sul lavoro dei Curastars passi attraverso un Consiglio Federale, e non solo per bocca di Tavecchio.

      Cordialmente

      Gmajo

      • Silvio B il cinese

        vabbè, ma non serviva Baraldi per questa banalità, è una cosa ovvia e scontata anche da sola
        e proprio perchè c’è di mezzo l’eventuale ratifica del consiglio federale, dove il Parma non ha molti amici, che la vedo dura….

  • Secondo lei direttore la giornata di domani può risultare determinante? Secondo me no,nel senso che ben che vada il debito rimane di 22 milioni, ma il punto fondamentale è tutto ciò che ci gira intorno, come le possibili cause che potranno arrivare in futuro da società estere o come le grande che potranno arrivate dai giocatori vittime dei tagli. Nel peggiore dei casi il debito aumenta,ea seconda di quanto aumenterà domani potrà di essere una giornata decisiva, ma in negativo. Tavecchio non lo nominò perché a lui non credo.. Ci sono andato vicino?

  • Majo unico vero giornalista! Ascoltandolo parlare si riescono a capire davvero le cose. C’è un filo logico e corretto guidato dall’onesta e dalla semplicità di chi fa bene e professionalmente il proprio mestiere. Meno male che c’è ancora chi cerca di fare informazione seria.

    Tony buZ

    • Grazie mille, Tony. Meno male che ci sono lettori e spettatori che sanno cogliere gli ingredienti del mio modo di essere e di lavorare. Quando leggo certa gente come Amilcare Tojatti o altri similari mi cascano le braccia: come se dietro a quello che dico o faccio ci fosse un doppio fine. Capisco che certa gente sia avvezza a muoversi così, ma non è certo nel mio stile. A seconda di quel che dico mi affibbiano velleità di ambire all’ufficio stampa del Parma o con Corrado o con Piazza o con la D. In realtà io non mi offro con nessuno, scrivo e dico quel che reputo giusto nel rispetto di chi mi segue e di chi mi stima, lasciando ad altre formichine di muovesi come preferiscono. Non nascondo che dopo sei anni senza lavoro retribuito avrei bisogno di rientrare nel mondo produttivo, ma sogno uno stadiotardini.it partecipato dalla gente.

      Di nuovo grazie

      Cordialmente

      Gmajo

  • reggiano 87

    scusa ma stasera boni sbaglio o era più fumato del solito?? ogni settimana peggiora , ma non è che prende qualcosa prima di andare in onda?

      • reggiano 87

        no non sto scherzando ma perchè si e pitturato la mano?? ma lo sa che è in una trasmissione televisiva e non al circo?

  • Silvio B il cinese

    buongiorno signor Majo, è vero che si avvicina il 22, giorno campale per le sorti del Parma, ma non è lontano nemmeno il 30, dead line che lei ha fissato per il “salvataggio” di stadiotardini.com, posso chiederle se su questo fronte ha delle novità? Qualche cordata (che vanno così di moda) di è fatta avanti? O dovranno trattare con la costituenda curatella? (si scherza eh!!!)
    Grazie e saluti

    • Avevo prorogato l’esercizio provvisorio al 15 luglio dopo che qualcuno aveva pesantemente criticato il fotoservizio su rosy maggiulli non vedendo l’ora che tirassi giù la saracinesca… Scherzi a parte: intanto vediamo come va a finire per il Parma, poi penseremo a come dare nuova vita a stadiotardini.it, previo allargamento della base sociale con una sorta di azionariato popolare.
      Cordialmente
      Gmajo

      • un bel sogno il suo, signor Majo ma, detto tra noi, temo che tale resterà
        oltretutto, a occhio, ci vedo anche qualche complicazione burocratica e fiscale ma, soprattutto, per esperienza personale, so che gestire una “ammucchiata” di soci o simili è uno stress tale che poi uno si chiede chi glielo ha fatto fare
        piuttosto perchè non valuta la possibilità di vendere direttamente il sito, magari a qualche editore locale o meno, restandone ovviamente il dominus?
        secondo me, tecnicamente, sarebbe la soluzione più pratica e, anche per lei, la più efficace
        in ogni cazo in bocca al lupo (o in culo alla balena, faccia lei)!!!!

  • ornitorinkostanko

    Lugaresi ha la Finanza in casa Cesena per tutta una serie di reati (appropriazione indebita, tra l’altro).
    Avrebbe ben altro da ciarlare e farsi i cazzi suoi, anzichè venire a rompere i maroni a noi.

  • ps: ovviamente volevo scrivere “in ogni caso in bocca….” e non “in ogni cazo in bocca…”
    lapsus imperdonabile!!!!!
    mi scusi 😀

  • Sono appena arrivata e sto leggendo le provocazioni? di tanti nei suoi confronti..nessuno qui le prende sul serio mi creda …sono persone “diversamente” frustrate nella loro vita per cui questi sfoghi verso qualcuno che ovviamente vedono superiore a loro è una specie di vendetta … mi sembra che sia terapeutico 😉 per cui prendiamoli per quello che sono. Non ha bisogno del mio attestato di stima.. lei è un professionista vero.. e tutta la mia famiglia si unisce a me… continui sempre così..grazie

  • Il Marcello della Parmigjanità

    Non abbandoniamoli ke hanno retto il giuoco al Ghiro x tanti anni e adesso nn possiamo abbandonarli nell’avtostrada x andare in ferie. Però allora facciamogli la castrazione. PS: forse cercano alla COPPADOR, provate andare a vedere li

I commenti sono chiusi.